Visualizzazione post con etichetta LAZIO. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta LAZIO. Mostra tutti i post

Roma, bus in fiamme in pieno centro: paura tra i passeggeri

(foto d'archivio)
ROMA - Attimi di paura nella Capitale dove un autobus di linea è andato a fuoco stamattina in via Sistina, nel centro storico. Ad intervenire sul posto vigili del fuoco e polizia locale. Il dramma si è sfiorato intorno alle 7.30. Secondo quanto riferito dai pompieri si tratta di un bus a energia elettrica.

Secondo le prime informazioni pare che l'autista abbia fatto scendere dal mezzo i passeggeri impauriti. Al momento non risulterebbero feriti. Chiuso dalla polizia locale un tratto di via Sistina, da via Crispi a Trinità dei Monti.

Uccide il padre dopo continue violenze


MONTEROTONDO - Dramma alle porte di Roma. Un 42enne, Lorenzo Scquatori, è morto questa mattina poco dopo le 9 in ospedale a causa di una ferita alla testa riportata durante una lite con sua figlia. La ragazza di 19 anni è stata fermata dai carabinieri. È accaduto a Monterotondo, Comune nei pressi di Roma. 

Le liti tra padre e figlia erano molto frequenti e l'uomo era noto per essere molto violento. Scquatori aveva precedenti per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. A denunciare l'uomo era stata sua moglie stanca delle continue violenze subite. 

Le indagini sul decesso dell'uomo state avviate dai carabinieri della Compagnia di Monterotondo che, insieme al pm di turno della procura di Tivoli, stanno ascoltando la versione della figlia. La famiglia viveva in via Aldo Moro, a Monterotondo Scalo, nella zona popolare del comune laziale. 

Omicidio di Ponte Sisto, gli ultimi istanti di vita di Imen Chatbouri in un video


ROMA - In un video diffuso dalla Procura di Roma gli ultimi istanti di vita di Imen Chatbouri, l'atleta spinta giù da Ponte Sisto. Telecamere di videosorveglianza riprendono l'assassino che pedina Imen fino al Lungotevere prima di ucciderla, gettandola giù dal ponte. (courtesy Polizia Roma)

Dopo 18 anni De Rossi lascia la Roma


di PIERO CHIMENTI - Si ammaina una delle ultime bandiere della Serie A. Dopo 18 anni di matrimonio con la Roma, De Rossi lascerà i colori giallorossi per proseguire la sua carriera da calciatore molto probabilmente all'estero. Il divorzio è dato dal mancato rinnovo del contratto come calciatore al centrocampista da parte del club capitolino, che gli aveva sottoposto la possibilità di diventare dirigente. Daniele De Rossi indosserà per l'ultima volta i colori della Lupa nell'ultima giornata di campionato contro il Parma che si disputerà all'Olimpico, davanti ai propri tifosi che certamente potranno abbracciare il loro Capitan Futuro.

Nuovo blitz contro il clan Casamonica: 22 arresti


ROMA - I carabinieri hanno inflitto un altro duro colpo al clan Casamonica. A Roma, Trapani, Foggia, Voghera (Pavia), Paola (Cosenza), Nuoro e Tornimparte (L'Aquila), i militari della Compagnia di Roma Casilina stanno eseguendo una ordinanza di custodia cautelare emessa, su richiesta della Dia, dal gip del Tribunale di Roma, nei confronti di 22 persone (di cui 21 in carcere e e una agli arresti domiciliari), tra i quali appartenenti alla nota famiglia.

Si tratta di un'indagine che dal mese di gennaio 2017 ha consentito di accertare "l'esistenza di un'associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, strutturata su un gruppo criminale a connotazione familiare che operava principalmente nei siti di via del Quadraro e Porta Furba a Roma, entrambi gestiti dai Casamonica, punti di smistamento di cocaina al dettaglio e importanti punti di snodo dei traffici di stupefacente".

L'organizzazione, oltre ai capi riconducibili ai Casamonica, era costituita da altri individui, tutti italiani, ai quali il clan aveva affidato ruoli e compiti ben precisi. È stato stimato un volume d'affari pari ad oltre 100 mila euro al mese.

Paura a Roma: betoniera fuori controllo investe 6 pedoni


ROMA - Momenti di paura nella capitale dove una betoniera fuori controllo ha travolto una ventina di auto investendo alcuni pedoni. Il dramma si è sfiorato in via Casilina a Roma dove un camionista romano di 48 anni ha perso il controllo del mezzo creando diversi incidenti tra via Tor Tre Teste e via Pietro Belon. Sul posto sono intervenute ben sette ambulanze, volanti della polizia di stato e uomini della polizia locale di Roma Capitale.

Pesante il bilancio dei feriti: una donna, investita, è stata portata all'ospedale San Giovanni Addolorata in codice rosso, due uomini al Policlinico Tor Vergata in codice rosso ed una quarta persona sempre con un triage rosso al Policlinico Umberto I. È rimasto ferito anche il conducente della betoniera trasportato al nosocomio universitario di viale Regina Elena in codice giallo.

In corso le indagini della polizia per accertare le dinamiche dell'incidente.

Stupro a Viterbo, Salvini: "Si alla castrazione chimica"


MILANO - "Chiederemo la calendarizzazione urgente della proposta di legge che la Lega presenta da anni per non solo incarcerare ma curare stupratori e pedofili”. Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini a margine di un incontro in Prefettura a Milano.

Viterbo, picchia e stupra donna: arrestato consigliere di CasaPound


VITERBO - Ancora una brutta storia di violenza dal Laziale. Un consigliere di CasaPound del Viterbese è stato arrestato per aver stuprato una donna dopo averla presa a pugni con tanta violenza da farla svenire. 

E' stata la stessa vittima, una 36enne di Viterbo, a denunciare tutto l'accaduto agli agenti della Mobile e della Digos. La donna è stata attirata in trappola da due giovani di 19 e 21 anni. I fatti risalgono al 12 aprile, quando i due, riporta TusciaWeb, hanno prima fatto ubriacare la donna in un circolo di cui avevano la disponibilità, poi hanno iniziato una serie di approcci sessuali. 

La vittima ha opposto resistenza e i due l’hanno presa pugni fino a farle perdere conoscenza e, a questo punto, approfittando della sua incapacità di difendersi, l'hanno stuprata.

A incastrare i due ragazzi i video fatti con gli smartphone durate le violenze.

Roma, striscione choc: Mussolini per mille anni


ROMA - Striscione choc nella Capitale. "Mussolini per mille anni": la firma è del movimento neofascista di Forza Nuova. Lo striscione è comparso la scorsa notte nel centro di Roma, a due passi dal Colosseo, in ricordo dell'anniversario della morte del dittatore. 

"Contro vecchi e nuovi partigiani, contro sbirri, toghe e pennivendoli. Contro vili, prudenti e traditori, contro i servi di Soros, contro Bruxelles e la Nato. Contro ogni antifascismo. Onore eterna all'ultimo dei Cesari! - si legge sulla pagina Facebook di Forza Nuova -. Per l'Italia di oggi e di domani il suo esempio la nostra lotta".

Roma, 16enne ferito durante furto in casa


ROMA - Torna la paura a Roma dopo un colpo in casa finito in tragedia. Potrebbe infatti essere rimasto ferito durante un furto in abitazione avvenuto ieri sera alle porte di Roma il sedicenne albanese lasciato davanti al policlinico Gemelli con ferite d'arma da fuoco. Si tratta di una delle ipotesi al vaglio degli investigatori che stanno effettuando accertamenti per chiarire se ci sia un collegamento tra i due episodi. 

Ad indagare sulla vicenda i carabinieri della compagnia di Monterotondo coordinati dalla procura di Tivoli. Dalle prime informazioni, sembra che il proprietario di casa sorprendendo i ladri abbia sparato.

Il sedicenne è ricoverato nella Terapia intensiva pediatrica del policlinico Gemelli dopo stato operato d'urgenza all'addome ieri stesso a causa di una ferita. La prognosi è al momento riservata.

Virginia Raggi, fischi e diti medi al corteo Anpi


ROMA - E' stata accolta con "buffona", "vattene a casa", "libera CasaPound", e diti medi alzati la sindaca di Roma Virginia Raggi mentre interveniva dal palco della manifestazione Anpi per il 25 aprile a Porta San Paolo. Ma c'è stato anche qualche applauso nel corso del suo intervento, giudicato "molto importante" dai vertici dell'associazione dei partigiani.

