Visualizzazione post con etichetta LAZIO. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta LAZIO. Mostra tutti i post

Gabriel Natale Hjort rimane in carcere


ROMA - Resta in carcere Gabriel Christian Natale Hjorth, il californiano accusato di concorso nell'omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega assieme al connazionale Finnigan Lee Elder. 

Il ventenne, d'accordo con i suoi difensori, ha rinunciato al ricorso davanti al Riesame che avrebbe dovuto valutare questa mattina la richiesta di modifica o revoca della misura cautelare decisa dal gip a fine luglio.

La decisione dei difensori di Hjorth è legata al fatto che la procura ha depositato soltanto tre giorni fa l'informativa dei carabinieri relativa all'estrapolazione di dati dal cellulare dell'arrestato, attività di indagine che però non è ancora conclusa. 

Roma, caos in metro: passeggeri a piedi in galleria per un guasto

ROMA - Momenti di caos nella metro a Roma, dove alcuni passeggeri hanno dovuto camminare diversi metri sotto la galleria della metropolitana a causa di un guasto. E' quanto segnalato da alcuni passeggeri, i quali hanno riferito che i vagoni sono stati evacuati a causa di problemi tecnici.

Il treno si è fermato nella galleria tra le fermate della linea B, Circo Massimo e Colosseo. Per raggiungere quest'ultima, i passeggeri sono poi scesi - in centinaia secondo quanto riferito - a piedi in galleria, illuminata dalle luci di emergenza. A riferisce Atac su twitter, la linea B è bloccata tra Castro Pertorio e San Paolo.

Disagi anche lungo la Metro A a Termini, dove per quasi due ore banchine e scale mobili sono rimaste al buio per un problema all'impianto di illuminazione.

Uccise e bruciò l'ex, condannato all'ergastolo


ROMA - E' stato condannato all'ergastolo Vincenzo Paduano, l'uomo che uccise e poi diede alle fiamme l'ex fidanzata Sara Di Pietrantonio il 29 maggio del 2016 in via della Magliana a Roma. A deciderlo i giudici della Corte d'Appello dopo che la Cassazione aveva disposto, nell'aprile scorso, un nuovo processo di secondo grado ritenendo il reato di stalking non assorbito da quello di omicidio come invece fatto nel corso del primo processo d'Appello conclusosi con una condanna a 30 anni.

Ultrà Lazio ucciso: saltano i funerali privati

ROMA - Saltano i funerali privati, previsti per oggi, di Fabrizio Piscitelli detto Diabolik, ultrà della Lazio ucciso mercoledì scorso con un colpo di pistola alla nuca mentre si trovava nel Parco degli Acquedotti. Secondo la Questura di Roma la famiglia, nella notte verso le 4, si è recata al Policlinico di Tor Vergata per una breve visita alla sala all'obitorio ma dopo pochi minuti è andata via senza ritirare la salma per condurla al cimitero Flaminio, dove il questore Carmine Esposito aveva disposto un rito in forma privata alle 6 di questa mattina per motivi di sicurezza.

Cc ucciso, Elder: "Temevo di essere ucciso"

ROMA - "Elder ci ha detto che aveva paura di essere strangolato, di essere oggetto di un'aggressione da parte di Cerciello quella notte, non sapeva che fosse un carabiniere". A riferirlo gli avvocati Roberto Capra e Renato Borzone , legali di Finnegan Lee Elder, il ragazzo americano reo confesso dell'omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega. Elder non ha ribadito la confessione al Gip.

Nel frattempo la famiglia dell'americano da San Francisco ha reso noto tramite un legale di auspicare che "la verità venga fuori e nostro figlio torni presto a casa". "Abbiamo l'impressione che l'opinione pubblica abbia avuto un resoconto incompleto della verità degli eventi", ha letto l'avvocato Craig Peters davanti alla casa degli Elder a San Francisco.

Carabiniere ucciso: il padre di Elder a Roma, "Voglio vedere mio figlio"

ROMA - E' atterrato a Roma Ethan Elder, il padre di Finnegan Lee Elder, il giovane americano accusato di aver ucciso il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega. Il padre di Finnegan, vestito in camicia scura e jeans, dopo avere trascorso circa mezz'ora nell'area dell'aeroporto di Fiumicino dedicata al ritiro bagagli, è affiancato da alcuni uomini della Polaria. Fuori dal terminal 'Arrivi internazionali' l'uomo era attorniato da numerosi cameramen e giornalisti.

"La prima cosa che vorrei sapere è quale è la prassi burocratica per poter rivedere in carcere mio figlio". Così il padre di Elder durante il suo transito all'aeroporto di Fiumicino, durato circa un'ora. 

