Visualizzazione post con etichetta EMILIA ROMAGNA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta EMILIA ROMAGNA. Mostra tutti i post

Forte scossa di terremoto vicino Ravenna, oggi scuole chiuse

ROMA - Trema ancora l'Emilia Romagna. Un terremoto di magnitudo 4.6 è avvenuto a 11 km da Ravenna (Ra) alle 00:03 di martedì 15 gennaio con coordinate geografiche (lat, lon) 44.37, 12.32 ad una profondità di 25 km. Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma.

La gente dopo la scossa è scesa per strada. Al momento non si segnalano feriti o danni gravi alle cose.

"Abbiamo ponderato, ma abbiamo preso la decisione di chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado, dagli asili nidi all'università. Questo perché l'evento sismico è stato di una gravità importante. E perché prima di far entrare i nostri bambini e i nostri ragazzi all'interno delle nostre scuole vogliamo avere la certezza che vengano fatti tutti i controlli necessari a far sì che siano in totale e assoluta sicurezza". Lo ha spiegato in un videomessaggio diffuso nella notte il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, dopo il terremoto di magnitudo 4.6 che ha colpito la Romagna. "Sappiamo - ha aggiunto - che questa decisione può creare qualche disagio nelle famiglie, qualche difficoltà a conciliare il lavoro e il fatto di avere i figli a casa, però la loro sicurezza e incolumità vengono prima di qualsiasi disagio. Vi chiediamo comprensione, queste sono le ragioni che ci hanno portato a operare questa scelta. Eseguiti tutti i controlli daremo puntuali informazioni sull'esito e sullo stato di tutti i principali edifici del nostro territorio".

Bologna, no a riconoscimento della madre genetica: coppia in tribunale



BOLOGNA - Una coppia di donne ha fatto ricorso contro il Comune di Riccione che respinto la richiesta di riconoscimento della madre genetica per due gemelli nati nel 2013 a Rimini, grazie a fecondazione eterologa eseguita in un centro di Barcellona. Una delle due ha donato gli ovuli che, dopo essere fecondati in vitro, sono stati impiantati nell'utero dell'altra. 

Ma all'anagrafe sono stati registrati solo con il cognome di una, quella che li ha partoriti, mentre l'altra, che ha fornito il patrimonio genetico, al momento non figura. Così c'è stata la richiesta al Comune di riconoscimento di filiazione fuori matrimonio.

Pochi giorni fa è arrivato il no: "Abbiamo solo applicato la legge e la legge non prevede due madri", spiega il sindaco Renata Tosi. Di diverso avviso le due donne, assistite dall'avvocato Katia Buldrini, che ha depositato ricorso al Tribunale di Rimini, facendo notare che il mancato riconoscimento dell'altra madre andrebbe a discapito dell'interesse dei minori.

Riccione, in manette nonno orco

RICCIONE - Un uomo di 68 anni è stato arrestato questa mattina dai carabinieri di Riccione per violenza sessuale sulle nipotine in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Rimini, su richiesta del pubblico ministero. Le condotte del 68enne sarebbero state ripetute negli anni ai danni di diverse bambine, nipotine del "nonno orco", che per molto tempo ha tenuto soggiogate le donne della famiglia.

Reggio Emilia, incendio in palazzina: due morti e feriti

REGGIO EMILIA - Sono due le persone morte e alcune sarebbero ferite a causa di un incendio divampato nella notte in uno stabile in via Turri a Reggio Emilia. Ad intervenire sul posto vigili del fuoco, polizia, carabinieri e decine di medici e sanitari. Tra i feriti due bambini gravi.

Non si conoscono ancora le cause del rogo: in pochi attimi il fumo ha invaso l'intera scala del palazzo, propagandosi all'interno di diversi appartamenti mentre le persone stavano già dormendo.

Rimini, stacca l'orecchio della fidanzata a morsi

RIMINI - Dramma della follia ieri notte a Cattolica, nel Riminese, proprio nella giornata mondiale della violenza contro le donne, dove una ragazza di 35 anni originaria del Perugino è stata aggredita dal fidanzato, un 31enne suo corregionale, che le ha reciso parte dell'orecchio destro con un morso sferratole al culmine di una furibonda lite. I due erano da poco giunti sulla riviera romagnola per trascorrere la serata all'interno di un locale.

