Visualizzazione post con etichetta ESTERI. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta ESTERI. Mostra tutti i post

Agente uccide un uomo in strada, proteste a Chicago

CHICAGO - Si infiammano gli Usa per l'uccisione di un uomo da parte della polizia. Il dramma in pochi attimi: un agente ha aperto il fuoco e ucciso, innescando disordini nella zona, alla periferia di Chicago. Gli agenti avevano fermato una persona perché temevano fosse armato, ne è nato un alterco e un agente ha sparato.

Il portavoce della polizia di Chicago, Anthony Guglielmi, ha riferito che sul posto è stata rinvenuta un'arma, ma non ha chiarito se l'uomo fosse armato quando gli è stato sparato; di sicuro - ha continuato - la vittima, che aveva una trentina d'anni, non ha aperto il fuoco.

Dà in escandescenza sul volo per Parigi perché non riesce ad usare il wc: intervengono due caccia da guerra

ROMA - Un sessantenne ha creato il panico a bordo di un volo Casablanca-Parigi, venerdì 29 giugno e solo oggi si apprende una notizia che potrebbe far sorridere, se non riportare l’attenzione sulla necessità di una riforma urgente dei sistemi di sicurezza dei voli di linea. Il passeggero, frustrato per non essere stato in grado di usare il bagno, era diventato tanto aggressivo nei confronti dello staff da preoccupare il pilota, che ha creduto addirittura in un attacco terroristico.

L'esercito francese ha inviato due aerei da combattimento per scortare il volo verso Parigi. Ovviamente, il passeggero dovrà rispondere per il suo comportamento in tribunale dopo che il volo Casablanca-Parigi della Royal Air Maroc si è quasi trasformato in un incidente diplomatico a causa del comportamento del cittadino francese che ha dato in escandescenze creando addirittura l’illusione che si trattasse di un terrorista.

L’aereo in questione è decollato dall'aeroporto di Casablanca (Marocco) venerdì 29 giugno per raggiungere quello di Roissy-Charles de Gaulle. Durante il volo, un passeggero francese di 66 anni ha cercato di andare in bagno nel momento sbagliato, mettendo in imbarazzo lo staff che serviva snack. Il sessuagenario aveva lasciato la classe economica per cercare andare nel bagno situato nella parte anteriore del dispositivo.

Alla richiesta di poter accedere alla toilette, ha poi cercato di forzare il passaggio chiedendo di "parlare con il capo”, anche suonando alla porta della cabina di pilotaggio. Sorpreso dall'aggressività di questo passeggero, il pilota e il copilota hanno creduto di avere a che fare con un tentativo di diversione come conseguenza di un attacco terroristico. Secondo la procedura stabilita in tale situazione, il pilota ha lanciato dalla sua cabina "un codice di allarme trasmesso in tempo reale ai controllori del traffico aereo".

ùL’aeronautica francese, immediatamente allertata ha inviato prontamente due aerei da combattimento Rafale per scortare il volo per Roissy. Il piantagrane è stato comunque arrestato all'atterraggio e posto sotto custodia per aver "messo in pericolo la vita degli altri" e "impedito il movimento di un aereo". È tuttavia, rimasto a piede libero in attesa del processo, che si terrà a dicembre a Bobigny (Seine-Saint-Denis).

Brexit: frontiere chiuse per gli europei in cerca di lavoro

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - La politica della premier britannica Theresa May risulta essere sempre più ambigua. Da una parte presenta una "Soft Brexit" all'Ue, con una continuità di unione doganale e sistemi di mobilità per l'immigrazione, dall'altra un programma di uscita più duro, rivolto al proprio partito. Chi vincerà la partita della Brexit, non è ancora dato saperlo, però, la stretta sui cittadini europei è certa.

La May attraverso Facebook ha dichiarato: "Non accadrà più che la gente senza permesso arrivi qui da tutta Europa con la remota speranza di poter trovare un lavoro, per la prima volta da decenni, avremo il pieno controllo delle nostre frontiere".

Aggiungendo quindi che saranno invece sempre ben accolti professionisti come medici, infermieri, ingegneri ed imprenditori, capaci di dare un contributo all'economia del Paese.