Carabiniere ucciso a Roma, i compaesani a Salvini: "Vogliamo giustizia"

ROMA - "Fai il tuo dovere, vogliamo giustizia". Così i compaesani di Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a Roma, all'indirizzo del Ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Due donne uccise dal maltempo


di PIERO CHIMENTI - Il maltempo che sta flagellando l'Italia conta già le prime vittime, entrambe di sesso femminile. La prima è una norvegese, che stava partecipando in Trentino Alto Adige alla Sudtirol Ultra Skyrace, dove è stata colpita da un fulmine che non le ha lasciato scampo. Un'altrettanto terribile sorte è capitata anche a Fiumicino, in provincia di Roma ad una donna che è stata sbalzata fuori dalla propria auto.

Carabiniere ucciso: aperta camera ardente a Roma

ROMA - Sarà aperta alle 16 nella Capitale la camera ardente del vice brigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega, ucciso due notti fa con 8 coltellate. Sarà possibile sino alle 20.30 rendere omaggio al 35enne nella cappella di piazza Monte di Pietà, a pochi passi dalla caserma dei carabinieri di piazza Farnese dove da anni Rega prestava servizio.

Intanto ieri sera il gip di Roma ha convalidato il fermo dei due americani accusati di concorso in omicidio e tentata estorsione.  

Carabiniere ucciso: convalidato fermo due americani

ROMA - Il gip di Roma ha convalidato il fermo per i due studenti americani, accusati dell'uccisione del vice brigadiere dei carabinieri, Mario Cerciello Regadi, oltre che di concorso in tentata estorsione. Elder Finnegan Lee e Christian Gabriel Natale Hjort restano così in carcere.

Il militare, secondo il primo esito dell'autopsia, è deceduto a causa della forte emorragia provocata dalle 8 coltellate inferte da Lee, che si è avvalso della facoltà di non rispondere. L'altro ha confermato quanto detto nell'interrogatorio di ieri sera. La notte dell'omicidio i due turisti di San Francisco avevano bevuto alcolici. Elder Finnegan Lee fa inoltre uso di psicofarmaci: in particolare, spiegano fonti inquirenti, gli è stato trovato dello Xanax.

"Non pensavo fosse un carabiniere, avevo paura di essere nuovamente ingannato", ha detto nel corso del lungo interrogatorio di ieri Elder Finnegan Lee, il quale avrebbe negato che il carabiniere si fosse qualificato, quando gli si è avvicinato. 

Omicidio carabiniere: confessano due americani

(Ansa)
ROMA - Hanno confessato i giovani americani da ieri ricercati per l'uccisione di Mario Cerciello Rega, il vice brigadiere morto a seguito di un accoltellamento mortale per aver fermato due ragazzi all'esito di un furto.

Gli interrogatori, condotti sotto la direzione dei magistrati della Procura di Roma, hanno costretto i due a confessare dinanzi all'esistenza di "prove schiaccianti". Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, autore materiale del ferimento mortale sarebbe stato il 19 enne Lee Elder Finnegan, con lui il 18 enne Gabriel Christian Natale Hjorth.

Autonomia, Di Maio "Si farà, ma paese sovrano deve essere unito"

ROMA - "Per me l'autonomia si farà. Ovviamente abbiamo messo fuori l'assunzione dei docenti su base regionale e stiamo ragionando sui criteri di riparto, ma l'autonomia si farà. Vedo che i toni di Fontana e Zaia sono cambiati, c'è una volontà didiscutere, discutiamone". Lo ha detto il vicepremier e ministro Luigi Di Maio a margine del suo intervento al Giffoni Film Festival. (Courtesy Facebook Di Maio)

Ferrovie: incendio manda in tilt il traffico tra Roma e Firenze


FIRENZE - Traffico ferroviario in tilt nel nodo di Firenze con ripercussioni per la circolazione sulle linee alta velocità e convenzionale. Secondo i primi accertamenti, il principio d’incendio agli impianti che gestiscono la circolazione dei treni è stato causato da un atto doloso ad opera di ignoti. Sul posto sono presenti i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana.

E' morto Luciano De Crescenzo

NAPOLI - Si è spento all'età di 91 anni Luciano De Crescenzo, il filosofo napoletano, ingegnere dell'Ibm poi diventato noto attore e scrittore. De Crescenzo è morto a Roma, all'età di 91 anni, per le conseguenze di una polmonite. Era malato da tempo. Oltre cinquanta libri scritti, 18 milioni di copie vendute nel mondo. Le sue opere sono state tradotte in 19 lingue e diffuse in 25 paesi.

Roma, incendio in appartamento: muore 62enne


ROMA - Dramma alla periferia est di Roma: un uomo italiano di 62 anni, disabile, è stato trovato morto nel rogo che si è propagato in un appartamento al terzo piano di uno stabile in via delle Isole Curzolane, nel cuore della zona del Tufello. Altre due persone, la madre della vittima e un'altra signora del condominio, sono state trasportate in ospedale.

Le fiamme sono divampate poco prima delle 20 e l'appartamento è stato evacuato con un'autoscala dai Vigili del fuoco che hanno evitato che le fiamme si propagassero ad altre stanze.

