Visualizzazione post con etichetta LOMBARDIA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta LOMBARDIA. Mostra tutti i post

Maltempo: violenta tromba d'aria nel Milanese, esonda il Seveso

(credits: Fb)
MILANO - Attimi di paura nel milanese, dove una violenta tromba d'aria si è abbattuta la notte scorsa nella zona di Pozzo d'Adda scoperchiando una palazzina, danneggiando i tetti di numerosi altri edifici. Ad intervenire sul posto i Vigili del fuoco anche per rimuovere rami d'albero caduti sulle strade. Allo stato non si registrano danni gravi alle persone.
 
Il fiume Seveso è invece esondato e rientrato. Il Comune di Milano spiega che dalla mezzanotte era attivo il Centro operativo comunale con le squadre di Protezione civile, Polizia locale, MM, Amsa pronte ad entrare in azione. Il canale scolmatore di Palazzolo era già aperto. L'impennata è stata a Cesano Maderno e l'acqua in circa mezz'ora è salita rapidamente oltre i livelli di guardia. E' in corso la fase di pulizia delle strade dal fango. 

Milano: Rossana Rodà promotrice dell'incontro tra ministro Salvini e delegazione di ministri tunisini al Four Seasons

MILANO. Chi è la donna che ha fatto incontrare il ministro Salvini con la delegazione tunisina? Si tratta di Rossana Rodà. Lunedì 2 luglio, infatti, al Four Seasons di Milano, si è svolto un incontro tra l’associazione Asigitalia, nella persona della presidente Rossana Rodà, e una delegazione di deputati, provenienti dalla Tunisia, accompagnati dal Console Generale Nasr Ben Soltana.

Asigitalia, associazione privata riconosciuta dal governo italiano, si propone di creare sinergie economiche, finanziarie tra aziende italiane interessate ad affermare la loro presenza nei paesi del Mar Caspio e dell'area Mediterranea.

Con la Tunisia è stato siglato già tempo fa un gemellaggio di cooperazione e questo è stato un ulteriore incontro per approfondimenti e aggiornamenti sulla collaborazione già in atto.

L’incontro ha poi avuto la visita del ministro degli Interni Matteo Salvini, incontro inaspettato, il ministro presente nell’hotel per un altro impegno è stato invitato dalla dottoressa Rodà all’incontro che ha rimarcato la vicinanza dell’Italia verso la Tunisia, sia come partner commerciale sia culturale. 
Il ministro ha inoltre annunciato che è già in programma nel prossimo futuro un incontro con l’ambasciatore della Tunisia.

La Presidente Rossana Rodà ha affermato quanto l’associazione sia vicina alle linee guida del ministro facendo formazione nelle carceri in Italia e nei loro paesi, e inserendo i più disagiati nelle aziende dopo la formazione, perché solo la formazione non è sufficiente occorre l’inserimento nei luoghi di lavoro.

E’ stato un incontro amichevole, dopo la frase di qualche giorno fa del ministro Matteo Salvini. "La Tunisia è un paese libero e democratico che spesso e volentieri esporta galeotti", una frase che aveva creato tensione tra i due paesi, ma dopo l’incontro del 2 luglio sicuramente tutto sarà visto con occhi diversi, la delegazione tunisina ha apprezzato il saluto cordiale del Ministro.

(Foto di Nick Zonna)

Milano, accoltellato il figlio di Bettarini e della Ventura: è grave

MILANO - Attimi di paura nella notte milanese, dove il figlio 19enne di Simona Ventura e dell'ex calciatore Stefano Bettarini è stato accoltellato ed è ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Niguarda. Niccolò Bettarini, detto Nick, già molto popolare sui social, è uscito dal locale Old Fashion alle 5 del mattino dopo una nottata con gli amici ed è stato aggredito con nove coltellate, secondo quanto ha riferito Tgcom24.

Bettarini jr. è stato soccorso in viale Alemagna e trasferito al Niguarda dove è stato operato d'urgenza ed ora si trova in prognosi riservata.

