Visualizzazione post con etichetta ITALIA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta ITALIA. Mostra tutti i post

Milano: il 16 e 17 ottobre convegno dell'Ordine dei Commercialisti e 3a edizione dell'Annual Meeting del Business Forum Italo-Arabo

MILANO. Il 16 e 17 ottobre si sono tenuti a Milano, presso il Palazzo Turati e l'Auditorium di Assolombarda, il convegno dell'ordine dei commercialisti di Milano e la terza edizione dell'Annual Meeting del Business Forum Italo-Arabo.

Il Qatar e la Giordania sono stati protagonisti con delegazioni di alto livello istituzionale, governativo ed imprenditoriale.

Il convegno e il Forum hanno mirato a rafforzare e ampliare i rapporti commerciali tra l'Italia e i Paesi arabi offrendo opportunità di networking ed un'occasione per scambio di idee e condivisione delle sfide.

Durante il convegno erano presenti tra i relatori la Dott.ssa Rossana Rodà, Presidente di ASIGITALIA - Associazione Economica dell’Area Euroasiatica Mediterranea, il Dott. Pietro Paolo Rampino, Vice presidente e Tesoriere della JIACC, il Dott. Roberto Scalia, Presidente della commissione sulla Fiscalità Internazionale della JIACC. Moderatore del convegno, la Dott.ssa Arianna Gasbarra, Vice Presidente Internazionalizzazione ODCEC di Milano.

Durante il Forum erano presenti tra i relatori, il Dott. Alessandro Spada, Vice President Assolombarda (Industrials’ Association), il Dott. Giovanni Da Pozzo, President Promos Italia (Union of Italian Chambers of Commerce), H.E. Mohamad Abdo Saeed, President Union of Arab Chambers, H.E. Ali bin Ahmed Al Kuwari, Minister of Commerce and Industry of the State of Qatar, H.E. Tariq Hammouri, Minister of Industry, Trade & Supply of the Hashemite Kingdom of Jordan.

Miss e Mister Model by Nichollstylemake al Lido "Paparazzi 242" di Milano Marittima

RAVENNA - Vito Ligorio e Angela Di Sclafani sono i vincitori assoluti di Miss e Mister Model by nichollstylemake 2019.

I due concorrenti hanno prevalso sui concorrenti in gara il (7 Settembre) al BBK di Punta Marina di Ravenna. Grazie a questo successo, i premiati hanno diritto al viaggio Costa Crociera e al servizio fotografico gratuito, realizzato da Alex Comaschi. 
La manifestazione si è svolta con successo di pubblico grazie alla presenza di Domenica Pace (Nicholl Peace) da Ciao Darwin 8 ed ex modella che ha condotto la serata affiancata da Jack Bonora, noto presentatore Emiliano. 
I festeggiamenti hanno avuto un prosieguo al lido Paparazzi 242 di Milano Marittima l’8 Settembre. Ad accoglierli con immenso piacere c’è stato Patrick Baldassarri, noto imprenditore visto l’anno scorso su Templation Island Vip. Ma altri premiati ci sono stati all’interno del Lido Paparazzi. 
Ad aggiudicarsi il Titolo di Miss e Mister Paparazzi abbiam visto: Lu Rocha, donna brasiliana e Stefano Colombo giovane bergamasco.  
Nonostante la gran bella sfida, il più votato e incoronato dalla giuria, che ha visto tutti unanime è risultato il pugliese Vito Ligorio, che ha diritto d’ora in avanti nel partecipare a tutti gli eventi targati Apulia Stars Agency.

Lo chef Carra l'11 agosto a Castellaneta per la "Far nedd"

Quest’anno la sagra "da far nedd", in programma il prossimo 11 agosto a Castellaneta, vive un piacevole restyling. 
Stiamo parlando principalmente della presenza dello chef internazionale, maestro dell’ospitalità e dell’enogastronomia internazionale, nonché Ambasciatore indiscusso  della gastronomia pugliese nel mondo: il Corporate chef di casa Divella, Donato Carra. 
18 candeline da spegnere, quindi, per una sagra che diventa maggiorenne. Castellaneta si prepara per l’evento più importante dell’estate dedicata alla valorizzazione della farina di ceci, prodotto tipico della zona e di numerose prelibatezze gastronomiche locali.  
A patrocinare la sagra, l’assessorato comunale alla cultura. Prevista la presenza di migliaia di turisti che si delizieranno nella degustazione di buon cibo accompagnato da musica e visite culturali tra vicoli, chiese e palazzi storici di Castellaneta. 
In rappresentanza della F. Divella S.p.A., come già  anticipato, ci sarà il nostro Ambasciatore della cucina pugliese nel mondo e Corporate Chef di casa Divella, Donato Carra. 
"La presenza del nostro corporate chef Donato Carra" spiega Domenico Divella, coordinatore biscottificio e pasta fresca F. Divella S.p.A "sottolinea che l’azienda, giunta oggi alla quarta generazione, guarda al futuro senza dimenticare le tradizioni popolari tipiche della nostra terra. Rappresenta per certi aspetti il percorso che la nostra famiglia ha compiuto nel tempo per giungere oggi a risultati importanti soprattutto nella ricerca di elevati standard qualitativi. Oggi lo stabilimento è in grado di macinare quotidianamente 1200 tonnellate di grano duro, 400 di grano tenero e 1000 tonnellate di pasta secca, 35 di fresca e 90 tonnellate di biscotti. Risultati di tutto rispetto considerato che si tratta del connubio perfetto tra tradizione e innovazione". 
Questa sagra è considerata dal cuore verde, ovvero ecosostenibile: saranno, infatti, utilizzati piatti, bicchieri e posate in pura cellulosa. Una scelta oculata e rispettosa che Unicomart ha deciso di prendere nonostante l’impegno di spesa.

