Visualizzazione post con etichetta LOMBARDIA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta LOMBARDIA. Mostra tutti i post

Milano, bimbo di 3 anni precipita dal balcone e muore

MILANO - Dramma nel Milanese per un bimbo di 3 anni, di cui è stato constatato in ospedale il decesso. Il bimbo ieri sera è precipitato dal balcone a Pioltello, nel Milanese. Secondo le ricostruzioni dei Cc il piccolo stava giocando inseguendo una palla, e si è pericolosamente avvicinato alla ringhiera. Poi è precipitato dal quinto piano.

Milano: soddisfazioni per il "Premio Asigitalia 2018"

MILANO. Proseguono gli eventi nella città di Milano: si è svolta alla grande la cerimonia del "Premio Asigitalia 2018". L'evento si è tenuto presso l’Aeronautica Militare Italiana di Milano. Il Premio, è divenuto un vero e proprio appuntamento internazionale: autorità, istituzioni di rappresentanza diplomatica dei paesi dell’area Mediterranea ed Euroasiatica e non solo, italiane ed estere hanno preso parte a questo appuntamento.

La città di Milano ha fatto idealmente da madrina all’evento con la presenza di una rappresentanza dell’amministrazione comunale mentre, l’Aeronautica Militare Italiana, è stata la padrona di casa. Milano dopo l’Expo 2015 è un faro d’attrazione.

In Italia è la capitale del business, della moda, della cultura e del design; è situata in Lombardia, un territorio dove si concentrano il più gran numero di  imprese nei diversi settori. È per questo che un gran numero di lavoratori e imprenditori provenienti da ogni parte del mondo con culture diverse, trovino qui una loro realizzazione, si integrano e convivano insieme.

Durante la serata coordinata dal giornalista Paolo Massari, hanno ricevuto il Premio Asigitalia 2018: la famiglia Trussardi, per aver "esportato" la moda italiana nel mondo, il Presidente di Fenco Gianvico Camisasca, per l’ impegno nel mondo diplomatico, il Direttore Alessandro Sallusti, per l’impegno nell’ambito giornalistico e culturale, l’ambasciatore d’Algeria Abdelhamid Senouci Bereksi per la cooperazione sociale, economica, culturale tra Italia e Algeria.

Riconoscimenti anche all’imprenditore di Niver Card Italo Pasotti, Pintaldi Gianfranco agenzia viaggi Ambrosetti, per aver contribuito al successo di Asigitalia.

Per quel che riguarda l’Associazione, vuole promuovere l’integrazione, la globalizzazione tra i vari paesi di culture così lontane, ma che possono vivere anche vicine, tutti  insieme. L’associazione nella persona del presidente Rossana Rodà Daloiso, lavora costantemente per raggiungere questi obiettivi, come le è stato riconosciuto dagli ospiti e dalle autorità presenti all’evento.

A chiusura della cerimonia c’è stato un momento di riflessione sull’opportunità di allargare le relazioni internazionali per favorire uno scambio culturale, religioso con un momento di preghiera con  Don Augusto, cappellano della Polizia di Stato.

Un anno di vita di Asigitalia: intervista a Rossana Rodà Daloiso

Asigitalia compie il suo primo anno di vita: l’Associazione per lo Scambio Economico Italo-Euroasiatico e dei Paesi del Vicino Mediterraneo è diventato un punto di riferimento per le sinergie economiche e finanziarie e non solo.

Per questa importante ricorrenza, abbiamo intervistato la presidente Rossana Rodà Daloiso.

Presidente, un compleanno davvero importante quello del primo anno di Asigitalia. Quali sono stati gli obiettivi perseguiti e quali i risultati raggiunti?