Dalle prime indagini è emerso che era scoppiata una rissa all'esterno del locale in cui potrebbe essere stato coinvolto Nick, come è soprannominato dagli amici.

Fuga in bici dopo rapina da 1 mln di euro

di PIERO CHIMENTI - Tre uomini, uno dei quali armati di pistola, si sono introdotti nella gioielleria Audemars Piguet in via Montenapoleone e, sotto minaccia dell'arma, si sono fatti aprire le teche portando via 17 orologi del valore complessivo di 1 milione di euro. I rapinatori, pare di accento straniero, si sono allontanati a piedi per continuare la loro fuga in bicicletta che avevano nascosto nei pressi di San Babila.

Lombardia: Carlo Sangalli è stato rieletto presidente di Confcommercio

Una grande soddisfazione per Carlo Sangalli: è stato rieletto per acclamazione presidente di Confcommercio Lombardia dal nuovo Consiglio Generale, 48 consiglieri in rappresentanza delle 10 Associazioni territoriali Confcommercio lombarde.

"I segnali complessivi per l’economia lombarda" ha dichiarato Sangalli "sono positivi: crescono le imprese, gli addetti e il Pil generato dal terziario di mercato. E la collaborazione fra le istituzioni del nostro territorio, pur nella diversità politica come tra il Comune di Milano e la Regione, costituisce un esempio per il Paese. In Lombardia sono più di 558mila le imprese attive nel terziario di mercato (erano 537mila cinque anni fa) che producono un Pil di 263 miliardi di euro, il 71 per cento del Pil lombardo complessivo. E sono oltre 2 milioni 942mila gli occupati nel terziario, il 66% del totale, più di 176mila rispetto a cinque anni fa. Il terziario lombardo è il punto di forza della nostra Regione e dev’essere il ‘player’ di ogni azione strategica: dall’innovazione alle trasformazioni urbane e delle aree dismesse, dal turismo ai grandi investimenti".

Fontana: "Tempi brevi per l'autonomia della Lombardia"

"Abbiamo già trovato un’intesa sull’evoluzione delle procedure. Il ministro è estremamente determinato, visto anche che i suoi collaboratori e dirigenti stanno lavorando alacremente, ci siamo chiariti le idee su alcuni punti, a breve ci troveremo per rifare il punto della situazione ma io sono assolutamente convinto che i tempi saranno più ristretti di quello che si possa pensare" ha dichiarato il governatore lombardo Attilio Fontana, facendo il punto sul percorso di una maggiore autonomia della Lombardia.

"Ci saranno delle materie che non chiederò neanche. Ad esempio, portare a casa la competenza sui giudici di pace, distaccandola dal resto della giustizia, credo che non abbia molto senso. Quella è una materia che molto probabilmente non chiederò. Il mandato era su tutte le 23 materie e noi iniziamo a trattare sulle materie che possiamo e riteniamo opportuno portare a casa. Si chiama federalismo a velocità variabile, perché ognuno chiede quello che è pronto a portare a casa. Magari ci sarà una regione che ne porta a casa una. Noi, gradualmente, cercheremo di portarle a casa tutte ma credo che si debba seguire la logica".

Convegni: a Pavia 'Le DAT: analisi del testo normativo ed applicazioni pratiche"

PAVIA - Il 21 Giugno alle ore 14.30 presso la sala conferenze del Broletto a Pavia si terrà il Convegno “Le DAT: analisi del testo normativo ed applicazioni pratiche” che analizzerà la legge 219/17, recente normativa che ha introdotto nel nostro ordinamento disposizioni in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento.

Il provvedimento, atteso da tempo e che è stato accompagnato da un vivace dibattito, ha avuto una portata epocale per la legislazione del nostro paese, andando ad incidere sul bene primario della vita del paziente, con la previsione della possibilità per ogni persona di poter esprimere le proprie scelte in materia di trattamenti sanitari, il rifiuto ad accertamenti diagnostici e terapeutici in previsione di una futura incapacità di autodeterminazione.

