Il centrodestra riunito fa paura al M5S

ROMA - Annuncio a sorpresa del centrodestra dell'accordo sulle prossime elezioni regionali. "Il Centro-destra - si legge in una nota congiunta diffusa al termine dell'incontro a tre fra Salvini, Berlusconi e Meloni - si presenterà unito a tutte le prossime competizioni elettorali a partire dalle elezioni regionali di Piemonte, Abruzzo, Basilicata, Sardegna con l'individuazione di un candidato condiviso, così come in tutti altri appuntamenti amministrativi".

La nota prosegue: "Nel solco di un'esperienza consolidata premiata dai risultati del buongoverno in tutte le realtà che amministra, il centrodestra ribadisce e rilancia con l'incontro di oggi la sua natura di coalizione politica unita da valori comuni".

E infine: "Nell'attuale situazione politica, specie in vista della prossima legge di bilancio, deve continuare a manifestarsi sia da chi è al Governo come da chi non ne fa parte, la precisa volontà di contribuire nell'interesse dell'Italia a trasformare in atti dell'esecutivo i principali punti del programma di centrodestra votato dagli elettori".

Di Maio: "Aumenteremo l'iva? E una fake news"

ROMA - "È una fake news che aumentiamo l'Iva, non è assolutamente vero". Sono le parole del ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio, nel corso di un'intervista a Radio24. Il governo - ha aggiunto il vicepremier - non permetterà che i soldi entrano da una finestra e escano dall'altra: "non è il gioco delle tre carte".

Il governo ha promesso che sterilizzerà l'aumento dell'Iva e "lo dobbiamo fare".

Il ministro risponde invece con una battuta alla domanda sulle mancate deleghe alla viceministra all'Economia Laura Castellei: "Si vede che hanno avuto molto da fare al ministero dell'Economia per il taglio delle spese inutili. Lei e Massimo Garavaglia - ha evidenziato Di Maio - stanno lavorando dal primo giorno e sono pienamente operativi al di la delle deleghe".

Roma, tentato stupro a una barista

di PIERO CHIMENTI - Una barista di 50 anni di Monte Mario è stata aggredita da un extracomunitario, dopo che poco prima era stato allontanato dalla donna per essersi denudato nel locale. La violenza è scattata quando la la vittima stava sistemando le ultime cose nel bar per procedere alla chiusura. Portata con la forza nel retrobottega l'uomo le ha strappato i vestiti di dosso mentre teneva stretto ai suoi denti il mignolo della donna per evitare che potesse scappare.

Solo la prontezza della vittima che ha sferrato una gomitata con tutte le sue forze all'aguzzino ha impedito che la situazione potesse ancor di più degenerare. Soccorsa è stata trasportata al Gemelli per ricevere le cure del caso, mentre la polizia sta cercando il presunto stupratore che risulterebbe di nazionalità tunisina e cugino di uno dei clienti che si erano presentati al bar quella sera.

Addio a Inge Feltrinelli, l'ultima regina dell'editoria

MILANO - E' scomparsa questa notte a Milano all'età di 87 anni Inge Feltrinelli, moglie di Giangiacomo, fondatore dell’omonima casa editrice. Figlia di ebrei tedeschi immigrati dalla Spagna, aveva sposato Giangiacomo nel 1960. Era stata soprannominata la "regina dell'editoria".

“I libri sono tutto, i libri sono la vita, ed è stata una vita circondata da libri, librai, editori, scrittori e lettori quella di Inge Schönthal Feltrinelli, Presidente della Casa editrice Giangiacomo Feltrinelli e icona della cultura del ‘900, che ci ha lasciati oggi all’età di 87 anni”, ha comunicato la casa editrice.

Che la ricorda come “fonte quotidiana di ispirazione per le attività dell’intero Gruppo, Inge Feltrinelli è stata la guida più esigente e lo sguardo più innovativo, l’entusiasta promotrice di nuove attività come la diga più invalicabile a difesa dell’indipendenza e dell’autonomia della cultura".

Vaccini: Campania e Basilicata non in regola

di PIERO CHIMENTI - I Nas stanno controllando le certificazioni e autocertificazioni riguardanti gli studenti dagli asili fino agli istituti comprensivi in tutta Italia. Su circa 1500 istituti scolastici, dall'inizio di settembre, sono risultati 55 le certificazioni risultate false. Tra le Regioni con maggiori irregolarità ci sono Compania con 15 e Basilicata con 12.

Turismo: ad agosto 2018 record di turisti a Roma

Nel mese di agosto 2018 la città di Roma ha tagliato il traguardo di 1.018.288 arrivi e 2.577.8003 presenze turistiche, in crescita del 3,45% e del 3,25% rispetto allo stesso mese del 2017, stando ai dati dell'Ente Bilaterale Territoriale Turismo Regione Lazio. Significativa l’incidenza dei visitatori stranieri.

