Visualizzazione post con etichetta BASILICATA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta BASILICATA. Mostra tutti i post

Potenza, uccide la moglie e si suicida

POTENZA - Scene di follia a Potenza, dove un uomo di 41 anni ha ucciso con alcuni colpi di pistola la moglie di 30 e poi si è suicidato con la stessa arma: l'omicidio-suicidio è avvenuto stamani a Cersosimo, piccolo paese di circa 600 abitanti del Potentino.

I coniugi, secondo quanto si apprende, stavano da tempo attraversando una crisi relazionale. Il cadavere della donna è stato trovato nella sua automobile, quello dell'uomo, una guardia giurata, nei pressi dell'abitazione di famiglia. Indagini dei Cc in corso.

Diciotti: Simonetti si occupi dei migranti che sono già in Basilicata e smetta di fare il Presidente facente funzioni


POTENZA - Prendiamo atto delle parole del ‘Presidente facente funzioni’ Pietro Simonetti e della ‘sua’ volontà di accogliere in Regione i maggiorenni stranieri che sono attualmente sulla nave Diciotti al largo di Catania.

Ovviamente siamo ironici. Molto ironici.

Primo, chiediamo al Coordinatore Politiche Migranti che la ‘sua’ volontà di accoglierli in Basilicata poco rileva.

Secondo, riteniamo che il Simonetti farebbe meglio ad occuparsi degli immigrati che abbiamo già sul nostro territorio e che, proprio perché in sovrannumero rispetto a quanti possiamo ospitarne, non vivono certo in ottime condizioni.

Terzo e non ultimo, chiediamo a Pietro Simonetti, qualora non riesca a non occuparsi di cose che non gli competono, come chiedere di ospitare altri migranti, di pensare a qualche soluzione per far rimanere i nostri giovani in Basilicata, invece di cercare di rimpiazzarli con clandestini.

Gianni Rosa, Fratelli d’Italia

Il teatrino su Matera 2019 è indegno delle Istituzioni


Su Matera 2019 non è uno scontro tra Istituzioni ma tra personaggi che stanno dimostrando dubbie capacità amministrative e politiche. Se da un lato, in questi anni, abbiamo assistito ad un De Ruggieri impegnato più a piegarsi alla volontà del Pd che a realizzare, nell’interesse collettivo, il programma della Capitale europea della Cultura, dall’altro i grillini al Governo ci stanno convincendo che altri due anni così e finiremo allo sfacelo.

È un teatrino inguardabile. Matera rischia di non essere pronta per il 2019. Eppure c’è stato tutto il tempo di pianificare ed eseguire il programma delle opere. Oggi scopriamo che si è dovuto rimodulare alcuni lavori perchè impossibile ultimarli entro la fine dell’anno.

A chiedere la rimodulazione, poi, è stata proprio la Lezzi che oggi si dice ‘irritata’. Primo, un Ministro non si irrita. I grillini proprio non riescono a capire che ricoprire un ruolo istituzionale non è la stessa cosa che urlare in piazza. Secondo: di cosa si irrita se è stata lei a chiedere la rimodulazione dei lavori per le opere non realizzabili entro fine anno?

In mezzo, la città di Matera che dovrà vivere uno dei momenti più importanti e gratificanti per l’intera comunità tra meno di sei mesi e, invece, si trova, inerme, a dover assistere ad una Giunta comunale che non sa cosa fare e ad un Ministro per il Sud che si perde in ripicche.

Non pensavamo si potesse cadere più in basso. Matera avrebbe meritato altro: un Sindaco forte e un Governo in grado di sostenere il grande progetto della Capitale europea della Cultura 2019.

Il Sud meritava di più di un Ministro che pensa il PIL aumenti in estate per il caldo e i climatizzatori. Ma tant’è. Evidentemente per alcuni non meritiamo il meglio ma solo qualcuno che occupi una poltrona.