L’incontro vuole fare emergere tutti gli aspetti relativi al nuovo istituto delle DAT, partendo dall’evoluzione che il concetto di “biotestamento” ha avuto nel nostro ordinamento, a partire da alcuni casi giunti all’attenzione della cronaca, anche giudiziaria, con provvedimenti dei Tribunali che nel vuoto normativo hanno dovuto trovare delle soluzioni a concreti problemi di soggetti, per i quali i trattamenti medici avevano una funzione di non reversibilità della situazione, ma solo di tenere in vita gli stessi (caso Englaro, Welby, fino al più recente caso del Dj Fabo), fino a giungere all’analisi del dato normativo, con gli aspetti giuridici e le possibili evoluzioni a livello pratico e giurisprudenziale che potranno venirsi a creare con l’applicazione con questa normativa di recente emanazione. Strettamente connessi agli aspetti giuridici sono quelli sanitari, dovendosi accertare lo stato del paziente e l’impossibilità di praticare terapie in grado di migliorare concretamente le condizioni di vita del paziente. Si tratteranno infine gli aspetti etici connessi alla libertà di scelta dell’individuo, tematica quanto mai attuale visto il dibattito che accompagna da tempo questa problematica, ed ha accompagnato il dibattito che ha condotto all’approvazione della l. 219/17.

Il programma prevede relazioni di esperti del settore, con gli Avv. Pierpaolo Muià e Sara Brazzini del Foro di Firenze che hanno all’attivo numerose pubblicazioni sui temi del diritto sanitario, tra cui in particolare il recentissimo testo “La legge sul consenso informato e le DAT” (Primiceri Editore), che tratteranno gli aspetti giuridici del tema, il Dr. Massimo Terziani specializzato in Medicina Legale nonché professore a contratto presso l’Università degli Studi di Pavia, che relazionerà sugli aspetti medico – sanitario ed il Dr. Salvatore Primiceri, laureato in giurisprudenza nonché esperto di temi etici e filosofici, sui quali è autore di numerose pubblicazioni, che affronterà gli aspetti etici legali alla scelta sulle DAT.

Al termine delle relazioni sarà prevista la possibilità per i partecipanti di poter porre domande ai relatori, creando così un momento di dibattito sui temi dell’incontro.
L’evento, moderato dall’Avv. Francesco Saverio Del Buono, è accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Pavia con 3 crediti formativi.
Ingresso libero

Organizza Lawyers Meetings.

Milano, ucciso nella notte nordafricano

MILANO - Un nordafricano, probabilmente di origini senegalesi, è stato ucciso questa notte a colpi di arma da fuoco per strada a Corsico, nell'hinterland di Milano. L'omicidio dell'uomo, che non è stato ancora identificato, è avvenuto intorno alle 23:30, in via delle Querce.

A condurre le indagini i carabinieri che stanno ricostruendo la dinamica dell'omicidio.

Droga: maxi-sequestro a Brescia, 11 arresti

BRESCIA - Sono scattati in queste ore gli arresti della Polizia di Stato di Brescia di 11 ragazzi ritenuti responsabili di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini, ribattezzate 'party's over', sono iniziate a seguito di un intervento delle volanti a casa di un giovane bresciano, attivato su richiesta di alcuni condomini infastiditi dal volume alto della musica che animava una festa tra amici, hanno portato al sequestro di 43 kg di droga e circa 100.000 euro.

A seguito di questo intervento - si legge in una nota - sono iniziate le indagini, che hanno consentito di individuare un gruppo criminale composto da soggetti di giovanissima età.

Calabrone uccide 47enne

di PIERO CHIMENTI - Un uomo di 47 anni è morto per shock anafilattico, a causa di una puntura di calabrone, mentre svolgeva il suo lavoro sul proprio podere a Olginate, in provincia di Lecco. A tentare i primi soccorsi è stato il fratello della vittima accortosi del malore dell'uomo. A nulla sono valsi gli interventi di ambulanza ed elisoccorso che insieme ai carabinieri sono giunti sul posto.