Tailandia, in salvo tutti i 12 ragazzi

E' uscito dalla grotta anche il dodicesimo ragazzo intrappolato a Tham Luang. Lo riferisce l'agenzia nipponica Kyodo News. Fuori dalla grotta anche l'allenatore, che aveva detto di voler esser l'ultimo tratto in salvo. I ragazzini, una volta usciti dal buio, vengono trattenuti brevemente nell'ospedale da campo, poi prelevati in elicottero e portati nell'ospedale di Chiang Rai, dove vengono tenuti in assoluto isolamento per il timore che, con il sistema immunitario indebolito, siano a rischio di infezioni.

Le operazioni degli ultimi quattro giovani rimasti bloccati nella Tham Luang con il loro allenatore sono partite alle 10:08 locali (le 5:08 in Italia). A renderlo noto i responsabili dei soccorsi.

I 12 ragazzi tratti in salvo sono di "buon umore" e hanno un sistema immunitario forte perché sono calciatori, hanno fatto sapere oggi le autorità sanitarie.

Jesada Chokdumrongsuk, vicedirettore generale del ministero della Sanità pubblica, ha riferito che i primi quattro ragazzi salvati, di età compresa tra 12 e 16 anni, sono già in grado di nutrirsi normalmente. Due hanno una probabile infezione polmonare, ma tutti e otto sono generalmente "sani e sorridenti", ha detto.

"I bambini sono calciatori, quindi hanno un sistema immunitario alto", ha detto Jesada. "Tutti sono di buon umore e sono felici di uscire, ma ci sarà uno psichiatra per valutarli". Ci potrebbero essere almeno sette giorni prima che possano essere dimessi dall'ospedale, ha detto Jesada in una conferenza stampa.

Tailandia, salvati altri 4 ragazzi

Riprendono le operazioni di salvataggio dei ragazzi intrappolati nella grotta di Tham Luang, in Thailandia. I subacquei - rende noto su twitter Davide Sutton, corrispondente di Network Ten Australia - sono entrati nella grotta, diretti verso gli otto ragazzi rimasti e il loro allenatore". Questa seconda fase, ha aggiunto Sutton, prevede il recupero di altri quattro ragazzi, cosi come accaduto ieri. Nell'area, sorvolata adesso da un elicottero, è presente un'ambulanza.

Ieri quattro dei ragazzi intrappolati sono stati portati in salvo della grotta di Tham Luang. "Sono al sicuro e stanno abbastanza bene", ha riferito un capo della polizia locale all'inviato della tv britannica Itv.

I giovani sono stati trasferiti in un ospedale di Chiang Rai, a circa 60 chilometri.

Sia i giovani che le famiglie sono state avvisate dell'inizio del recupero. Sarà recuperata una persona per volta. 'Sono pronti fisicamente, e i loro cuori sono forti e determinati' ha detto il governatore Narongsak Osatanakorn, che dirige le operazioni

Si immergeranno 2 sub per ciascuna persona costretta nella cava. Il pool, 13 divers stranieri e cinque Navy Seal thailandesi, è stato descritto come "un team di all-star".

Tailandia, 6 ragazzi salvati dalla grotta

(ANSA/AP)
Sei dei ragazzi intrappolati in Thailandia sono fuori della grotta di Tham Luang. "Sono al sicuro e stanno abbastanza bene", ha riferito un capo della polizia locale all'inviato della tv britannica Itv.

Sono partite le operazioni di salvataggio dei 12 ragazzi e del loro coach di calcio intrappolati nella grotta Tham Luang in Thailandia. Sia i giovani che le famiglie sono state avvisate dell'inizio del recupero. Sarà recuperata una persona per volta. 'Sono pronti fisicamente, e i loro cuori sono forti e determinati' ha detto il governatore Narongsak Osatanakorn, che dirige le operazioni

Si immergeranno 2 sub per ciascuna persona costretta nella cava. Il pool, 13 divers stranieri e cinque Navy Seal thailandesi, è stato descritto come "un team di all-star".

Il recupero ha avuto inizio alle 10 locali, le 5 in Italia. Le operazioni potrebbero durare "un paio di giorni", e dipenderanno anche dal maltempo.

