Visualizzazione post con etichetta PIEMONTE. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta PIEMONTE. Mostra tutti i post

Ndrangheta, estorsioni, armi e droga: decine di arresti in Piemonte

TORINO - Sono alcune decine gli arresti per estorsioni, traffico di armi e droga che sono stati eseguiti dall'alba dai Carabinieri del Comando provinciale di Asti, nell'ambito di una maxi-operazione contro la 'ndrangheta che ha impegnato 300 militari dell'Arma.

Nel mirino c'è una una vera e propria organizzazione criminale di matrice 'ndranghetista attiva nell'Astigiano e nella vicina provincia del Cuneese. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip di Torino a conclusione di un'inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia (Dda) torinese.

Deraglia treno nel Cuneese, feriti gravi

TORINO - Momenti di paura sulla Torino-Savona, dove un convoglio è deragliato alle 12,30 nei pressi della stazione di Trinità, in provincia di Cuneo, dopo l'impatto con il braccio di una gru. E' stata tanta la paura tra le centinaia di pendolari a bordo: i soccorritori hanno medicato un passeggero e soccorso tre feriti lievi, oltre a numerosi altri sotto choc.

Il treno è uscito dai binari e si è arenato sul ghiaione, solo la prontezza del personale e la velocità ridotta a cui procedeva hanno evitato un bilancio molto più grave. La linea ferroviaria è stata immediatamente bloccata e sono subito stati avviati accertamenti da parte dei tecnici delle Ferrovie. Il treno, che stava viaggiando in direzione di Torino, aveva fatto una fermata a Ceva alle 12,17. Sarà la Procura di Cuneo ad accertare le responsabilità per quello che poteva essere un disastro.

Migliaia di lettere in casa, denunciato corriere

(ANSA)
TORINO - Stipendio troppo basso, corriere non consegna la posta per tre anni. L'uomo, un 33enne della provincia di Torino, è stato denunciato dai carabinieri, che hanno trovato 400 chili di lettere nel suo appartamento.
 
Il corriere era stato fermato nei giorni scorsi a Santena alla guida della sua macchina durante un controllo stradale. Nascondeva in tasca un coltello a serramanico lungo 20 centimetri. Sul sedile posteriore della macchina c'erano 70 lettere, indirizzate a diversi privati ed enti, di un corriere, di cui l'uomo ha detto, di essere stato un loro dipendente. "Non mi pagavano abbastanza e mi sono licenziato", ha detto ai carabinieri che lo hanno fermato.

I militari si sono quindi recati nell'abitazione dell'uomo, dove hanno trovato quasi mezza tonnellata di invii postali.

Frana travolge auto in Piemonte, due morti

(ANSA)
Attimi di paura fra l'Ossola (Vco) e la Svizzera, dove due persone sono morte per una frana caduta sulla statale 337 della Val Vigezzo. Entrambe erano su un'automobile che è stata colpita da massi e terra.

A precipitare sulla sottostante ferrovia Vigezzina (che collega Domodossola a Locarno), che in quel momento non era attraversata da convogli, un grosso masso che ha costretto gli operatori ad interrompere la linea.

Le vittime sono due cittadini svizzeri. La vettura sulla quale si trovavano percorreva la Ss337, che collega l'Ossola al Canton Ticino, all'altezza del Comune di Re (Vco), quando è stata travolta e trascinata per decine di metri da una massa di terra e macigni.  

Terrorismo, fermato marocchino in Piemonte

TORINO - Ancora un blitz antiterrorismo in Italia. Un cittadino marocchino residente in Italia è stato fermato all'alba in Piemonte dai Carabinieri del Ros e da quelli del Comando provinciale di Cuneo per terrorismo. Al centro delle indagini, coordinate dalla Procura distrettuale di Roma, le "attività criminali" dello straniero, "fortemente indiziato", sottolineano gli investigatori, di istigazione a delinquere per finalità di terrorismo e di far parte di una associazione terroristica.

Era affiliato all'Isis, arrestato marocchino a Torino

TORINO - In queste ore è scattato l'arresto della Polizia di Stato di Torino per un 23enne marocchino naturalizzato italiano. L’accusa è di partecipazione all’associazione terroristica dello Stato Islamico. Il blitz - coordinato dalla Procura del capoluogo piemontese con il supporto degli uffici di polizia di Milano, Napoli, Modena, Bergamo e Reggio Emilia - ha portato all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Torino e a 13 perquisizioni domiciliari e personali nei confronti di appartenenti agli ambienti dell’estremismo islamico stanziati nel Nord Italia.

Con il giovane sono finiti nella rete degli investigatori altri stranieri ed italiani convertiti all'islamismo “attivamente impegnati in una campagna di radicalizzazione e proselitismo condotta soprattutto sul web”.