E' stato un anno ricco di eventi, ma soprattutto di enormi soddisfazioni. Asigitalia si propone di creare delle sinergie economiche e finanziarie tra aziende italiane, interessate ad affermare la propria presenza nei paesi del Mar Caspio e dell’area Mediterranea. Tra questi hanno registrato particolare interesse nei confronti di eterogenee realtà commerciali italiane l’Azerbaigian, il Kazakistan, l’Iran, il Turkmenistan, la Georgia, il Kirghizistan, il Tagikistan, l’Uzbekistan e la Tunisia. Abbiamo promosso la cultura e il gemellaggio internazionale prendendoci cura delle aziende associate sia in termini commerciali, sia in termini fiscali e legali. Molte aziende italiane stanno già lavorando (per privacy non posso dire altro) con aziende locali.  
Tra gli eventi svolti durante l'anno ricordiamo: il protocollo d'intesa Missione Economica Kazakistan; il convegno sulla cyber-security; i gemellaggi con la Tunisia, Algeria, Marocco, Arabia Saudita; il gemellaggio a Biserte con l'associazione Hannibal; l'incontro presso l'ambasciata del Marocco; il forum del 7 febbraio 2018 "Il futuro della cooperazione economica tra Italia e paesi del Mediterraneo"; la partecipazione alla seconda edizione del Festival del Mediterraneo di Novegro a marzo 2018 e tanti altri ancora. Siamo stati presenti anche all'estero con vari eventi, tra i tanti anche in Algeria in occasione della Fiera Internazionale. Ultimamente abbiamo deciso di proseguire l'attività di cooperazione ed interscambi culturali con i paesi dell’area euroasiatica.
Asigitalia si muove anche sul sociale: tra le iniziative più importanti quelli in collaborazione con l'associazione Haziel con l'importante progetto di donare una casa alla famiglia Samante in Kenya e di una cena dei poveri durante il Ramadan in Tunisia.
E' importantissimo poter aiutare gli altri, soprattutto le famiglie e i giovani in difficoltà. L'Italia, e non solo, deve guardare avanti: al futuro, all'innovazione e a tutto ciò che fa stare bene.

Cosa pensa di sviluppare in futuro?

Nell'immediato futuro pensiamo di concretizzare gli accordi con i vari paesi dell'area del Mediterraneo ed euro-asiatica, aumentare i gemellaggi e gli scambi culturali con altri paesi. 
Per l’autunno del 2018, organizzeremo a Roma un forum sull’area euroasiatica con tutti i rappresentanti politici ed istituzionali, come è già stato fatto a Milano il 7 febbraio 2018 per l’area del Mediterraneo, presso la regione Lombardia.
Inoltre seguiremo il settore scuola-formazione-lavoro e a breve saranno firmati dei protocolli con istituti scolastici italiani ed esteri grazie anche al supporto delle istituzioni e degli imprenditori locali: ai giovani più meritevoli saranno assegnate delle borse di studio. Tra i progetti sociali, daremo anche delle borse di studio ad una scuola calcio in Tunisia.

Funerali mamma Bossetti, no a tv e giornalisti

MOZZO (BG) - Off limits telecamere e giornalisti per i funerali di Ester Arzuffi, mamma di Massimo Bossetti. Don Giulio Albani, il parroco della chiesa di Mozzo, in provincia di Bergamo, dove si celebrano i funerali di Ester Arzuffi ha spiegato, prima della celebrazione, che sarebbero stati ammessi ad assistere solo i parenti.

Per il funerale della mamma è arrivato dal carcere di Bergamo anche lo stesso Bossetti, condannato in appello per l'omicidio di Yara, che ha avuto un permesso dalla corte d'appello di Brescia.

Bossetti è giunto su un furgone della polizia penitenziaria che si è fermato accanto al portone d'ingresso della chiesa, ed è stato scortato dagli agenti all'interno. Al funerale erano presenti anche la moglie del muratore, Marita Comi, e la sorella Laura Letizia.

Milano, rapina con un fucile a pompa in sala slot

MILANO - Scene da Sud America a Milano, dove in una sala slot di via Torriani, a pochi metri di distanza dalla stazione centrale, hanno fatto irruzione nella notte con un fucile a pompa. Hanno legato con delle fascette di plastica i due titolari, due uomini cinesi, e li hanno messi in una stanza per andarsene con l'incasso, circa 4mila euro.

