Visualizzazione post con etichetta CRONACA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta CRONACA. Mostra tutti i post

Muore in ospedale per errata trasfusione

VIMERCATE (MONZA) - Dramma per una donna di 84 anni morta a seguito di una presunta errata trasfusione di sangue, venerdì scorso all'ospedale di Vimercate, in provincia di Monza. Il plasma potrebbe essere stato scambiato con quello di un altro paziente.

L'ospedale ha confermato il decesso della donna e di aver immediatamente allertato la Procura di Monza, parallelamente all'avvio di un'indagine interna.

Il ministro della Salute Speranza ha inviato gli ispettori del Centro Nazionale Sangue per indagare sul decesso.

Gabriel Natale Hjort rimane in carcere


ROMA - Resta in carcere Gabriel Christian Natale Hjorth, il californiano accusato di concorso nell'omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega assieme al connazionale Finnigan Lee Elder. 

Il ventenne, d'accordo con i suoi difensori, ha rinunciato al ricorso davanti al Riesame che avrebbe dovuto valutare questa mattina la richiesta di modifica o revoca della misura cautelare decisa dal gip a fine luglio.

La decisione dei difensori di Hjorth è legata al fatto che la procura ha depositato soltanto tre giorni fa l'informativa dei carabinieri relativa all'estrapolazione di dati dal cellulare dell'arrestato, attività di indagine che però non è ancora conclusa. 

Capi ultrà juventini arrestati per estorsione

TORINO - La Polizia di Stato di Torino, coordinata dal Gruppo criminalità organizzata della procura, ha eseguito un blitz nei confronti delle frange ultrà della Juventus. Nell’ambito dell’operazione denominata “Last Banner”, la Digos di Torino ha eseguito 12 misure cautelari nei confronti dei capi e dei principali referenti dei “Drughi”, di “Tradizione-Antichi Valori”, dei “Viking”, del “Nucleo 1985” e di “Quelli.. di via Filadelfia”, indagati a vario titolo per associazione a delinquere, estorsione aggravata, autoriciclaggio e violenza privata.

Sono state eseguite anche 39 perquisizioni con la collaborazione delle Digos di Alessandria, Asti, Como, Savona, Milano, Genova, Pescara, La Spezia, L’Aquila, Firenze, Mantova, Monza, Bergamo e Biella, nei riguardi di 37 fra i principali referenti dei gruppi ultrà in questione (ed anche del “N.A.B. – Nucleo Armato Bianconero”), indagati nell’ambito della stessa indagine.

Secondo la Procura, i capi ultrà della Juve avevano "posto in essere una precisa strategia estorsiva" nei confronti della società bianconera. Strategia di cui esistono "incontrovertibili elementi probatori". E' quanto emerso dalle indagini della Digos durate oltre un anno e partite da una denuncia presentata dalla stessa Juventus.

In particolare - secondo gli investigatori - "l'interruzione, alla fine del campionato 2017/18, di alcuni privilegi concessi ai gruppi ultrà ha infatti determinato, sin da subito, una 'reazione' dei leader storici che, hanno definito una capillare strategia criminale per 'ripristinare' quei vantaggi soppressi ed affermare nuovamente la posizione 'di forza' nei riguardi della Juventus".

Migranti: 3 fermi per torture

PALERMO - E' stato disposto dalla Dda di Palermo il fermo di tre persone accusate di sequestro di persona, tratta di esseri umani e tortura. L'accusa è di aver trattenuto in un campo di prigionia libico decine di profughi pronti a partire per l'Italia. Testimoni che li hanno identificati hanno raccontato di essere stati torturati, picchiati e di aver visto morire compagni di prigionia.

Al momento del fermo si trovavano nell'hotspot di Messina. 

I tre gestivano per conto di una organizzazione criminale un campo di prigionia a Zawyia, in Libia, dove i profughi pronti a partire per l'Italia venivano tenuti sotto sequestro e rilasciati solo dopo il pagamento di un riscatto. 

Le accuse per i fermati vanno a vario titolo dall'associazione a delinquere finalizzata alla tratta di persone, alla violenza sessuale, alla tortura, all'omicidio e al sequestro di persona a scopo di estorsione. 