Malato terminale uccide la madre centenaria e si suicida

TORINO - Dramma della solitudine nel Torinese, dove un uomo di 77 anni malato di cancro ha ucciso con un colpo di pistola la madre di 101 anni e con la stessa arma si è tolto la vita. E' accaduto stamattina a Rivoli. Prima di togliersi la vita, l'uomo ha chiamato il 112 dando l'allarme.

I Cc intervenuti sul posto hanno rinvenuto una lettera in cui l'anziano parla del suo tumore al pancreas e si scusa del gesto. L'arma utilizzata per l'omicidio-suicidio era legalmente detenuta.

Burian stringe l'Italia nella sua morsa, a Roma scuole chiuse

(ANSA)
ROMA - Il gelo di Burian stringe l'Italia nella sua morsa. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede da stanotte nevicate al di sopra dei 300-500 metri, con locali sconfinamenti fino a quote di pianura, sulla Campania e sulla Puglia, e poi in estensione a Basilicata e Calabria.
Da domani pomeriggio si prevedono il persistere di nevicate fino a quote di pianura, sull'Abruzzo e sul Molise, con apporti al suolo da deboli a moderati e, dalla tarda mattinata, venti settentrionali da forti a burrasca sulla Sicilia e sulla Calabria, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Per domani è stata valutata allerta gialla sull'Emilia Romagna, sull'Abruzzo e sul Molise. 

Permane inoltre l'allerta gialla per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell'Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio.

Fitta neve a Torino: Juve-Atalanta non si gioca
JUVE-ATALANTA NON SI GIOCA - Il match Juventus-Atalanta non si gioca per la fitta nevicata che ha ricoperto il terreno dello Juventus Stadium. A renderlo noto Beppe Marotta, ad bianconero, a Sky subito dopo aver lasciato il campo, visionato insieme all'arbitro Mariani e ai dirigenti orobici. La decisione è stata presa dopo l'ultimo sopralluogo sul campo coperto dalla neve caduta copiosa nell'ultima ora. Dopo il consulto tra l'arbitro Mariani, i dg Marotta e Marino e i due capitani, è stato deciso di rinviare l'inizio della partita.

E domani scuole chiuse a Roma in previsione dell'ondata di maltempo e dell'allerta neve. "E' stata firmata l'ordinanza sindacale che dispone la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido, sul territorio di Roma per lunedì 26 febbraio", si legge in una nota del Campidoglio.

Torino, scene di guerriglia al corteo contro CasaPound

(ANSA)
TORINO - Guerriglia nel centro di Torino durante la manifestazione di CasaPound, dove un gruppo di manifestanti ha lanciato bottiglie e grossi petardi con le forze dell'ordine e ha rovesciato cassonetti dei rifiuti per sbarrare la strada. La polizia ha risposto con il getto degli idranti.

I tafferugli tra la polizia e il corteo antifascista contro CasaPound sono proseguiti per tutta la serata. I manifestanti in due occasioni si sono portati nei pressi dell'albergo in cui è fissato un appuntamento elettorale di Simone Di Stefano, lanciando bottiglie e grossi petardi. La polizia ha risposto con getti di idranti e lancio di lacrimogeni.

Il primo episodio si è verificato in una via laterale, il secondo in corso Vittorio Emanuele sotto il grattacielo di Intesa SanPaolo.

“Alle idee si risponde con le idee, mai con la violenza. Nel Paese che ho in mente i poliziotti vanno in giro ad arrestare gli spacciatori, non andare appresso a quattro figli di papà che giocano alla guerra”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini a Quinta colonna su Rete4, commentando in diretta gli scontri tra polizia e manifestanti a Torino.

Embraco: operaio si incatena a cancelli fabbrica

TORINO - Stamani i lavoratori dell'Embraco hanno tenuto una breve assemblea anche per fare il punto sulla giornata di ieri, che ha visto l'azienda dire no al ritiro dei licenziamenti. Anche oggi continuerà il presidio davanti alla fabbrica di Riva di Chieri.

"Il lavoro ci sta mancando, l'azienda deve tornare sui suoi passi. Si sta alzando la tensione", ha commentato Daniele Simoni, 54 anni, da 25 anni al lavoro nello stabilimento di Riva di Chieri, nel torinese, spiegando all'AGI la decisione di incatenarsi questa mattina davanti alla fabbrica. "L'azienda deve tornare sui suoi passi - ha continuato - ci stanno rovinando. Non sappiamo cosa potrà accadere, come potremo continuare a pagare bollette e mutui. Ad una certa età siamo tagliati fuori dal lavoro".
 
