Visualizzazione post con etichetta LAZIO. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta LAZIO. Mostra tutti i post

E' morto Luciano De Crescenzo

NAPOLI - Si è spento all'età di 91 anni Luciano De Crescenzo, il filosofo napoletano, ingegnere dell'Ibm poi diventato noto attore e scrittore. De Crescenzo è morto a Roma, all'età di 91 anni, per le conseguenze di una polmonite. Era malato da tempo. Oltre cinquanta libri scritti, 18 milioni di copie vendute nel mondo. Le sue opere sono state tradotte in 19 lingue e diffuse in 25 paesi.

Roma, incendio in appartamento: muore 62enne


ROMA - Dramma alla periferia est di Roma: un uomo italiano di 62 anni, disabile, è stato trovato morto nel rogo che si è propagato in un appartamento al terzo piano di uno stabile in via delle Isole Curzolane, nel cuore della zona del Tufello. Altre due persone, la madre della vittima e un'altra signora del condominio, sono state trasportate in ospedale.

Le fiamme sono divampate poco prima delle 20 e l'appartamento è stato evacuato con un'autoscala dai Vigili del fuoco che hanno evitato che le fiamme si propagassero ad altre stanze.

Ad intervenire sul posto, oltre ai medici del 118, i vigili del fuoco, che hanno tratto in salvo la mamma del 62enne e una vicina di casa. Sull'episodio indaga la Polizia di Stato. 

Emanuela Orlandi: trovati ossari nel cimitero teutonico

(credits: Corriere.it)
ROMA - S'infittisce il giallo di Emanuela Orlandi. Due ossari sono stati ritrovati nel cimitero teutonico del Vaticano durante gli scavi nelle due tombe aperte per cercarvi i resti della giovane scomparsa nell'estate del 1983. A renderlo noto il direttore “ad interim” della Sala Stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti. 

I due ossari sono stati sigillati e saranno esaminati sabato 20 luglio alla presenza dei periti dell’Ufficio del Promotore di giustizia della Santa sede e di quelli nominati dalla famiglia Orlandi, nonché del personale specializzato del Corpo della Gendarmeria.

Caso Orlandi: le tombe delle principesse sono vuote

di NICOLA ZUCCARO - Sono risultate vuote le due tombe principesche all'interno del Cimitero Teutonico in Città del Vaticano e nelle quali si supponeva fossero conservati i resti ossei di Emanuela Orlandi. L'annuncio dell'esito negativo delle ricerche, seguito dalla conferma ufficiale del Direttore della Sala Stampa Alessandro Gisotti, è stato anticipato da Pietro Orlandi  (fratello della giovane donna scomparsa nell'estate del 1983), subito dopo la conclusione delle operazioni iniziate alle 8 e terminate alle 11.15 di stamane. Il mancato rinvenimento di quel che sarebbe potuto restare del corpo di Emanuela Orlandi, apre un nuovo capitolo su uno dei tanti ed interminabili misteri d'Italia.

PIETRO ORLANDI: "E' MIO DOVERE CERCARE VERITA'" - Nuovo colpo di scena nel caso Orlandi. "Le ricerche hanno dato esito negativo: non è stato trovato alcun reperto umano né urne funerarie", riferisce il direttore della sala stampa vaticana Alessandro Gisotti.

Le tombe teutoniche aperte questa mattina sono risultate vuote". Lo dichiara Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, scomparsa 36 anni fa, davanti al Campo Santo Teutonico a Roma.

"Credo che si dovrà andare avanti e spero in una collaborazione onesta. Finché non troverò Emanuela è mio dovere cercare la verità", afferma Pietro Orlandi. La ristrutturazione del vano trovato vuoto sotto la tomba nel Cimitero Teutonico "non era di duecento anni fa". Lo sottolinea il fratello di Emanuela Orlandi spiegando che le pareti erano in cemento e non in calce. 

"Non c'era nulla, nulla, neanche le principesse", riferisce spiegando che le segnalazioni che avevano avuto, in merito alla possibile sepoltura di Emanuela nella Tomba dell'Angelo, "non erano anonime".