Potenza - Gianni Rosa, Fratelli d’Italia

Maltempo, Matera come Venezia: allagata la zona dei Sassi

MATERA - Il maltempo sta mettendo a dura prova l'Italia e la Basilicata in particolare dopo il caldo record degli ultimi. La Città dei Sassi si è allagata dopo un forte nubifragio e le sedie e i tavolini, che erano fuori ad alcuni bar, sono stati spazzati via dall'acqua. Numerosi disagi anche per la viabilità.

Scandalo Sanità lucana, dg Asl Bari: totale estraneità ai fatti

MATERA - Il direttore generale dell'Asl di Bari, Vito Montanaro, ha "rivendicato la sua totale estraneità a qualsivoglia fatto di reato". A riferirlo l'avvocato Giuseppe Modesti al termine dell'interrogatorio di garanzia che si è concluso ieri nel Palazzo di giustizia di Matera: il legale ha chiesto la revoca della misura cautelare.

Montanaro è ai domiciliari dallo scorso 6 luglio nell'ambito dell'inchiesta sulle raccomandazioni e sui concorsi truccati nella sanità lucana.

Basilicata: governatore Pittella ai domiciliari

POTENZA - Il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd) si trova  da questa mattina agli arresti domiciliari. A notificargli il provvedimento la Guardia di Finanza che ha eseguito altre 29 misure restrittive nell'ambito di un'inchiesta sul sistema sanitario lucano.

Pittella è agli arresti domiciliari nella sua casa di Lauria (Potenza).

A dare conferma dell'arresto all'agenzia ANSA alcune persone vicine al governatore che hanno definito la sua posizione nella vicenda "surreale".

Migrante ucciso, fermato 43enne di San Calogero

ROMA - E' stato sottoposto a fermo il 43enne di San Calogero già indagato per l'omicidio di Soumayla Sacko, il 39enne del Mali ucciso sabato sera nel paese vibonese mentre, con due connazionali, stava prendendo delle lamiere da una vecchia fornace abbandonata. Il fermo è stato disposto dalla Procura ancora prima dell'esito dei risultati dello stub ed è stato eseguito dai carabinieri della Compagnia di Tropea.

Pittella: "Nel nuovo Contratto di Governo è stato dimenticato il Sud Italia"

ROMA - "E' inaccettabile che il Contratto Lega-M5S non preveda alcuna politica specifica per il Meridione, né faccia cenno a piani di sviluppo e ad investimenti infrastrutturali, relegando ai nostri territori un ruolo subalterno ed esclusivamente passivo" ha dichiarato il presidente della regione Basilicata, Marcello Pittella.

"Per questo motivo, ho inviato una lettera ai governatori delle Regioni del Sud, invitandoli ad un incontro in data da concordare per intraprendere un’azione comune. Alla luce del dibattito pubblico di questi giorni ritengo quanto mai urgente che i governatori del Mezzogiorno, con una voce sola, richiedano politiche specifiche e rivendichino un'attenzione che, allo stato, il futuro Governo non contempla. Le nostre regioni hanno dimostrato di saper mettere in campo politiche in grado di intervenire per colmare il divario di sviluppo, ridurre le disuguaglianze Nord-Sud e concorrere alla coesione territoriale ed istituzionale del Paese".

Nella Pinacoteca provinciale di Potenza, dal 18 maggio, si terrà la mostra "Io sono"

(Credits: ANSA)

Interessante iniziativa artistica nella Pinacoteca provinciale di Potenza, che vedrà esposte dal 18 maggio, le immagini e le storie dei migranti, raccolte nella mostra "Io sono" di Luisa Menazzi Moretti. Il materiale fotografico e testuale che verrà esposto, è stato realizzato nel 2017, assieme ai rifugiati che sono stati accolti nei progetti Sprar della Basilicata. L'iniziativa, promossa dalla Provincia di Potenza e dal Comune di Matera e gestita da Fondazione Città della Pace, Cooperativa Sociale Il Sicomoro ed Arci Basilicata.rientra in "Videomigrazioni - Storie di persone in viaggio" un programma di eventi, per celebrare la Giornata mondiale del Rifugiato del 20 giugno.