Tailandia: l'allenatore chiede scusa ai genitori dei ragazzi

Arrivano le scuse ai genitori dell'allenatore di calcio intrappolato in una grotta con 12 ragazzi tailandesi nella primo lettera che lui e la squadra hanno inviato attraverso i sub che stanno facendo la spola tra la cava e la terra.

"Voglio scusarmi con i genitori - ha scritto il tecnico 25enne -. In questo momento tutti i bambini stanno bene, i soccorritori si stanno prendendo cura di me e prometto che io mi prenderò cura dei bambini nel miglior modo possibile. Grazie - conclude - per tutto il supporto che ci state offrendo".

Intanto i soccorritori hanno deciso che non tenteranno immediatamente un'evacuazione subacquea perché i ragazzi non sono ancora in grado di affrontarla.

La decisione potrebbe però cambiare se ricominciassero le forti piogge: in tal caso si tenterebbe di portare via subito i ragazzi.

Indonesia, incidente a traghetto: 29 morti

Nuovo dramma nei mari indonesiani, dove circa 70 persone sono morte o disperse dopo un incidente che ha coinvolto un traghetto con circa 140 passeggeri, che si è arenato durante una tempesta, 300 metri al largo dell'isola di Selayaer.

Secondo le autorità i morti sono 29. Le onde hanno completamente sommerso il ponte del traghetto, spazzando via camion e altri veicoli che si trovavano a bordo, mentre i soccorsi sono difficoltosi a causa dei forti venti e del mare mosso.

L'imbarcazione era partita dall'isola di Sulawesi per la vicina Selayar. A bordo vi era anche un'ingente cifra di denaro equivalente a 2 milioni di dollari destinato alla filiale di una banca per il pagamento di dipendenti pubblici. Non c'è più traccia del denaro e di due funzionari responsabili del carico.

Francia, sventato attentato terroristico: arrestata coppia iraniana

PARIGI - Si trema ancora per il terrorismo in Francia. La giustizia belga ha sventato un attentato dove è stata fermata una coppia di origine iraniana, residente a Wilrijk, che progettava un attentato contro esuli iraniani nella regione di Paris, a Villepinte. E' stata ritrovata anche un'auto con esplosivo e un detonatore.

Messico: Obrador nuovo presidente

(Reuters)
CITTA' DEL MESSICO - Svolta per il Messico che alle urne ha scelto il leader di centro-sinistra del movimento Morena, Andrés Manuel López Obrador, la cui vittoria è ormai riconosciuta da tutti gli altri candidati. L'importanza dell'evento è stata sottolineata immediatamente da un tweet del presidente americano Donald Trump in cui, dopo essersi congratulato con il vincitore, ha assicurato: "Sono ansiosissimo di poter lavorare con lui.

"C'è molto che può essere fatto per beneficiare a Stati Uniti e Messico!". Poco dopo la chiusura dei seggi, gli exit poll delle principali tv del Paese, Televisa e Azteca, avevano fornito una anticipazione della 'valanga' di voti ottenuti dal vincitore, che era al suo terzo tentativo di assicurarsi la massima carica dello Stato, assegnandogli 20 punti di vantaggio sugli avversari.

Dietro di Obrador, Ricardo Anaya (Pan-Prd) è sopra al 22% e José Antonio Meade (Pri) si sarebbe fermato fra il 15,7 ed il 16,3%.

Tra gli altri, anche il presidente statunitense Donald Trump si è congratulato con il nuovo presidente: "Insieme possiamo fare molto, e di ciò ne trarranno beneficio sia Stati Uniti che Messico", ha twittato il presidente americano, la cui insistenza sul 'muro' e le cui dichiarazioni passate hanno condotto a un livello minimo le relazioni bilaterali tra i due paesi. Il presidente americano si è augurato di poter "lavorare" insieme con Obrador, che, però, ha condotto una campagna elettorale indicando, tra i temi, proprio il 'muro' anti-immigrati di Trump e assicurando che, una volta eletto, avrebbe messo "a posto" l'inquilino della Casa Bianca.