Niente affitto ai meridionali: "Sono salviniana"


di PIERO CHIMENTI - Brutto episodio che ha il sapore amaro di razzismo quello accaduto a Robecchetto, dove una ragazza di 28 anni, dopo aver individuato la casa dei propri sogni in cui andare ad abitare in affitto, per stare vicino alla propria ragazza, dopo gli accordi presi con la proprietà a cui mancava solo la sottoscrizione del contratto, si vede rispondere dalla proprietaria che ha cambiato idea e di volerla vendere. 

Nella discussione interviene anche la mamma della proprietaria, che rincara la dose dicendo all'aspirante affittuaria che la vera regione per cui non le vuole dare casa è perché è di Foggia, ritenendo che nella sua casa i meridionali non debbano entrarci. Alla minaccia della ragazza foggiana alla denuncia dell'accaduto, la signora ha risposto di essere salviniana e di essere stata addirittura in prima linea ai tempi di Bossi.

Prende a schiaffi minorenne disabile, video finisce su Fb

(foto generica)
CATANIA - Nuova storia di violenze su disabili dal Sud Italia. Prende a schiaffi un minorenne disabile e gli altri ragazzi presenti ridono e filmano la scena. Il video è stato scoperto dalla polizia postale di Catania che ha individuato l'autore dell'aggressione. Si tratta di un 15enne che è stato denunciato per percosse nei confronti di un disabile. 

Il minorenne è stato convocato dalla polizia e alla presenza dei genitori ha ammesso le sue responsabilità, ma cercando di sminuire l'accaduto, riconducendolo a uno 'scherzo'. La sua posizione è al vaglio della Procura per i minorenni di Catania.

In corso le indagini per risalire all'autore del video e su chi lo abbia pubblicato sul social network.

Avellino, rogo in azienda: "Stato d'emergenza"

AVELLINO - Fiamme alla Igs di Avellino, un'azienda insediata nel Nucleo industriale che produce contenitori in plastica per batterie automobilistiche. L'incendio si è sviluppato poco dopo le 13.30 nel piazzale esterno all'azienda dove erano state stoccate le produzioni. Non ci sono notizie di feriti o intossicati.

Il prefetto di Avellino, Maria Tirone, ha convocato il Centro di coordinamento soccorsi-stato di emergenza. Un'alta nube nera, visibile da tutta la città, si è alzata, mentre numerose squadre dei Vigili del Fuoco si stanno adoperando per circoscrivere e spegnere le fiamme.

Sono state evacuate a titolo precauzionale le aziende vicine e particolari misure di sicurezza sono state messe in atto per impedire che le fiamme si possano propagare ad una stazione di servizio carburanti che si trova a poche decine di metri dall'Igs.

Ad intervenire sul posto anche i tecnici dell'Arpac per valutare le sostanze tossiche rilasciate nell'aria e nell'ambiente circostante.

Roma, caos in metro: passeggeri a piedi in galleria per un guasto

ROMA - Momenti di caos nella metro a Roma, dove alcuni passeggeri hanno dovuto camminare diversi metri sotto la galleria della metropolitana a causa di un guasto. E' quanto segnalato da alcuni passeggeri, i quali hanno riferito che i vagoni sono stati evacuati a causa di problemi tecnici.

Il treno si è fermato nella galleria tra le fermate della linea B, Circo Massimo e Colosseo. Per raggiungere quest'ultima, i passeggeri sono poi scesi - in centinaia secondo quanto riferito - a piedi in galleria, illuminata dalle luci di emergenza. A riferisce Atac su twitter, la linea B è bloccata tra Castro Pertorio e San Paolo.

Disagi anche lungo la Metro A a Termini, dove per quasi due ore banchine e scale mobili sono rimaste al buio per un problema all'impianto di illuminazione.

Asportano stomaco per errore: a processo chirurghi


di PIERO CHIMENTI - Due chirurghi hanno diagnosticato un tumore maligno allo stomaco ad una donna di 53 anni, con la conseguente asportazione dell'organo. La diagnosi, però, è risultata completamente sbagliata e quindi l'operazione non era necessaria. Per tale motivo i medici dell'Irccs Multimedica di Sesto San Giovanni sono finiti sotto processo con la donna che si è costituita parte civile.

