Visualizzazione post con etichetta Attualità. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Attualità. Mostra tutti i post

Coronavirus: bilancio sale a 2.461 vittime

(ANSA)
ROMA - Sale a 2461 vittime il bilancio mondiale del coronavirus sale a 2.461 vittime, la mappa online della statunitense Johns Hopkins University. Secondo i dati pubblicati, i casi confermati di contagio sono 78.766, tra cui i 76 italiani. Sono 23.133 le persone guarite ad oggi.

Coronavirus: scappa da zona focolaio e rientra dalla famiglia, in quarantena ad Avellino

AVELLINO - Monta la paura Coronavirus nell'Avellinese. Un’intera famiglia è stata posta in quarantena a Montefusco per scongiurare il rischio del covid-19. Ad adottare la decisione il sindaco Gaetano Zaccaria dopo aver appreso del rientro nel paese d’origine di un giovane di 26 anni che vive e lavora a Codogno, in provincia di Lodi, uno dei focolai del temuto virus.

Il primo cittadino ha inviato una lettera alla famiglia invitando i suoi componenti a rimanere all’interno dell’abitazione in isolamento fiduciario per 14 giorni. Il 26enne è riuscito a raggiungere l’Irpinia nonostante il divieto a muoversi da Codogno riconosciuto come focolaio del virus di Wuhan. Informate Prefettura e Asl di Avellino.

Coronavirus: c'è seconda vittima italiana, è una donna. Contagiati salgono a 100

Misure di contenimento adottate dal Cdm per contenere la diffusione del Coronavirus nelle regioni del Nord Italia. Divieto di allontanamento e di ingresso nelle aree 'focolaio' del virus, che saranno presidiate dalle forze di polizia e, in caso di necessità, anche dai militari, con sanzioni penali per chi viola le prescrizioni. Stop alle gite scolastiche in Italia e all'estero, sospensione di tutte le manifestazioni pubbliche - a partire da tutte quelle previste per domani in Lombardia e Veneto, compresa la serie A - quarantena con "sorveglianza attiva" per tutti coloro che sono stati in contatto con casi confermati del virus. E ancora, chiusura di scuole, negozi e musei, stop a concorsi, attività lavorative private e degli uffici pubblici, fatti salvi i servizi essenziali, limitazione per la circolazione di merci e persone. Il Consiglio dei ministri, al termine di una riunione fiume nella sede della Protezione Civile, approva un decreto con misure durissime per tentare di arginare il diffondersi del coronavirus dopo l'esplosione dei focolai in Lombardia e Veneto e il primo caso registrato in Piemonte. che ha portato il totale dei numeri a 76.

Continuano ad aumentare in Italia i casi di contagio di nuovo Coronavirus (Covid-19). Cresce il numero dei contagi al Nord. Sale a 54 il numero dei contagiati in Lombardia, uno di loro, residente a Sesto San Giovanni, è ricoverato al San Raffaele di Milano. Lo ha spiegato il governatore della Regione Attilio Fontana. 

(via Corriere.it)
E' un uomo di 78 anni l'anziano di Sesto San Giovanni (Milano) risultato positivo al Coronavirus. L'uomo, a quanto si apprende, è ricoverato all'ospedale San Raffaele da cinque giorni.
Restano 17 i casi accertati in in Veneto. Le vittime del coronavirus sono due.
Due in Emilia Romagna e due nel Lazio.
Un caso di Coronavirus è stato registrato in Piemonte. I test, che hanno dato esito positivo, sono stati svolti a Torino dagli specialisti dell'ospedale Amedeo di Savoia. E' il primo caso di positività al Coronavirus in Piemonte.

"Il messaggio che ci teniamo a dare è che nell'area del focolaio le misure messe in campo sono efficienti e positive. La gente non gira, resta nel proprio domicilio, ed è questa la cosa che ci interessava". Lo ha detto l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera, parlando della situazione nei dieci comuni del lodigiano dove è in vigore l'ordinanza per contenere i contagi da coronavirus.
"L'obiettivo è contenere il più possibile la situazione, evitare il più possibile la veicolazione del virus", ha detto Gallera, aggiungendo che "ieri il comune di Cremona ha deciso di chiudere le scuole e di cancellare le manifestazioni come il Carnevale e il comune di Pavia sta valutando adozione delle stesse misure".