India, italiana denuncia: "Stuprata in taxi"

NEW DELHI - Nuove scene di violenze sessuali in India, dove un'italiana ha denunciato di essere stata stuprata a Mumbai. La 37enne, che secondo i media indiani di professione è banchiera, ha raccontato alla stazione di polizia di Colaba, quartiere della metropoli, che il suo aggressore si era presentato il 14 giugno scorso a lei nelle vesti di guida turistica durante durante un tour della città a bordo di un bus.

"La donna lo assunse", ha spiegato la polizia, e lui, al termine del tour nel tardo pomeriggio, la convinse a visitare dall'esterno la residenza dell'attore Amitabh Bachchan.

"Poi - ha aggiunto la polizia - le promise di portarla nell'albergo in cui soggiornava. Prenotò un taxi, salirono ma poi lui fermò l'auto per andare a comprare degli alcolici. La obbligò a bere e poi l'ha stuprata, nell'auto".

Dopo la violenza la donna si è recata subito in ambasciata, che l'ha prima di tutto consigliata di sporgere denuncia alla polizia, che in queste ore sta vagliando, nel tentativo di individuare lo stupratore, le immagini delle telecamere di sorveglianza lungo il percorso dei due e l'account Instagram da cui l'uomo ha inviato un messaggio alla vittima dopo la violenza.

Malore sull'aereo, passeggera morta in volo: inutili i tentativi dei passeggeri e dell'equipaggio di salvarla

ROMA - Ha avvertito un malore sul volo che la doveva portare da Londra a Sydney, ma l'atterraggio d'emergenza all'aeroporto di Adelaide nelle prime ore del mattino di ieri si è rivelato inutile. Un testimone ha raccontato ai media che immediato è stato l'intervento di alcuni passeggeri e membri dell'equipaggio che hanno cercato anche di rianimare la viaggiatrice somministrando per via endovenosa una flebo durante l'emergenza a mezz'aria, ma inutilmente.

Quando l'aereo è atterrato, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, infatti, per la passeggera del New South Wales, di cui non si conosce l'età, non c'era più nulla da fare. Il malore avrebbe colto la donna poco dopo le 3 del mattino. Secondo gli agenti della Polizia che hanno svolto poi tutti gli accertamenti si tratta di morte naturale. Il volo ha lasciato Adelaide per la sua destinazione, Sydney, verso le 6 del mattino.

India, autobus cade in scarpata: 44 morti

NEW DELHI - Dramma nello Stato indiano di Uttarakhand, dove un autobus per il trasporto di passeggeri è precipitato in una scarpata, provocando la morte di almeno 44 persone ed il ferimento di altre 12. A renderlo noto Ndtv di New Delhi.

Secondo la polizia l'incidente è avvenuto nel distretto di Paudi Garhwal, lungo la statale che collega Pipali a Bhoan.
 
Si cerca di stabilire le ragioni che hanno indotto l'autista a perdere il controllo dell'automezzo precipitato in per un centinaio di metri nella scarpata.

Malta: noto chef italiano trovato morto ieri mattina a terra

LA VALLETTA - Secondo quanto appreso da fonti di stampa sarebbe di un italiano di 44 anni il cadavere trovato ieri mattina a Marsascala intorno alle 10.30, nei pressi di Zonqor Point. Si tratta dello chef Stefano Mascellani, originario di Badia Polesine in Provincia di Rovigo, nome noto della comunità italiana a Malta, il cui locale, l’Osteria VE di Birgu, è considerato di grande valore. Mascellani evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sarebbe morto di infarto ieri mattina mentre faceva jogging assieme al suo cane.

Farage: "Se l'Italia non potrà mantenere le promesse, cambieranno le cose con l'Ue"

ROMA - "E' possibile che l'Ue permetta al governo italiano di mettere in piedi la flat tax e le altre riforme economiche che vogliono fare" ha dichiarato il fondatore dello Ukip Nigel Farage, a margine dei lavori del Consiglio Europeo, a Bruxelles, a proposito dell'eventualità che l'Italia possa decidere, in futuro, di seguire la via della Gran Bretagna, uscendo dall'Ue.

"Ma, se si raggiunge un punto, tra dieci, dodici mesi, in cui al governo italiano legittimamente eletto, non viene permesso di fare le cose che i suoi elettori chiedono, allora forse la conversazione sarà diversa".

