Visualizzazione post con etichetta POLITICA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta POLITICA. Mostra tutti i post

Servizio civile. Mazzuto: "Parere favorevole al decreto che disciplina i rapporti fra gli enti e gli operatori"

ROMA. "Abbiamo dato un parere favorevole sul decreto che disciplina i rapporti fra gli enti e gli operatori del servizio civile" lo ha dichiarato al termine della Conferenza Stato-Regioni l’assessore della Regione Molise Luigi Mazzuto (coordinatore della commissione politiche sociali della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome), "rappresentando però l’esigenza per il futuro di concertare preventivamente con le Regioni i provvedimenti in  materia, nel rispetto del principio di leale collaborazione".
"Abbiamo poi chiesto al Governo di dare attuazione alla norma in cui si prevede di aumentare la rappresentanza della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome da uno a tre rappresentanti nell’ambito della Consulta nazionale per il Servizio Civile universale. Una disposizione – ha concluso Mazzuto – contenuta, tra l’altro, proprio nel provvedimento relativo alle disposizioni integrative e correttive al decreto che istituisce il Servizio civile Universale".

Conte: "A distanza di mesi nessuna svolta a livello europeo sui migranti"

"Nonostante abbiamo raggiunto nuove conclusioni e affermato nuovi principi, a distanza di mesi continuiamo a non vedere nessuna svolta a livello europeo sui migranti" ha dichiarato il premier Giuseppe Conte, al termine dell'incontro con il presidente della Repubblica del Niger, Issoufou Mahamadou "L'Europa  rischia di franare sotto il peso del problema irrisolto dell'immigrazione, è una cosa seria, un rischio che io vedo serissimo. L'Italia vuole una Europa più forte, più responsabile, equa e solidale".

Di Maio: "Se la Tav non sta in piedi, si blocca il processo"

"Se dei tecnici ci dicono che quell'opera non sta in piedi, che senso ha portarla avanti? La soluzione migliore è sempre la più semplice: se la relazione ci dice che non sta in piedi, si blocca il processo" ha dichiarato il vicepremier Luigi Di Maio, rispondendo a una domanda dei giornalisti, a Strasburgo, sulla Tav "Il referendum? Lo chiedono i cittadini, ma non ho ancora capito in che modo si vuole celebrare, dove si raccolgono le firme, in quale sede comunale o regionale, l'unica cosa che so è che c'è un'analisi costi-benefici, se dice che l'opera non sta in piedi non si fa, punto".

Salvini: "Finalmente Cesare Battisti torna nelle patrie galere: giornata storica per l'Italia"

ROMA - "In diretta dall’aeroporto di Ciampino, finalmente l’assassino comunista Cesare Battisti torna nelle patrie galere. Giornata storica per l’Italia" ha dichiarato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, subito dopo l'atterraggio del Falcon 900 all'aeroporto di Ciampino che ha riportato in Italia Cesare Battisti dopo 37 anni di latitanza.

"Ci tengo a nome di 60 milioni di italiani a ringraziare le forze dell'ordine per questo sole, questa speranza, questa certezza, questa ritrovata fiducia nella giustizia. Il clima è cambiato, chi sbaglia paga. L'Italia è un Paese sovrano, libero, rispettato, rispettoso e rispettabile. E grazie al mutato clima politico a livello mondiale, dopo 37 anni finalmente finirà dove merita un assassino, un delinquente, un infame, un vigliacco che non ha mai chiesto scusa. Ringrazio il governo brasiliano, il presidente Bolsonaro e le autorità boliviane che hanno fatto in modo che questo lunedì fosse memorabile per tutti. Questo non è un punto di arrivo ma un punto di partenza. Sono sicuro che le nostre forze dell'ordine con la collaborazione dei servizi stranieri potranno riassicurare alla giustizia italiana e alle galere italiane altre decine di delinquenti e assassini che sono ancora a godersi la vita in giro per il mondo. Il nostro pensiero va ai familiari delle vittime che spero di abbracciare, incontrare e guardare negli occhi nei prossimi giorni al ministero dell'Interno. Lavoriamo ora su altre decine di terroristi e su alcuni abbiamo elementi positivi".