Pil italiano secondo trimestre a zero

ROMA - Arranca l'economia italiana nel secondo trimestre del 2019. Il Pil è rimasto fermo sia rispetto ai tre mesi precedenti che su base annua. A rilevarlo l'Istat nelle stime (dati corretti per gli effetti di calendario e destagionalizzati). Si registrano quindi variazioni nulle, 'crescita zero', in entrambi i confronti: congiunturale e tendenziale.

Il Prodotto interno lordo dell'Italia è risultato "stazionario" nel secondo trimestre del 2019, rallentando dopo il "marginale recupero" congiunturale del primo trimestre dell'anno. In termini tendenziali invece si registra una, sempre lieve, accelerazione: la crescita zero succede a un Pil negativo per lo 0,1%. 

Per l'Istat continua così la "fase di sostanziale stagnazione", visto che per il quinto trimestre consecutivo la variazione congiunturale si attesta intorno allo zero.

Rodà: "Il Qatar é un paese magico dove tutto è perfetto e in ordine"

Il Qatar è il paese dei sogni e della ricchezza vera. Ma anche della ricchezza spirituale ed economica. Qui c'è tanta storia, i musei ed i grandi mercati con stoffe bellissime.
Per quel che riguarda, in modo particolare, il National Museum of Qatar di Doha, dà voce al patrimonio culturale del Qatar celebrando al contempo il suo futuro.
E, a parlarci della bellezza del Qatar, abbiamo avuto modo di intervistare la dottoressa Rossana Rodà.

D. Buongiorno dott.ssa Rodà, ci racconta della sua ultima visita in Qatar? Lei che viaggia molto per i suoi, cosa l'ha portata in Qatar, paese del golfo di cui si sente molto parlare, il paese che ogni industriale ambisce ad entrare nel mercato economico.

R. Il Qatar é un paese magico dove tutto è perfetto e in ordine. È la prima volta, in tanti anni di visite private e non in diversi paesi europei, Nordafrica, dove ho potuto percepire l'armonia tra spirituale e materiale. E' difficile da spiegare. Tutto è bello, dalla riproduzione di Venezia ai grandi centri commerciali, tutti rigorosamente fatti di marmo di Carrara, al locale di ghiaccio dove fuori ci sono 50 gradi. Molto rispetto per l'essere umano e per gli animali sono molto evoluti. Culturalmente palazzi strepitosi. Prestigiatissime università. Tutto in ordine, tutto perfetto, grandi lavoratori anche il ceto medio basso come lo definiamo noi si confonde con il ricco professionista dell'alta finanza perché lì il concetto di povero non esiste. Non esiste discriminazione, necessità di rubare, non esiste ciò che non è corretto. Tante donne hanno posti di alta dirigenza nell'alta finanza nell'amministrazione dove qui da noi c'è una forte presenza maschile.

D. Ci sono molti europei?

R. Si, ma sono perfettamente a casa, non percepisci la differenza culturale, religiosa. Il Qatar è la casa di tutti. 
Mi creda, è difficile da spiegare, la invito a trascorrere delle settimane lì per vivere il luogo, la gente. Solo così può comprendere cosa le sto dicendo.

D. Per gli imprenditori quali opportunità ci sono?

R. Se un imprenditore riesce ad inserirsi in quel mercato deve essere il top. Perché in Qatar amano l'eccellenza e la grande professionalità. E' il Qatar che sta dando un'opportunità all'investitore. Le ho appena detto che vivono nella perfezione ed eccellenza economica sociale.

Torino: il Centro di Formazione Professionale Italiano di Tunisi firma un protocollo d’intesa con SAA School of Management dell’Università degli Studi di Torino

