Visualizzazione post con etichetta EMILIA ROMAGNA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta EMILIA ROMAGNA. Mostra tutti i post

Condannato 'ndrangheta prende ostaggi alle Poste

REGGIO EMILIA - Si è finalmente arreso l'uomo condannato per associazione mafiosa che aveva preso quattro donne in ostaggio nell'ufficio postale di Pieve di Modolana. I carabinieri hanno portato via il sequestratore, Francesco Amato, calabrese, e le donne sono state liberate. L'incubo è finito dopo oltre otto ore.

Momenti di paura nell'ufficio postale di Pieve Modolena, frazione di Reggio Emilia dove Amato si è asserragliato con un coltello e degli ostaggi. Secondo i primi accertamenti avrebbe fatto uscire tutti i clienti, tenendo in ostaggio cinque dipendenti, tra i quali la direttrice. L'uomo avrebbe chiesto di parlare con il ministro Matteo Salvini. Ad intervenire sul posto le forze dell'ordine che hanno chiuso le strade avviando le trattative.

Amato è stato condannato a 19 anni e nei suoi confronti pendeva un ordine di carcerazione a cui si era sottratto. Evacuata la parte della via dove si trova la filiale, mentre sono stati creati due punti di sbarramento ai lati.

Dopo un paio d'ore uno dei cinque ostaggi, una donna, è stata fatta uscire dalla filiale. La donna ha avuto un mancamento ed è stata soccorsa dal personale del 118. 

Morto durante un rapporto il Zanza, re dei vitelloni

di PIERO CHIMENTI - Maurizio Zanfati, per tutti il Zanza, è morto, colto da infarto, la notte scorsa mentre consumava un rapporto con una 23enne dell'Est. Il Zanza aveva raggiunto la popolarità di seduttore della riviera romagnola negli anni '80, quando lavorava per il Blow Up, per poi diventare negli anni simbolo dell'estate romagnola viaggiando nei Paesi dell'Europa settentrionale per stringere accordi in vista della prossima stagione balneare.

Col passare degli anni la sua fama ha superato i confini italici fino a conquistarsi un articolo del Bild.

Rimini, sesso in night: misure cautelari

RIMINI - In un locale notturno di Rimini avvenivano incontri sessuali a pagamento: è quanto emerge da un'indagine della Polizia di Stato che ha eseguito numerose misure cautelari per sfruttamento della prostituzione, spaccio di stupefacenti e rapina aggravata nei confronti di persone legate all'attivita' del night ubicato a Marina Centro.

Assunte come figuranti di sala le giovani donne, secondo l'accusa, si prostituivano nel prive' dove venivano organizzati gli incontri con i clienti.

Secondo la Squadra Mobile, inoltre, nel locale dove avveniva anche consumo e spaccio di diverse sostanze stupefacenti, in prevalenza cocaina. Nel corso di questa indagine, sono stati anche identificazioni degli autori della rapina di un orologio Bulgari a un noto avvocato riminese.

Violenza e abusi ai danni di una ragazza: due arresti


PARMA - La Polizia di Stato ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un italiano e un nigeriano accusati di violenza sessuale e lesioni pluriaggravate in danno di una 21enne. L'attività investigativa della Squadra Mobile di Parma, coordinata dalla Procura della Repubblica, ha preso avvio da una segnalazione del Pronto Soccorso dove la giovane era andata, dopo le violenze subite e da cui era stata dimessa con 45 giorni di prognosi. (ANSA).

Rimini, venditore di rose violenta una turista danese, arrestato


Una mattinata sconvolgente per una 26 enne turista danese, che domenica all’alba, a Rimini, è stata violentata da un 37enne venditore ambulante di rose originario del Bangladesh. Individuato, l’uomo è stato arrestato dai Carabinieri. Il soggetto in questione, era già conosciuto dalle forze dell’ordine, in quanto aveva a suo carico tre denunce per violenza sessuale, una finanche nei confronti di una minorenne.