Milano, uccide la compagna 49enne

MILANO - Nuovo caso di femminicidio a Milano. Un 41enne, di origini dominicane, ha ucciso con una coltellata al petto la compagna, una donna di 49 anni, ecuadoriana. È successo questa mattina, poco prima delle 6, vicino a via Pezzetti a Milano, nei pressi di una discoteca.

I carabinieri sono intervenuti a seguito di segnalazioni fatte da alcuni cittadini sul 112 e hanno rintracciato e bloccato l'uomo sul posto. La donna, soccorsa dagli operatori sanitari, è deceduta poco dopo al San Paolo.

Secondo quanto hanno riscontrato i militari, l'accoltellamento, con un coltello da cucina, è avvenuto al culmine di una lite i cui motivi non sono ancora stati chiariti. 

Milano: conclusa la sesta edizione del Wired Next Fest 2018

MILANO. Si è conclusa domenica 27 maggio 2018 la sesta edizione milanese del Wired Next Fest, il più importante Festival italiano dedicato alla cultura dell’innovazione organizzato da Wired Italia.
Durante le tre giornate le presenze sono state oltre 150mila e online sono 1,2 milioni gli utenti che hanno seguito il festival sulle pagine ufficiali di Wired.
Il WNF, che si è svolto ai Giardini Indro Montanelli di Milano da venerdì 25 a domenica 27 maggio, ha presentato un ricco palinsesto di interviste, panel, keynote, workshop, laboratori, exhibit, performance artistiche e concerti.
A catalizzare l’attenzione del pubblico numerosi esperti e opinion leader di rilievo nazionale e internazionale tra cui: Chelsea Manning, Walter Isaacson, Kate Crawford, Mitchell Baker, Orit Kopel, Paolo Nespoli, Laura Boldrini, Gué Pequeno, Davide Casaleggio, Riccardo Chailly, Amitav Gosh, Alberto Mantovani, Stoya, Barbara Contini, Negramaro, Maneskin, Sofia Viscardi, Paola Cortellesi, Zerocalcare, Alfonso Sabella, il cast di Boris e molti altri.
La prima serata musicale è stata inaugurata daiCalibro 35, gruppo crime funk, fresco di pubblicazione dell’album Decade, insieme alla band inglese dei Jungle, riconoscibile per il suo mix di funk, soul ed elettronica, appena uscita con i singoliHappy Man e House in LA, che anticipano il nuovo album.
Sabato è stata invece la volta di Gemitaiz, in vetta alle classifiche di vendita con Davide. A chiudere la seconda serata musicale il dj e produttore tedescoRobin Schulz, che è recentemente uscito con il suo ultimo lavoro discografico Uncovered.
Wired Next Fest è stato anche un grande evento digitale: 1,2 milioni di utenti hanno seguito il festival sul Wired.it e sulla pagina Facebook di Wired Italia con 6,7 milioni di pagine sfogliate sul sito. Su Twitter le interazioni legate all’hashtag ufficiale #WNF18 lo hanno reso Trending Topic di Twitter Italia.
Un successo anche lato advertising: quest'anno, infatti, il festival cresce nel fatturato da sponsorizzazioni di oltre il 15% e nel numero di partner, coinvolgendo oltre 30 aziende in esclusività merceologica.
Per ulteriori informazioni consultare il sito nextfest.wired.it e la pagina Facebook del Wired Next Fest (bit.ly/WNF18_MI).

Milano: Asigitalia presente all'evento "Militalia" al Parco Esposizioni di Novegro

MILANO. Proseguono gli eventi nella città di Milano: sabato 26 maggio, al Parco Esposizioni di Novegro, si è tenuta l'inaugurazione di "Militalia". Si tratta di una manifestazione che rappresenta la più importante occasione di incontro per gli appassionati di militaria nel nostro paese e si compone di una parte commerciale, a cui concorrono operatori e aziende, e di una parte di documentazione storico-culturale, costituita da associazioni, testimonianze e gruppi di rievocazione.

Presente all'evento anche l'associazione Asigitalia.