I due sono riusciti a liberarsi solo alle 8 di stamani e hanno avvertito i carabinieri del Nucleo radiomobile i quali li hanno trovati molto spaventati. I titolari della sala slot hanno raccontato loro che i due, probabilmente italiani e a volto scoperto, avevano anche asportato l'hard disk del sistema di sorveglianza.

A svolgere le indagini i militari della Compagnia Duomo.  

Yara: è morta nella notte la mamma di Bossetti

MILANO - Si è spenta nella notte Ester Arzuffi, madre di Massimo Bossetti condannato in appello all'ergastolo per l'omicidio di Yara Gabirasio. La donna aveva 70 anni ed era malata da tempo. L'Arzuffi è deceduta in ospedale a Ponte San Pietro, nel Bergamasco. La donna aveva sempre proclamato l'innocenza del figlio.

Milano violenta, giovane bengalese rapinato e ucciso

MILANO - Dramma nella notte a Milano, dove un bengalese di 30 anni è morto per le coltellate ricevute in seguito ad una rapina in via Settembrini 47. Il dramma si è consumato intorno alle 2.30 di questa notte nella strada che si trova a due passi dalla stazione Centrale. Le condizioni della vittima sono apparse subito gravi tanto che il personale del 118 che è intervenuto con un’ambulanza e un’automedica lo ha trasportato in codice rosso all’ospedale Niguarda, ma è morto subito dopo. Sul caso indagano i carabinieri.

Profumo e Viola al processo Mps a Milano

di PIERO CHIMENTI - Inizierà a Milano il prossimo 17 luglio il processo per Viola e Profumo che risponderanno dei reati di aggiotaggio e falso in bilancio. Si sono costituiti parte civile al processo 200 azionisti. Secondo il pm, che aveva chiesto il proscioglimento per i loro capi d'imputazione, i due avrebbero agito per il bene della banca e non per occultare le perdite o falsificare i conti. Profumo ripone piena fiducia nei confronti della magistratura, in quanto ritiene che il suo sia stato un buon operato all'interno della Mps.

Asigitalia: "E' importante creare una sinergia tra l'area del Mediterraneo e l'area euroasiatica"

MILANO - Asigitalia prosegue la sua attività di cooperazione ed interscambi culturali con l'Italia e i paesi dell'area del Mediterraneo e dell'area euroasiatica. Lo scopo dell'associazione è, dunque, di creare creare collaborazione  tra i vari paesi e le varie aree che la stessa rappresenta.

Attraverso fiere, forum ed incontri con gli industriali, Asigitalia ha voluto anche coinvolgere i paesi dell'area euroasiatica.

Secondo le stime dell'unione economica euroasiatica formata da Russia, Bielorussia, Kazakistan, Armenia e Kirghizistan il cui fine è quello di creare uno spazio economico per abbattere i dazi nel 2050, l'area euroasiatica dovrebbe rappresentare la seconda economia mondiale.

Per l'autunno del 2018, Asigitalia organizzerà a Roma un forum sull'area euroasiatica con tutti i rappresentanti politici ed istituzionali, come è già stato fatto a Milano il 7 febbraio 2018 per l'area del Mediterraneo, presso la regione Lombardia.

Tra le novità, Asigitalia sta sviluppando, inoltre, il settore scuola-formazione-lavoro e a breve saranno firmati dei protocolli con istituti scolastici italiani ed esteri grazie anche al supporto delle istituzioni e degli imprenditori locali: ai giovani più meritevoli saranno assegnate delle borse di studio.

"Oggi anche il mondo dell’economia è cambiato" ha dichiarato la presidente di Asigitalia, Rossana Rodà Daloiso "Mi confronto con diverse realtà economiche, con diplomatici, politici etc. Sempre più si intensificano relazioni economiche e sociali. Siamo tutti d’accordo che, chi guida una realtà come Asigitalia, debba avere uno sguardo attento soprattutto sul sociale. Un bravo presidente cerca di creare le sinergie tra le aree che rappresenta, curando gli interessi".