Violentata turista tedesca, indagati allievi della Polizia


RIMINI - Sono due giovani di 21 e 23 anni gli indagati con l'accusa di violenza sessuale di gruppo ai danni di una turista tedesca in vacanza in Italia. I giovani, allievi della Scuola per agenti di Polizia di Brescia, sono stati identificati dai poliziotti di Rimini.

Gli accertamenti della Polizia si sono prolungati fino a tarda notte in Questura, per ascoltare vittima e testimoni del fatto avvenuto in una camera d'albergo di Rimini.

La febbre del Nilo colpisce ancora: deceduta anziana


La febbre del Nilo miete vittime: si tratta di una donna di 88 anni, già affetta da altre patologie, che è morta a Ferrara nella notte tra martedì e mercoledì. L'anziana era ricoverata da diversi giorni all'ospedale di Cona. Sono già nove i pazienti ricoverati per la stessa malattia: uno ha 58 anni, tutti gli altri sono ultra 70enni.

Reggio Emilia, questa notte avvertito un terremoto di magnitudo 3.9


In provincia di Reggio Emilia, questa notte, verso le 2:30, è stata avvertita una scossa di terremoto di magnitudo 3.9; secondo i dati dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), l'ipocentro del sisma è stato rilevato a 9 km di profondità ed epicentro 3 km a nord di Bagnolo di Piano. Il terremoto, avvertito in maniera distinta dai cittadini, non ha provocato, al momento, danni a persone o cose.

Bologna, Conte in visita a ustionati


Stamani il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha fatto visita nell'ospedale Bufalini di Cesena a due delle persone rimaste ustionate nel tragico incidente avvenuto ieri a Bologna in seguito all'incendio di un'autocisterna sul raccordo tra la A1 e la A14 a Borgo Panigale.

Il premier si è intrattenuto un quarto d'ora all'interno del reparto grandi ustionati della struttura Romagnola dove da ieri sono ricoverati un poliziotto trentunenne originario della provincia di Lecce e un giovane bulgaro di 17 anni rimasti coinvolti nell'esplosione.

Le condizioni dei due ricoverati sono stabili, entrambi non sono in pericolo di vita nonostante le ustioni di secondo grado siano considerate profonde.

Intanto è stata identificata l'unica vittima dell'autocisterna, un autista esperto, che da molti anni guidava mezzi che trasportano materiale infiammabile.

All'indomani del terribile incidente che poteva avere un bilancio ben più drammatico, il ministro dei Trasporti Toninelli rende noto che saranno avviati i lavori per una carreggiata A14 con doppio senso di marcia e la direzione Sud della tangenziale. "Una prima risposta, importante anche se parziale", per fluidificare il traffico, spiega Toninelli, che sollecita 'tutta la verità sul gravissimo incidente'.

Bologna, incendio dopo schianto tir-auto: 1 morti e 55 feriti

BOLOGNA - Un incendio di vaste dimensioni, seguito da diverse esplosioni, è stato provocato da un brutto incidente stradale in tangenziale, fra un camion che trasportava sostanze infiammabili e alcune auto. Il rogo si è sviluppato poco prima delle 14 a Borgo Panigale, alla periferia di Bologna. Numerose auto di alcune concessionarie vicine hanno preso fuoco e sono esplose. Il bilancio, accertato, è di un morto e di 55 feriti, 14 dei quali sono definiti gravi dai soccorritori

Il raccordo autostradale di Casalecchio è stato chiuso in entrambe le direzioni.

Crollato parzialmente anche il ponte dell'autostrada, del raccordo di Casalecchio A1-A14, che sovrasta la via Emilia a Borgo Panigale. I vigili del fuoco stanno controllando dall'alto il ponte.

Il raccordo autostradale di Casalecchio, tra Bologna Casalecchio ed il bivio con la A14 Bologna-Taranto, in entrambe le direzioni, è stato chiuso. 

Reggio Emilia, violentata 20enne: è caccia all'aggressore

REGGIO EMILIA - Violenza sessuale ieri sera nella prima periferia di Reggio Emilia ai danni di una 20enne. Sono in corso le ricerche dell'aggressore. La giovane reggiana, secondo quanto riferito alla polizia, è stata sorpresa alle spalle da uno sconosciuto, probabilmente straniero per poi essere spinta dietro un cespuglio ed essere violentata.