Dramma in crociera: sviene, batte la testa e muore a 33 anni

ROMA - Si è conclusa in tragedia una crociera per Matteo Sartori, 33anne, nato a Piove di Sacco e residente a Fossò, tagliatosi durante la cena. Il giovane, mentre stava raggiungendo la stanza per medicarsi, è caduto battendo la testa.

Il giovane, assieme alla fidanzata Sonia Marcato, aveva deciso di trascorrere una meravigliosa vacanza, ma la sera del 7 settembre mentre si trovavano nella sala da pranzo della nave il giovane si è ferito con un coltello al dito. Ha deciso di tornare in cabina per medicarsi, poco dopo la fidanzata lo ha seguito. 

Ed è qui che Sonia lo trova riverso a terra ai piedi di una scala, caduto probabilmente a causa di uno svenimento. La nave si trovava poco lontano dalla costa dell'Albania e il giovane è stato trasportato all'ospedale dove pochi giorni dopo il suo cuore si è fermato. In un gesto di estrema genorisità la famiglia ha deciso di donare i suoi organi.

Puglia: ucciso a coltellate per non aver dato la precedenza

ANDRIA - Dramma nella Bat, dove un uomo di 28 anni di Trani, Giovanni Di Vito, è deceduto dopo essere stato accoltellato durante un litigio per una mancata precedenza ad una rotatoria ad Andria. Il dramma si è consumato in serata in via Puccini, poco distante dal centro della città. 

Indaga sull'accaduto la polizia che sta verificando quanto riferito da alcuni testimoni che hanno visto un automobilista a bordo di una Mercedes allontanatosi dopo il ferimento. 

Gli agenti stanno visionando anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona. Identificato e sottoposto a fermo un 50enne con precedenti penali, sospettato di avere ucciso il 28enne.

Incidente nel Pavese: muoiono 4 operai


PAVIA - Dramma nel Pavese, dove quattro operai hanno perso la vita in un incidente sul lavoro avvenuto oggi in un'azienda agricola di Arena Po. Lo rende noto il 118 che precisa che gli operai sono caduti in una vasca di liquami. Recuperati in breve tempo due corpi, mentre per gli altri due è stato necessario svuotare la vasca di decantazione dove tutti e 4 erano precipitati. 

Le 4 vittime, di origini indiane, sono due fratelli, che erano i titolari dell'azienda (un allevamento di bovini) e due dipendenti. I carabinieri stanno cercando di ricostruire l'accaduto e di capire come siano finiti nella vasca di decantazione. 

La Procura di Pavia indaga per omicidio colposo plurimo. L'ipotesi di reato, sulla quale sono in corso gli accertamenti da parte di magistratura e carabinieri, è emersa questa sera da fonti investigative.

Topi a scuola, monta protesta genitori

MILANO - Alunni rimasti a casa con i genitori che protestano davanti ai cancelli della scuola per il ritrovamento di escrementi di topi, immortalati da foto, nelle aule e nei corridoi ed anche topi morti in cortile. Monta il caso in una struttura di Milano che ospita due scuole primarie ed una secondaria di I Grado. 

"Nonostante il ritrovamento degli escrementi e l'appello via whatsapp dei docenti ai genitori di tenere i figli a casa, la direzione scolastica, dice un rappresentante di classe, non ha chiuso la scuola e ha disposto il regolare proseguimento delle lezioni". Monta la protesta dei genitori, che hanno diffuso le foto sugli escrementi dei ratti, che stanno facendo il giro del web.

Uccise e bruciò l'ex, condannato all'ergastolo


ROMA - E' stato condannato all'ergastolo Vincenzo Paduano, l'uomo che uccise e poi diede alle fiamme l'ex fidanzata Sara Di Pietrantonio il 29 maggio del 2016 in via della Magliana a Roma. A deciderlo i giudici della Corte d'Appello dopo che la Cassazione aveva disposto, nell'aprile scorso, un nuovo processo di secondo grado ritenendo il reato di stalking non assorbito da quello di omicidio come invece fatto nel corso del primo processo d'Appello conclusosi con una condanna a 30 anni.