"Il mio pensiero e il cordoglio di tutto il governo vanno alle due vittime e alle loro famiglie", ha scritto su Facebook il premier Giuseppe Conte. "Siamo al lavoro senza sosta per reagire con la massima compattezza a questa emergenza". "Fra poco sarò nuovamente al Comitato operativo della Protezione civile per un aggiornamento sull'emergenza Coronavirus e per valutare nuove misure straordinarie".

Intanto il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha annunciato che presto anche in Veneto saranno adottate misure restrittive come quelle decise per 10 Comuni «a rischio» nel Lodigiano. Il bilancio dei morti a livello mondiale è ora, secondo il calcolo della Johns Hopkins University, a quota 2.360.

Stamattina è atterrato alle 6.37 all'aeroporto di Pratica di Mare il velivolo dell'Aeronautica militare con i diciannove italiani provenienti dal Giappone. I connazionali, dopo aver terminato le visite, saranno trasferiti presso il Centro Sportivo dell'Esercito alla Cecchignola.

Coronavirus: vittime salgono a 2360

(ANSA)
ROMA - Sale ancora il bilancio delle vittime del coronavirus che ha provocato finora 2.360 vittime a livello mondiale, incluso l'italiano deceduto ieri sera in Veneto: è quanto emerge dal bilancio aggiornato della statunitense Johns Hopkins University. Il totale dei casi confermati di contagi è salito a quota 77.662, mentre i pazienti guariti finora sono 21.029.

Coronavirus: atterrato in Italia volo con i 19 dal Giappone

ROMA - Alle ore 6.37 è atterrato all'aeroporto di Pratica di Mare il velivolo dell'Aeronautica militare con i 19 italiani provenienti dal Giappone, usciti dalla quarantena sulla nave da crociera Diamond Princess. I connazionali, dopo aver terminato le visite, saranno trasferiti presso il Centro Sportivo dell'Esercito alla Cecchignola.

Il primo morto italiano per Coronavirus è un 78enne

PADOVA - C'è il primo morto di Coronavirus in Italia ed è un padovano. Un 78enne dei Colli Euganei, già in condizioni critiche da diverse ore, è deceduto pochi minuti fa nell'ospedale di Schiavonia, che verrà chiuso per misure precauzionali. Grave anche la donna di 67 anni.

I familiari dell'anziano sono in isolamento fiduciario domiciliare e sottoposti a vigilanza quotidiana. Il governatore Luca Zaia ha riunito nella sede dell’Usl Euganea l’unità di crisi che, in collegamento con il ministro Speranza e il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli, ha adottato le misure descritte e altre «prudenziali». «L’ospedale di Schiavonia sarà chiuso e svuotato in 5-6 giorni — ha detto Zaia —. Nessuno potrà entrare, né i ricoverati saranno dimessi prima di essere stati sottoposti a tampone».

«Le attività programmate sono sospese, i ricoverati di tutti i reparti torneranno a casa dopo il risultato del test, se negativo — ha precisato la dottoressa Francesca Russo, a capo della Direzione regionale prevenzione — lo stesso vale per gli operatori sanitari venuti a contatto con i soggetti infetti. I test saranno ripetuti nei reparti che li hanno accolti, cioè pronto soccorso, Medicina, Geriatria e Terapia intensiva. Le persone che dovessero risultare sintomatiche o positive al virus saranno ricoverate, i soggetti asintomatici rimarranno in sorveglianza attiva a casa. A meno che, per tutelare i parenti, non vogliano stare in ospedale».

Intanto due treni sono fermi nelle stazioni di Lecce e Milano perché a bordo ci sarebbero due casi sospetti di coronavirus. Si tratta di un Italo da Milano per Torino e di un Freccia in partenza dalla stazione del capoluogo salentino.

Coronavirus: sei contagiati in Italia. Conte: "Quarantena per chi è entrato in contatto"

LODI - E' stata disposta una nuova ordinanza che dispone il trattamento di isolamento per tutti coloro che sono venuti a contatto" con i tre nuovi contagiati a Codogno, ha detto da Bruxelles il premier Giuseppe Conte invitando a fidarsi delle istituzioni e di non farsi prendere dal panico.

"E' prevista una sorveglianza attiva quindi un trattamento con contatto costante con i medici ma con possibilità di una domiciliazione fiduciaria. Continueremo a mantenere alta la linea di precauzione e prudenza".