TORINO. Il Presidente di Asigitalia e del Centre Italien de Formation Professionnelle de Tunis (CIFOP), Dott.ssa Rossana Rodà, ha firmato, oggi in Torino, insieme al Direttore/Procuratore della SAA – School of Management dell’Università degli Studi di Torino, Dott. Davide Caregnato, un Protocollo d’Intesa per la formazione e diffusione della cultura manageriale in Tunisia al servizio dell’internazionalizzazione delle aziende Italiane e delle PMI locali. 
L’Accordo, di durata triennale, stabilisce che questi temi di eccellenza manageriali vengano inseriti nei percorsi formativi dei professionisti e manager aziendali da tenersi prevalentemente presso il Centro di Formazione di Tunisi, di recente costituzione ed accreditato dagli enti tunisini preposti.  
I partecipanti ai cicli formativi (professionisti e manager) verranno coinvolti in attività didattiche e incontri dedicati ai temi della gestione manageriale delle aziende, tramite percorsi di Executive Masters, suddivisi in parte da tenersi presso Cifop a Tunisi e in parte a Torino presso SAA – School of Management, in un contesto di formazione manageriale transfrontaliera.  
"La missione fondamentale del Centro di Formazione di Asigitalia a Tunisi, CIFOP, è formare manager responsabili" ha dichiarato la Dott.ssa Rossana Rodà "È necessario che i professionisti e manager siano educati alla gestione efficiente ed efficace delle PMI per generare uno sviluppo endogeno sostenibile. La gestione imprenditoriale efficiente e lo sviluppo aziendale sostenibile sono temi determinanti, su cui i manager devono maturare una consapevolezza massima, quale che sia il ruolo che occupano oggi o che andranno a occupare in azienda domani. Asigitalia ed il suo centro di Tunisi (CIFOP) attribuiscono un’importanza strategica a questo Accordo. Il contributo di SAA – School of Management dell’Università di Torino costituisce un arricchimento ed un pregio per l’offerta formativa a favore sia delle PMI italiane in Tunisia sia delle aziende tunisine presenti su tutto il territorio nazionale". 
"Il Protocollo di partnership firmato oggi con l’Asigitalia ed il CIFOP di Tunisi" ha dichiarato il Direttore di SAA – School of Management di UNITO "riveste un’importanza fondamentale per il rafforzamento delle attività di SAA nelle collaborazioni internazionali con istituzioni universitarie, business schools e centri di formazione manageriali in Nord-Africa e nell’area Sud-sahariana, come quelle già in atto in Tanzania ed in Egitto. Grazie a questa intesa si rinnova, pertanto, un’importante sinergia per la realizzazione di iniziative di carattere formativo e educativo, con particolare riguardo alla necessità di contribuire concretamente alla formazione manageriali di laureati, neolaureati e professionisti a sostegno dello sviluppo locale e sostenibile nei paesi africani".

"L'amore unisce": la bellissima storia tra Rossana Rodà e Nasr Ben Soltana

MILANO - L'amore unisce: non ha religione, non ha status sociale, solo rispetto e gioia. Amore puro. La storia nata tra un impegno istituzionale e attività benefiche tra la dottoressa Rossana Rodà, che seguiamo da anni nei suoi impegni istituzionali e sociali, ed il console generale di Tunisi a Milano dottor Nasr Ben Soltana che abbiamo iniziato a conoscere ad apprezzare per il suo grande cuore, sempre in prima linea con la dottoressa Rodà ad aiutare i più deboli.

Oggi, in un momento storico delicato, l'amore insegna che non ci sono confini per il cuore, non c'è diversità.

Noi della redazione, che seguiamo da anni la dottoressa dal lontano 2013 quando fondò l'associazione benefica Haziel e dopo l'associazione Economica Asigitalia ed il centro di formazione italiano a Tunisi, definita da molti colleghi imprenditrice con il cuore, madre di due splendidi ragazzi, le auguriamo dal cuore tanta gioia e speriamo che possa diffondere sempre amore e che possa finalmente ricevere Amore da quest'uomo, come dice lei, un dono "mandato dall'Universo".

"Sono commossa. Spero di essere felice: l'ho aspettato da anni" ha dichiarato la dottoressa Rossana Rodà.

Milano: venerdì 17 maggio si è tenuta la terza edizione del Premio Asigitalia International 2019

MILANO. Venerdì 17 maggio 2019, presso il Comando della 1^ Regione Aerea dell’Aeronautica Militare, si è tenuta la terza edizione del Premio Internazionale Asigitalia, patrocinato da Comune di Milano, Regione Lombardia, Unione Europea, Croce Rossa Italiana – Comitato regionale Lombardia, Federazione Nazionale dei Consoli (Fe.N.Co.) e dal Centro Italiano di Formazione Professionale (C.I.Fo.P.) di Tunisi. 

L’importante evento, fortemente voluto dalla Dottoressa Rossana Rodà, Presidente dell’Associazione per lo Scambio Economico Italo–Euroasiatico–Mediterraneo, si è svolto alla presenza delle Rappresentanze diplomatiche dei Paesi dell’area Mediterranea ed Eurasiatica, delle Autorità civili e militari e di tanti ospiti, è stato organizzato allo scopo di conferire un riconoscimento a Personalità delle Istituzioni, dell’Imprenditoria, del Giornalismo, della Cultura, dell’Impegno sociale e della Diplomazia che si siano particolarmente distinte per l’impegno volto a esaltare le relazioni bilaterali tra i Paesi, alla promozione della Cooperazione internazionale, alla  tutela dei minori, a garantire una informazione dal pieno rigore oggettivo e a dare voce ai sogni e alle aspirazioni dei giovani che credono in una Società che esalti i Valori di Solidarietà e Integrazione.