67esimo raduno Bersaglieri a Matera. Schiavone “Un risultato positivo frutto di intenso lavoro”


La Basilicata ospiterà il 67esimo raduno nazionale dei Bersaglieri dal 13 al 19 maggio 2019 con la cerimonia conclusiva che si svolgerà a Matera, Capitale Europea della Cultura. L’iniziativa, dopo l’annuncio in una conferenza stampa tenutasi lo scorso 28 luglio 2017, organizzata dalla sezione di Basilicata dell’Associazione Nazionale Bersaglieri congiuntamente con APT e Comune di Matera, ha avuto ulteriore risalto nel corso della parata del 66esimo raduno nazionale di San Donà di Piave, svoltosi lo scorso 13 maggio che ha viso la partecipazione di oltre 150.000 persone.

Come da cerimoniale, al rappresentante del Comune di Matera, il vicesindaco Nicola Trombetta, è stata consegnata la Stecca che prelude all’edizione successiva. “Occasione utile e irripetibile per Matera – afferma Trombetta – che va ad impreziosire ulteriormente il 2019, anno di celebrazioni che vedrà Matera al centro dell’attenzione turistica e culturale dell’Europa. La comunità materana è lieta e pronta ad ospitare l’evento”.

Presente a San Donà di Piave il direttore generale dell’Agenzia di Promozione Territoriale, Mariano Schiavone, che esprime soddisfazione “per aver favorito la realizzazione in Basilicata di un significativo evento che contribuirà ad accrescere la notorietà dell’intero territorio regionale oltre a garantire numerosissime presenze.”

“Il progetto - aggiunge Schiavone – è frutto di un intenso lavoro, svoltosi in questo anno, in stretta collaborazione con il presidente della sezione di Basilicata dell’A.N.B. Biagio Cillo, con cui si sta definendo un fitto calendario di eventi, che coinvolgerà non solo la città di Matera, ma tanti altri comuni lucani che ospiteranno circa 70 fanfare provenienti da tutta Italia”.

Tragedia a Melfi: uccide moglie e poi si suicida

MELFI - Dramma familiare a Melfi, nel potentino, dove un uomo di 33 anni, stamani, ha ucciso la moglie, di 27, e si è poi suicidato. L'omicidio-suicidio è avvenuto nell'abitazione di famiglia. Secondo quanto si è appreso, l'uomo era una guardia giurata. In corso indagini e accertamenti da parte dei Carabinieri del Comando provinciale di Potenza.

Dramma nel materano: coppia muore sulla Sp3, 4 feriti

MATERA - Dramma sulle strade del materano, dove due romeni, marito e moglie, sono deceduti ieri sera, intorno alle ventitré, in un incidente stradale avvenuto lungo la strada provinciale 3, in territorio di Bernalda. I due viaggiavano a bordo di una Lancia Libra, che per cause in corso di accertamento, si è scontrata con altre due vetture.

Nell’incidente sono rimaste ferite anche quattro persone trasportate, per via dei vari traumi riportati, in ospedale a Matera. Le loro condizioni non sono gravi. Ad intervenire sul posto la Polizia stradale e dei sanitari di “Basilicata Soccorso”.

Elite e Confindustria Basilicata: arriva il protocollo d'intesa per sostenere le imprese nella crescita

POTENZA - Migliorare l’accesso alle numerose opportunità di finanziamento, aumentare la visibilità e l'attrattività delle imprese ed entrare in contatto con potenziali investitori, anche esteri, grazie al programma di Borsa italiana, nato dalla collaborazione con Confindustria. E’ questo lo scopo del nuovo protocollo d’intesa tra Elite e Confindustria Basilicata che verrà sottoscritto e presentato giovedì 5 aprile 2018 alla stampa, alle ore 15:30. Nella sede di Confindustria Basilicata, a Potenza, nell’ambito del roadshow nazionale di Elite, verranno presentati i servizi innovativi ad alto valore aggiunto che la piattaforma mette a disposizione per supportare le imprese nei loro progetti di crescita e sviluppo attraverso la condivisione di esperienze, l'accesso alla finanza e il trading.