La linea di massima precauzione adottata dall'Italia sulla vicenda Coronavirus "ci consente di scacciare via qualsiasi allarmismo sociale e qualsiasi panico".

Sedici nuovi casi di Coronavirus in Italia. Il focolaio è in Lombardia. Un 38enne di Castiglione d’Adda è ricoverato in terapia intensiva, in prognosi riservata, all’ospedale di Codogno, nel Lodigiano. Il 38enne lavora all’Unilever di Casalpusterlengo. Le sue condizioni sono molto gravi, è assistito da un’équipe di anestesisti e infettivologi dell’ospedale Sacco. Da ieri sera c’è stato un lieve miglioramento, ma il paziente non può ancora essere trasferito all’ospedale milanese.

Contagiata anche la moglie, che è incinta (qui i contatti avuti dalla coppia): è ricoverata in isolamento all’ospedale Sacco, in terapia intensiva. Positive al test coronavirus anche altre 4 persone di Castiglione d’Adda: uno è l’amico della coppia contagiata (è ricoverato al Sacco), gli altri tre sono clienti di un bar di Castiglione, sono pensionati e non hanno avuto mai rapporti con il «caso indice», ovvero il 38enne contagiato, più grave e ancora ricoverato a Codogno.

L’ipotesi della catena del contagio potrebbe partire proprio dall’amico della coppia, figlio del proprietario del bar di Castiglione e compagno di calcetto del 38enne malato. Questi sono arrivati nella notte tra giovedì e venerdì con «quadri di polmonite importanti» all’ospedale di Codogno, sono risultati positivi al virus e sono stati ricoverati in isolamento. Entro la sera di venerdì saranno trasferiti al Sacco. «Sono stati individuati altri 8 casi positivi al nuovo Coronavirus, di cui 5 operatori sanitari e 3 pazienti».

"Sono sei i casi di positività al coronavirus" in Lombardia: lo ha spiegato l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera. "Il paziente ricoverato al Sacco sta bene" e la situazione della moglie del primo ricoverato "è positiva". "Il messaggio che diamo a chi abita in questi paesi è di rimanere a casa - ha spiegato l'assessore Gallera -. Chiediamo di rimanere al proprio domicilio e a chi è stato in contatto con questi casi di chiamare il 112. La situazione è estremamente nuova, particolare per il nostro paese, invitiamo alla calma".

Il sindaco di Codogno, con due diverse ordinanze, ha disposto per il pomeriggio di oggi e per la giornata di domani la chiusura delle scuole e, "almeno fino a domenica", di tutti "gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, di pubblico intrattenimento ed i luoghi di ritrovo ed assembramento del pubblico" come discoteche, sale da ballo, sale giochi e impianti sportivi. La misura, ha spiegato l'assessore ai lavori pubblici Severino Giovannini, è stata presa in via precauzionale.

"Stiamo indagando, sono 3 persone che si sono presentate con quadro clinico di polmonite all'ospedale di Codogno, stiamo cercando di capire se ci sono stati contatti con i primi 3 casi", ha aggiunto la dottoressa Maria Gramegna, dirigente dell'assessorato al Welfare, che ha parlato di sintomi "importanti di polmonite".

"Ancora non sappiamo da chi si è diffuso il virus, potrebbe non essere da caso zero ma potrebbe anche essere che è guarito. Non abbiamo la certezza di quale sia il caso indice", ha spiegato l'assessore Gallera.

"A oggi abbiamo un numero cospicuo di persone su cui stiamo intervenendo, a oggi circa 250 persone sono in isolamento e a cui faremo il tampone", ha spiegato l'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera.

Gallera ha anche invitato tutti i "cittadini di Castiglione d'Adda e di Codogno, a scopo precauzionale, a rimanere in ambito domiciliare e ad evitare contatti sociali".

"Sono in corso le controanalisi a cura dell'Istituto Superiore di Sanità", ha detto l'assessore al Welfare della Regione Giulio Gallera aggiungendo che l'italiano "è ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di Codogno i cui accessi al Pronto Soccorso e le cui attività programmate, a livello cautelativo, sono attualmente interrotti".

Altre due persone avrebbero contratto il coronavirus in Lombardia: si tratta della moglie del 38enne già ricoverato da stanotte all'ospedale di Codogno e di una terza persona che si è presentata spontaneamente in un ospedale con sintomi di polmonite e che avrebbe avuto dei contatti con il 38enne. E' quanto apprende l'ANSA.