Usa, sparatoria nella sede del Capital Gazette

di NICOLA ZUCCARO - Torna prepotentemente alla ribalta delle cronache internazionali l'ondata di violenza terroristica che nei mesi scorsi ha investito gli Stati Uniti d'America. Una sparatoria è stata segnalata dal Baltimora Sun presso la sede del giornale Capital Gazette ad Annapolis, località del Maryland.

Quattro i morti nella sparatoria, secondo quanto riferisce la Cbs. La polizia ha compiuto un arresto.

Germania, esplosione in una casa a schiera: 3 morti

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - In una casa a schiera a Huchting, un sobborgo di Brema nella Germania settentrionale, una forte esplosione seguita poi da un incendio ha causato la distruzione di una casa.

Secondo i media locali, i soccorritori hanno trovato il corpo di una 41enne e del figlio di 7 anni in una casa e il corpo di un'altra donna di 70 anni nell'abitazione adiacente. La polizia sta indagando sulle cause non chiare dell'esplosione.

Olanda, furgone si schianta contro la sede del Telegraaf

(Getty)
di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Paura ad Amsterdam dove, intorno alle 4 del mattino, un furgone si è schiantato contro la sede del giornale De Telegraaf. Non sono state registrate vittime e l'uomo a bordo del furgone è fuggito subito dopo, con un' Audi scura. Le autorità stanno indagando per individuare l'uomo e capire le ragioni dell'attacco.

Nei giorni scorsi è stato lanciato un razzo anticarro contro un altro edificio, in cui hanno sede svariate riviste. Il premier Mark Rutte ha dichiarato che queste azioni puntano ad indebolire la libertà di stampa e la democrazia olandese. Mentre il direttore di De Telegraaf, Paul Jansen, che in passato ha ricevuto delle minacce, ha rilasciato un'intervista in cui manifesta la voglia di non arrendersi e di non lasciarsi intimidire.

Sanchez: Governo italiano anti-europeo ed egoista

ROMA - "Ci sono governi, come quello italiano, che fanno un discorso anti-europeo e dove l'egoismo nazionale è piu' diffuso". A dichiararlo il premier spagnolo, Pedro Sanchez, in un'intervista al Pais.

"Ciò ha anche a che fare con la precedente mancanza di solidarietà da parte dell'Ue con un Paese che ospita mezzo milione di esseri umani che provengono dalle coste della Libia", ha aggiunto Sanchez che sottolinea che "il modo migliore per combattere l'eurofobia è una maggiore integrazione".

"La Spagna non sarà insensibile alle tragedie umane ma è evidente che "non può dare da sola una risposta", ha continuato il premier spagnolo.

Il premier spagnolo punta al rafforzamento dell'asse Madrid-Parigi-Berlino con il rischio di lasciare sola l'Italia. "Quella è una scelta del governo italiano", ha dichiarato in un'intervista al Pais. "Quello che vogliamo è che ci sia un fronte pro-europeo che riduca l'euro-fobia. Vogliamo incorporare altri Paesi europeisti, rinforzare l'asse Madrid-Parigi-Berlino", ha dichiarato. 

Aereo costretto ad atterrare dopo un incendio al motore

ROMA - Brutta avventura per i passeggeri di un volo della "AN AIR New Zealand". L'aereo è stato costretto a fare uno scalo tecnico nell'aeroporto di di Napier, sulla costa orientale dell'Isola del Nord perchè del fuoco usciva da un motore. Subito dopo il decollo, il pilota ha chiesto l'atterraggio di emergenza. A bordo del volo NZ5018 erano presenti 71 passeggeri e 5 membri dell'equipaggio. Sono intervenuti i vigili del fuoco, personale dello scalo neozelandese e i sanitari per verificare le condizioni dei presenti.

La compagnia di bandiera ha garantito l'assistenza ai passeggeri. Fuoco e il fumo sono tra gli incidenti più pericolosi a bordo degli aerei, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,e sono quindi sempre trattati preventivamente dagli equipaggi come emergenza di alto livello, anche se successivamente si scopre che il problema è innocuo. Un atterraggio immediato è la procedura standard a meno che la fonte del fumo non possa essere localizzata e arrestata immediatamente.