Milano, rissa davanti locale notturno: 3 feriti

MILANO - Sono tre le persone rimaste ferite questa notte in seguito ad una rissa scoppiata nei pressi di un locale a Milano. La polizia è intervenuta in via Ripamonti dove tre persone erano state soccorse perché riportavano profonde ferite da arma da taglio. Secondo le prime ricostruzioni due clienti del locale hanno discusso con le vittime per poi colpirle con un coltello e scappare a bordo di un’auto.

Le vittime sono un italiano 53enne portato in codice rosso all'Humanitas e un italiano di 51 trasportato dai sanitari in codice giallo al Niguarda; il terzo ferito è un 38enne del Bangladesh finito in codice giallo all’ospedale di San Donato.

Nessuno dei tre uomini sarebbe pericolo di vita. In corso le indagini della Squadra mobile della questura di Milano.

Milano, pompiere muore in capannone in fiamme

(ANSA)
Dramma a San Donato Milanese, dove un vigile del fuoco è morto schiacciato dal crollo del tetto di un capannone di una ditta di detersivi, in cui era scoppiato un incendio in serata. Il rogo è divampato, in via Marcora, poco dopo le 21, ma il crollo è avvenuto alle 23 circa. Inutili i tentativi di soccorso dei suoi colleghi, il pompiere è morto sotto le macerie.

La ditta in cui è scoppiato l'incendio è la Rykem, specializzata nella vendita di detersivi e prodotti professionali per la pulizia. Ancora da accertare le cause: sul posto sono intervenuti 4 autobotti dei vigili del fuoco che sono impegnate a domare le fiamme. Non si conoscono ancora le generalità della vittima. Sul caso indagano i carabinieri.

Brescia, ospedale non la ricovera: bimba di 4 anni muore di otite

BRESCIA - Dramma a Brescia per Nicole, una bimba di 4 anni, che da un mese e mezzo aveva febbre e dolori al collo ed era stata visitata all'ospedale di Manerbio e alla Poliambulanza, senza però essere ricoverata. Sabato scorso i genitori hanno deciso di portarla di corsa all'ospedale Civile di Brescia, dove le condizioni della piccola sono apparse molto gravi. Portata nel reparto di Rianimazione Pediatrica, Nicole è morta ieri pomeriggio. Il caso - come riporta il Giornale di Brescia - è stato segnalato alla Procura.

Per Nicole è stata fatale la degenerazione di un'otite, che ha provocato un'infezione particolarmente aggressiva e acuta. Il corpo della bimba dovrebbe fare ritorno oggi a Gottolengo, il paesino dove la piccola viveva insieme ai genitori, giovane coppia molto legata alla parrocchia e alla scuola dell'infanzia della figlia.

Brescia, pregiudicato uccide due imprenditori

BRESCIA - Attimi di paura nel bresciano, all'interno di un'azienda di Flero, dove una sparatoria ha provocato la morte di una persona e il ferimento di un'altra. Un uomo, il pregiudicato Cosimo Balsamo, è entrato in un capannone della S.G.A., un'azienda che commercializza veicoli industriali, e ha cominciato a sparare contro un gruppo di operai prima di scappare a bordo di un Suv nero. A terra, dopo la sparatoria, sono rimasti una persona morta sul colpo e un'altra solo ferita.

Successivamente Balsamo in fuga ha ucciso un'altra persona a Carpeneda di Vobarno. Si chiama James Nolli ed era stato coimputato di Balsamo nel processo per la banda dei Tir per il quale il killer era stato condannato. Anche una terza persona, rimasta ferita nel capannone di Flero, era stata coinvolta nel processo.

Balsamo lo scorso 30 gennaio era salito su una tettoia del tribunale di Brescia per protestare contro il sequestro della sua abitazione. L'uomo era stato infatti coinvolto in un'inchiesta sul traffico di mezzi pesanti.