Non sono valsi a nulla i tentativi dell'uomo di darsi alla fuga e in mattinata, a conclusione di una mirata attività di ricerca condotta dai carabinieri di Riccione e Cattolica, è stato individuato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto con l'accusa di lesioni personali gravissime. La vittima è stata soccorsa e condotta presso l'ospedale di Cattolica per le cure del caso. 

Terremoto Emilia Romagna, sismologi: "Legato a movimenti placca adriatica"

ROMA - In merito al terremoto magnitudo 4.0 verificatosi ieri a Santarcangelo di Romagna Alessandro Amato, sismologo dell’Ingv, Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha dichiarato al Resto del Carlino: "Il tipo di terremoto come quello registrato nella zona di Santarcangelo è legato alla placca adriatica che si inflette sotto l’Appennino e (forse) è la causa della deformazione e dei terremoti che avvengono nella crosta superiore, come quelli del 1997 e del 2016 nel centro Italia» (il primo sconvolse l’area tra Colfiorito e Foligno con 11  morti, 100 feriti e 80 mila edifici gravemente danneggiati; il secondo è quello che ha devastato il Centro Italia il 24 agosto di due anni fa, le cui ferite non sono ancora state rimarginate, ndr).

"Sono più frequenti e forti i cosiddetti terremoti crostali, più superficiali. Anche se, va detto, nel catalogo storico c’è qualche evidenza di eventi a forte impatto di tipo ‘profondo’. In genere questi eventi non danno luogo a lunghe sequenze di aftershocks, appunto scosse di assestamento. Ma la controprova l’avremo solamente nelle prossime ore".

Violenze sessuali su minorenni: arrestato 35enne

FORLI' - Ancora violenze sessuali su minori in Emilia Romagna. La Polizia di Stato di Forlì ha arrestato un 35enne per violenza sessuale su 2 ragazzi minorenni. Secondo le indagini condotte dai poliziotti della Squadra Mobile e del Servizio Centrale Operativo, è emerso che l'uomo, tramite l'utilizzo dei social network e Whatsapp, intratteneva con gli adolescenti conversazioni quotidiane, che divenivano via via più intense ed assumevano contenuti a sfondo sessuale, in occasione delle quali scambiava con i ragazzi anche fotografie e video, acquisendo informazioni sulla vita, le vicende personali e le fragilità dei ragazzi, offrendosi di aiutarli a risolvere le loro problematiche anche mediante riti e poteri magici di cui sosteneva di essere dotato.

Trema l'Emilia Romagna: scossa magnitudo 4.2 a Santarcangelo

RIMINI -Trema ancora l'Emilia Romagna. Una forte scossa di terremoto di magnitudo compresa tra 4.2 secondo una stima preliminare si è verificata alle ore 13.48 nella zona di Rimini (con epicentro a Santarcangelo di Romagna). I sismografi Ingv hanno registrato l'origine dell'evento a una profondità di 43,4 chilometri. Si stanno svolgendo verifiche di eventuali danni. La scossa è stata chiaramente avvertita in tutta la Romagna e anche nelle Marche. A renderlo noto l'Ingv.

Condannato 'ndrangheta prende ostaggi alle Poste

REGGIO EMILIA - Si è finalmente arreso l'uomo condannato per associazione mafiosa che aveva preso quattro donne in ostaggio nell'ufficio postale di Pieve di Modolana. I carabinieri hanno portato via il sequestratore, Francesco Amato, calabrese, e le donne sono state liberate. L'incubo è finito dopo oltre otto ore.

Momenti di paura nell'ufficio postale di Pieve Modolena, frazione di Reggio Emilia dove Amato si è asserragliato con un coltello e degli ostaggi. Secondo i primi accertamenti avrebbe fatto uscire tutti i clienti, tenendo in ostaggio cinque dipendenti, tra i quali la direttrice. L'uomo avrebbe chiesto di parlare con il ministro Matteo Salvini. Ad intervenire sul posto le forze dell'ordine che hanno chiuso le strade avviando le trattative.