Bimbo di 8 anni investito e ucciso

CASERTA - Dramma nel Casertano per un bambino di 8 anni, morto dopo essere stato investito domenica sera intorno alle 20,30 a Pietravairano. Il piccolo era staro immediatamente portato all'ospedale Santobono di Napoli in gravi condizioni, ma è morto nella mattinata di lunedì. Ad investirlo una donna che si è fermata e ha prestato soccorso. 

Secondo una prima ricostruzione, sembra che il bambino fosse con uno zio a chiacchierare dietro un camion fermo, quando improvvisamente il piccolo si è allontanato verso la strada mentre la donna passava con l'auto. Nei confronti della donna non è stato disposto arresto.

Sequestra ragazza e la violenta più volte

RAGUSA - Incubo a vittoria, nel Ragusano, per una ragazza del posto. Un giovane con precedenti, di 26 anni, l'ha fermata per strada chiedendole aiuto e raccontandole di aver litigato con la moglie, ma era una trappola per dare il via a una notte da incubo.

La malcapitata è stata violentata per tutta la notte dall'uomo, con precedenti per rapina e stupro. Dopo averla fermata con un pretesto, il giovane è salito sull'auto della ragazza e minacciandola l'ha portata in un luogo isolato dove l'ah stuprata. Poi, sempre sotto minaccia, l'ha portata in giro per ore abusando nuovamente di lei fino alla mattina seguente, quando, dopo averla rapinata, l'ha lasciata andare.

La vittima, sotto choc, è riuscita ad avvertire la famiglia che è corsa in suo aiuto e l'ha portata in ospedale. La Polizia, allertata, si è messa sulle tracce dell'uomo e lo ha arrestato.

Nel 2018 il giovane era già stato condannato per un episodio simile, ma aveva solo passato qualche giorno in carcere, poi era stato messo ai domiciliari ed infine era stato sottoposto all'obbligo di dimora

Scomparsi Piacenza: catturato Sebastiani. Trovato il corpo di Elisa

PIACENZA - E' stato catturato a Piacenza Massimo Sebastiani, l'operaio 45enne scomparso dal 25 agosto scorso, e accusato di aver ucciso l'amica Elisa Pomarelli. L'uomo si trova ora in caserma a Piacenza. 

Trovato anche il corpo della compagna uccisa. E' stato Sebastiani a condurre i militari sul luogo dove era stato occultato il cadavere della ragazza.

Figlio di Grillo accusato di violenza sessuale

di PIERO CHIMENTI - Ciro Grillo, figlio 19enne del noto comico cofondatore del Movimento Cinque Stelle, è stato accusato insieme a tre amici di violenza sessuale di gruppo da parte di una modella scandinava. Il rapporto, che secondo i giovani sarebbe stato consensuale, si sarebbe consumato nella villa del comico genovese in Costa Smeralda a fine serata. Un video potrebbe essere utile nella risoluzione dell'inchiesta.

Bambina si traveste da Samara: aggredita da passanti con bastoni e spranghe

di PIERO CHIMENTI - Poteva finire in tragedia lo scherzo di due donne trentenni, che avevano deciso di tirare un tiro mancino agli abitanti di Lesina, facendo travestire la figlia più piccola di una di loro in Samara di The Ring per mandarla in giro per il paese. La notizia ha fatto avuto un tom tom mediatico, con i ragazzi che si sarebbero armati per darle la caccia. Solo l'intervento dei Carabinieri, che hanno individuato la bimba con la madre e l'amica, ha evitato il peggio. Le donne sono state denunciate per procurato allarme.

Livorno, operaio cade da nave da crociera e muore

di PIERO CHIMENTI - Un marinaio di origini filippine, in servizio sulla nave da crociera Vision of the Seas, è morto mentre era impegnato nel servizio di muratura della nave, ferma nella banchina del porto di Livorno, quando per cause da stabilire è precipitato in un volo di 13 metri che non gli ha lasciato scampo. Sul corpo recuperato dai sommozzatori della Capitaneria di porto verrà effettuata l'autopsia per stabilire le cause della morte.