"Alla memoria di tutti quelli che hanno difeso la sovranità del nostro paese attraverso la storia, Asigitalia è oggi presente come d'abitudine per ricordare e festeggiare la libertà del nostro Paese" ha dichiarato la presidente di Asigitalia, Rossana Rodà Daloiso."Ringrazio tutti i corpi militari, arma, Guardia di Finanza e le forze di security che sono l'onore del nostro Paese".

Milano: presentato martedì 22 maggio il libro "#Laportadelcuore" di Gabriele Parpiglia

MILANO. Continuano gli eventi nella città di Milano: l’autore e giornalista Gabriele Parpiglia ha presentato insieme all’avvocato Annamaria Bernardini de Pace, presso la Libreria Rizzoli Galleria di Milano, il suo nuovo romanzo #Laportadelcuore, edito Mondadori Electa, in tutte le librerie dal 22 maggio.
Tantissimi i personaggi del mondo dello spettacolo che hanno partecipato alla presentazione dell’attesissimo sequel del successo dell’estate #Formentera14, per dimostrare tutto il loro affetto e sostegno nei confronti dell’autore Gabriele Parpiglia.
Per la prima volta Fabrizio Corona e Silvia Provvedi sono riapparsi insieme in un’uscita pubblica. Pace fatta tra i due?
Di certo c’è che la coppia ha seguito l’evento insieme in prima fila, ma ha poi continuato la serata separati.
All’evento presente anche Belén Rodriguez, che ha scelto il basso profilo, sedendo in quinta fila insieme all’amica Patrizia Griffini, lontana dalla coppia Corona-Provvedi.
I tre durante l’evento si sono evitati, tant’è che la Rodriguez è uscita da una via secondaria, per evitare clamore e gossip, senza mai incrociare lo sguardo della Provvedi e di Corona.
Un altro incontro inaspettato avvenuto alla presentazione di #Laportadelcuore è stato quello tra i due nuotatori Filippo Magnini eLuca Marin, ex fidanzati di Federica Pellegrini. Magnini accompagnato dalla nuova fidanzata Giorgia Palmas, ha salutato con affetto Luca Marin, seppellendo definitivamente l’ascia di guerra.
La presentazione è durata un’ora circa e lo stesso Corona ha provocato il giornalista e l’avvocato Annamaria Bernardini de Pace ponendo ad alta voce ai due la seguente domanda: "Ma che cos’è l’amore?".  
Quella di Fabrizio era una provocazione o una domanda rivolta a sé stesso, visto il periodo sentimentale complicato?
L’hashtag #LAPORTADELCUORE già impazza sui social. Il libro è acquistabile su tutti i principali store (Mondadori, Amazon, Apple, Feltrinelli). Le date dei successivi firma copie verranno comunicate.

Tangenti: 21 arresti, anche ex magistrato e avvocati

MONZA - Sono 21 le persone arrestate dalla Guardia di Finanza di Monza in esecuzione di un'ordinanza del gip della città lombarda per associazione a delinquere finalizzata a reati tributari e fallimentari, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio e corruzione.

Tra gli arrestati, dieci dei quali sono in carcere, figurano un ex magistrato e due avvocati. Gli arresti sono stati eseguiti in provincia di Milano, Monza e Brianza, Lecco, Bologna, Asti e Reggio Calabria.

L'inchiesta ha preso spunto da un esposto di una lista d'opposizione di un Comune monzese che aveva denunciato presunte irregolarità nell'esecuzione di lavori pubblici. In cambio pubblici ufficiali avrebbero preso tangenti.
 
L'inchiesta ha portato allo smantellamento di un gruppo di società riconducibili a un imprenditore edile calabrese, residente in Brianza, accusato anche di aver emesso fatture per operazioni inesistenti per circa 95 milioni di euro, con distrazioni patrimoniali per un valore di 234 milioni di euro.

Milano, bimbo di 3 anni precipita dal balcone e muore

MILANO - Dramma nel Milanese per un bimbo di 3 anni, di cui è stato constatato in ospedale il decesso. Il bimbo ieri sera è precipitato dal balcone a Pioltello, nel Milanese. Secondo le ricostruzioni dei Cc il piccolo stava giocando inseguendo una palla, e si è pericolosamente avvicinato alla ringhiera. Poi è precipitato dal quinto piano.