Era viva la neonata gettata nel Tevere


ROMA - Era viva la neonata il cui corpo è stato trovato ieri nel Tevere all'altezza di ponte di Mezzocamino. A recuperarlo i Vigili del fuoco con il nucleo sommozzatori. Secondo le prime informazioni, sembra che il corpo fosse a ridosso della vegetazione. 

A dare l'allarme il proprietario di un ristorante vicino che ha notato il corpicino a ridosso della folta vegetazione mentre stava pescando. Sul posto i poliziotti della squadra mobile, del commissariato Esposizione e della scientifica per i rilievi. L'area è stata transennata. 

Roma sotto choc: corpo di un neonato trovato nel Tevere

ROMA - Capitale sotto choc per il ritrovamento nel Tevere del corpo di un neonato all'altezza di ponte di Mezzocamino. A recuperarlo i vigili del fuoco con il nucleo sommozzatori. Dalle prime informazioni, sembra che il corpo fosse a ridosso della vegetazione. A dare l'allarme un cittadino. Sul posto la polizia.

E' stato il proprietario di un ristorante vicino che ha notato il corpicino a ridosso della folta vegetazione mentre stava pescando a dare l'allarme. Ad intervenire sul posto i poliziotti della Squadra mobile, del commissariato Esposizione e della scientifica per i rilievi. L'area è transennata. Dalle primissime informazioni sembrerebbe che sia il corpicino di una bimba.

Roma, cassonetti ancora a fuoco

ROMA - Bruciano i cassonetti nella Capitale. Un ennesimo rogo è accaduto intorno alle 3 della scorsa notte a via di Donna Olimpia, in zona Gianicolense. Ad intervenire sul posto vigili del fuoco e carabinieri della stazione Gianicolense. Le fiamme hanno interessato due cassonetti della raccolta differenziata che sono stati parzialmente danneggiati dalle fiamme. L'allarme è stato dato da un passante. Da chiarire le cause dell'incendio.

Panico a Roma, autobus prende fuoco in mezzo al traffico

ROMA - E' accaduto nel tardo pomeriggio in Viale Palmiro Togliatti, momenti di apprensione a Roma. A bruciare una vettura della linea 058 con alcuni passeggeri a bordo. Nessun ferito.



Muore per entrare al rave: indagini per omicidio colposo


ROMA - La Procura indaga per omicidio colposo, al momento contro ignoti, in relazione al tragico epilogo di Francesco Ginese, il 26enne morto nel tentativo di scavalcare il muro di cinta dell'università della Sapienza dove, la notte tra venerdì e sabato sabato era in corso un party abusivo. Ginese era stato trasportato in gravissime condizioni al Policlinico Umberto I di Roma, dopo essersi reciso l'arteria femorale. Il pm titolare dell'indagine ha ricevuto una prima informativa della polizia e ha disposto l'autopsia sul corpo del giovane.

E' stata presentata dalla polizia una doppia informativa in Procura su quanto accaduto: la prima informativa, relativa alla morte di Ginese, è stata già inviata a piazzale Clodio. L'altra verrà ultimata a giorni dalla Digos e riguarderà il party abusivo organizzato tra le mura dell'ateneo. Gli investigatori in queste ore stanno analizzando le immagini della serata. 

Sono al vaglio sia la posizione degli organizzatori della Notte Bianca alla Sapienza che di chi ha la giurisdizione sugli spazi dell'ateneo.

21enne trafitto con cacciavite da rom durante furto: è grave

di PIERO CHIMENTI - Due uomini ed una donna di etnia rom hanno tentato di rapinare un appartamento a Ostia Antica, ma sono stati sorpresi da un 21enne, svegliato dai rumori provenienti dall'altra stanza. Durante la colluttazione il giovane ha avuto la peggio venendo trafitto da un cacciavite, servito ai ladri per forzare le finestre, che gli ha perforato il polmone.

Adesso il giovane si trova ricoverato al San Camillo di Roma in gravi condizioni. Gli agenti sono sulle tracce dei malfattori, aiutati anche dal lembo di tessuto strappato dalla vittima ad uno degli aggressori durante lo scontro.