"Nel solo mese di agosto, il tasso d’internazionalizzazione della domanda turistica capitolina è schizzato all’82,09%. Stiamo polarizzando sempre più visitatori provenienti da mercati emergenti, in particolar modo dalla Cina, che è entrata ufficialmente a far parte della nostra top ten dei turisti stranieri" ha dichiarato Carlo Cafarotti, Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale "A settembre-ottobre prossimi - secondo i trend delle prenotazioni effettuate nelle strutture alberghiere della capitale - i cinesi a Roma aumenteranno del +4% in fatto di arrivi e +5% in termini di presenze. È un target su cui puntiamo moltissimo: entro il 2020 la Cina sarà il Paese con il maggior numero di turisti all’estero. L’anno scorso 135 milioni di cinesi hanno viaggiato fuori del Paese, fra quattro anni lo faranno in 700 milioni. Noi vogliamo che scelgano noi. In tal senso, lavoriamo a stretto contatto con l’Aeroporto di Fiumicino, gatheway europeo per la Cina, con le Associazioni di settore e con i nostri professionisti di filiera. Ma anche attraverso la nuova sinergia stabilita grazie al Programma europeo International Urban Cooperation, che vedrà impegnate Roma e tre città cinesi nello scambio integrato sui temi di smart city, mobilità, efficientamento energetico, sviluppo e turismo".

Trend positivo anche per la fascia del lusso, che rispetto al mese di agosto 2017 registra in totale un aumento del 4,68% in termini di arrivi e del 4,64% in fatto di presenze. Di gran lunga la miglior performance di settore.

Firenze: a Palazzo Strozzi la mostra "The Cleaner" di Marina Abramovic

"La mostra di Palazzo Strozzi copre 50 anni del mio lavoro, un lungo periodo e 12 di questi anni li ho passati con Ulay con il quale ho condiviso una storia d’amore e l’attività di lavoro che si è conclusa sulla Muraglia Cinese con un video divenuto virale" ha dichiarato l’artista serba, naturalizzata statunitense, Marina Abramovic, durante la presentazione della mostra ‘The Cleaner’, allestita dal 21 settembre al 20 gennaio 2019 a Palazzo Strozzi a Firenze.

"E’ meraviglioso essere in Italia. L’Italia è sempre stata estremamente importante per me fin da bambina quando prendevamo il treno per andare a Trieste a comprare i jeans. Allora da noi avevamo il comunismo, non avevamo soldi ed eravamo felici di venire in Italia. Non possiamo chiudere gli occhi davanti alla tecnologia. Fa ormai fa parte della nostra vita e non c’è niente di male in questo, quello che non va è il modo in cui la utilizziamo. Dobbiamo cercare di capire come usarla, usarla al meglio, senza che sia la tecnologia ad utilizzare noi. Una cosa che voglio chiarire è che per me Instagram non è arte. La mia prossima performance la farò nel 2020 alla ‘Royal Academy’ e non mi sento di dire niente al riguardo perché non voglio che porti sfortuna".

Infine, il direttore generale della Fondazione ‘Palazzo Strozzi’, Arturo Galansino, ha annunciato che Marina Abramovic è la prima artista donna a cui è stata dedicata una mostra nella storia di Palazzo Strozzi a Firenze. La mostra ‘The Cleaner’ riunisce cento opere dell’artista serba, offrendo una panoramica sui lavori piu’ famosi della sua carriera dagli anni Sessanta agli anni Duemila, attraverso video, fotografie, dipinti, oggetti, installazioni e la riesecuzione dal vivo di sue celebre performance.

Istat: "Ad agosto 2018 cassa integrazione -43%"

ROMA - "Ad agosto 2018 il numero di ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate è stato pari a 11,2 milioni, in diminuzione del 43% rispetto allo stesso mese del 2017 (19,6 milioni)" ha dichiarato l'Inps in una nota.

"Le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate ad agosto 2018 sono state 4 milioni. Un anno prima, nel mese di agosto 2017, erano state 6,2 milioni: di conseguenza, la variazione tendenziale è pari a -35,5%. In particolare, la variazione tendenziale è stata pari a -43,1% nel settore Industria e -11,8% nel settore Edilizia. La variazione congiunturale registra nel mese di agosto 2018 rispetto al mese precedente un decremento pari al 46,7%. Il numero di ore di cassa integrazione straordinaria autorizzate ad agosto 2018 è stato pari a 7,1 milioni, di cui 4,1 milioni per solidarietà, registrando una diminuzione pari al 38,7% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente, che registrava 11,7 milioni di ore autorizzate. Nel mese di agosto 2018 rispetto al mese precedente si registra una variazione congiunturale pari al +3,1%. Gli interventi in deroga sono stati pari a circa 8 mila ore autorizzate ad agosto 2018 registrando un decremento del 99,5% se raffrontati con agosto 2017, mese nel quale erano state autorizzate 1,7 milioni di ore. La variazione congiunturale registra nel mese di agosto 2018 rispetto al mese precedente un decremento pari all'81%".