Milano: soddisfazioni per il "Premio Asigitalia 2018"

MILANO. Proseguono gli eventi nella città di Milano: si è svolta alla grande la cerimonia del "Premio Asigitalia 2018". L'evento si è tenuto presso l’Aeronautica Militare Italiana di Milano. Il Premio, è divenuto un vero e proprio appuntamento internazionale: autorità, istituzioni di rappresentanza diplomatica dei paesi dell’area Mediterranea ed Euroasiatica e non solo, italiane ed estere hanno preso parte a questo appuntamento.

La città di Milano ha fatto idealmente da madrina all’evento con la presenza di una rappresentanza dell’amministrazione comunale mentre, l’Aeronautica Militare Italiana, è stata la padrona di casa. Milano dopo l’Expo 2015 è un faro d’attrazione.

In Italia è la capitale del business, della moda, della cultura e del design; è situata in Lombardia, un territorio dove si concentrano il più gran numero di  imprese nei diversi settori. È per questo che un gran numero di lavoratori e imprenditori provenienti da ogni parte del mondo con culture diverse, trovino qui una loro realizzazione, si integrano e convivano insieme.

Durante la serata coordinata dal giornalista Paolo Massari, hanno ricevuto il Premio Asigitalia 2018: la famiglia Trussardi, per aver "esportato" la moda italiana nel mondo, il Presidente di Fenco Gianvico Camisasca, per l’ impegno nel mondo diplomatico, il Direttore Alessandro Sallusti, per l’impegno nell’ambito giornalistico e culturale, l’ambasciatore d’Algeria Abdelhamid Senouci Bereksi per la cooperazione sociale, economica, culturale tra Italia e Algeria.

Riconoscimenti anche all’imprenditore di Niver Card Italo Pasotti, Pintaldi Gianfranco agenzia viaggi Ambrosetti, per aver contribuito al successo di Asigitalia.

Per quel che riguarda l’Associazione, vuole promuovere l’integrazione, la globalizzazione tra i vari paesi di culture così lontane, ma che possono vivere anche vicine, tutti  insieme. L’associazione nella persona del presidente Rossana Rodà Daloiso, lavora costantemente per raggiungere questi obiettivi, come le è stato riconosciuto dagli ospiti e dalle autorità presenti all’evento.

A chiusura della cerimonia c’è stato un momento di riflessione sull’opportunità di allargare le relazioni internazionali per favorire uno scambio culturale, religioso con un momento di preghiera con  Don Augusto, cappellano della Polizia di Stato.

Un anno di vita di Asigitalia: intervista a Rossana Rodà Daloiso

Asigitalia compie il suo primo anno di vita: l’Associazione per lo Scambio Economico Italo-Euroasiatico e dei Paesi del Vicino Mediterraneo è diventato un punto di riferimento per le sinergie economiche e finanziarie e non solo.

Per questa importante ricorrenza, abbiamo intervistato la presidente Rossana Rodà Daloiso.

Presidente, un compleanno davvero importante quello del primo anno di Asigitalia. Quali sono stati gli obiettivi perseguiti e quali i risultati raggiunti?