"Se siamo qui è per rendere omaggio e celebrare perché ci crediamo davvero, per le persone che hanno deciso di opporsi contro il regime e hanno dato la vita per esprimere le proprie idee, come qualcuno di voi sta facendo adesso", ha dichiarato la sindaca replicando ai contestatori.

Roma, marocchino accoltella uomo con crocifisso al collo


ROMA - Capitale sotto choc per un accoltellamento nei pressi della Stazione Termini. Protagonista un uomo di nazionalità marocchina che ha accoltellato un cittadino dell'est. I due, senza fissa dimora, a quanto si apprende, hanno litigato sull'autobus anche per motivi religiosi e il marocchino vedendo che l'altro indossava un crocifisso al collo lo ha colpito con un coltello ed è fuggito. L'uomo è stato rincorso dalla polizia e arrestato in Via Cavour. L'episodio è accaduto intorno alle 21 di sabato scorso. Il marocchino è accusato di tentato omicidio.

Haziel International: la visita per le festività pasquali al Fatebenefratelli di Milano e Roma

MILANO - Dal 2013 ad oggi la presidente di Haziel International, Rossana Rodà, con costanza e amore periodicamente visita i "suoi bambini" da Roma a Milano, coinvolgendo colleghi, amici, istituzioni e donando un momento di gioia ai piccoli degenti e alle loro famiglie.

Haziel International finanzia attività benefiche in Italia e all’estero con gli utili realizzati dai bilanci delle società private della stessa Presidente e grazie al supporto delle istituzioni.

Presenti, nella mattina del 18 aprile 2019, con la Dottoressa Rossana Rodà: il Console Generale della Tunisia Nasr Ben Soltana, la Presidente Tribunale dei minori in Milano dottoressa Maria Carla Gatto, il Prof. Luca Bernardo, l’Ill.ma Ambasciatrice Rafiaa Limame, il Generale comandante Interregionale Carabinieri Dott.Gaetano Maruccia, il Colonello Mauro Arnò, il Presidente della croce Rossa Regione Lombardia Dott. Antonio Arosio, l’Avv.to Salvatore Cataldo direttore dell’Ass. per lo scambio economico Italo-euroasiatico-mediterraneo denominata Asigitalia di cui è Presidente la dottoressa Rodà e tanti cari amici.

"Chi come me si dedica agli altri mettendo a disposizione le proprie risorse personali lo fa per 'missione'" ha dichiarato la stessa presidente di Haziel International, Rossana Rodà "E’ un amore verso la vita e gli altri incondizionato".

Estorsioni e usura: nuovo colpo ai Casamonica


ROMA - Sono 23 le misure cautelari - emesse dal gip del Tribunale di Roma su richiesta della Dia di Roma - che sono state eseguite dai carabinieri nei confronti di altrettanti appartenenti alle famiglie Casamonica, Spada e Di Silvio ritenuti responsabili, in concorso fra loro e con ruoli diversi, di estorsione, usura, intestazione fittizia di beni, spaccio di stupefacenti ed altro, reati per buona parte commessi con l’aggravante del metodo mafioso.

Le indagini costituiscono la prosecuzione dell’operazione “Gramigna" che, la scorsa estate, ha già interessato 37 appartenenti al clan Casamonica. Nell'operazione "Gramigna bis" - in corso tra Roma e provincia e in varie regioni - sono impegnati circa 150 Carabinieri del Comando prrovinciale di Roma, con l’ausilio di unità cinofile, un elicottero dell’Arma e del personale dell’8° Reggimento “Lazio”.

E' morto l'imprenditore romano Ciarrapico

ROMA - E' morto stamane a Roma Giuseppe Ciarrapico, 85 anni. Ciarrapico era malato da tempo ed era ricoverato nella clinica Quisisana nel quartiere Parioli. Senatore del Pdl dal 2008 al 2013, imprenditore - nella sanità, nell'editoria, tra gli altri campi - e presidente della As Roma tra il 1991 e il 1993. L'As Roma in un tweet ha espresso il proprio cordoglio per la scomparsa dell'ex presidente del club.

Roma, 11enne colto da malore muore nel traffico

ROMA - Capitale sotto choc per la morte di un undicenne che era in auto con la madre. Il dramma si è consumato intorno alle 8 in Via Cristoforo Colombo, dove il traffico era rallentato per la preparazione del circuito di Formula E. A bordo della macchina c'erano madre, figlio e zia: le due donne hanno chiesto aiuto a una pattuglia della polizia locale per soccorrere il bambino. Le condizioni di salute dell'11enne si sarebbero aggravate e due pattuglie dei vigili hanno scortato un'autoambulanza sul posto. L'undicenne, però, è morto poco dopo.

L'auto si trovava sulla Cristoforo Colombo all'altezza di via Wolf Ferrari, all'Infernetto. Secondo quanto si è appreso la mamma e la zia stavano accompagnando il bambino a scuola. Appena il bambino ha accusato il malore le due donne hanno fermato una pattuglia della polizia locale del Gruppo Pronto intervento Traffico che ha allertato il 118. Il giovane all'arrivo dell'ambulanza era già morto.

Emanuela Orlandi: Vaticano avvia indagine interna

ROMA - Svolta nel caso Orlandi. Il Vaticano ha deciso di aprire un'indagine interna sulla vicenda della donna. A renderlo noto l'avvocato della famiglia, Laura Sgrò, riferendo che la Segreteria di Stato ha "autorizzato l'apertura di indagini" e specificando che gli accertamenti sarebbero legati alle verifiche su una tomba del cimitero teutonico. 

"Nei mesi scorsi abbiamo incontrato, io e in alcune occasioni anche il mio avvocato Laura Sgrò, il segretario di Stato, Pietro Parolin, con il quale abbiamo parlato del caso di Emanuela e abbiamo presentato le nostre richieste", sostiene Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, interpellato sugli ultimi sviluppi della vicenda. 

"Dopo 35 anni di mancata collaborazione - continua - l'avvio di un'indagine è una svolta importante". 

Caso Cucchi: "Sì all'Arma parte civile"

ROMA - Il comandante dei Carabinieri, il generale Giovanni Nistri, si è rivolto alla sorella di Stefano Cucchi, Ilaria, in una lettera di quattro pagine inviata quasi un mese fa. A riportarlo Repubblica, che allega la prima pagina della missiva, datata 11 marzo. 

"Abbiamo la vostra stessa impazienza che su ogni aspetto della morte di Suo fratello si faccia piena luce e che ci siano infine le condizioni per adottare i conseguenti provvedimenti verso chi ha mancato ai propri doveri e al giuramento di fedeltà - scrive il comandante -. Abbiamo la vostra stessa impazienza - scrive il generale Nistri - perché il vostro lutto ci addolora da persone, cittadini, nel mio caso, mi consenta di aggiungere: da padre". Il comandante si impegna a procedere in via disciplinare: "Comprendiamo l'urgenza e la necessità di giustizia, così come lo strazio di dover attendere ancora. Ma gli ulteriori provvedimenti, che certamente saranno presi, non potranno non tenere conto del compiuto accertamento e del grado di colpevolezza di ciascuno", ciò varrà per il processo in corso alla Corte d'Assise e "indefettibilmente per la nuova inchiesta avviata dal pubblico ministero, ora nella fase delle indagini preliminari".

Roma, spari dinanzi al bar: 2 feriti

ROMA - Si torna a sparare in strada nella periferia di Roma. Intorno alle 16 in via Flavio Stilicone a Cinecittà, davanti ad un bar, due uomini in sella a uno scooter hanno esploso colpi arma da fuoco ferendo alle gambe due persone che sono state trasportate in ospedale. Sul posto i Carabinieri della Compagnia Roma Casilina che indagano sull'episodio e i Carabinieri del Nucleo Investigativo di via In Selci per i rilievi tecnico scientifici.

Frascati, esplosione in villetta: 2 morti

ROMA - Momenti di paura ieri sera, a seguito di un'esplosione, in una villetta a due piani a Frascati, alle porte di Roma. La forte deflagrazione ha causato il crollo di strutture portanti. Ad intervenire sul posto, oltre ai carabinieri e a personale del 118, almeno 4 squadre dei vigili del fuoco di Roma. Due le persone decedute - padre e figlio che risiedevano nel villino - e un ferito, mentre si scava per verificare se ve ne siano altre coinvolte nel crollo.