Visualizzazione post con etichetta LOMBARDIA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta LOMBARDIA. Mostra tutti i post

Papà bimbo morto: "Ho picchiato mio figlio ma non credevo di ucciderlo"


MILANO - E' stato interrogato davanti al pm Aljica Hrustic, il 25enne di origini croate arrestato per l'omicidio del figlio Mehmed, di 2 anni. "L'ho picchiato, poi l'ho visto morto, non credevo che l'avrei ucciso", ha ammesso Hrustic, dopo aver confessato anche ieri davanti agli investigatori l'assassinio. L'uomo, che nelle prossime ore sarà interrogato anche dal gip a San Vittore per la convalida del fermo e la misura cautelare, è apparso lucido.

Prof si suicida a scuola: trovato da studenti


BRESCIA - Dramma al Pascoli di Brescia, dove un insegnante è stato trovato senza vita a scuola. L'insegnante di musica, 50 anni, si è tolto la vita e sono stati alcuni studenti a ritrovare il corpo in palestra dove si è impiccato. Sotto shock gli studenti che sono stati fatti uscire da scuola. Sconosciuti ancora i motivi del gesto estremo.

Bimbo di due anni trovato morto in casa: è caccia al padre

MILANO - Milano sotto choc per la storia di un bambino di due anni trovato morto in un appartamento di via Ricciarelli, in zona San Siro. E' stato il padre del piccolo ad allertare i soccorsi. L'uomo però al momento dell'arrivo della polizia non era presente in casa. Sul posto c'era solo la madre. Sul corpo del bimbo segni di violenza.

Oltre agli agenti è intervenuta anche la polizia scientifica e il medico legale, insieme al magistrato di turno. I genitori sono entrambi di lingua serbo croata e hanno un'età inferiore ai trenta anni. Secondo quanto è emerso, il piccolo sarebbe stato trovato con i piedi fasciati e pare si fosse tagliato con dei cocci in precedenza. La coppia è di origini croate, lei di 23 anni incinta di 5 mesi circa, lui di 25 anni. Entrambi hanno precedenti per reati contro il patrimonio. Interrogazioni in corso del pm.

Milano: venerdì 17 maggio si è tenuta la terza edizione del Premio Asigitalia International 2019

MILANO. Venerdì 17 maggio 2019, presso il Comando della 1^ Regione Aerea dell’Aeronautica Militare, si è tenuta la terza edizione del Premio Internazionale Asigitalia, patrocinato da Comune di Milano, Regione Lombardia, Unione Europea, Croce Rossa Italiana – Comitato regionale Lombardia, Federazione Nazionale dei Consoli (Fe.N.Co.) e dal Centro Italiano di Formazione Professionale (C.I.Fo.P.) di Tunisi. 

L’importante evento, fortemente voluto dalla Dottoressa Rossana Rodà, Presidente dell’Associazione per lo Scambio Economico Italo–Euroasiatico–Mediterraneo, si è svolto alla presenza delle Rappresentanze diplomatiche dei Paesi dell’area Mediterranea ed Eurasiatica, delle Autorità civili e militari e di tanti ospiti, è stato organizzato allo scopo di conferire un riconoscimento a Personalità delle Istituzioni, dell’Imprenditoria, del Giornalismo, della Cultura, dell’Impegno sociale e della Diplomazia che si siano particolarmente distinte per l’impegno volto a esaltare le relazioni bilaterali tra i Paesi, alla promozione della Cooperazione internazionale, alla  tutela dei minori, a garantire una informazione dal pieno rigore oggettivo e a dare voce ai sogni e alle aspirazioni dei giovani che credono in una Società che esalti i Valori di Solidarietà e Integrazione.

Particolarmente significativi sono stati gli interventi degli Insigniti che hanno sottolineato come la sicurezza e la stabilità di un così importante crocevia di scambi economici e culturali quale è l’Area del bacino del Mediterraneo non possano prescindere dall’amicizia e dal reciproco rispetto che deve accomunare i Paesi che in essa si affacciano e che tali sentimenti possono essere esaltati attraverso la conoscenza e la condivisione di Valori comuni, che Organizzazioni come Asigitalia contribuiscono a diffondere. 

All’evento è intervenuto anche il dottor Cristian Crippa, responsabile Area Regione Lombardia di Banca Mediolanum, sponsor dell’evento stesso, che ha posto l’accento particolare sull’operato della Fondazione Mediolanum Onlus, da tempo orientata – con i suoi progetti realizzati in ben 49 Paesi – alla tutela del diritto alla salute e allo studio dell’Infanzia.

ELENCO PREMIATI  ASIGITALIA INTERNATIONAL 2019 

RENE’ TRABELSI, Ministro del Turismo e artigianato Repubblica di Tunisia, "Per il determinante contributo dato, con la sua azione ministeriale, alla promozione del turismo e degli scambi economici e culturali tra la Tunisia e I Paesi del bacino del Mediterraneo, ponendo in essere efficaci misure che, rafforzando la sicurezza ed esaltando il tradizionale senso si accoglienza ed ospitalità del proprio Paese, hanno esaltato i vincoli di amicizia e di collaborazione tra i popoli".

DOTTOR LORENZA FANARA,  Ambasciatore d’Italia nella Repubblica di Tunisia, "Per l’incessante impegno volto a esaltare le relazioni bilaterali tra l’Italia e la Tunisia stimolando, con la sua incisiva azione diplomatica, l’attenzione delle Aziende italiane verso i mercati tunisini e adoperandosi per favorire la semplificazione delle procedure amministrative nel settore degli scambi commerciali tra i due Paesi. Egli ha altresì operato con determinazione nel campo della diplomazia culturale, contribuendo a diffondere la conoscenza dell’Opera italiana in Tunisia".

DOTTORESSA MARIA CARLA GATTO, Presidente tribunale dei minori Milano, "Per l’impegno costantemente profuso nella difesa e nella tutela dei minori fragili e in difficoltà ed in particolare per la sua incisiva azione di alta vigilanza a favore dei procedimenti di adozione nazionali ed internazionali, al fine di garantire ai più giovani - nel rispetto della Legge - un futuro sereno che li renda protagonisti dello sviluppo della Società".  

GENERALE DI BRIGATA (c.a.)   MARIO SCIUTO, Delegato regionale Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia (U.N.U.C.I.) – Lombardia, "Per aver validamente contribuito, attraverso le diverse attività addestrative e socio-culturali organizzate dalla Delegazione U.N.U.C.I. LOMBARDIA in sinergia con le analoghe Organizzazioni di numerose Nazioni estere, alla promozione della Cooperazione internazionale ed in particolare sostenendo e finalizzando con grande determinazione la proposta di un gemellaggio con l’Unione Tunisina dei Militari in Congedo, consolidando in tal modo il ponte di amicizia tra le due sponde del Mediterraneo".  

DOTTOR PAOLO DEL DEBBIO, Giornalista e Conduttore televisivo Mediaset, "Per l’incessante impegno volto, attraverso la sua continua attività comunicativa e di indagine sviluppata con grande serietà e professionalità, a fornire al pubblico una informazione caratterizzata dal pieno rigore oggettivo, ponendo sempre in primo piano i disagi sociali ed economici dei Cittadini tutti affinché le loro problematiche possano essere portate alla giusta attenzione degli Organi istituzionali preposti per la ricerca delle possibili e più idonee soluzioni".

AMDOUNI  GHALI, rapper italiano, "Per aver saputo dare voce, grazie al suo talento artistico che ha tradotto in musica le esperienze di vita personale, ai sogni e alle aspirazioni di migliaia di giovani che, pur nella difficile realtà delle periferie metropolitane, sentono forte il desiderio di essere protagonisti per la realizzazione di una Società nella quale i Valori di Solidarietà e Integrazione siano universalmente considerati patrimonio di ciascun Cittadino" (HA RITIRATO IL PREMIO LA SIGNORA CHEDDI AMEL, MAMMA DEL CANTANTE)

La dott.ssa Rodà ha conferito la MENZIONE D’ONORE A: 

GENERALE D.A. SILVANO FRIGERIO, al quale è stata conferita una MENZIONE D’ONORE "Per aver sempre sostenuto in maniera determinante le iniziative dell’Associzione con la sua squisita disponibilità, l’autorevolezza del suo ruolo e dell’Istituzione che rappresenta, consentendo la realizzazione di fondamentali attività benefiche e di interscambio culturale che, rafforzando I legami di collaborazione e di amicizi tra I Paesi dell’Area Asiatica e del Mediterraneo, hanno validamente contribuito a consolidarei sentimenti di solidarietà e fratellanza tra popoli".

FONDAZIONE MEDIOLANUM ONLUS, che "Impegnata sin dala sua costituionesi a educare alla libertà, affinché I bambini di oggi possano essere gli adulti liberi di domani, la Fondazione Mediolanum Onlus ha sostenuto nel tempo e ovunque nel mondo numerosi progetti e iniziative destinati all’infanzia disagiata, nell’intendo di restituire dignità e serenità ai più sfortunati senza distinzione di etniao religione, affinché, nel sorriso di ogni bambino, possa germogliare il seme di un futuro più felice e prospero per l’intera umanità".

Un riconoscimento particolare è andato poi al COLONNELLO AERONAUTICA MILITARE ALBERTO BARUGOLO e un ringraziamento speciale al COLONNELLO MAURO ARNO’, "per l’impegno costante e il prezioso aiuto prestato negli anni alle associazione Asigitalia e Haziel International".

Per quel che riguarda Asigitalia, Associazione senza scopo di lucro, collabora attivamente con le Istituzioni italiane ed estere per favorire il raggiungimento dei suoi scopi statutari, e con esse sostiene e promuove conferenze, seminari, mostre, manifestazioni volte a migliorare la conoscenza dei Paesi che rappresenta, della loro cultura, delle loro tradizioni e delle opportunità che possono offrire a quanti vi si vogliano recare per sviluppare relazioni commerciali, cultura e turismo. 

Tra le manifestazioni di maggior rilievo, ogni anno viene conferito dal Presidente – Dott.ssa Rossana Rodà - su proposta del Consiglio Direttivo, un premio a Personalità delle Istituzioni, dell’Imprenditoria, del Giornalismo, della Cultura, dell’Impegno sociale e della Diplomazia che si sono contraddistinte nella sfera internazionale ed umanitaria, fornendo il loro personale contributo per consolidare e rafforzare le relazioni tra i vari Paesi. 

Milano, parte il corteo della Lega

(Afp)
MILANO - Una piazza Duomo blindata attende il comizio del leader della Lega Matteo Salvini a Milano. In parte chiusi i varchi d'accesso alla piazza. Viene consentito l'ingresso solo da un paio di punti e dopo un attento controllo da parte delle forze dell'ordine. 

A circa due ore dall'inizio della manifestazione la piazza è ancora semivuota, con poche centinaia di persone sotto la pioggia davanti al grande palco, montato di fianco a Palazzo Reale, com'era successo per il comizio finale di Matteo Salvini per le elezioni politiche nel febbraio dell'anno scorso.

Arrestato per tangenti sindaco di Legnano. Di Maio: "Corruzione ovunque"


MILANO - Azzerata la giunta leghista di Legnano: c'è anche il sindaco di Legnano, Gianbattista Fratus, tra gli arrestati nell'operazione su turbata libertà degli incanti e corruzione elettorale dei finanzieri del Comando Provinciale di Milano, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio. 

Concessi a Fratus i arresti domiciliari così come all'assessore alle opere pubbliche Chiara Lazzarini. 

Il vicepremier M5s, Luigi Di Maio, va all'attacco. 'E' chiaro ed evidente che c'è un'emergenza corruzione, una Tangentopoli bis, che colpisce tutti i partiti e noi dobbiamo arginare questi fenomeni'. E anche il ministro Bonafede interviene: "Non commento mai le indagini in corso, ho massimo rispetto per l'autonomia della magistratura che deve lavorare in pace ma rilevo - dice il ministro - che in Italia c'è una emergenza corruzione".

Poliziotto pugliese si suicida con pistolettata


COMO - Un colpo di pistola esploso sotto casa, nella propria auto, così si è ferito gravemente il poliziotto pugliese deceduto dopo qualche ora in ospedale. L'uomo lascia la moglie e una bambina di tre anni. Accertamenti sono in corso da parte dei carabinieri. Il gesto, a quanto emerso fino ad ora, sarebbe riconducibile a problemi familiari.

Non sono state chiarite le dinamiche, ma “Se si dovesse trattare di gesto volontario saremmo dinanzi all’ennesimo episodio che coinvolge appartenenti alle forze dell’ordine”, dichiara Antonio Di Gioia, presidente dell’Ordine degli psicologi della regione Puglia. 

“Un poliziotto giovanissimo, un dato che ci sottolinea quanto sia importante prestare l’attenzione necessaria al fenomeno del burnout. Una sindrome che induce chi ne è colpito a vivere uno stato di malessere psicofisico e di deterioramento emotivo che sgretola il benessere della persona” dice Di Gioia. “Da febbraio il Capo della Polizia ha istituito con decreto ministeriale un Osservatorio permanente sul fenomeno suicidario tra gli appartenenti alle forze dell’ordine, il riconoscimento della gravità di quanto stiamo registrando da mesi è un passo importante” continua il presidente dell’Ordine.

In Puglia soltanto qualche giorno fa un altro caso di suicidio ha coinvolto un magistrato in pensione, a Lecce. “di fronte a eventi così drammatici non possiamo non considerare il complesso intreccio tra fattori individuali e ambientali, tuttavia esiste una strada ed è quella della prevenzione. È fondamentale imparare a riconoscere i segnali di malessere e attivare tempestivamente i primi livelli di intervento” conclude la consigliera Emanuela Soleti.

Salvini dà il primo colpo di ruspa allo stabile sgomberato a Zingonia


BERGAMO - Il ministro dell'interno Matteo Salvini a Zingonia ha dato il primo colpo di ruspa allo stabile sgomberato nella periferia di Bergamo, regno del degrado e dello spaccio. (Courtesy: Facebook Salvini)

Nuovo blitz contro il clan Casamonica: 22 arresti


ROMA - I carabinieri hanno inflitto un altro duro colpo al clan Casamonica. A Roma, Trapani, Foggia, Voghera (Pavia), Paola (Cosenza), Nuoro e Tornimparte (L'Aquila), i militari della Compagnia di Roma Casilina stanno eseguendo una ordinanza di custodia cautelare emessa, su richiesta della Dia, dal gip del Tribunale di Roma, nei confronti di 22 persone (di cui 21 in carcere e e una agli arresti domiciliari), tra i quali appartenenti alla nota famiglia.

Si tratta di un'indagine che dal mese di gennaio 2017 ha consentito di accertare "l'esistenza di un'associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, strutturata su un gruppo criminale a connotazione familiare che operava principalmente nei siti di via del Quadraro e Porta Furba a Roma, entrambi gestiti dai Casamonica, punti di smistamento di cocaina al dettaglio e importanti punti di snodo dei traffici di stupefacente".

L'organizzazione, oltre ai capi riconducibili ai Casamonica, era costituita da altri individui, tutti italiani, ai quali il clan aveva affidato ruoli e compiti ben precisi. È stato stimato un volume d'affari pari ad oltre 100 mila euro al mese.

Fontana indagato per abuso d'ufficio


MILANO - Anche il governatore lombardo Attilio Fontana è indagato per abuso d'ufficio nella maxi inchiesta della Dda di Milano che ieri ha portato a 43 misure cautelari. A renderlo noto stamani il Corriere della sera e la notizia è stata confermata stamani da fonti qualificate. La contestazione riguarda la nomina del suo 'socio di studio' Luca Marsico a un incarico in Regione Lombardia. Fontana potrebbe essere interrogato già oggi dagli inquirenti.

Milano, aggredito dall'ex con l'acido


MILANO - Dramma per un 30enne milanese rimasto gravemente ustionato al viso e al torace dopo essere stato colpito al volto con acido, lanciatogli contro dalla ex fidanzata di 38 anni dopo una lite in strada, nella tarda serata di ieri a Legnano, nel milanese. Il giovane rischia di perdere un occhio. La donna si è poi costituita ai carabinieri ed è stata arresta per lesioni personali gravissime e atti persecutori e si trova in carcere.

Nuovo terremoto tangenti in Nord Italia: 43 arresti


MONZA - Nuovo terremoto tangenti nel nord Italia. I carabinieri di Monza e la Gdf di Varese stanno eseguendo in Lombardia e Piemonte 43 ordinanze di custodia cautelare, di cui 12 in carcere, nell'ambito di un'inchiesta coordinata dalla Dda milanese su due gruppi criminali operativi tra Milano e Varese costituiti da esponenti politici, amministratori pubblici e imprenditori, accusati a vario titolo di associazione per delinquere aggravata dall'aver favorito un'associazione di tipo mafioso, corruzione e turbata libertà degli incanti, finalizzati alla spartizione e all'aggiudicazione di appalti pubblici.

Tra gli arrestati il consigliere regionale Fabio Altitonante, sottosegretario all'area Expo della Regione Lombardia e il consigliere comunale milanese e vicecoordinatore regionale di Forza Italia Pietro Tatarella, candidato alle Europee,

La vasta operazione coinvolge le province di Milano, Varese, Monza e della Brianza, Pavia, Novara, Alessandria, Torino e Asti.

Sono 95 in totale le persone indagate a vario titolo per associazione per delinquere aggravata dall'aver favorito un'associazione di tipo mafioso, finalizzata a corruzione, finanziamento illecito ai partiti, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, false fatturazioni per operazioni inesistenti, auto riciclaggio e abuso d'ufficio.

Favorivano l'immigrazione clandestina: 10 arresti


BERGAMO - Dalle prime ore dell'alba è in corso una vasta operazione della Polizia di Stato di Bergamo, denominata "Yuan", che ha interessato la città e la provincia di Bergamo, nonché le province di Milano e Novara, nel corso della quale sono stati arrestate dieci persone, tra cui alcuni pubblici ufficiali, responsabili, a vario titolo, di favoreggiamento aggravato dell'immigrazione clandestina, falsità ideologica, alterazione di documenti al fine di determinare il rilascio di un titolo di soggiorno e plurimi episodi di corruzione.

Maltempo: in 5 finiscono con l'auto nel Mincio. Treno urta albero sui binari


ROMA - Il maltempo imperversa nel Nord Italia. Sono cinque in tutto le persone, tutte di nazionalità romena, terminate, questa mattina alle 7, con la loro auto nel Mincio nei pressi di Pozzolo nel Mantovano. Quattro sono state salvate, mentre una risulta dispersa. Sul posto sono al lavoro i sommozzatori dei Vigili del fuoco, oltre ad un elicottero, per le ricerche. I cinque sono residenti a Valeggio sul Mincio, nel veronese. Erano lì per pescare.

A Mantova, invece, il treno per Milano delle 8.40, appena partito dalla stazione della città virgiliano, ha urtato un albero caduto sui binari per il maltempo. Fortunatamente passeggeri e macchinisti non hanno riportato conseguenze.

Maltempo anche in Veneto con nevicate e temperature sotto zero in montagna, vento e pioggia sferzante nelle città. Crollo delle temperature e fitte nevicate, nel corso della scorsa notte, in Valtellina e Valchiavenna, dove il limite delle precipitazioni nevose si è abbassato sino ai 600 metri. 

Diverse le località della provincia più a nord della Lombardia che stamattina si sono risvegliate ammantate di bianco, con paesaggi decisamente invernali più che primaverili. Alcuni passi alpini sono transitabili soltanto con catene montate, altri sono chiusi. Torna, sulle Alpi, il pericolo valanghe, ora a indice 3 su una scala europea di cinque gradini.

In alcune zone dell'Alto Adige la neve è caduta nella notte fino ai 500 metri di quota. Sulle Dolomiti si registrano tra i 20 e 30 centimetri di neve fresca.

Recuperati la notte scorsa a quasi 4.000 metri di quota, nel massiccio del Monte Rosa, tre alpinisti francesi - due uomini e una donna - che si erano persi sul ghiacciaio a causa del maltempo. Le guide del Soccorso alpino valdostano li hanno raggiunti a piedi al colle del Breithorn e li hanno accompagnati a Cervinia, anche con l'ausilio di mezzi della Cervino spa.

Milano: celebrato il 156esimo anniversario della Costituzione dell'Esercito Italiano

MILANO. Come ogni anno, il 4 maggio, la dottoressa Rossana Rodà, presidente dell'Associazione Haziel e dell'Associazione Per lo Scambio Economico del Mediterraneo ed Area Euro Asiatica denominata Asigitalia, è stata madrina dei festeggiamenti del 156esimo anniversario della Costituzione dell'Esercito Italiano.
Presenti all'evento anche il console generale di Tunisi a Milano, dottor Nasr Ben Soltana, il Generale Mario Sciuto e il Colonnello Mauro Arnò.
"È importante sempre esserci" ha dichiarato la dottoressa Rodà "I cittadini sono vicini alle istituzioni per la legalità. Ultimamente si sentono fatti di cronaca gravi di giovani bulli, stragi di camorra, etc. Non siamo più negli anni Ottanta. In un'era globale certi comportamenti sono inaccettabili: l'Italia è fatta di tanta brava gente che lavora onestamente, che si occupa dei più deboli. Oggi è una giornata per ricordare che le istituzioni sono presenti e sono vicine alle famiglie, ai giovani e agli ultimi. Ho una visione internazionale, vivendo molto all'estero per motivi di lavoro".

Addio all'epatologo di fama mondiale Nicola Dioguardi


di LIVALCA - E' scomparso a 97 anni Nicola Dioguardi, scienziato epatologo di fama mondiale e, dopo averlo appreso, quasi all’istante,  ho pensato a quello che avevo letto, la scorsa estate, su di lui in  un libro affascinante, inviatomi con dedica da Salvatore Giannella «In viaggio con i maestri. Come 68 personaggi hanno guidato i grandi del nostro tempo» (Minerva 2018). Il libro di Salvatore recava una dedica bellissima per il sottoscritto che non riporto non per pudore, ma solo perché il volume mi è stato ‘sfilato’ da uno dei tanti amici che mi fanno compagnia il sabato e la domenica e potrei ‘errare’  il ricordo delle parole ( caro ‘scippatore’ di libri - per questo assolto senza riserve  - ora che mi leggerai potrai far rientrare alla base una testimonianza per me ‘speciale’).

Raccontava Giannella che  un lustro prima aveva invitato a cena, in un famoso e vetusto ristorante di Milano, due eccellenze italiane della medicina e della moda : Nicola Dioguardi e Ottavio Missoni.

I due, con sorpresa del giornalista che tra le molteplici attività svolte è stato anche direttore di  ‘Airone’, Genius’ e ‘L’Europeo’,  ‘coadiuvati’ da un vino sublime - voglio sperare pugliese ! - iniziarono a discutere di sport e il ricordo approdò alle Olimpiadi di Londra del 1948 che li aveva visti  entrambi impegnati con la squadra nazionale italiana per la scherma e l’atletica : di Missoni, giunto sesto a Londra nei 400 ostacoli,  sapevo, del professore Dioguardi che facesse parte della squadra che aveva in Edoardo Mangiarotti (13 medaglie olimpiche ) la sua stella più luminosa  ignoravo tutto (… non ero ancora nato nel 1948).

Dal libro di Giannella ho appreso che Dioguardi è stato campione del mondo a Parigi nel 1949 per il fioretto, uno sport, all’epoca, ritenuto elitario.  Dioguardi a Londra nel 1948, mentre rientrava in albergo dopo aver sostenuto gli allenamenti, fu avvicinato da una bellissima ragazza che volle affidare a lui parole di ammirazione per Ottavio Missoni “ talmente bello quando corri da sembrare un angelo”.  Quella ragazza era la stupenda Lucia Bosè, che divenne amica di Missoni e forse gli presentò la  futura moglie Rosita.

Quella sera Giannella non parlò solo di sport con Dioguardi, ma rimase colpito  dal fatto che il famoso epatologo era, come dire, sempre sulle orme di Galileo e  impostava le sue ricerche  sulla pre-visione,  ossia uno scienziato, in qualsiasi campo operi,  deve poter pre-vedere  la dinamica non solo della scienza, ma del corpo umano.   Se ricordo bene Dioguardi asseriva che la malattia è un dato di fatto, ma studiando alcune parti del corpo si può evidenziare la loro usura.  A tal proposito Dioguardi stava perfezionando una macchina dal nome ‘dinamometro’, ma il mio ricordo va su un esempio di pre-visione che ritengo calzante per l’epoca in cui viviamo : perché creare 10.000  ingegneri se poi non sono ‘idonei’ per ricoprire  quei 10.000 posti disponibili?  L’intervista di Giannella si concludeva con un decalogo di lunga vita del professore che, affinché i consigli non fossero mai dimenticati anche da lui medesimo, li  aveva trascritti su una lavagna all’ingresso  del suo studio.    Impossibile ricordarli senza l’aiuto del libro, ma almeno la metà posso provare a ‘riesumarli’ :« Alla morte bisogna arrivare vivi», « Essere in buona salute non è uno stato ottimale», « Essere persone serie non ci autorizza a prenderci sul serio», « Si può essere felici, senza saperlo», « Cresci corvi e ti caveranno gli occhi».

“Sit  tibi terra levis’ illustre scienziato, non a caso nato a Bari.

Berlusconi ricoverato al San Raffaele, Lapo Elkann gli fa visita


MILANO - L'imprenditore Lapo Elkann si è recato in mattinata alla clinica San Raffaele per andare a trovare il presidente di Forza Italia ricoverato per un intervento dopo un'occlusione intestinale. (Courtesy Telelombardia)

Berlusconi ricoverato al San Raffaele di Milano

(Getty)
MILANO - Silvio Berlusconi è stato ricoverato nella mattinata di martedì 30 aprile 2019 presso l'ospedale San Raffaele di Milano per una colica renale acuta che lo ha colpito nella notte. L'ex premier ha raggiunto il nosocomio milanese in ambulanza per sottoporsi alle cure dei relativi sanitari. Fonti vicine a Forza Italia rassicurano che il suo leader potrà partecipare alla presentazione dei candidati alle Europee, prevista nel pomeriggio odierno.

Milano, apre l'uovo di Pasqua e il padre le rompe il naso

MILANO - Una lite per un uovo di Pasqua. E' successo a Milano ai danni di una 20enne che ha deciso di aprire in anticipo l'uovo di Pasqua. Al padre, però, il gesto non è piaciuto e così ha aggredito la figlia rompendole il naso.

L'uomo, un 53enne italiano, ha prima rimproverato e poi aggredito fisicamente la figlia, costringendola alle cure dei sanitari. Il genitore, che è stato arrestato dalla polizia, era già stato segnalato per un altro litigio risalente al 2017.

Haziel International: la visita per le festività pasquali al Fatebenefratelli di Milano e Roma

MILANO - Dal 2013 ad oggi la presidente di Haziel International, Rossana Rodà, con costanza e amore periodicamente visita i "suoi bambini" da Roma a Milano, coinvolgendo colleghi, amici, istituzioni e donando un momento di gioia ai piccoli degenti e alle loro famiglie.

Haziel International finanzia attività benefiche in Italia e all’estero con gli utili realizzati dai bilanci delle società private della stessa Presidente e grazie al supporto delle istituzioni.

Presenti, nella mattina del 18 aprile 2019, con la Dottoressa Rossana Rodà: il Console Generale della Tunisia Nasr Ben Soltana, la Presidente Tribunale dei minori in Milano dottoressa Maria Carla Gatto, il Prof. Luca Bernardo, l’Ill.ma Ambasciatrice Rafiaa Limame, il Generale comandante Interregionale Carabinieri Dott.Gaetano Maruccia, il Colonello Mauro Arnò, il Presidente della croce Rossa Regione Lombardia Dott. Antonio Arosio, l’Avv.to Salvatore Cataldo direttore dell’Ass. per lo scambio economico Italo-euroasiatico-mediterraneo denominata Asigitalia di cui è Presidente la dottoressa Rodà e tanti cari amici.

"Chi come me si dedica agli altri mettendo a disposizione le proprie risorse personali lo fa per 'missione'" ha dichiarato la stessa presidente di Haziel International, Rossana Rodà "E’ un amore verso la vita e gli altri incondizionato".