E' scattata immediatamente in tutta la provincia la caccia all'uomo. Secondo le prime ricostruzioni, il killer, prima di sparare, avrebbe urlato: "Mi hai rovinato".

Bergamo, esplosione in azienda mangimi: 2 morti

TREVIGLIO - Momenti di paura nel Bergamasco a causa di un'esplosione di un'autoclave in un'azienda di mangimi. In tutto sono due le persone morte a Treviglio, dove è sita la fabbrica. Ad intervenire sul posto una decina di vigili del fuoco del distaccamento di Treviglio e di Dalmine, personale del 118 e carabinieri della locale Compagnia e stazione. L'azienda interessata è la ICB, in via Caldenzano. Sebbene non vi sia notizia di altre persone coinvolte nell'incidente, al momento il bilancio viene dato come provvisorio.

Secondo le primissime informazioni, ad esplodere è stata un'autoclave dove vengono effettuate operazioni di bollitura ed essiccazione di materiale organico destinato poi alla produzione di mangime per allevamento. I vigili del fuoco stanno provvedendo al raffreddamento dell'impianto e dell'area interessata, in modo da poter poi operare in condizioni di sicurezza.

Crolla palazzina nel Milanese, cinque persone coinvolte

SARONNO - Attimi di paura nel milanese per il crollo in una palazzina di due piani a Rescaldina, nell'area di Saronno, in provincia di Milano. Secondo le prime informazioni dovrebbero essere cinque le persone coinvolte, di cui tre già estratte e due ancora sotto le macerie. Si teme che ci possano essere vittime. Il crollo ha fatto seguito a un'esplosione intorno alle 7,45.

Ad intervenire sul posto i Vigili del Fuoco e i Carabinieri della compagnia di Legnano. Il palazzo si trova in via Brianza nel comune di 15.000 abitanti che fa parte dell'area metropolitana di Milano.

Mantova, coppia si impicca in casa davanti a figlia di 6 anni

MANTOVA - Orrore nel mantovano, dove una coppia di origini indiane si è suicidata impiccandosi davanti alla figlia di 6 anni. Marito e moglie, lui di 35 anni, lei di 27, si sono tolti la vita in casa, dove si sono impiccati con un'unica corda nelle scale interne dell'appartamento.

La bimba ora - secondo i media locali - si trova ricoverata all'ospedale Poma in pediatria e versa in stato di choc con dei lividi sul collo: un particolare che fa sospettare che i genitori abbiano tentato di uccidere anche lei.

La bimba nelle prossime ore verrà sentita con l'assistenza di una psicologa per provare a comprendere come sia potuta avvenire la tragedia. A fare la terribile scoperta è stato il nonno, giovedì sera. Il marito alle due del pomeriggio aveva telefonato all'azienda agricola di Pegognaga dove lavorava dicendo che non sarebbe andato al lavoro perché doveva accompagnare la moglie ad una visita in ospedale. Da allora nessuno ha più avuto notizie.

In corso le indagini dei carabinieri.