Particolarmente significativi sono stati gli interventi degli Insigniti che hanno sottolineato come la sicurezza e la stabilità di un così importante crocevia di scambi economici e culturali quale è l’Area del bacino del Mediterraneo non possano prescindere dall’amicizia e dal reciproco rispetto che deve accomunare i Paesi che in essa si affacciano e che tali sentimenti possono essere esaltati attraverso la conoscenza e la condivisione di Valori comuni, che Organizzazioni come Asigitalia contribuiscono a diffondere. 

All’evento è intervenuto anche il dottor Cristian Crippa, responsabile Area Regione Lombardia di Banca Mediolanum, sponsor dell’evento stesso, che ha posto l’accento particolare sull’operato della Fondazione Mediolanum Onlus, da tempo orientata – con i suoi progetti realizzati in ben 49 Paesi – alla tutela del diritto alla salute e allo studio dell’Infanzia.

ELENCO PREMIATI  ASIGITALIA INTERNATIONAL 2019 

RENE’ TRABELSI, Ministro del Turismo e artigianato Repubblica di Tunisia, "Per il determinante contributo dato, con la sua azione ministeriale, alla promozione del turismo e degli scambi economici e culturali tra la Tunisia e I Paesi del bacino del Mediterraneo, ponendo in essere efficaci misure che, rafforzando la sicurezza ed esaltando il tradizionale senso si accoglienza ed ospitalità del proprio Paese, hanno esaltato i vincoli di amicizia e di collaborazione tra i popoli".

DOTTOR LORENZA FANARA,  Ambasciatore d’Italia nella Repubblica di Tunisia, "Per l’incessante impegno volto a esaltare le relazioni bilaterali tra l’Italia e la Tunisia stimolando, con la sua incisiva azione diplomatica, l’attenzione delle Aziende italiane verso i mercati tunisini e adoperandosi per favorire la semplificazione delle procedure amministrative nel settore degli scambi commerciali tra i due Paesi. Egli ha altresì operato con determinazione nel campo della diplomazia culturale, contribuendo a diffondere la conoscenza dell’Opera italiana in Tunisia".

DOTTORESSA MARIA CARLA GATTO, Presidente tribunale dei minori Milano, "Per l’impegno costantemente profuso nella difesa e nella tutela dei minori fragili e in difficoltà ed in particolare per la sua incisiva azione di alta vigilanza a favore dei procedimenti di adozione nazionali ed internazionali, al fine di garantire ai più giovani - nel rispetto della Legge - un futuro sereno che li renda protagonisti dello sviluppo della Società".  

GENERALE DI BRIGATA (c.a.)   MARIO SCIUTO, Delegato regionale Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia (U.N.U.C.I.) – Lombardia, "Per aver validamente contribuito, attraverso le diverse attività addestrative e socio-culturali organizzate dalla Delegazione U.N.U.C.I. LOMBARDIA in sinergia con le analoghe Organizzazioni di numerose Nazioni estere, alla promozione della Cooperazione internazionale ed in particolare sostenendo e finalizzando con grande determinazione la proposta di un gemellaggio con l’Unione Tunisina dei Militari in Congedo, consolidando in tal modo il ponte di amicizia tra le due sponde del Mediterraneo".  

DOTTOR PAOLO DEL DEBBIO, Giornalista e Conduttore televisivo Mediaset, "Per l’incessante impegno volto, attraverso la sua continua attività comunicativa e di indagine sviluppata con grande serietà e professionalità, a fornire al pubblico una informazione caratterizzata dal pieno rigore oggettivo, ponendo sempre in primo piano i disagi sociali ed economici dei Cittadini tutti affinché le loro problematiche possano essere portate alla giusta attenzione degli Organi istituzionali preposti per la ricerca delle possibili e più idonee soluzioni".

AMDOUNI  GHALI, rapper italiano, "Per aver saputo dare voce, grazie al suo talento artistico che ha tradotto in musica le esperienze di vita personale, ai sogni e alle aspirazioni di migliaia di giovani che, pur nella difficile realtà delle periferie metropolitane, sentono forte il desiderio di essere protagonisti per la realizzazione di una Società nella quale i Valori di Solidarietà e Integrazione siano universalmente considerati patrimonio di ciascun Cittadino" (HA RITIRATO IL PREMIO LA SIGNORA CHEDDI AMEL, MAMMA DEL CANTANTE)

La dott.ssa Rodà ha conferito la MENZIONE D’ONORE A: 

GENERALE D.A. SILVANO FRIGERIO, al quale è stata conferita una MENZIONE D’ONORE "Per aver sempre sostenuto in maniera determinante le iniziative dell’Associzione con la sua squisita disponibilità, l’autorevolezza del suo ruolo e dell’Istituzione che rappresenta, consentendo la realizzazione di fondamentali attività benefiche e di interscambio culturale che, rafforzando I legami di collaborazione e di amicizi tra I Paesi dell’Area Asiatica e del Mediterraneo, hanno validamente contribuito a consolidarei sentimenti di solidarietà e fratellanza tra popoli".