E' stato un anno ricco di eventi, ma soprattutto di enormi soddisfazioni. Asigitalia si propone di creare delle sinergie economiche e finanziarie tra aziende italiane, interessate ad affermare la propria presenza nei paesi del Mar Caspio e dell’area Mediterranea. Tra questi hanno registrato particolare interesse nei confronti di eterogenee realtà commerciali italiane l’Azerbaigian, il Kazakistan, l’Iran, il Turkmenistan, la Georgia, il Kirghizistan, il Tagikistan, l’Uzbekistan e la Tunisia. Abbiamo promosso la cultura e il gemellaggio internazionale prendendoci cura delle aziende associate sia in termini commerciali, sia in termini fiscali e legali. Molte aziende italiane stanno già lavorando (per privacy non posso dire altro) con aziende locali.  
Tra gli eventi svolti durante l'anno ricordiamo: il protocollo d'intesa Missione Economica Kazakistan; il convegno sulla cyber-security; i gemellaggi con la Tunisia, Algeria, Marocco, Arabia Saudita; il gemellaggio a Biserte con l'associazione Hannibal; l'incontro presso l'ambasciata del Marocco; il forum del 7 febbraio 2018 "Il futuro della cooperazione economica tra Italia e paesi del Mediterraneo"; la partecipazione alla seconda edizione del Festival del Mediterraneo di Novegro a marzo 2018 e tanti altri ancora. Siamo stati presenti anche all'estero con vari eventi, tra i tanti anche in Algeria in occasione della Fiera Internazionale. Ultimamente abbiamo deciso di proseguire l'attività di cooperazione ed interscambi culturali con i paesi dell’area euroasiatica.
Asigitalia si muove anche sul sociale: tra le iniziative più importanti quelli in collaborazione con l'associazione Haziel con l'importante progetto di donare una casa alla famiglia Samante in Kenya e di una cena dei poveri durante il Ramadan in Tunisia.
E' importantissimo poter aiutare gli altri, soprattutto le famiglie e i giovani in difficoltà. L'Italia, e non solo, deve guardare avanti: al futuro, all'innovazione e a tutto ciò che fa stare bene.

Cosa pensa di sviluppare in futuro?

Nell'immediato futuro pensiamo di concretizzare gli accordi con i vari paesi dell'area del Mediterraneo ed euro-asiatica, aumentare i gemellaggi e gli scambi culturali con altri paesi. 
Per l’autunno del 2018, organizzeremo a Roma un forum sull’area euroasiatica con tutti i rappresentanti politici ed istituzionali, come è già stato fatto a Milano il 7 febbraio 2018 per l’area del Mediterraneo, presso la regione Lombardia.
Inoltre seguiremo il settore scuola-formazione-lavoro e a breve saranno firmati dei protocolli con istituti scolastici italiani ed esteri grazie anche al supporto delle istituzioni e degli imprenditori locali: ai giovani più meritevoli saranno assegnate delle borse di studio. Tra i progetti sociali, daremo anche delle borse di studio ad una scuola calcio in Tunisia.

Funerali mamma Bossetti, no a tv e giornalisti

MOZZO (BG) - Off limits telecamere e giornalisti per i funerali di Ester Arzuffi, mamma di Massimo Bossetti. Don Giulio Albani, il parroco della chiesa di Mozzo, in provincia di Bergamo, dove si celebrano i funerali di Ester Arzuffi ha spiegato, prima della celebrazione, che sarebbero stati ammessi ad assistere solo i parenti.

Per il funerale della mamma è arrivato dal carcere di Bergamo anche lo stesso Bossetti, condannato in appello per l'omicidio di Yara, che ha avuto un permesso dalla corte d'appello di Brescia.

Bossetti è giunto su un furgone della polizia penitenziaria che si è fermato accanto al portone d'ingresso della chiesa, ed è stato scortato dagli agenti all'interno. Al funerale erano presenti anche la moglie del muratore, Marita Comi, e la sorella Laura Letizia.

Milano, rapina con un fucile a pompa in sala slot

MILANO - Scene da Sud America a Milano, dove in una sala slot di via Torriani, a pochi metri di distanza dalla stazione centrale, hanno fatto irruzione nella notte con un fucile a pompa. Hanno legato con delle fascette di plastica i due titolari, due uomini cinesi, e li hanno messi in una stanza per andarsene con l'incasso, circa 4mila euro.

I due sono riusciti a liberarsi solo alle 8 di stamani e hanno avvertito i carabinieri del Nucleo radiomobile i quali li hanno trovati molto spaventati. I titolari della sala slot hanno raccontato loro che i due, probabilmente italiani e a volto scoperto, avevano anche asportato l'hard disk del sistema di sorveglianza.

A svolgere le indagini i militari della Compagnia Duomo.