Europee, Di Maio: "In campo con un nuovo gruppo con al primo punto la democrazia diretta"

ROMA - Novità in vista Europee per il M5S. Ad anticiparlo è lo stesso Di Maio: "Sto creando un gruppo parlamentare a livello europeo che non avrà niente a che fare con il centrodestra e il centrosinistra. Avrà al primo punto la democrazia diretta". Così il vicepremier, sabato sera a Cagliari, durante un comizio in piazza San Cosimo, promosso in occasione della visita in Sardegna per la campagna elettorale per suppletive e regionali, a sostegno del candidato alla presidenza della Regione per il Movimento 5 Stelle, Francesco Desogus, e di quello alle suppletive alla Camera nel collegio di Cagliari, Luca Caschili.

"Siamo il primo governo in Europa - ha sottolineato il vicepresidente del Consiglio - ad avere un ministro per la democrazia diretta Riccardo Fraccaro".

Al comizio di ieri sera erano presenti circa 700 persone.

Si Tav: 30mila in Piazza Castello a Torino

TORINO - Al grido di "Sì Tav subito" i partecipanti partecipano all'imponente manifestazione di piazza Castello a Torino. Poco prima uno speaker aveva letto al megafono, tra gli applausi, i nomi di tutti i Comuni rappresentati, da Venezia a Sestriere. "Siamo più di trentamila, come l'altra volta", affermano gli organizzatori dell'evento ricordando la precedente manifestazione del 10 novembre.

"Per la seconda volta i cittadini sono in piazza. Questo è già un referendum", sostengono Patrizia Chiazza e Roberta Castellina, due delle cosiddette 'madamin' animatrici del falsh mob con l'ex sottosegretario Mino Giachino. "Ci fa piacere - sottolineano - che molte forze politiche abbiano deciso di aderire, Lega inclusa - aggiungono -. Noi però abbiamo chiesto che non ci siano bandiere di partito, perché la Torino-Lione è un'opera di tutti".

Presenti in piazza i governatori di Piemonte e Liguria, Sergio Chiamparino e Giovanni Toti, il Pd con Maurizio Martina. E ancora Forza Italia e un centinaio di sindaci.

"Oggi la Lega da' un segnale e Salvini ha messo le cose in chiaro. La politica di Salvini non è morbida con i grillini. Salvini sta facendo bene, ma questo governo è sbilanciato sui 5 Stelle". Lo ha detto il governatore della Liguria Giovanni Toti, riferendosi alla manifestazione pro Tav a Torino a cui partecipano anche i leghisti, Toti ripondendo a una domanda di Maria Latella durante 'L'intervista' su Sky Tg24. La giornalista aveva chiesto se Salvini doveva battere di più i pugni verso il M5s.

"Siamo qui a ribadire una posizione storica della Lega, che è sempre stata a favore delle grandi opere", ha detto il segretario del Carroccio in Piemonte, e capogruppo alla Camera del Carroccio, Riccardo Molinari, al suo arrivo in piazza Castello a Torino. "Dimostrano questa posizione i voti, le posizioni politiche, i programmi elettorali - aggiunge - non ultimo quello con cui siamo stati eletti il 4 marzo, che per il Piemonte punta sullo sviluppo di Terzo Valico e Tav per il suo rilancio".

Sulla realizzazione della Tav "se non c'è una sintesi all'interno del governo decidono gli italiani come è giusto che sia". A dirlo è il ministro dell'Interno Matteo Salvini arrivando al gazebo della Lega in corso Vercelli a Milano. "Nel contratto di governo - ha aggiunto Salvini - ci sono i referendum propositivi come in Svizzera, giustamente, quindi se sulla Tav non c''è un accordo politico la parola passa agli italiani. Ho ben chiaro in testa che voterei a favore dello sviluppo e della crescita".

Salvini: "Migranti Sea Watch in Italia dopo ricollocamenti in Europa"

ROMA - I migranti della Sea Watch arriveranno in Italia "dopo che dall'Italia saranno partiti i migranti che devono essere ricollocati in Europa". Lo sostiene il ministro dell'Interno Matteo Salvini al suo arrivo a un gazebo della Lega a Milano.

In tema di migranti, ha continuato, sui rimpatri "già siamo aumentati rispetto all'anno scorso; sia i rimpatri forzati, che quelli volontari assistiti, hanno un segno più davanti rispetto ai governi precedenti. Stiamo lavorando per chiudere accordi e siamo a buon punto con altri Paesi in cui è impossibile fare queste espulsioni, perchè i ministri che c'erano prima di me evidentemente passavano il loro tempo facendo altro".

Secondo il ministro "dobbiamo tornare al centro dell'Europa, politicamente ci siamo, grazie a questo governo siamo tornati centrali. Non a caso lunedì il commissario europeo all'immigrazione viene a Roma per parlare e di solito accadeva il contrario".

Reddito di cittadinanza: stop dopo un anno se non si accetta offerta congrua

ROMA - Prende forma il futuro reddito di cittadinanza. Dopo un anno se il beneficiario rifiuta un'offerta "congrua di lavoro" perderà il diritto. A prevederlo la bozza del decreto in cui si spiega che "decade dal reddito di cittadinanza chi rifiuta un'offerta di lavoro congrua, dopo averne già rifiutate due, ovvero, indipendentemente, dal numero di offerte precedentemente ricevute, rifiuta una offerta congrua dopo il dodicesimo mese di fruizione del beneficio".

Sempre nella bozza si apprende che "l'Inps è autorizzato a inviare comunicazioni informative mirate sul reddito di cittadinanza ai nuclei familiari che a seguito dell'attestazione dell'Isee presentino valori dell'indicatore o di sue componenti compatibili" con i criteri per riceverlo.

Martina: "Si ad una lista aperta alle Europee: guardo a Calenda"

"Sì a una 'lista aperta che si rivolga ai tanti democratici e riformisti' alle Europee" ha dichiarato Maurizio Martina, candidato alla segreteria del Pd, che apre a Carlo Calenda "So che insieme a tanti altri sta lavorando a un Manifesto di progetto e guardo con molto interesse a questo sforzo. Per me il simbolo del Partito Democratico e' un patrimonio di cui andare orgogliosi. Esprime l'impegno di migliaia di persone che si battono per un'Italia più giusta. Il punto non è rinunciarvi ma metterlo al servizio insieme ad altri per una grande battaglia per la nuova Europa contro i nazionalpopulisti di casa nostra".
"Il progetto è di costruire una lista unica delle forze sociali, civiche e politiche europeiste. Un fronte democratico che si riconosca nei valori europei e condivida un progetto di riforma profondo dell'Unione" ha dichiarato invece Calenda "Un progetto al quale chiede di coinvolgere 'non solo i partiti'"

Salvini: "Baglioni? Oggi c'è solo De André, non conosco altri"


MILANO - "Baglioni? Oggi per quanto mi riguarda la musica è Fabrizio De André". A dichiararlo il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, a margine dell'inaugurazione della sede dell'Ugl a Milano.

Conte: "Rinviamo il reddito di cittadinanza per poter fare le cose per bene"

ROMA - "Le ragioni del differimento del reddito di cittadinanza stanno nel fatto che vogliamo fare le cose per bene: non è concessione elettorale ma manifesto di questo governo" ha dichiarato il premier, Giuseppe Conte, agli Stati Generali dei consulenti del lavoro.

"Il differimento del reddito di cittadinanza alla settimana prossima, è dovuto al fatto che è un provvedimento molto complesso, ci stiamo lavorando da mesi e vogliamo farlo bene. Stiamo prevedendo un sistema integrato e stiamo acquisendo il parere della ragioneria, ma ciò non significa che ci sia alcun problema. Quello che interessa è la pubblicazione in gazzetta ufficiale. Sin dall'inizio abbiamo coniugato il concetto di lavoro stabile al concetto di dignità: senza lavoro ciascuno ha la propria dignità, ma quella sociale non può che prescindere dall' occupazione stabile. Stiamo impostando quota cento non solo come cosa giusta, per superare la Fornero, ma soprattutto per assicurare ricambio generazionale. Non anticipo dati ma posso dire che Eni, e non à la sola, mi ha anticipato nel 2019 per un lavoratore che esce ne saranno occupati due/tre".

Tav, Toninelli: "Opera va ridiscussa integralmente"

ROMA - Il ministro Toninelli interviene sulla vicenda Tav. Nel contratto di governo tra M5s e Lega c'è scritto "ridiscutere integralmente l'opera, quello che stiamo facendo per la prima volta consapevolmente". A sottolinearlo il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, ospite ad Agorà, parlando del Tav e delle polemiche di questi giorni. Quindi Toninelli ha continuato: questo "perché non voglio far spendere ai cittadini soldi che potrebbero essere spesi meglio"

Scienza: Grillo e Renzi firmano patto pro-vax

ROMA - "Oggi è successa una cosa molto importante: Beppe Grillo e Matteo Renzi hanno sottoscritto (insieme a molti altri), un patto a difesa della scienza. Perchè ci si può dividere su tutto, ma una base comune deve esserci. La scienza deve fare parte di questa base". A scriverlo su Facebook Roberto Burioni.

"Perchè non ascoltare la scienza - ha continuato l'accademico - significa non solo oscurantismo e superstizione, ma anche dolore, sofferenza e morte di esseri umani. Ha detto Albert Einstein che la "scienza, al confronto con la realtà, è primitiva e infantile. Eppure è la cosa più preziosa che abbiamo". Oggi sono molto contento, perchè due persone rivali e distanti sono d'accordo sul fatto che non possiamo permetterci di buttarla via".

Sea Watch: Ue disponibile ad incontrare l'Italia sui ricollocamenti


ROMA - Prove d'intesa tra Paesi dell'Ue e Italia sulla vicenda dei migranti delle ong sbarcati a Malta. Il commissario europeo agli Affari interni, Dimitris Avramopoulos, "è pronto a incontrare il governo italiano per discutere qualsiasi passo addizionale per fare avanzare le cose" sulla questione dei migranti. A dichiararlo la portavoce della Commissione, Natasha Bertaud, dopo che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato l'intenzione di incontrare Avramopoulos.

Intanto la Commissione ha anche respinto le accuse lanciate dal ministro dell'Interno, Matteo Salvini, sul mancato rispetto degli impegni da parte di altri Stati membri sui 220 migranti che dovevano essere ricollocati dopo il loro sbarco a Pozzallo la scorsa state: "Dei 220 ricollocamenti promessi, molti sono stati già condotti", ha detto la portavoce della Commissione, Natasha Bertaud.

E si mette in moto anche la macchina della solidarietà italiana per i dieci profughi sbarcati a Malta che arriveranno nel paese. "E' tutto pronto per l'accoglienza - fa sapere la Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia - abbiamo diverse strutture in grado di riceverli sia nel Nord Italia, in Piemonte, che a Scicli, in Sicilia, dove accogliamo famiglie e mamme con bambini. Andranno in strutture della Chiesa valdese e delle chiese evangeliche. Attendiamo di conoscerli, per ciascuno ci sarà un progetto personale", secondo Eugenio Bernardini, moderatore della Tavola valdese: "Ringraziamo chi, finalmente, ha contribuito a chiudere una pagina vergognosa e disumana della politica europea. Siamo felici di dare il nostro contributo e ci occuperemo di queste persone riconoscendo la loro dignità, come abbiamo sempre continuato a fare con tutti, anche con tanti italiani, di cui noi ci occupiamo quotidianamente", ha continuato il pastore.

Grillo: "Rendere pubblico il casellario giudiziario dei parlamentari italiani"

ROMA - "Realizzare uno strumento (ufficiale) collegato direttamente con la procura delle Repubblica Italiana, per i nostri eletti in parlamento: insomma, rendere pubblico il casellario giudiziario dei parlamentari italiani" ha dichiarato Beppe Grillo dal suo blog.