FONDAZIONE MEDIOLANUM ONLUS, che "Impegnata sin dala sua costituionesi a educare alla libertà, affinché I bambini di oggi possano essere gli adulti liberi di domani, la Fondazione Mediolanum Onlus ha sostenuto nel tempo e ovunque nel mondo numerosi progetti e iniziative destinati all’infanzia disagiata, nell’intendo di restituire dignità e serenità ai più sfortunati senza distinzione di etniao religione, affinché, nel sorriso di ogni bambino, possa germogliare il seme di un futuro più felice e prospero per l’intera umanità".

Un riconoscimento particolare è andato poi al COLONNELLO AERONAUTICA MILITARE ALBERTO BARUGOLO e un ringraziamento speciale al COLONNELLO MAURO ARNO’, "per l’impegno costante e il prezioso aiuto prestato negli anni alle associazione Asigitalia e Haziel International".

Per quel che riguarda Asigitalia, Associazione senza scopo di lucro, collabora attivamente con le Istituzioni italiane ed estere per favorire il raggiungimento dei suoi scopi statutari, e con esse sostiene e promuove conferenze, seminari, mostre, manifestazioni volte a migliorare la conoscenza dei Paesi che rappresenta, della loro cultura, delle loro tradizioni e delle opportunità che possono offrire a quanti vi si vogliano recare per sviluppare relazioni commerciali, cultura e turismo. 

Tra le manifestazioni di maggior rilievo, ogni anno viene conferito dal Presidente – Dott.ssa Rossana Rodà - su proposta del Consiglio Direttivo, un premio a Personalità delle Istituzioni, dell’Imprenditoria, del Giornalismo, della Cultura, dell’Impegno sociale e della Diplomazia che si sono contraddistinte nella sfera internazionale ed umanitaria, fornendo il loro personale contributo per consolidare e rafforzare le relazioni tra i vari Paesi. 

Milano: celebrato il 156esimo anniversario della Costituzione dell'Esercito Italiano

MILANO. Come ogni anno, il 4 maggio, la dottoressa Rossana Rodà, presidente dell'Associazione Haziel e dell'Associazione Per lo Scambio Economico del Mediterraneo ed Area Euro Asiatica denominata Asigitalia, è stata madrina dei festeggiamenti del 156esimo anniversario della Costituzione dell'Esercito Italiano.
Presenti all'evento anche il console generale di Tunisi a Milano, dottor Nasr Ben Soltana, il Generale Mario Sciuto e il Colonnello Mauro Arnò.
"È importante sempre esserci" ha dichiarato la dottoressa Rodà "I cittadini sono vicini alle istituzioni per la legalità. Ultimamente si sentono fatti di cronaca gravi di giovani bulli, stragi di camorra, etc. Non siamo più negli anni Ottanta. In un'era globale certi comportamenti sono inaccettabili: l'Italia è fatta di tanta brava gente che lavora onestamente, che si occupa dei più deboli. Oggi è una giornata per ricordare che le istituzioni sono presenti e sono vicine alle famiglie, ai giovani e agli ultimi. Ho una visione internazionale, vivendo molto all'estero per motivi di lavoro".

Haziel International: la visita per le festività pasquali al Fatebenefratelli di Milano e Roma

MILANO - Dal 2013 ad oggi la presidente di Haziel International, Rossana Rodà, con costanza e amore periodicamente visita i "suoi bambini" da Roma a Milano, coinvolgendo colleghi, amici, istituzioni e donando un momento di gioia ai piccoli degenti e alle loro famiglie.

Haziel International finanzia attività benefiche in Italia e all’estero con gli utili realizzati dai bilanci delle società private della stessa Presidente e grazie al supporto delle istituzioni.

Presenti, nella mattina del 18 aprile 2019, con la Dottoressa Rossana Rodà: il Console Generale della Tunisia Nasr Ben Soltana, la Presidente Tribunale dei minori in Milano dottoressa Maria Carla Gatto, il Prof. Luca Bernardo, l’Ill.ma Ambasciatrice Rafiaa Limame, il Generale comandante Interregionale Carabinieri Dott.Gaetano Maruccia, il Colonello Mauro Arnò, il Presidente della croce Rossa Regione Lombardia Dott. Antonio Arosio, l’Avv.to Salvatore Cataldo direttore dell’Ass. per lo scambio economico Italo-euroasiatico-mediterraneo denominata Asigitalia di cui è Presidente la dottoressa Rodà e tanti cari amici.

"Chi come me si dedica agli altri mettendo a disposizione le proprie risorse personali lo fa per 'missione'" ha dichiarato la stessa presidente di Haziel International, Rossana Rodà "E’ un amore verso la vita e gli altri incondizionato".