Desiree: 7 persone a rischio processo


ROMA - Sono a rischio processo le sette persone coinvolte nella morte di Desiree Mariottini, la 16enne di Cisterna di Latina trovata senza vita la notte tra il 18 e il 19 ottobre del 2018 in un immobile abbandonato nel quartiere di San Lorenzo a Roma. La Procura ha chiuso le indagini, atto che di norma anticipa la richiesta di processo, per 5 extracomunitari, un italiano e una francese.

Le accuse, a seconda delle posizioni, sono di omicidio volontario, violenza sessuale di gruppo, cessione e somministrazione di droghe a minori e spaccio di sostanze stupefacenti.

Andrea Camilleri ricoverato al Santo Spirito di Roma

(ANSA)
ROMA - Ricovero d'urgenza presso l'ospedale Santo Spirito di Roma nella mattinata di lunedì 17 giugno 2019 per Andrea Camilleri. Il celebre scrittore è giunto al nosocomio romano in gravi condizioni a seguito di un arresto cardiaco.

Forte esplosione nel Comune di Rocca di Papa: 9 feriti, anche 3 bimbi


ROMA - Scene drammatiche a Rocca di Papa, nel romano, dove una forte esplosione in una palazzina di tre piani ha coinvolto il palazzo che ospita il Comune. Nella deflagrazione è rimasto ferito anche il sindaco Emanuele Crestini, assieme ad altre otto persone, tre delle quali sono bambini. I bambini rimasti feriti dall'esplosione erano a scuola e sarebbero stati investiti da schegge di vetro e calcinacci.

L'incidente sarebbe stato provocato da degli operai che stavano effettuando dei lavori stradali a rompere la conduttura del gas da cui poi si è innescata l'esplosione. Gli stessi operai avrebbero tentato di riparare la tubatura per interrompere la fuoriuscita di gas, senza pero riuscirci. 

L'esplosione si è innescata all'interno del palazzo del Comune, coinvolgendo diversi ambienti e facendo saltare tamponature interne ed un muro esterno. All'interno del palazzo si è anche sviluppato un incendio, tutt'ora in atto a causa della perdita di gas che non è stato ancora possibile interrompere, che ha coinvolto l'archivio comunale.

Evacuate le abitazioni vicine alla sede del Comune di Rocca di Papa per il pericolo di ulteriori esplosioni. La zona è stata interdetta. 

Donna uccisa a Latina, marito confessa


LATINA - Tragedia familiare a Latina. Elisa Ciotti, classe '84 nata a Velletri in provincia di Roma ma residente con il marito e la figlia di 10 anni in via Palmarola a Cisterna di Latina, è stata uccisa con un oggetto appuntito, probabilmente un punteruolo, un'arma ancora non rinvenuta dai carabinieri che dopo alcune ore di interrogatorio insieme al pm titolare dell'inchiesta, Andrea D'Angeli, hanno ottenuto una confessione da parte dell'uomo.

La violenza è esplosa durante la notte quando è scoppiato l'ennesimo litigio e l'uomo, secondo una prima ricostruzione, avrebbe colpito a morte la moglie. Poi, intorno alle 7, sarebbe uscito di casa per andare regolarmente al lavoro con un collega camionista.

E' stata la figlia della coppia a dare l'allarme, poco dopo che il papà era andato via di casa, chiamando un parente che a sua volta ha avvisato i carabinieri. I militari, giunti sul posto, hanno trovato il corpo della vittima e la bambina in stato di choc. L'uomo, rintracciato e portato in caserma, ha confessato poche ore dopo.

Cane dice messa con a fianco cane-chierichetto


FROSINONE - Toccante storia da Frosinone, dove sull'altare con don Rizzo, parroco di una chiesa locale, tutte le domeniche, un cagnolino color crema che ancora non ha un nome è diventata una presenza amica. Il primo ingresso in chiesa lo fece qualche mese fa in occasione della festa del Santo Patrono. Impaurito dai fuochi d’artificio e dal rumore della musica, il cane si è intrufolato nel luogo di culto e da quel giorno il parroco lo ha sempre accolto sull’altare, di fianco a lui.

"È un cane bellissimo”, dicono praticamente tutti in paese, come riporta il Giornale, “siamo molto contenti che stia nella chiesa insieme a noi. Abbiamo un parroco straordinario che, ancora una volta, ha dimostrato di avere un grandissimo cuore accettando un animale all'interno della chiesa".