La vittima, sotto choc, è stata ricoverata in ospedale e probabilmente verrà dimessa in giornata per poi essere sentita da inquirenti ed investigatori. Indagini in corso della Squadra mobile della Questura di Reggio Emilia.

Evaso dai domiciliari violenta barista per ore

di PIERO CHIMENTI - Le violenze si sono consumate in un bar di Piacenza, ai danni di una ragazza cinese. Protagonista un pregiudicato romeno di 34 anni che, evadendo i domiciliari, si sarebbe introdotto nel locale che era in chiusura, stuprando per ore la giovane dopo averla legata ed imbavagliata.

I carabinieri di Piacenza hanno bloccato il tentativo di fuga dell'uomo che è stato arrestato, mentre la donna sotto shock è stata ricoverata in ospedale. Sul grave episodio è intervenuto il Ministro degli Interni Salvini, che ha invocato la certezza della pena e castrazione chimica per gli autori di simili nefandezze .

Ndrangheta: sequestrati 8 mln a clan in Emilia Romagna

MODENA - Posti sotto sequestro beni per 8 mln di euro a esponenti dei clan della 'ndrangheta operanti in Emilia Romagna. I militari del Comando provinciale carabinieri di Modena, in collaborazione con i Carabinieri di Crotone, hanno eseguito il provvedimento, emesso dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale di Reggio Emilia, su richiesta della Dda di Bologna, nei confronti di Carmine Sarcone e dei suoi fratelli Nicolino, Gianluigi e Giuseppe Grande. Lo scorso 23 gennaio Carmine Sarcone era stato arrestato a Cutro per associazione di tipo mafioso in quanto ritenuto elemento di vertice dell’associazione ‘ndranghetistica emiliana collegata alla cosca Grande Aracri di Cutro.

Parma, maltrattano e terrorizzano bimbi: arrestate due maestre

PARMA - Con l'accusa di aver maltrattato e terrorizzato bambini tra i tre e i cinque anni, in una scuola di Colorno, in provincia di Parma due maestre sono state arrestate dai carabinieri. Le vittime sarebbero state costrette a subire ripetute violenze fisiche e psicologiche e punizioni restrittive. "Mangia col piatto in mano come un animale", è stata la frase che una delle due arrestate avrebbe pronunciato a un bambino che aveva disobbedito all'ordine di rimanere immobile.

Si lancia da cavalcavia, muore travolto

BOLOGNA - Tragedia stamani sull'A13 Bologna-Padova, dove attorno alle 6.30 si è lanciato da un cavalcavia un 67enne, tra le uscite di Bologna Interporto e Altedo. Secondo i primi accertamenti della Stradale sembra che il 67enne abbia lasciato la sua auto proprio a ridosso del cavalcavia e poi si sia gettato nel vuoto, centrando ancora prima di impattare il terreno un autoarticolato con rimorchio che in quel momento procedeva in direzione Padova.

Per l'uomo non c'è stato nulla da fare, mentre l'autista del mezzo pesante rimasto sotto shock è stato portato all'ospedale di Bentivoglio, nel Bolognese, per accertamenti. Il tratto autostradale è stato chiuso intorno alle 6:30 e poi riaperto.

Svaligiata la casa di Romano Prodi

(ANSA)
di PIERO CHIMENTI - Dei ladri sono entrati nella notte nella casa di Romano Prodi a Bologna, in Via Gerusalemme, mentre l'ex premier si trovava dal Papa a Roma. Secondo gli inquirenti, che tentano di quantificare la refurtiva, si sarebbe trattata di una rapina, dato che sarebbe stata forzata la porta d'ingresso.

Arrestato il 'palpeggiatore di Bologna'

di PIERO CHIMENTI - Un uomo di origini rumene è stato arrestato dalla Squadra mobile per il tentativo di violenze ai danni di una ragazza di 20 anni, dopo averla seguita nel pianerottolo della sua abitazione.