Amato è stato condannato a 19 anni e nei suoi confronti pendeva un ordine di carcerazione a cui si era sottratto. Evacuata la parte della via dove si trova la filiale, mentre sono stati creati due punti di sbarramento ai lati.

Dopo un paio d'ore uno dei cinque ostaggi, una donna, è stata fatta uscire dalla filiale. La donna ha avuto un mancamento ed è stata soccorsa dal personale del 118. 

Morto durante un rapporto il Zanza, re dei vitelloni

di PIERO CHIMENTI - Maurizio Zanfati, per tutti il Zanza, è morto, colto da infarto, la notte scorsa mentre consumava un rapporto con una 23enne dell'Est. Il Zanza aveva raggiunto la popolarità di seduttore della riviera romagnola negli anni '80, quando lavorava per il Blow Up, per poi diventare negli anni simbolo dell'estate romagnola viaggiando nei Paesi dell'Europa settentrionale per stringere accordi in vista della prossima stagione balneare.

Col passare degli anni la sua fama ha superato i confini italici fino a conquistarsi un articolo del Bild.

Rimini, sesso in night: misure cautelari

RIMINI - In un locale notturno di Rimini avvenivano incontri sessuali a pagamento: è quanto emerge da un'indagine della Polizia di Stato che ha eseguito numerose misure cautelari per sfruttamento della prostituzione, spaccio di stupefacenti e rapina aggravata nei confronti di persone legate all'attivita' del night ubicato a Marina Centro.

Assunte come figuranti di sala le giovani donne, secondo l'accusa, si prostituivano nel prive' dove venivano organizzati gli incontri con i clienti.

Secondo la Squadra Mobile, inoltre, nel locale dove avveniva anche consumo e spaccio di diverse sostanze stupefacenti, in prevalenza cocaina. Nel corso di questa indagine, sono stati anche identificazioni degli autori della rapina di un orologio Bulgari a un noto avvocato riminese.

Violenza e abusi ai danni di una ragazza: due arresti


PARMA - La Polizia di Stato ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un italiano e un nigeriano accusati di violenza sessuale e lesioni pluriaggravate in danno di una 21enne. L'attività investigativa della Squadra Mobile di Parma, coordinata dalla Procura della Repubblica, ha preso avvio da una segnalazione del Pronto Soccorso dove la giovane era andata, dopo le violenze subite e da cui era stata dimessa con 45 giorni di prognosi. (ANSA).

Rimini, venditore di rose violenta una turista danese, arrestato


Una mattinata sconvolgente per una 26 enne turista danese, che domenica all’alba, a Rimini, è stata violentata da un 37enne venditore ambulante di rose originario del Bangladesh. Individuato, l’uomo è stato arrestato dai Carabinieri. Il soggetto in questione, era già conosciuto dalle forze dell’ordine, in quanto aveva a suo carico tre denunce per violenza sessuale, una finanche nei confronti di una minorenne.

Violentata turista tedesca, indagati allievi della Polizia


RIMINI - Sono due giovani di 21 e 23 anni gli indagati con l'accusa di violenza sessuale di gruppo ai danni di una turista tedesca in vacanza in Italia. I giovani, allievi della Scuola per agenti di Polizia di Brescia, sono stati identificati dai poliziotti di Rimini.

Gli accertamenti della Polizia si sono prolungati fino a tarda notte in Questura, per ascoltare vittima e testimoni del fatto avvenuto in una camera d'albergo di Rimini.

La febbre del Nilo colpisce ancora: deceduta anziana


La febbre del Nilo miete vittime: si tratta di una donna di 88 anni, già affetta da altre patologie, che è morta a Ferrara nella notte tra martedì e mercoledì. L'anziana era ricoverata da diversi giorni all'ospedale di Cona. Sono già nove i pazienti ricoverati per la stessa malattia: uno ha 58 anni, tutti gli altri sono ultra 70enni.