I lavoratori guardano ora alle prossime mosse del ministro Calenda: "Vediamo cosa succederà in questi giorni, speriamo ci siano spiragli da quello che sta facendo il ministro Calenda, che si sta impegnando per noi. Noi non molliamo - conclude - ma è difficile stare tranquilli. Quello che vorremmo e' solo questo: poter rientrare a casa tranquilli".

Incidente sul lavoro a Torino, precipita dal tetto di una casa e perde la vita

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Ennesima vittima sul lavoro a San Mauro Torinese, dove un muratore di 60 anni è caduto dal tetto della villa che stava ristrutturando, facendo un volo di 10 metri. I carabinieri stanno indagando sulle dinamiche ancora non chiare e i vigili del fuoco sono intervenuti per rimettere in sicurezza il tetto.

Anche in Umbria si è verificato un altro incidente sul lavoro. Un operaio 40enne di origine sudamericana è morto a Capanne, vicino Perugia. L'uomo, per cause ancora da accertare, ha perso la vita mentre lavorava in un cantiere.

L'Abbazia di San Michele in fiamme

TORINO - La Sacra di San Michele, antica abbazia monumento simbolo della Regione Piemonte e luogo che ha ispirato Umberto Eco per il best seller Il nome della Rosa, sta andando in fiamme.

Le fiamme stanno bruciando il tetto del monastero, situato all'imbocco della Valle di Susa, dove erano in corso lavori di ristrutturazione.

Ancora da accertare le cause del rogo. Sul posto stanno operando diverse squadre dei vigili del fuoco. Presenti anche la Croce Rossa e i carabinieri di Avigliana.

Uccisa di botte dal compagno che aveva riaccolto

NOVARA - Dramma a Sozzago, in provincia di Novara, dove un uomo di 46 anni ha massacrato di botte la compagna, di un anno più giovane, nella loro abitazione. A dare l'allarme alcuni vicini. I carabinieri stanno interrogando l'uomo. Secondo le prime informazioni già in passato era finito in carcere per le violenze, ma la compagna lo aveva sempre riaccolto in casa e, in alcune circostanze, lo aveva anche difeso.

Sondrio, auto pirata investe 3 persone

(ANSA)
SONDRIO - Dramma sfiorato in centro a Sondrio, in Lombardia: un uomo, un italiano forse in stato di ebbrezza, al volante di una Toyota Yaris, è entrato nell'area e ha travolto deliberatamente alcune persone che in quel momento stavano visitando i mercatini di Natale nella centralissima piazza Garibaldi.

(ANSA)
In tutto quattro i feriti, di cui uno in modo serio. A bloccare l'uomo gli agenti delle Volanti della Questura di Sondrio, dopo che questi aveva tentato una fuga a piedi. Il responsabile è stato condotto in questura. Si è recato sul posto il sostituto procuratore Stefano Latorre.

Torino, fiamme in una ditta: 3 operai ustionati

TORINO - Momenti di paura a Torino, dove tre operai sono rimasti feriti in un incidente sul lavoro in una ditta di prodotti chimici di strada San Mauro. E' ancora da appurare la dinamica dell'incidente: secondo le prime informazioni sarebbero stati investiti da una fiammata durante la lavorazione di un solvente. Subito condotti in ospedale, due sono in codice rosso per le ustioni riportate. Ad intervenire sul posto vigili del fuoco e polizia.

L'incidente è avvenuto nel giorno del decennale del rogo alla Thyssen che costò la vita a sette operai, in una fabbrica di strada San Mauro, dove le fiamme si sarebbero sviluppate dopo una esplosione. I tre feriti sono stati trasportati all'ospedale Cto.

Ad intervenire anche il nucleo Nbcr dei vigili del fuoco.

Torino, costruttore evadeva fisco da 4 anni

TORINO - Non ha presentato le dichiarazioni dei redditi per oltre 4 anni, l’imprenditore denunciato negli scorsi giorni dalla Guardia di Finanza di Torino per un’evasione fiscale milionaria. I finanzieri di Susa, in provincia di Torino, che hanno condotto le indagini, hanno accertato che una impresa di costruzioni, con ricavi superiori ai 2 milioni di euro, ha omesso di presentare le dichiarazione dei redditi.

L’azienda della Val Sangone è stata individuata incrociando la consultazione delle banche dati con il controllo economico del territorio. L’imprenditore, che nel corso degli accertamenti ha esibito solo parzialmente agli inquirenti la documentazione fiscale, è stato denunciato alla Procura della Repubblica Torinese per l’omessa presentazione della dichiarazione nonché per l’occultamento delle scritture contabili.

Al termine degli accertamenti dovrà pagare le imposte e le sanzioni dovute. Contestata inoltre, l’infrazione delle norme antiriciclaggio per aver movimentato denaro contante, in particolare quando si trattava di pagare le fatture dei fornitori, in misura superiore ai limiti previsti dalla normativa.