Intanto è in prognosi riservata, con insufficienza respiratoria, il 38enne risultato positivo al virus di Wuhan. Le sue condizioni sono considerate molto gravi. L'uomo, secondo quanto si apprende, sarebbe andato a cena con un amico che tornava dalla Cina.

Sono una sessantina le persone che sarebbero entrate in contatto con l'uomo: per loro scatterà la quarantena. Non è ancora stato definito se i giorni sotto controllo sanitario verranno trascorsi in una struttura ad hoc o nelle proprie abitazioni.

Il 38enne si è presentato giovedì al pronto soccorso dell'ospedale di Codogno, nel Lodigiano. Al momento le autorità sanitarie stanno ricostruendo i suoi spostamenti.

"Le persone che sono state a contatto con il paziente - ha aggiunto l'assessore - sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie". Una conferenza stampa è prevista per la mattina di venerdì 21 febbraio, ad un orario che sarà comunicato in seguito.

Coronavirus, Spallanzani: "Giovane è guarito"


ROMA - I ricoverati all'Istituto Spallanzani per Coronavirus migliorano. "In questi giorni decideremo se dobbiamo, come probabile, metterlo in osservazione in un'altra stanza". Sono le parole del direttore sanitario, Francesco Vaia parlando del ricercatore italiano contagiato, a margine del bollettino di oggi. A chi gli chiedeva se fosse guarito ha risposto: "Di fatto, è persistentemente negativo al test".

"Il giovane ricercatore italiano, caso confermato di covid-19, è ormai risultato persistentemente negativo ai test per la ricerca del nuovo coronavirus", spiega il bollettino. "La coppia di cittadini cinesi provenienti da Wuhan, casi confermati di Covid - 19, continua a essere ricoverata nel nostro Istituto. Le condizioni cliniche della coppia sono migliorate, in maniera significativa quelle del maschio".

Coronavirus: è molto grave 38enne

(ANSA)
LODI - Tre nuovi casi di Coronavirus in Italia. Altre due persone avrebbero contratto il coronavirus in Lombardia: si tratta della moglie del 38enne già ricoverato da stanotte all'ospedale di Codogno e di una terza persona che si è presentata spontaneamente in un ospedale con sintomi di polmonite e che avrebbe avuto dei contatti con il 38enne. E' quanto apprende l'ANSA.

Intanto è in prognosi riservata, con insufficienza respiratoria, il 38enne ricoverato all'ospedale di Codogno (Lodi), risultato positivo al virus di Wuhan. Le sue condizioni sono considerate molto gravi. L'uomo, secondo quanto si apprende, sarebbe andato a cena con un amico che tornava dalla Cina.

"Sono in corso le controanalisi a cura dell'Istituto Superiore di Sanità", ha detto l'assessore al Welfare della Regione Giulio Gallera aggiungendo che l'italiano "è ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di Codogno i cui accessi al Pronto Soccorso e le cui attività programmate, a livello cautelativo, sono attualmente interrotti".

Il 38enne si è presentato giovedì al pronto soccorso dell'ospedale di Codogno, nel Lodigiano. Al momento le autorità sanitarie stanno ricostruendo i suoi spostamenti.

"Le persone che sono state a contatto con il paziente - ha aggiunto l'assessore - sono in fase di individuazione e sottoposte a controlli specifici e alle misure necessarie". Una conferenza stampa è prevista per la mattina di venerdì 21 febbraio, ad un orario che sarà comunicato in seguito.

Coronavirus: finita quarantena Cecchignola per 20 italiani

(ANSA)
Entro stasera usciranno i primi venti italiani provenienti da Wuhan che dallo scorso 3 febbraio sono stati in quarantena nella città militare della Cecchignola a Roma. Prima della partenza, riceveranno la visita dei ministri di Difesa Lorenzo Guerini e della Salute Roberto Speranza. Di questi, alcuni partiranno con le famiglie. Altri saranno portati alla stazione Termini con una navetta messa a disposizione dall'esercito. Gli altri 36 partiranno domani a bordo di navette che li porteranno all'aeroporto di Fiumicino e alla stazione Termini.