L'aggressore era già noto alle forze dell'ordine che avevano tappezzato la città con il suo identikit per le violenze su alcune donne, prima del suo arresto avvenuto a Copenaghen per il quale la pena di due anni di reclusione era stata sospesa.

Ordigno bellico affondato, Fano tira sospiro di sollievo

(ANSA)
Dopo il ritrovamento di un ordigno bellico della Seconda Guerra Mondiale, è in corso a Fano una vasta operazione per evacuare circa 23 mila persone. La bomba è stata rinvenuta in un cantiere dell'Aser in viale Ruggeri sul lungomare Sassonia. L'evacuazione è stata decisa in quanto l'ordigno è stato innescato accidentalmente durante alcuni lavori.

(ANSA)
Lo stato di allarme durerà fino alle ore 13. "Si tratta di una misura precauzionale - spiega all'ANSA l'assessore alla Protezione civile Cristian Fanesi -. Le scuole saranno chiuse, ma non appena la bomba sarà stata fatta brillare e avremo il permesso delle autorità militari la gente potrà tornare a casa".

(ANSA)
L'ordigno sarà fatto brillare in mare, con un'operazione congiunta tra Esercito Italiano e Marina Militare. La bomba, con una spoletta ritardata, sarà prelevata nelle prossime ore e portata in mare aperto. Mille soldati sono in arrivo in città per collaborare alle operazioni.

Maltempo, chiuse autostrade in Emilia. Neve a Milano

BOLOGNA - Chiusi al traffico questa mattina alcuni tratti delle autostrade in Emilia Romagna, a causa del fenomeno della pioggia gelata. Le chiusure riguardano le autostrade A1, A13, A14 ed il raccordo A1-A14 Bologna-Casalecchio, in entrambe le direzioni di marcia.

I "volumi di traffico attesi e le condizioni meteo rendono prevedibili disagi nell'arco della giornata e pertanto si consiglia a tutti gli utenti di evitare di mettersi in viaggio verso le aree interessate": è l'invito fatto da Autostrade per l'Italia in relazione ai disagi che la pioggia gelata sta provocando in Emilia Romagna dove, su "tutti i tratti continuano ad operare i mezzi speciali della società per limitare gli effetti del fenomeno, che perdurerà fino alla tarda mattinata di oggi sull'intera area".

Intanto una nevicata molto leggera sta scendendo in queste ore su Milano, senza causare particolari problemi. La circolazione è regolare ovunque, anche per i mezzi pubblici, e solo sull'A7, nel Pavese, sta nevicando in modo più intenso. 

Burian: abbondanti nevicate su Firenze, Genova e Bologna

(ANSA)
ROMA - La morsa gelida di Burian sull'Italia prosegue anche oggi su Firenze, Genova, Bologna e sul Veneto, da Padova a Verona: l'ondata di freddo che ha investito l'Italia ha imbiancato molte zone del centro-nord, compreso il capoluogo ligure poco abituato a questo spettacolo. A Genova il leggero manto nevoso non ha comunque compromesso la viabilità, anche grazie all'intervento degli spargisale. In Liguria dalle 22 il transito in autostrada è vietato ai mezzi pesanti.

(ANSA)
L'allerta neve più alta, quella rossa, riguarda la provincia di Imperia e in parte quella di Savona mentre nel resto della regione il livello è arancione. Anche Firenze ha regalato ad abitanti e turisti lo spettacolo di una città in bianco, grazie alla neve scesa all'1 e 30 di notte. Si sono accumulati 5 centimetri nella zona del Chianti.

Anche sull'Abruzzo si sono avute abbondanti nevicate: scuole chiuse a L'Aquila. Per quanto riguarda i treni, invece, Rfi ha deciso di tagliare, in via preventiva, il numero delle corse. In Lombardia circolerà il 70 per cento dei regionali, mentre per quanto riguarda l'Alta velocità sarà garantito l'80% dei treni sulla direttrice Milano-Roma-Napoli.