Istat: "A marzo 2019 inflazione +1% su base annua"

"Secondo le stime preliminari, nel mese di marzo 2019 l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, registra un aumento dello 0,3% su base mensile e dell'1% su base annua (stesso tasso tendenziale del mese precedente)" ha dichiarato l'Istat in una nota "La stabilità dell'inflazione è la sintesi di dinamiche contrapposte: da una parte l'accelerazione dei Beni energetici non regolamentati (da +0,8% a +3,3%), dall'altra il rallentamento dei prezzi dei Beni alimentari non lavorati (da +3,7% a +2%), dei Servizi relativi ai trasporti (da +0,9% a +0,4%) e dei Tabacchi (da +4,5% a +4%). L'inflazione di fondo, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, accelera lievemente da +0,4% a +0,5%, mentre quella al netto dei soli beni energetici rimane stabile a +0,7%. L'aumento congiunturale dell'indice generale è dovuto principalmente alla crescita dei prezzi dei Beni energetici non regolamentati (+1,6%), dei Tabacchi (+1,3%) e dei Servizi relativi ai trasporti (+1,2%), solo in parte bilanciata dal calo dei prezzi dei Beni alimentari non lavorati (-1,5%). L'inflazione accelera per i beni (da +1,3% a +1,5%), mentre per i servizi rimane stabile a +0,7%; pertanto rispetto al mese di febbraio il differenziale inflazionistico negativo tra servizi e beni si amplia (da -0,6 nel mese precedente a -0,8 punti percentuali). L'inflazione acquisita per il 2019 è +0,4% per l'indice generale e pari a zero per la componente di fondo. Dinamiche divergenti si registrano per i prezzi dei prodotti di largo consumo: quelli dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona decelerano da +1,6% a +1,3%, mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d'acquisto accelerano da +1,5% a +1,6%, registrando in entrambi i casi un'inflazione più alta di quella complessiva. Secondo le stime preliminari, l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) aumenta del 2,3% su base mensile e dell'1,1% in termini tendenziali (stabile rispetto a febbraio). Il marcato rialzo congiunturale è in larga parte dovuto alla fine dei saldi invernali di abbigliamento e calzature, di cui il NIC non tiene conto. Dopo aver registrato una flessione tendenziale di oltre quattro punti percentuali a dicembre 2018 ed essere tornati a crescere nel mese di febbraio, i prezzi dei beni energetici non regolamentati accelerano, compensando il rallentamento di quelli dei beni alimentari non lavorati e determinando la stabilità dell'inflazione a marzo. Le componenti volatili continuano a essere all'origine delle oscillazioni dell'inflazione, che vede i prezzi dei prodotti di largo consumo registrare una crescita più sostenuta rispetto a quella del paniere nel suo complesso".

Conte: "Sullo Ius Soli auspico una riflessione serena"

"Lo Ius soli non è nel contratto di governo, ma auspico che si avvii nel paese, nelle sedi parlamentari, una riflessione serena dove ci siano reazioni emotive" ha dichiarato il premier, Giuseppe Conte, da Assisi in un incontro con il re di Giordania e la cancelliera tedesca Angela Merkel "Nella mia prospettiva si può anche valutare quella della nascita sul territorio italiano ma deve essere collegata a un percorso di integrazione serio".

Italia Libri: "Animali come noi" di Monica Pais

Parliamo oggi del libro dal titolo "Animali come noi" scritto da Monica Pais ed edito da Longanesi.
Ci sono passioni a cui non ci si può sottrarre e Monica, che sin da bambina è una calamita vivente per gli animali in difficoltà di ogni tipo, dai pipistrelli, ai cani, ai passerotti, se ne accorge presto. Finché un giorno, ormai adulta, incontra un paziente speciale. Sul tavolo operatorio della clinica veterinaria che dirige a Oristano insieme al marito arriva una piccola randagia malridotta. È una pitbull ma è quasi irriconoscibile: a causa di un laccio di nylon troppo stretto attorno al collo, la testa le si è gonfiata a dismisura, dandole l'aspetto grottesco di un cartone animato. Negli anni Monica ha curato centinaia di «rottami», come lei stessa li definisce: animali abbandonati, maltrattati, torturati. Eppure non ha mai visto niente di simile. Per esorcizzare la violenza di cui la cagnetta è stata vittima la battezza Palla, la opera e decide di condividere la sua storia con quante più persone possibile. Affida il racconto alla pagina Facebook della clinica e, mentre Palla guarisce e diventa la sua ombra inseparabile, il numero di persone che seguono la loro storia cresce innescando una valanga di solidarietà. Monica decide di intitolare al suo cane una onlus e inizia così – o meglio, continua – una incredibile avventura in difesa di tutte le creature, grandi e piccole. Queste pagine raccontano la storia vera di Monica e dei suoi "rottami": cani, gatti, volpi, ricci, daini, perfino fenicotteri e tartarughe marine. Gli animali come noi.

Italia Cinema: "Il Vegetariano"

Parliamo oggi del film dal titolo "Il Vegetariano" di genere drammatico del 2019, diretto da Roberto San Pietro, con Sukhpal Singh e Marta Tananyan e distribuito da Apapaja.
"II Vegetariano", il film diretto da Roberto San Pietro, è la storia di Krishna, un giovane immigrato indiano figlio di un brahmino, che vive nella campagna emiliana e lavora come mungitore. Quando una mucca improduttiva sembra destinata al macello, Krishna sarà costretto a fare una difficile scelta che lo obbligherà a fare i conti con un nucleo secolare di convinzioni come la metempsicosi e il rispetto per tutte le forme di vita.