"Ci tenevamo ad esseri qui per abbracciarli a nome del governo e degli italiani. Lo Stato ha fatto fino in fondo la sua parte. Abbiamo fatto la scelta giusta della quarantena". Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza, che oggi ha incontrato i 55 italiani che usciranno dalla quarantena alla Cecchignola
(ANSA)
Drastico calo dei nuovi casi di Coronavirus. La Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese ha diffuso i nuovi dati secondo cui sono stati rilevati 114 nuovi decessi dal virus di Wuhan e 394 contagi aggiuntivi, facendo salire il totale, rispettivamente da 1749 a 2.118 e 74.576, ai minimi da un mese circa. Hubei ha segnalato 349 altri contagi dopo la rimozione di 279 casi risultati negativi ai test dell'acido nucleico.

Coronavirus: nuovi casi in calo in Cina

(ANSA)
PECHINO - Drastico calo dei nuovi casi di Coronavirus. La Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese ha diffuso i nuovi dati secondo cui sono stati rilevati 114 nuovi decessi dal virus di Wuhan e 394 contagi aggiuntivi, facendo salire il totale, rispettivamente da 1749 a 2.118 e 74.576, ai minimi da un mese circa. Hubei ha segnalato 349 altri contagi dopo la rimozione di 279 casi risultati negativi ai test dell'acido nucleico.

Coronavirus: rimpatriano 30 italiani e 27 europei

(Getty)
"Quando il secondo volo che partirà dall'Italia verosimilmente in serata arriverà a Yokohama, dove si trova la nave Diamond Princess, coloro che dovranno imbarcarsi lo faranno e verranno portati in Italia: si tratta di circa 30 italiani e 26-27 persone di altre nazionalità europee, come Polonia, Francia e Germania, per un totale di 56-57 passeggeri, purché risultino negativi al test per il coronavirus". Lo ha detto il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri intervenendo a 'Coronavirus - il punto' dell'ANSA.

Tra qualche ora partirà il volo per Giappone con a bordo il personale sanitario: il compito dei medici sarà quello di effettuare uno screening sanitario sugli italiani a bordo che devono essere rimpatriati. Un italiano tra quelli imbarcati sulla Diamond Princess è risultato positivo al virus di Wuhan. Si tratta di un passeggero, non un membro dell'equipaggio. Anche gli italiani a bordo della Diamond Princess osserveranno 14 giorni di quarantena una volta in Italia.

Intanto ad Hong Kong si registra il secondo morto per l'epidemia di coronavirus: il paziente, un uomo di 70 anni, ha avuto un rapido deterioramento delle condizioni di salute. Il numero di persone guarite ieri dal coronavirus e dimesse dagli ospedali in Cina si è attestato a 1.824, superando per la prima quello dei nuovi casi accertati di 1.749.

General Motors e Fiat Chrysler hanno riaperto gli impianti o stanno cominciando a riavviare la produzione in Cina dopo la festività del Capodanno lunare estesa eccezionalmente per l'epidemia di coronavirus. Fiat Chrysler, riporta la Cnbc, ha riattivato la fabbrica di Guangzhou, mentre un secondo impianto riprenderà "le operazioni a breve".

In Gran Bretagna solo immigrati qualificati

(via lastampa.it)
di PIERO CHIMENTI - La Gran Bretagna nel post Brexit non intende aprire i propri confini in maniera indiscriminata. Il Governo, infatti, sarebbe disposto ad accogliere solo immigrati qualificati che hanno ricevuto un'offerta di lavoro da uno sponsor autorizzato, oltre a conoscere già l'inglese.

Altra novità è il tetto salariale che scenderà dalle 30.000 sterline alle 25600. Il Migration Advisory Committee fornirà al Ministero degli interni un elenco dettagliato in cui si registrano i settori con carenze di personale.

766 mandati di arresto in Turchia

di PIERO CHIMENTI - Le procure della Turchia hanno emanato diversi mandati di arresto per un totale di 766 persone, per il fallito golpe del 2016 che voleva sovvertire il potere di Erdogan. Tra gli indagati, ben 467 sono accusati di infiltrazioni tra i vertici della polizia, avvenute dal 2009, passando in maniera indebita le risposte degli esami.

Rischiano di scontare 15-20 anni di carcere anche alcuni imprenditori, professori, artisti o lo stralcio della loro posizione, ma la situazione più grave la vive l'imprenditore Osman Kavala, che ha passato due anni di reclusione preventiva e rischia l'ergastolo perché accusato di aver finanziato le manifestazioni di piazza.