Ad intervenire sul posto, oltre ai medici del 118, i vigili del fuoco, che hanno tratto in salvo la mamma del 62enne e una vicina di casa. Sull'episodio indaga la Polizia di Stato. 

Emanuela Orlandi: trovati ossari nel cimitero teutonico

(credits: Corriere.it)
ROMA - S'infittisce il giallo di Emanuela Orlandi. Due ossari sono stati ritrovati nel cimitero teutonico del Vaticano durante gli scavi nelle due tombe aperte per cercarvi i resti della giovane scomparsa nell'estate del 1983. A renderlo noto il direttore “ad interim” della Sala Stampa della Santa Sede, Alessandro Gisotti. 

I due ossari sono stati sigillati e saranno esaminati sabato 20 luglio alla presenza dei periti dell’Ufficio del Promotore di giustizia della Santa sede e di quelli nominati dalla famiglia Orlandi, nonché del personale specializzato del Corpo della Gendarmeria.

Caso Orlandi: le tombe delle principesse sono vuote

di NICOLA ZUCCARO - Sono risultate vuote le due tombe principesche all'interno del Cimitero Teutonico in Città del Vaticano e nelle quali si supponeva fossero conservati i resti ossei di Emanuela Orlandi. L'annuncio dell'esito negativo delle ricerche, seguito dalla conferma ufficiale del Direttore della Sala Stampa Alessandro Gisotti, è stato anticipato da Pietro Orlandi  (fratello della giovane donna scomparsa nell'estate del 1983), subito dopo la conclusione delle operazioni iniziate alle 8 e terminate alle 11.15 di stamane. Il mancato rinvenimento di quel che sarebbe potuto restare del corpo di Emanuela Orlandi, apre un nuovo capitolo su uno dei tanti ed interminabili misteri d'Italia.

PIETRO ORLANDI: "E' MIO DOVERE CERCARE VERITA'" - Nuovo colpo di scena nel caso Orlandi. "Le ricerche hanno dato esito negativo: non è stato trovato alcun reperto umano né urne funerarie", riferisce il direttore della sala stampa vaticana Alessandro Gisotti.

Le tombe teutoniche aperte questa mattina sono risultate vuote". Lo dichiara Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, scomparsa 36 anni fa, davanti al Campo Santo Teutonico a Roma.

"Credo che si dovrà andare avanti e spero in una collaborazione onesta. Finché non troverò Emanuela è mio dovere cercare la verità", afferma Pietro Orlandi. La ristrutturazione del vano trovato vuoto sotto la tomba nel Cimitero Teutonico "non era di duecento anni fa". Lo sottolinea il fratello di Emanuela Orlandi spiegando che le pareti erano in cemento e non in calce. 

"Non c'era nulla, nulla, neanche le principesse", riferisce spiegando che le segnalazioni che avevano avuto, in merito alla possibile sepoltura di Emanuela nella Tomba dell'Angelo, "non erano anonime".

Era viva la neonata gettata nel Tevere


ROMA - Era viva la neonata il cui corpo è stato trovato ieri nel Tevere all'altezza di ponte di Mezzocamino. A recuperarlo i Vigili del fuoco con il nucleo sommozzatori. Secondo le prime informazioni, sembra che il corpo fosse a ridosso della vegetazione. 

A dare l'allarme il proprietario di un ristorante vicino che ha notato il corpicino a ridosso della folta vegetazione mentre stava pescando. Sul posto i poliziotti della squadra mobile, del commissariato Esposizione e della scientifica per i rilievi. L'area è stata transennata. 

Roma sotto choc: corpo di un neonato trovato nel Tevere

ROMA - Capitale sotto choc per il ritrovamento nel Tevere del corpo di un neonato all'altezza di ponte di Mezzocamino. A recuperarlo i vigili del fuoco con il nucleo sommozzatori. Dalle prime informazioni, sembra che il corpo fosse a ridosso della vegetazione. A dare l'allarme un cittadino. Sul posto la polizia.

E' stato il proprietario di un ristorante vicino che ha notato il corpicino a ridosso della folta vegetazione mentre stava pescando a dare l'allarme. Ad intervenire sul posto i poliziotti della Squadra mobile, del commissariato Esposizione e della scientifica per i rilievi. L'area è transennata. Dalle primissime informazioni sembrerebbe che sia il corpicino di una bimba.

Roma, cassonetti ancora a fuoco

ROMA - Bruciano i cassonetti nella Capitale. Un ennesimo rogo è accaduto intorno alle 3 della scorsa notte a via di Donna Olimpia, in zona Gianicolense. Ad intervenire sul posto vigili del fuoco e carabinieri della stazione Gianicolense. Le fiamme hanno interessato due cassonetti della raccolta differenziata che sono stati parzialmente danneggiati dalle fiamme. L'allarme è stato dato da un passante. Da chiarire le cause dell'incendio.