Asigitalia ed Haziel insieme per donare una casa alla famiglia Samante in Kenya

"Un grande progetto é riuscire a donare più case, ma iniziamo da una" ha dichiarato la presidente di Asigitalia e Haziel, Rossana Rodà Daloiso. Avendo uffici in tutto il mondo, sta coinvolgendo le aziende nazionali ed internazionali per un grande progetto umanitario.
La presidente Rossana Rodà Daloiso, in prima linea, difende i più deboli che vanno aiutati, e si è distinta come Haziel e Asigitalia per il sostegno internazionale anche all'estero attraverso visite ai disagiati e protocolli per il lavoro.
In quest'occasione, Asigitalia ed Haziel promuovono una azione beneficiaria a scopo umanitario che ha come obiettivo di raccogliere fondi per donare una casa alla famiglia Samante a Melili, in Kenya. 
La famiglia, composta da 2 genitori e 6 minori, si trova in condizioni dagiate. Di questa famiglia la piccola Sasha, che ha 6 anni, vive dal 2014 a Milano.
Obiettivo della raccolta fondi è di acquistare una casa con due camere da letto da un'azienda specializzata nella conversione di container in abitazioni (www.containerskenya.com, o la soluzione migliore per la casa prefabbricata sarebbe valutata).
Attraverso questo progetto si potrà: dare a questa famiglia con 6 figli una casa piccola e pulita; dare dignità a tutta la famiglia; rendere possibile a Sasha di visitare la famiglia biologica e i suoi fratelli; fornire esempi ad altre persone che il container può essere convertito in case per persone bisognose e forse anche a ONG o governi internazionali il cui scopo è quello di aiutare a risolvere in questo modo il problema degli alloggi in Kenya e in tutte le nazioni, compresa l'Italia, dove ad oggi molti vivono nel disagio.
La scelta di donare una casa alla famiglia Samante è stata spinta dal desiderio della piccola Sasha che vede la sua famiglia bilogica vivere nel degrado e davanti alla richiesa di un bambino non si può dire di no.
Per informazioni contattare la segreteria della presidente all'indirizzo segreteria@asigitalia.com oppure consultare il sito www.asigitalia.com.




Truffe a ditte spedizioni, forse rubati anche strumenti band Zucchero

MILANO - E' stato scoperto un giro di truffatori che avevano preso di mira alcune ditte di spedizioni italiane, ed erano riusciti anche a far sparire gli strumenti musicali della band di Zucchero. Sono in tutto sette le persone residenti nelle province di Monza e Brianza, Bergamo, Brescia, Pavia e Trapani, che sono state arrestate per associazione per delinquere con carattere transnazionale, volta alla commissione dei reati di truffa, falso e sostituzione di persona. L'associazione truffava ditte di trasporto su gomma, sottraendo merce.

In particolare, nel novembre 2016, era stato sottratto fraudolentemente ad una ditta di trasporti italiana un carico di strumenti musicali della band di Zucchero Fornaciari, successivamente recuperata. Fra il settembre 2016 e il febbraio 2017, sostituendosi con l’inganno a referenziate ditte di trasporto, aveva ottenuto almeno 16 commesse per la spedizione di merce, per un valore complessivo di circa 600.000 euro.

Haziel: il 26 e 27 marzo la consegna delle uova di Pasqua ai pazienti dell'IRCCS San Raffaele Pisana di Roma e del Fatebenefratelli di Milano

MILANO. Si sono conclusi questa mattina, 27 marzo 2018, i saluti di auguri della presidente dell'Associazione Haziel e Asigitalia, Rossana Rodà Daloiso, ieri a Roma, presso l'IRCCS San Raffaele Pisana con la sinergia della Fondazione Silvana Paolini Angelucci Onlus, ed oggi a Milano al Fatebenefratelli con la tradizionale consegna delle uova di Pasqua ai pazienti.

Erano presenti anche il console generale della Grecia di Milano, Nicolas Sakkaris, ed il console generale della Slovenia di Milano, Gianvico Camisasca.

"La costanza di appuntamenti come questi, che coinvolgono tutte le istituzioni affinché la gente non ci senta lontani" ha dichiarato Rossana Rodà Daloiso "ci permettono di portare un sorriso ai bambini e alle loro famiglie e di compiere un'azione concreta a favore di chi è costretto a lottare tutti i giorni, lontano da casa, contro la malattia. Ringrazio il console della Slovenia, Gianvico Camisasca, e della Grecia, Nicolas Sakkaris, e l'azienda Max Collection di Antonio Albanese per la donazione delle uova".

 

Ruby ter, i giudici: "Berlusconi vada a processo"

MILANO - Nuove evoluzioni sul caso Ruby ter. Il procuratore aggiunto di Milano Tiziana Siciliano e il pm Luca Gaglio hanno ribadito in udienza preliminare la richiesta di processo per Silvio Berlusconi e per quattro giovani, che furono ospiti delle serate ad Arcore, in un filone del procedimento Ruby ter con al centro le accuse di corruzione in atti giudiziari e falsa testimonianza.