Coronavirus: italiano a bordo Diamond Princess risultato positivo

(ANSA)
ROMA - La Protezione civile ha reso noto che uno dei 35 italiani che sono a bordo della Diamond Princess è risultato positivo al test del coronavirus. Intanto sono stati individuati i 5 italiani sbarcati in Cambogia dalla nave Westerdam e sono tutti sotto controllo. A renderlo noro il ministero della Salute. Dei cinque italiani a bordo, uno è rientrato in Italia ed è monitorato costantemente dalle autorità sanitarie locali. Non presenta sintomi ed è in isolamento domiciliare volontario. Un altro è rientrato in Germania, senza sintomi. Ora si trova in isolamento volontario domiciliare, monitorato. Nella stessa condizione il terzo italiano rientrato dalla Cambogia direttamente in Slovacchia. Gli ultimi due, italo-brasiliani, sono ancora a bordo.

Coronavirus: muore il direttore dell'ospedale di Wuhan

(ANSA)
WUHAN - Non ce l'ha fatta Liu Zhiming, direttore del Wuchang Hospital di Wuhan, morto questa mattina a 51 anni. A confermarlo la Commissione sanitaria municipale di Wuhan. Una news online della tv statale Cctv ha scritto che il personale medico inviato dal Beijing Xiehe Hospital aveva riferito che Liu era deceduto per il coronavirus alle 10:30 locali (3:30 in Italia) dopo il fallimento di tutti i tentativi per salvargli la vita. In seguito ha fissato l'ora del decesso alle 10:54.

Coronavirus: Giappone cancella celebrazioni per il 60/o compleanno dell'Imperatore

TOKYO - Saranno cancellate a causa della diffusione del Coronavirus le celebrazioni per il 60esimo compleanno del nuovo imperatore giapponese Naruhito, previste nel corso del fine settimana. A renderlo noto l'Agenzia della casa imperiale spiegando che l'evento pubblico del monarca asceso al trono lo scorso maggio, previsto per domenica mattina non sarà più nel programma degli eventi ufficiali.

"Dobbiamo tenere in considerazione il rischio concreto di un'espansione dei contagi", ha detto il portavoce della casa reale Yasuhiko Nishimura, durante una conferenza stampa.

Quattordici cittadini statunitensi degli oltre 300 evacuati in Giappone dalla nave da crociera Diamond Princess e ora in volo verso gli Stati Uniti, sono risultati positivi al virus, secondo quanto comunicano in una nota congiunta il Dipartimento di Stato e quello della Sanità Usa, sulla base dei test compiuti alcuni giorni prima.

"Queste persone - si legge - sono state trasferite in modo rapido e sicuro in un'area di contenimento a bordo dell'aereo, secondo i protocolli standard". Oltre agli Stati Uniti e all'Italia, anche Australia, Canada, Corea del Sud, Hong Kong e Taiwan hanno deciso di evacuare i propri cittadini dalla nave da crociera Diamond Princess.

Sale intanto a 1.670 morti in Cina il bilancio delle vittime.

Scuola, Azzolina: "100 euro in più a docenti"

ROMA - "Arriveranno cento euro in più in busta paga a docente". A dichiararlo il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina in apertura del tavolo sull'agenda 2023 in corso a Palazzo Chigi. Secondo il ministro i 100 euro in più in busta paga derivano dai 68 euro euro netti di aumento che deriverebbero dal taglio del cuneo fiscale più le risorse stanziate in legge di bilancio per il rinnovo del contratto. Su quest'ultimo punto è previsto che partano a breve dei tavoli.

Coronavirus: altri 70 contagiati sulla Diamond Princess

Si segnalano altri 70 casi di positività sulla nave da crociera ferma in quarantena in Giappone. In totale sono 355 i crocieristi trovati positivi al virus.