Reggio Emilia, questa notte avvertito un terremoto di magnitudo 3.9


In provincia di Reggio Emilia, questa notte, verso le 2:30, è stata avvertita una scossa di terremoto di magnitudo 3.9; secondo i dati dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), l'ipocentro del sisma è stato rilevato a 9 km di profondità ed epicentro 3 km a nord di Bagnolo di Piano. Il terremoto, avvertito in maniera distinta dai cittadini, non ha provocato, al momento, danni a persone o cose.

Bologna, Conte in visita a ustionati


Stamani il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha fatto visita nell'ospedale Bufalini di Cesena a due delle persone rimaste ustionate nel tragico incidente avvenuto ieri a Bologna in seguito all'incendio di un'autocisterna sul raccordo tra la A1 e la A14 a Borgo Panigale.

Il premier si è intrattenuto un quarto d'ora all'interno del reparto grandi ustionati della struttura Romagnola dove da ieri sono ricoverati un poliziotto trentunenne originario della provincia di Lecce e un giovane bulgaro di 17 anni rimasti coinvolti nell'esplosione.

Le condizioni dei due ricoverati sono stabili, entrambi non sono in pericolo di vita nonostante le ustioni di secondo grado siano considerate profonde.

Intanto è stata identificata l'unica vittima dell'autocisterna, un autista esperto, che da molti anni guidava mezzi che trasportano materiale infiammabile.

All'indomani del terribile incidente che poteva avere un bilancio ben più drammatico, il ministro dei Trasporti Toninelli rende noto che saranno avviati i lavori per una carreggiata A14 con doppio senso di marcia e la direzione Sud della tangenziale. "Una prima risposta, importante anche se parziale", per fluidificare il traffico, spiega Toninelli, che sollecita 'tutta la verità sul gravissimo incidente'.

Bologna, incendio dopo schianto tir-auto: 1 morti e 55 feriti

BOLOGNA - Un incendio di vaste dimensioni, seguito da diverse esplosioni, è stato provocato da un brutto incidente stradale in tangenziale, fra un camion che trasportava sostanze infiammabili e alcune auto. Il rogo si è sviluppato poco prima delle 14 a Borgo Panigale, alla periferia di Bologna. Numerose auto di alcune concessionarie vicine hanno preso fuoco e sono esplose. Il bilancio, accertato, è di un morto e di 55 feriti, 14 dei quali sono definiti gravi dai soccorritori

Il raccordo autostradale di Casalecchio è stato chiuso in entrambe le direzioni.

Crollato parzialmente anche il ponte dell'autostrada, del raccordo di Casalecchio A1-A14, che sovrasta la via Emilia a Borgo Panigale. I vigili del fuoco stanno controllando dall'alto il ponte.

Il raccordo autostradale di Casalecchio, tra Bologna Casalecchio ed il bivio con la A14 Bologna-Taranto, in entrambe le direzioni, è stato chiuso. 

Reggio Emilia, violentata 20enne: è caccia all'aggressore

REGGIO EMILIA - Violenza sessuale ieri sera nella prima periferia di Reggio Emilia ai danni di una 20enne. Sono in corso le ricerche dell'aggressore. La giovane reggiana, secondo quanto riferito alla polizia, è stata sorpresa alle spalle da uno sconosciuto, probabilmente straniero per poi essere spinta dietro un cespuglio ed essere violentata.

La vittima, sotto choc, è stata ricoverata in ospedale e probabilmente verrà dimessa in giornata per poi essere sentita da inquirenti ed investigatori. Indagini in corso della Squadra mobile della Questura di Reggio Emilia.

Evaso dai domiciliari violenta barista per ore

di PIERO CHIMENTI - Le violenze si sono consumate in un bar di Piacenza, ai danni di una ragazza cinese. Protagonista un pregiudicato romeno di 34 anni che, evadendo i domiciliari, si sarebbe introdotto nel locale che era in chiusura, stuprando per ore la giovane dopo averla legata ed imbavagliata.

I carabinieri di Piacenza hanno bloccato il tentativo di fuga dell'uomo che è stato arrestato, mentre la donna sotto shock è stata ricoverata in ospedale. Sul grave episodio è intervenuto il Ministro degli Interni Salvini, che ha invocato la certezza della pena e castrazione chimica per gli autori di simili nefandezze .