Un fotografo, Rocco Di Nota, ha immortalato la scena e ha postato lo scatto sui social spiegando: “Guardando questa foto mi faccio tante domande. Credo davvero che gli animali non sono loro. Approfitto per esprimere la grande stima e ammirazione che provo per il parroco di questo paese che permette a questo cucciolo di far parte della funzione religiosa. Grande!!!!”.

Pride a Roma, cori contro Salvini


ROMA - Al canto di 'Bella ciao' i partecipanti hanno sfilato al Roma Pride, il corteo per i diritti delle persone omosessuali in corso nella Capitale. Dal fondo della manifestazione intanto arrivano le note del repertorio 'tradizionale' delle iniziative Lgbt, dalle canzoni di Raffaella Carrà ai grandi successi disco.

"L'attacco alle famiglie arcobaleno - ha dichiarato il presidente delle Famiglie arcobaleno Gianfranco Goretti - è stato fin da subito, con il ministro Fontana, con il decreto sul ripristino di 'mamma e papà' sui documenti... Sicuramente c'è la volontà di cancellarci". Così in attesa del via al Roma Pride "Noi non chiediamo diritti ma doveri - ha aggiunto - i nostri bambini non hanno riconoscimento, noi invece vogliamo essere inchiodati alle nostre responsabilità genitoriali".

Numerosi i cori "Odio la Lega". Presente anche un 'santino' con una madonna in trono che schiaccia sotto il piede il volto del ministro dell'Interno Matteo Salvini; su un cartello il vicepremier è raffigurato truccatissimo, mentre su un carro il logo della Lega è tramutato in 'Lega Pop - prima le italiane'. 

"Questo è un Pride speciale, a 50 anni dai fatti di Stonewall che è stata la scintilla della rivoluzione del movimento, e a 25 anni dal primo grande Pride moderno e unitario a Roma. 'Nostra la storia, nostre le lotte'". Così il portavoce del Roma Pride e presidente del Circolo Mario Mieli Sebastiano Secci. 

Nettuno, bambino annega in uno stagno privato


ROMA - Un dramma si è consumato questa mattina a Nettuno, sul litorale della Capitale, dove un bimbo di appena 2 anni è morto all'interno di uno stagno privato. A trovarlo la madre che, dopo aver chiamato il 118, ha avvertito immediatamente la polizia. I medici, giunti sul posto, hanno cercato di rianimare il piccolo, ma non c'è stato nulla da fare. In corso indagini della polizia.

Roma, cadavere carbonizzato vicino ai campi di calcio

ROMA - Capitale sotto choc per il ritrovamento lunedì sera poco dopo le 23 di un cadavere carbonizzato di un uomo in via di Trigoria, poco dopo i campi sportivi, alla periferia della città. Il corpo dell'uomo è stato ritrovato accanto ad alcuni sacchi di immondizia che erano stati dati alle fiamme. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, i poliziotti della Squadra Mobile che indagano sul ritrovamento.

Stupra due bimbe, arrestato pakistano


ROMA - Nuova storia di violenze sui minori dal Laziale. Un cittadino pakistano, residente a Viterbo e regolare in Italia, è stato tratto in arresto per violenza sessuale aggravata nei confronti di due bambine minori di 14 anni. I particolari dell'operazione saranno resi noti in una conferenza stampa alle 10 in Questura a Viterbo.

Pamela: Oshegale condannato all'ergastolo


ROMA - Arriva l'ergastolo con isolamento diurno per Innocent Oseghale, 30enne pusher nigeriano condannato per omicidio, occultamento di cadavere - mentre la violenza sessuale è stata assorbita dalle aggravanti - per la morte di Pamela Mastropietro, 18 anni, romana, il cui cadavere fatto a pezzi fu trovato in due trolley sul ciglio della strada a Pollenza il 31 gennaio 2018. E' la sentenza emessa dai giudici della Corte d'Assise di Macerata dopo oltre cinque ore di camera di consiglio. 

Il presidente della Corte d'assise Roberto Evangelisti, prima di leggere la sentenza, aveva raccomandato silenzio. Ma quando ha pronunciato la parola "ergastolo" ci sono state grida di gioia ed applausi, che si sono subito smorzati ad un'occhiata di Evangelisti.