Italia Libri: "Il filo infinito" di Paolo Rumiz

Parliamo oggi del libro dal titolo "Il filo infinito" scritto da Paolo Rumiz ed edito da Feltrinelli.
"Che uomini erano quelli. Riuscirono a salvare l'Europa con la sola forza della fede. Con l'efficacia di una formula semplicissima, 'ora et labora'. Lo fecero nel momento peggiore, negli anni di violenza e anarchia che seguirono la caduta dell'Impero romano, quando le invasioni erano una cosa seria, non una migrazione di diseredati. Ondate violente, spietate, pagane. Unni, Vandali, Visigoti, Longobardi, Slavi e i ferocissimi Ungari. Li cristianizzarono e li resero europei con la sola forza dell'esempio. Salvarono una cultura millenaria, rimisero in ordine un territorio devastato e in preda all'abbandono. Costruirono, con i monasteri, dei formidabili presidi di resistenza alla dissoluzione. Sono i discepoli di Benedetto da Norcia, il santo protettore d'Europa. Li ho cercati nelle loro abbazie, dall'Atlantico fino alle sponde del Danubio. Luoghi più forti delle invasioni e delle guerre. Gli uomini che le abitano vivono secondo una 'regola' più che mai valida oggi, in un momento in cui i seminatori di zizzania cercano di fare a pezzi l'utopia dei loro padri: quelle nere tonache monacali ci dicono che l'Europa è, prima di tutto, uno spazio millenario di migrazioni. Una terra 'lavorata', dove - a differenza dell'Asia o dell'Africa - è quasi impossibile distinguere fra l'opera della natura e quella dell'uomo. Un paradiso che è insensato blindare con reticolati. Da dove se non dall'Appennino, un mondo duro, abituato da millenni a risorgere dopo ogni terremoto, poteva venire questa formidabile spinta alla ricostruzione dell'Europa? Quanto è conscia l'Italia di questa sua centralità se, per la prima volta dopo secoli, lascia in macerie le terre pastorali da dove venne il segno della rinascita di un intero continente? Quanto c'è ancora di autenticamente cristiano in un Occidente travolto dal materialismo? Sapremo risollevarci senza bisogno di altre guerre e catastrofi?". All'urgenza di questi interrogativi Paolo Rumiz cerca una risposta nei fortini dove resistono i valori perduti, in un viaggio che è prima di tutto una navigazione interiore. I guardiani dell'arca costituisce, insieme al canto epico "Evropa", un dittico dedicato all'Europa, alle sue origini, al suo futuro.

Istat: "A febbraio 2019 in calo export e import nel commercio estero"

"A febbraio 2019 si stima una riduzione congiunturale per entrambi i flussi commerciali con i paesi extra Ue, più marcata per le esportazioni (-2,2%) rispetto alle importazioni (-0,1%). La flessione congiunturale delle esportazioni è estesa a quasi tutti i raggruppamenti principali di industrie, con l'eccezione dei beni strumentali (+5,2%)" si legge in una nota dell'Istat "Dal lato dell'import, la contrazione congiunturale è più intensa per i beni intermedi (-4,0%) e i beni di consumo durevoli (-3,1%). Gli acquisti di beni di consumo non durevoli (+4,0%) e di energia (+3,1%) sono invece in aumento. Nell'ultimo trimestre, la dinamica congiunturale dell'export verso i paesi extra Ue risulta negativa (-0,6%), con una flessione molto accentuata per l'energia (-26,8%) e di intensità minore per i beni strumentali (-2,1%). Nello stesso periodo, le importazioni sono in diminuzione congiunturale (-5,2%), determinata soprattutto dalla marcata flessione registrata dall'energia (-12,8%) e dai beni di consumo durevoli (-6,5%). A febbraio le esportazioni sono in aumento su base annua (+6,1%). Le importazioni registrano un aumento tendenziale (+5,6%), determinato dai beni di consumo non durevoli (+10,4%), beni intermedi (+9,1%) e beni strumentali (+6,9%). Il saldo commerciale a febbraio 2019 è stimato pari a +2.162 milioni, in aumento rispetto a +1.975 milioni di febbraio 2018".

Di Maio: "Dico no alla libera circolazione delle armi"

"Mettiamo un attimo i puntini sulle i: io un Paese con la libera circolazione delle armi non lo voglio. Non lo vuole il M5S e sono sicuro non lo vogliano nemmeno gli italiani" ha dichiarato sul suo profilo Facebook il vicepremier Luigi Di Maio "Se mai un giorno avrò la fortuna di avere un figlio, voglio che vada a scuola sereno e tranquillo, che da adolescente passi il tempo a studiare e a viversi la vita, non che trovi il modo di comprarsi facilmente una pistola. Abbiamo fin troppi problemi da risolvere in questo Paese, non aggiungiamone altri. Pensiamo alle imprese e a creare nuovi posti di lavoro, piuttosto. L’Italia ha bisogno di questo, di più opportunità per i giovani, di più facilitazioni per chi vuole fare figli, di più sostegno alle famiglie, non di più armi. C’è una proposta di legge firmata da 70 deputati in Parlamento che punta a facilitare l'acquisto di armi per la difesa personale. Nessun eletto del M5S la voterà. Nessuno! Anche perché più sicurezza non vuol dire certo più armi in strada, al contrario. Andiamo avanti col contratto di governo, rispettando la volontà dei cittadini".

Italia Cinema: "Fratelli Nemici"

Parliamo oggi del film dal titolo "Fratelli Nemici" di genere drammatico, thriller del 2018, diretto da David Oelhoffen, con Matthias Schoenaerts e Reda Kateb e distribuito da Europictures.
"Fratelli Nemici (Close Enemies)", il film diretto da David Oelhoffen, segue la storia di Manuel (Matthias Schoenaerts) e Driss (Reda Kateb), nati e cresciuti come due fratelli in una periferia in cui domina la legge del narcotraffico. Da adulti però finiscono per prendere strade opposte: Manuel ha scelto di abbracciare la vita del criminale, Driss l’ha rinnegata ed è diventato un poliziotto.
Quando il più grande affare di Manuel va storto, i due uomini si incontrano di nuovo e si rendono conto che entrambi hanno bisogno l’uno dell’altro per sopravvivere nei loro mondi. Nonostante l’odio, fra tradimenti e rancori, riscoprono l’unica cosa rimasta a unirli nel profondo: l’attaccamento viscerale al luogo della loro infanzia.

Inps: "Sono 17,8 milioni le pensioni in Italia attualmente"

ROMA - "Le pensioni vigenti all’1/1/2019 sono 17.827.676, di cui 13.867.818 di natura previdenziale, cioè prestazioni che hanno avuto origine dal versamento di contributi previdenziali (vecchiaia, invalidità e superstiti), durante l’attività lavorativa del pensionato. Le rimanenti, costituite dalle prestazioni erogate dalla gestione degli invalidi civili (comprensive delle indennità di accompagno) e da quella delle pensioni e assegni sociali, sono di natura assistenziale, cioè prestazioni erogate per sostenere una situazione di invalidità congiunta o meno a situazione di reddito basso" si legge in una nota dell'Inps.

"L’importo complessivo annuo risulta pari a 204,3 miliardi di euro di cui 183 miliardi sostenuti dalle gestioni previdenziali. Il 49,7% delle pensioni è in carico alle gestioni dei dipendenti privati delle quali quella di maggior rilievo (95,6%) è il Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti che gestisce il 47,5% del complesso delle pensioni erogate e il 60,7% degli importi in pagamento. Le gestioni dei lavoratori autonomi elargiscono il 27,7% delle pensioni per un importo in pagamento del 24,2% mentre le gestioni assistenziali erogano il 22,2% delle prestazioni con un importo in pagamento pari al 10,4% del totale".

De Magistris: "La legittima difesa apre la strada alla giungla e al conflitto armato"

"Un provvedimento che apre la strada alla giungla e al conflitto armato e con il quale il governo ammette la sua incapacità a garantire la sicurezza" ha dichiarato il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, sul disegno di legge sulla legittima difesa all'esame del Senato "Si tratta di un provvedimento molto grave perché la legittima difesa già esiste nell'ordinamento italiano e la norma è stata anche corretta con un'evoluzione giurisprudenziale importante da parte della magistratura in questi ultimi anni. Questa invece è da un lato un'ammissione del Governo di incapacità a garantire la sicurezza interna nel nostro Paese, dicendo ai cittadini 'armatevi e sarete più sicuri', rinunciando a una delle questioni principali dello Stato, cioè garantire la sicurezza a tutti i cittadini. Dall'altro si apre la strada alla giungla, al conflitto armato: sappiamo cosa accade in altri Paesi del mondo dove circolano più armi autorizzate. Ancora una volta assistiamo quindi a una contraddizione pesantissima dentro il governo, che agita la parola sicurezza per acquisire consenso ma con i provvedimenti che adotta ammette la sua incapacità a garantire sicurezza e crea effetti criminogeni. La legge sicurezza aumenta la clandestinità delle persone e di conseguenza la loro propensione ad andare nelle aree del crimine. Siamo di fronte a un governo che non sta consolidando la sicurezza non solo interna, ma anche internazionale, a causa dei comportamenti del ministro dell'Interno che, a furia di far passare l'Italia per un Paese razzista e respingente, sta aumentando l'astio nei confronti dell'Italia in luoghi sensibili del mondo. C'è da preoccuparsi molto di queste cose apparentemente staccate ma che messe insieme rendono l'idea di un Paese più instabile e insicuro, dove la gente si deve sentire meno protetta e anzi incoraggiata a chiudersi in casa e ad armarsi".