"Dopo aver riportato Niccolò dalla sua famiglia, ci siamo messi subito al lavoro per i 35 italiani bloccati sulla nave da crociera Diamond Princess, in Giappone. Oggi posso dirvi che partirà un volo anche per loro, lo abbiamo deciso ieri insieme al commissario straordinario, Angelo Borrelli, e al Ministro della Salute, Roberto Speranza. Questa è l'Italia che non lascia mai soli i suoi connazionali. Siamo italiani, nessuno deve restare indietro, lo Stato c'è e non mancherà". Lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.
Un periodo di osservazione in quarantena di 14 giorni sarà previsto al rientro in Italia anche per i 35 italiani attualmente a bordo della nave. La task force del ministero della Salute sta valutando, con le altre istituzioni interessate, la struttura più idonea ad accogliere i 35 connazionali: tra le candidate, la Cecchignola, già utilizzata per gli italiani rientrati da Wuhan, se i tempi tecnici del rientro lo permetteranno.
Ieri intanto è rientrato in Italia il 17enne Niccolò, rimasto bloccato a Wuhan a causa della febbre: il test effettuato presso lo Spallanzani è risultato negativo.
"Finora abbiamo condotto test su 1.219 persone: 355 sono risultate positive, tra cui 73 senza sintomi", ha detto il ministro Katsunobu Kato sull'emittente pubblica Nhk. La Diamond Princess è in quarantena dal 5 febbraio nel porto di Yokohama, vicino a Tokyo. "Sulla base dell'elevato numero di casi di COVID-19 identificati a bordo, il Dipartimento della sanità ha valutato che i passeggeri e i membri dell'equipaggio sono ad alto rischio d'esposizione", ha detto l'ambasciata americana in una lettera ai passeggeri.

Salgono ad oltre 1.600 i morti in Cina del coronavirus. Primo morto anche in Europa, una turista cinese di 80 anni deceduta in Francia.

Coronavirus: "Niccolò negativo al test". Primo morto fuori dall'Asia

(credits: Ministero della Salute)
ROMA - Una persona è deceduta in Francia per le conseguenze del coronavirus. Si tratta della prima vittima fuori dall'Asia. Lo ha annunciato il ministro della Sanità francese precisando che la vittima è il turista cinese di 80 anni, primo ricoverato per il coronavirus che era arrivato in Francia dalla provincia di Hubei il 5 gennaio ed era stato ricoverato in isolamento il 25. Le sue condizioni si erano aggravate velocemente.

"Il test al Coronavirus effettuato presso l'INMI Spallanzani su Niccolò il ragazzo italiano rimpatriato questa mattina dalla Cina è risultato negativo. Il giovane completerà ora il periodo di ricovero in isolamento". Lo comunica la Direzione sanitaria dell'Istituto Nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

"Niccolò ha chiesto del prosciutto e ha parlato con la madre al telefono che è a Grado. E’ sereno e tranquillo". Lo ha detto l'assessore alla salute Alessio D'Amato, a margine del nuovo bollettino medico.

Dopo lo sbarco e i controlli, Niccolò è stato trasferito allo Spallanzani per la quarantena. A bordo del Boeing KC-767 dell'Aeronautica militare che ha riportato Niccolò in Italia ha viaggiato anche il vice ministro della Salute Pierpaolo Sileri, assieme a medici ed infermieri.

Intanto nel giorno in cui l'Africa registra il primo caso confermato di coronavirus in Egitto, emerge dalla Cina la drammatica storia di sei martiri tra il personale sanitario, morti per bloccare il contagio come il medico eroe Li Wenliang che lanciò inascoltato per primo l'allarme e finì stroncato dal virus a 34 anni nella notte tra il 6 e il 7 febbraio.

Il numero dei decessi complessivi si attesta ad oltre 1500. Lo ha reso noto la Commissione provinciale per la salute, dando notizia anche di 2.420 nuovi contagi, circa la metà del giorno precedente.

Ma una scoperta potrebbe arrestare il rapido propagarsi della malattia: il plasma delle persone guarite dal Sars-Cov-2, il nuovo coronavirus, è ricco di anticorpi che potrebbero essere d'aiuto nel curare l'infezione nei pazienti. Lo afferma il China National Biotec Group, una compagnia privata cinese, che in un comunicato informa di aver usato questo trattamento su dieci pazienti che hanno avuto miglioramenti in 24 ore, e chiede ai sopravvissuti a donare plasma per continuare la sperimentazione.

AZZOLINA: "BENTORNATO" - "Niccolò, lo studente rimasto bloccato a Wuhan, è da poco atterrato in Italia! Grazie al ministro Luigi Di Maio e a tutti coloro che si sono adoperati per il suo rientro. Bentornato Niccolò". Lo scrive sui social la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina.