Visualizzazione post con etichetta ESTERI. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta ESTERI. Mostra tutti i post

Florida, 4 vittime dopo una rapina

MIAMI - Momenti di paura in Florida per una sparatoria tra alcuni banditi e la polizia: quattro in tutto le vittime al termine di una violenta rapina e un lungo inseguimento.

Morti - secondo i media locali - due dei rapinatori, l'autista del furgone Ups che era stato preso in ostaggio e il guidatore di un auto di passaggio colpito da un proiettile.

La sparatoria finale e' avvenuta a 32 chilometri di distanza dalla rapina, nella localita' di Miramar.
 

Pearl Harbour, 2 civili morti durante sparatoria

(ANSA)
PEARL HARBOR - Attimi di terrore a Pearl Harbour, la storica base navale a 13 chilometri da Honolulu, nelle Hawaii, che ospita la flotta statunitense nel Pacifico, dove nel primo pomeriggio un militare ha aperto improvvisamente il fuoco uccidendo due persone e ferendone una terza. Poi si è tolto la vita sparandosi alla testa.

L'episodio cade tre giorni prima del 78/mo anniversario dell'attacco aereo giapponese alla base: quel 7 dicembre 1941 in cui morirono oltre 2.300 americani e che segnò l'ingresso degli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale.

Nuova forte scossa 4.5 in Albania

(ANSA)
TIRANA - Trema ancora l'Albania. Una nuova forte scossa di assestamento di magnitudo 4.5 della scala Richter, è stata registrata pochi minuti fa nel paese. L'epicentro è stato individuato, secondo l'istituto sismologico albanese, pochi chilometri a nord di Durazzo. La scossa è stata avvertita anche a Tirana. Al momento non si hanno notizie di vittime o danni.

Londra: jihadista in libertà vigilata aggredisce passanti su London Bridge, 2 morti e 8 feriti

LONDRA - Si chiamava Usman Khan l'attentatore che ieri sul London Bridge ha accoltellato i passanti uccidendone due e ferendone altri tre, prima di essere a sua volta ucciso dalla polizia. Khan era stato rilasciato in libertà vigilata l'anno scorso, dopo aver scontato sei anni per reati di terrorismo. Khan era stato condannato nel 2012 e rilasciato a dicembre 2018 "su licenza", il che significa che avrebbe dovuto soddisfare determinate condizioni o sarebbe tornato in carcere.

di PIERO CHIMENTI - Scotland Yard ha isolato l'area di London Bridge dove Khan, fermato dalla polizia, ha accoltellato otto persone. Una vittima, quattro i feriti non in gravi condizioni, l'attentatore è stato ucciso.

Diversi testimoni hanno dichiarato di aver sentito colpi di pistola. La zona in passato è stata sfortunata protagonista di attacchi jihadisti.

Khan ha avuto una colluttazione con persone in abiti civili prima di essere neutralizzato della polizia, intervenuta pochi minuti dopo l'allarme scattato alle 14 ora locale circa, le 15 in Italia. Lo mostrano le immagini di un video rimbalzato sui media britannici, dove si vede un uomo per terra, presumibilmente l'aggressore, e alcune persone che sembrano essere passanti in lotta con lui.

Intanto il primo ministro britannico Boris Johnson è tornato a Londra per seguire da Downing Street gli sviluppi dell'attacco di London Bridge. Lo riferisce la Bbc.

Ambasciatore cinese contro parlamentari italiani

di PIERO CHIMENTI - L'ambasciatore cinese ha attaccato i parlamentari italiani di Fdi e Radicali, che hanno fatto una videoconferenza con Joshua Wong, definendo il loro comportamento da irresponsabile, in quanto Wong, a suo dire, avrebbe legittimato le violenze dei manifestanti ad Hong Kong.

Non si è fatta attendere la pronta risposta della Farnesina, che secondo l'Ansa, avrebbe rilasciato tali dichiarazioni:" Dichiarazioni quali quelle rese dal portavoce dell'ambasciata della Repubblica Popolare Cinese a Roma sono del tutto inaccettabili e totalmente irrispettose della sovranità del Parlamento italiano".

Albania: numero vittime sale a 50

(ANSA)
TIRANA - Sale a 50 il numero delle vittime del sisma di martedì in Albania Sono intanto terminate le ricerche di eventuali superstiti o corpi senza vita tra le macerie: ad annunciarlo questa mattina il premier Edi Rama, affermando che i feriti sono circa 2.000.

Secondo i dati preliminari diffusi dal premier albanese, circa 900 edifici a Durazzo e oltre 1.465 nella capitale Tirana hanno subito gravi danni.

Attentato nei Paesi Bassi: 3 feriti

di PIERO CHIMENTI - La polizia dà la caccia ad un uomo di carnagione scura sui 45-50 anni, che avrebbe accoltellato 3 persone, pare scelte casualmente, facendo piombare nel panico l'Aja. L'attacco con un coltello sarebbe avvenuto in Grote Marktstraat, via solitamente trafficata per lo shopping, che attualmente si trova blindata per permettere alla polizia olandese di procedere alle indagini. Ancora non si conosce se tale attentato sia di matrice terroristica o per mano di uno squilibrato.

Terremoto in Albania: vittime salgono a 49

TIRANA - Sale a 49 il numero delle vittime del potente terremoto che ha colpito l'Albania lo scorso martedì: a renderlo noto il ministero albanese della Difesa, precisando che le operazioni di ricerca proseguono solo tra le macerie di un albergo a Durazzo, dove si sospetta che si trovi un'altra persona.

Nuova forte scossa 5.1 in Albania

(ANSA)
TIRANA - Torna l'incubo terremoto in Albania dove un'altra violenta scossa di terremoto di magnitudo 5.1 ha colpito poco prima delle 12 il Paese. Scene di panico a Durazzo tra residenti e soccorritori nei pressi dell'hotel Miramare sbriciolato dal sisma di martedì scorso.

Intanto si fa sempre più grave il bilancio delle vittime delle scosse di questi giorni: secondo gli ultimi dati i morti sono 39. Lo reso noto questa mattina il premier Edi Rama.

Terremoto in Albania: vittime salgono a 39

(ANSA)
TIRANA - Aumenta di ora in ora il bilancio ufficiale del terremoto che ha colpito l'Albania. Secondo il premier Edi Rama le vittime sono salite a 39. Altri nove corpi, ha detto, sono stati estratti dalle macerie durante la notte. Tra le vittime, secondo Rama, ci sono anche quattro bambini di età da tre e otto anni e 17 donne. Finora si registrano 15 morti a Durazzo, 23 a Thumane e uno a Kurbin.

VIGILI DEL FUOCO ITALIANI TRA LE MACERIE - Tra i principali protagonisti dei soccorsi alla popolazione albanese, giunti a Tirana tra la sera di ieri e questa mattina, i 175 Vigili del Fuoco, molti dei quali già al lavoro tra Durazzo e Shijak.

A comporre il team 65 unità specializzate USAR (Urban Search and Rescue), 44 dalla Toscana e 21 dal Lazio, per la ricerca e il soccorso tra le macerie, sezioni operative da Puglia e Campania, integrate con personale medico dell’AREU della Regione Lombardia.

In Albania anche ingegneri e tecnici del Corpo nazionale esperti nella valutazione speditiva di strutture lesionate e analisi del danno a seguito di terremoto.

Forte scossa di terremoto a Creta

HANIA - Trema l'Isola di Creta. Una forte scossa di terremoto, che l'Ingv indica di magnitudo 6,0 sulla scala Richter, si è verificata in mare vicino all'isola di Creta. La scossa e' stata avvertita dalla popolazione anche in Italia, Turchia, Egitto e Libia. La scossa è stata registrata alle 9.23 di questa mattina 74 chilometri a nordovest della città di Hania ad una profondità di 56 chilometri. 

Non si segnalano feriti o danni, riporta Ekhatimerini, precisando che un certo numero di edifici è stato evacuato. La scossa è stata avvertita nel Peloponneso e in Attica. Parlando con i media greci il sismologo Efthymios Lekkas ha detto che il sisma non è in relazione con quelli che ieri sono stati registrati in Albania e Bosnia. 

Albania: vittime salgono a 30, proclamato oggi lutto nazionale

TIRANA - Sale a trenta il numero delle vittime del terribile terremoto di magnitudo 6.2 che ha devastato ieri l'Albania. Ieri sera due L'Italia ha inviato immediatamente aiuti e mezzi di soccorso. Proclamata per oggi una giornata di lutto nazionale in memoria delle vittime.

Intanto con il passare delle ore il bilancio delle vittime e dei danni si è via via aggravato e rimane ancora imprecisato il numero di dispersi ancora sotto le macerie. I feriti sono più di 600 e la città di Durazzo è sfigurata dal crollo degli edifici.


NUOVA FORTE SCOSSA A DURAZZO - Una nuova forte scossa di terremoto ha scosso nel primo pomeriggio la già martoriata Albania. La zona è a nord di Durazzo, la città più colpita e dove due hotel sono crollati. La nuova scossa registrata nel porto albanese è di 5 punti di magnitudo. Il sisma, secondo i dati dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano e del servizio geologico statunitense Usgs, ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro tra Shijak e Durazzo.

La scossa è stata sentita distintamente anche nella capitale Tirana, dove la gente è scesa in strada in preda al panico.

Il premier albanese Edi Rama ha parlato su Facebook di "momenti drammatici, in cui bisogna mantenere la calma e stare vicini l'uno all'altro per affrontare questo colpo", sottolineando che "tutte le strutture dello Stato sono operative per salvare ogni possibile vita".

Nuova scossa magnitudo 5.0 a Durazzo

(ANSA)
DURAZZO - Nuova forte scossa di terremoto scuote nel primo pomeriggio la già martoriata Albania. La zona è a nord di Durazzo, la città più colpita e dove due hotel sono crollati. La nuova scossa registrata nel porto albanese è di 5 punti di magnitudo.

Dresda, rubati gioielli da 1 miliardo di euro

di PIERO CHIMENTI - Un furto degno di Arsenio Lupin quello andato in scena nel Castello di Dresda, dove sono stati rubati dei gioielli del XVIII secolo, appartenuti al Principe Augusto, detto il Forte, di Sassonia.

Gli addetti alla sicurezza hanno assistito alla scena del furto dalle telecamere di sorveglianza, avvertendo tempestivamente la polizia, che per poco non è riuscita a sventare il furto, perdendo le tracce dei due fuggiaschi durante l'inseguimento.

Prima del furto sarebbe andata in fiamme la cassetta elettrica dell'illuminazione della strada che porta al museo, situazione ottimale che avrebbe favorito i ladri nel portare a segno indisturbati il loro colpo.

Terremoto in Albania: Farnesina attiva unità di crisi

ROMA - Albania travolta da un terremoto 6.5 e si mette in moto la macchina della solidarietà. "Dall'Italia sono partiti i primi aiuti. Il premier Conte ha inviato aerei con delle unità speciali": ad annunciarlo il premier albanese Edi Rama. Anche la Grecia ha inviato aerei, ha aggiunto il premier, sottolineando che anche i presidenti francese Emmanuel Macron e turco Recep Tayip Erdogan hanno dato la loro disponibilità ad assistere il Paese. Dal Kosovo intanto sono partite le unità del genio. "Tutti gli amici dell'Albania si stanno attivando rapidamente", ha concluso Rama.

(ANSA)
"Siamo pronti ad aiutare gli amici albanesi", ha dichiarato il ministro delle Politiche Comunitarie Enzo Amendola.