"I cittadini - prosegue Grillo - sicuramente ringrazierebbero: la proposta era una delle misure di punta del progetto di legge per la trasparenza del governo Macron anche se non è più stato inserita nel testo promulgato dal presidente nel 2017. Il casellario giudiziale (detto anche casellario giudiziario) è uno schedario istituito presso la Procura della Repubblica di ogni tribunale ordinario, con lo scopo di raccogliere e conservare gli estratti dei provvedimenti dell'autorità giudiziaria o amministrativa, in modo tale che sia sempre possibile conoscere l'elenco dei precedenti penali e civili di ogni cittadino. In Francia l'obbligo del casellario giudiziario per gli eletti in parlamento era una delle misure di punta del progetto di legge per la trasparenza del governo Macron. Tuttavia è risultato essere assente dal testo promulgato dal presidente il 15 settembre 2017. E così alcuni giornalisti francesi hanno realizzato un sito 'Politics Whatch' (uno strumento ufficioso) che tiene traccia delle attività passate o attuali degli eletti in Francia. È il frutto del lavoro di circa venti giornalisti, spinti dal desiderio di unire la propria attività professionale a un interesse pubblico: la diffusione di informazioni sull'illegalità nella vita pubblica. Tutte le informazioni presentate su questo sito provengono da archivi di stampa generali o legali. E allora, perché non realizzare lo stesso strumento (ufficiale) collegato direttamente con la procura delle Repubblica Italiana, per i nostri eletti in parlamento? I cittadini sicuramente ringrazierebbero", conclude Grillo.

Salvini, "Il Governo? Sta bene, non lo farò saltare"

ROMA - "Il governo sta bene. Abbiamo fatto una manovra economica dopo mille difficoltà, imposte dall'Europa. Abbiamo fatto un percorso di sei mesi complicato". Così il vicepremier Matteo Salvini in un'intervista ad Rtl 102.5. "Io non voglio fare saltare nessun Governo - ha continuato Salvini - e poi chi sarebbero i 'responsabili' disponibili? Quelli che cambiano casacca dopo sei mesi?". "Sono sciocchezze - ha detto il vicepremier in un'altra intervista stamane a Radio 24 con Maria Latella - lo leggo da sei mesi ma io se prendo un impegno con una persona lo porto fino in fondo, non mi interessano i sondaggi".

Cannabis: M5S presenta proposta di legge per legalizzarla

(Pixabay)
ROMA - Il senatore cinquestelle Matteo Mantero, tra i fedelissimi del presidente del Senato Roberto Fico, ha presentato una proposta di legge per la legalizzazione della cannabis annunciando che, data la contrarietà dell'alleato di governo leghista, cercherà voti in Parlamento perché venga approvato.

Il testo prevede:

"Partendo, come base, dal lavoro fatto nella scorsa legislatura dall'intergruppo parlamentare, ho depositato in Senato un disegno di legge in materia di legalizzazione della coltivazione, della lavorazione e della vendita della cannabis e dei suoi derivati", spiega Mantero, "in sostanza, quello che prevede il disegno di legge e che spero faccia partire un serio dibattito parlamentare è volto a:

consentire, a determinate condizioni, la coltivazione della cannabis, in forma individuale (fino a 3 piante) o associata (fino a 30 persone e dopo comunicazione alla Prefettura)
prevedere la liceità della detenzione di cannabis entro determinate quantità (15 grammi in casa e 5 grammi fuori), oltre a correggere la legge sulle infiorescenze, che ora vengono vendute nei cosiddetti "shop di cannabis light" per uso tecnico, prevedendone la possibilità di essere vendute per uso alimentare o erboristico (saranno soggette a tutti quei controlli dovuti e legati a quel tipo di attività) e innalzando la percentuale di thc che possono contenere fino all'1%
disciplinare le condotte illecite prevedendo una differenziazione di pena in relazione alla tipologia delle sostanze (droghe pesanti, droghe leggere).

Conte: "Sul tema dell'immigrazione bisogna coinvolgere tutti i paesi europei"

"Se si continua a procedere secondo convenienze nazionali, sul tema dell'immigrazione, non si avrà più un meccanismo di solidarietà, l'Italia è stata lasciata sola, da giugno a dicembre non si trova una soluzione concreta sulla redistribuzione dei migranti ma intanto l'Italia il problema, da sola, lo ha risolto, attenzione un domani le rotte saranno terrestri, pensare oggi al proprio orticello non si può, le cose si evolvono" ha dichiarato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante la registrazione di 'Porta a Porta' "L'Italia non viene meno alla richiesta di applicare un meccanismo condiviso di redistribuzione dei migranti ma deve coinvolgere tutti i paesi europei".