Cocaina e hashish dalla Spagna: 12 arresti a Torino

TORINO - Sono dodici gli arresti nella provincia di Torino in altre zone d’Italia e in Spagna: è il bilancio dell’operazione antidroga “Bellavita” dei carabinieri del Ros, che hanno eseguito gli arresti su richiesta della Procura distrettuale Antimafia di Torino. Arrestati anche due pericolosi latitanti che si erano rifugiati a Malaga, in Spagna.

Gli arresti, per associazione finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti e detenzione illecita di armi, sono arrivati al termine di un’indagine su un gruppo criminale legato alla ‘ndrangheta e dedito al traffico di ingenti quantitativi di cocaina e hashish dalla Spagna all’Italia.

Piemonte, niente bollo per le auto ibride

TORINO - Approvato ieri sera a maggioranza (28 sì e 12 no) l’assestamento del bilancio 2017-2019 della Regione Piemonte. Come previsto da un emendamento del gruppo M5s, primo firmatario Giorgio Bertola, sottoscritto poi anche da Claudia Porchietto (FI), anche i veicoli ibridi sotto i 100 kw avranno l’esenzione dal bollo, nei primi 5 anni di immatricolazione, come le auto a doppia alimentazione gas/benzina.

La potenza è calcolata sul motore termico mentre per quello elettrico l’esenzione è totale. È stato approvato un altro emendamento a firma Porchietto volto a costituire dei fondi per le Atl anche nel biennio 2018/19. Invece Roberto Ravello (Fratelli d’Italia) ha ottenuto l’approvazione di un emendamento che chiede ulteriori risorse per le bonifiche da amianto. Con un emendamento dell’assessore alla Cultura, Antonella Parigi, è stata inserita la somma (“indisponibile”, vale a dire utilizzabile solo per attività istituzionali e non per coprire debito) di un milione e mezzo, nel fondo di riserva, al capitolo delle spese obbligatorie.

Questo per dare tempo alla Fondazione per il libro, la musica e la cultura, di decidere la nuova forma societaria e poter quindi procedere successivamente alla allocazione nel capitolo di spesa corretto per una eventuale copertura della quota parte dell’incremento del patrimonio indisponibile.

Piemonte, emergenza incendi: fiamme lambiscono case in Val di Susa

(ANSA)
TORINO - Vasti incendi stanno interessando in queste ore la Val di Susa con il forte vento che spinge le fiamme anche dieci metri. Fiamme che hanno raggiunto case e costretto ad evacuare 430 dei circa 600 abitanti di Mompantero, una delle zone più colpite. A Susa invece – come spiega la sala operativa della protezione civile – sono stati evacuati circa 18 ospiti di una casa di cura, pazienti con problemi respiratori, altri dieci sono tornati in famiglia, mentre per gli altri e per il personale sanitario sono a disposizione ambulanze e pulmini e si valuterà nella notte in base all’andamento del fronte delle fiamme.

L’autostrada del Frejus, l’A32, sia in direzione Bardonecchia, da Chianocco a Susa ovest, sia in direzione Torino da Oulx a Susa, è stata chiusa a causa della densa coltre di fumo. La situazione più grave a Mompantero dove 430 persone sono state evacuate e case sono già state distrutte dalle fiamme; tutta l’area boscata da Mompantero a Susa a Veaus, è in fiamme, alte anche dieci metri.

I roghi hanno devastato la Val di Susa, oltre duemila ettari in fiamme, da Cumiana, a Traversella, Bussoleno e Mompantero, da Locana a Ribordone, Caprie, Rubiana, Cuceglio, ma i roghi hanno colpito anche in Val Chisone, e in provincia di Cuneo, a Pamparato Sambuco, Boves, Casteldelfino e Demonte. Focolai anche in provincia di Verbania, Asti Alessandria, Biella. Sono 23 i comuni colpiti da numerosi focolai e anche laddove le fiamme sono state spente si teme il riprendere dei roghi a causa del vento.

Intanto ieri il prefetto di Torino, Renato Saccone, e il comandante provinciale dei carabinieri, hanno incontrato i sindaci interessati e i luoghi a ridosso dell'incendio. L'Arma concorre con le sue pattuglie a garantire il soccorso alla popolazione e a vigilare sulle case evacuate contro gli sciacalli.

Torino: clochard aggredito e dato alle fiamme

TORINO - Arancia meccanica a Torino, dove un clochard è stato aggredito e dato alle fiamme ieri sera in un giardino pubblico. L'uomo, un romeno di 60 anni, è stato portato all'ospedale San Giovanni Bosco dagli operatori del servizio 118. Il fatto si è verificato ai giardini intitolati a Madre Teresa di Calcutta.

 Indagini della polizia sull'accaduto.