"Abbiamo attivato l'Unità i crisi e allo stato no ci risulta nessun italiano coinvolto. Ai cittadini albanesi va tutta la nostra solidarietà per un evento che è stato sentito anche dagli abitanti delle regioni del Sud Italia", ha detto il ministro degli esteri Luigi Di Maio ad Agorà su Rai 3.

Hong Kong al voto: democratici verso trionfo

HONG KONG - Dai primi risultati dello spoglio delle elezioni distrettuali di Hong Kong vi è la possibilità di un trionfo delle forze democratiche: Li Shee-lin, del Partito Democratico, strappa ai pro-establishment il seggio di Wah Fu South; il consiglio di Wan Chai, centro delle proteste, indicherebbe una maggioranza pan-democratica. Kelvin Lam, sostenuto da Joshua Wong, vince col 57% dei voti. Il controverso parlamentare pro Pechino, Junius Ho, cede, per oltre 1.000 voti, il passo al democratico Lo Chun-yu.

Al momento si è registrata una grande partecipazione popolare, in quanto hanno votato circa 1,52 milioni di persone, pari al 37% degli aventi diritto, mentre nelle scorsa tornata del 2015 il numero si era attestato a 1,47 milioni.

Siria: donne e bambini uccisi da missile

di PIERO CHIMENTI - Sarebbero 16 le vittime in Siria tra donne e bambini del missile che ha colpito il campo profughi al confine con la Turchia, nella regione di Idlib. Ad attaccare il centro d'accoglienza sarebbe stato un missile terra-terra, lanciato dall'esercito di Damasco nella regione di Aleppo.

Accoltellato a morte figlio ex presidente tedesco

di PIERO CHIMENTI - Il figlio dell'ex Presidente tedesco Von Weizsaecker è stato accoltellato mentre teneva un discorso davanti ad una platea di una ventina di persone in una clinica in Germania. Non si conosce il motivo che ha spinto un uomo, che è stato arrestato, ad aggredire il primario di 59 anni, rinomato anche in Svizzera e Usa, ed a ferire un poliziotto in borghese.

Francia, crolla ponte: 2 morti


di PIERO CHIMENTI - Il ponte che passa sul fiume Tarn, vicino Tolosa, a sud ovest della Francia, è crollato sotto il peso di un tir, superiore a quello consentito per il passaggio del ponte, e due auto, che sono precipitate nel fiume. Al momento il bilancio parla di 2 morti e 9 feriti, soccorsi da 60 pompieri e 3 elicotteri.

Francia, segue il Gps e finisce dritto in mare

MARSIGLIA - Un insolito salvataggio ha avuto luogo nella città di Marsiglia. La polizia nazionale di Bouches-du-Rhône ha condiviso questo insolito fact-divers sui suoi social network. "Più paura che danno per questo automobilista che a causa delle istruzioni del proprio navigatore satellitare GPS è affondato con il suo veicolo nel Porto Vecchio. La visibilità era scarsa a causa della pioggia. Quando sono arrivati al varo Marcel-Pagnol alla fine del porto, si sono trovati a fronteggiare un’emergenza insolita".

Fortunatamente per le tre persone presenti sul veicolo coinvolto, erano presenti vicini alla scena i marinai della compagnia "Icard Maritime" che sono stati in grado di intervenire rapidamente mentre la Citroën C5 affondava.

Una delle vittime non sapeva nuotare ed è stata estratta con difficoltà. L'incidente non ha provocato lesioni. In passato il navigatore satellitare è stato accusato di distrarre il guidatore.

Uno dei consigli più comuni suggeriti nell’uso del Gps per evitare inconvenienti sul percorso, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è programmare in anticipo e il più dettagliatamente possibile tutto il tragitto (comprese le soste). Esistono comunque alcuni casi, compreso quello del cittadino francese, in cui la forte pioggia e la scarsa visibilità, mettono in crisi il sistema informatico. Anche i guidatori meno distratti, quindi non devono scordare di portare con sé il buon senso.