Sea Watch, l'Ue agli Stati membri: "Trattativa indegna, basta con i rinvii"

BRUXELLES - Sul caso dei 49 migranti a bordo di Sea Watch e Sea Eye “gli Stati membri ora devono dimostrare solidarietà concreta. Le persone a bordo devono essere sbarcate in sicurezza e senza ulteriori rinvii”. Così il portavoce della Commissione, Margaritis Schinas, dopo la discussione di ieri tra gli ambasciatori dell'Ue.

“I contatti continuano intensamente”, ha dichiarato Schinas, sottolineando che ieri sono stati fatti “progressi”. "Con gli scafisti e i trafficanti nessuna complicità". Lo ribadisce il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini sottolineando che sta lavorando "per diminuire ancora gli sbarchi, agevolare gli arrivi via aereo di chi scappa davvero dalla guerra con i corridoi umanitari e moltiplicare le espulsioni". Secondo i dati del ministero dal 1 gennaio ad oggi nessun migrante è sbarcato in Italia mentre nello stesso periodo dell'anno scorso sono stati 453.

Giungono intanto notizie dalla nave. "Per il diciottesimo giorno siamo ostaggio in mare dei governi europei. La situazione è tesa ma almeno tutti mangiano di nuovo": si tratta dell'ultimo messaggio giunto via Twitter dalla Sea watch questa mattina, riferito ai 49 migranti soccorsi da due navi, da 18 giorni in attesa di un permesso di sbarco in un porto europeo del Mediterraneo. Nelle scorse ore alcuni migranti avevano cominciato a rifiutare il cibo, esasperati dalle condizioni a bordo, ma oggi hanno ripreso a mangiare.

Calabria: in arrivo oltre 1 milione di euro per le biblioteche regionali

Sono state pubblicate, in Calabria, le graduatorie definitive dell’Avviso pubblico "Programma a sostegno al sistema bibliotecario calabrese per il 2018", finanziato con fondi del Piano di Azione e Coesione della Regione Calabria, per un importo complessivo di 1.143.538,07. In totale sono state ammesse a finanziamento 99 biblioteche, tra quelle comunali, diocesane, scolastiche e di interesse locale, quindi anche quelle appartenenti a fondazioni e associazioni culturali.
"Il finanziamento dei progetti delle biblioteche è un passo decisivo per rafforzare le politiche per la diffusione della lettura in Calabria" ha dichiarato l’assessore all’Istruzione e Attività Culturali Maria Francesca Corigliano "una regione in cui gli indici su questo versante devono necessariamente crescere. Per questo si conferma l’impegno della Giunta regionale, anzi si accresce, avendo aumentato le risorse dagli iniziali 800.000 euro messi a bando ad oltre 1.140.000 euro. Con i finanziamenti disposti, le attività del 2018 abbiamo sostenuto l’incremento della dotazione libraria, la digitalizzazione del patrimonio, l’accessibilità e la fruibilità, l’accrescimento del catalogo regionale disponibile su bibliotechecalabria.it, così come il potenziamento dei servizi al pubblico, la realizzazione di progetti sulla lettura e la conservazione dei beni librari. Ritengo sia molto importante sottolineare- prosegue- che per la prima volta sono state comprese anche le biblioteche scolastiche, per una specifica volontà politica di rafforzamento dei servizi connessi al libro e alla lettura per gli studenti calabresi. Tra i soggetti partecipanti al bando anche i sistemi bibliotecari territoriali che operano in ottica integrata e di rete e le principali biblioteche della regione, che sono istituzioni  di primo piano nell’offerta culturale in Calabria.  A tutti gli operatori del settore, che svolgono un lavoro di grande responsabilità sul territorio, talvolta in situazioni di difficoltà, va il mio plauso e il mio incoraggiamento. Le biblioteche costituiscono un luogo di cultura, di dibattito e confronto, di crescita per la società che dobbiamo salvaguardare, nelle città come nei piccoli centri. Finalità che condividiamo assieme al Presidente Mario Oliverio, con il quale riteniamo sia indispensabile guardare alle biblioteche come a presìdi irrinunciabili sul territorio, per cui ogni finanziamento si trasforma in un investimento sulla crescita delle comunità locali e di tutta la comunità regionale".