Elite è un programma nato dalla collaborazione tra Confindustria e Borsa Italiana nel 2012 che oggi conta oltre 700 imprese da 27 Paesi, 200 partner, oltre 200 investitori e 7 tra le migliori business school mondiali.

Sono previsti gli interventi del Presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Lorusso e dell'advisor per le relazioni istituzionali del programma Elite Borsa Italiana, Roberto Race.

Ci saranno, inoltre, le testimonianze delle Elite Ambassador lucane: Bawer spa, CMD spa, Di Leo Pietro spa, Egoitaliano srl.

Matera 2019: boom di richieste per la ricerca di alcuni profili

MATERA. Nella città di Matera è boom di richieste per quel che riguarda l'avviso pubblicato dalla Fondazione Matera-Basilicata2019, per la ricerca di alcuni profili. Nella sezione "Amministrazione trasparente" - "Bandi di concorso" "Avviso pubblico di selezione, per titoli e prova orale, per assunzioni a tempo determinato (18 mesi) di n. 10 unità lavorative" sono stati indicati i nominativi degli ammessi alle prove orali per "Assistente relazioni esterne, Project Manager, Assistente Project Manager, Impiegato amministrativo, Responsabile appalti e contratti".

Dato l’alto numero dei partecipanti, le graduatorie relative ai profili "Assistente Marketing e Assistente comunicazione" verranno invece pubblicate il 22 marzo, dal momento che è ancora in corso la valutazione dei titoli.

In questi giorni, a Potenza, nella sala Verrastro del palazzo della giunta regionale è in programma la terza riunione con tutti gli enti coinvolti nel percorso verso il 2019, anno in cui Matera diventerà capitale europea della cultura. 

Gdo: il Gruppo Megamark investe 45 milioni di euro per 7 nuovi punti vendita in Puglia e piattaforma logistica in Campania

TRANI - Il Gruppo Megamark di Trani, tra le realtà leader del Mezzogiorno nella distribuzione moderna con oltre 5.000 addetti e circa 500 punti vendita a insegna Dok, A&O, Famila, Iperfamila e Sole365 investirà 45 milioni di euro entro metà 2019 per sette nuovi punti vendita in Puglia e una nuova piattaforma logistica in Campania; il piano d’investimento prevede l’assunzione di 160 persone.

Presente in Puglia, Campania, Molise, Basilicata e Calabria il gruppo ha registrato nel 2017, a parità di rete commerciale, una crescita delle vendite al pubblico del 6,7% rispetto al 2016, a fronte di un calo del mercato dell’1,25% (dati Like for Like, fonte Nielsen). Il totale delle vendite alle casse nel 2017 (a rete corrente) ha raggiunto 1,43 miliardi di euro contro 1,250 miliardi del 2016 (+14,4%).

Nel 2017 si è assistito a una svolta salutistica nei consumi dei clienti dei supermercati del gruppo: consolidatasi la scelta del biologico con una crescita delle vendite in volume del 32,5% e degli alimenti che rispondono a stili alimentari più sani (+16% per gli alimenti senza olio di palma) o alle intolleranze (+32,2% per i prodotti per celiaci), si è registrato un vero e proprio boom dei prodotti di alta qualità (+54,7%). Da sottolineare, inoltre, la battuta d’arresto (-2,9%) dei prodotti-base come farine 00, zuccheri o basi per pizze che, negli anni della crisi, avevano vissuto un’impennata nei consumi delle famiglie, più propense a cucinare tra le mura domestiche e ad approvvigionarsi di ‘alimenti-base’.

«Stiamo assistendo – afferma il Cavaliere del lavoro Giovanni Pomarico, presidente del Gruppo Megamark – a un cambiamento delle abitudini alimentari dei nostri clienti, sempre più attenti alla qualità degli alimenti, soprattutto nei freschi; si preferisce ‘mangiare meno mangiando meglio’, modello di consumo che condividiamo e a cui miriamo. L’affermarsi della qualità sulla quantità segnala, oltre che una maggiore attenzione al proprio benessere, anche una ritrovata fiducia e consapevolezza del consumatore sull’apporto degli alimenti per un corretto stile di vita».

Indagato patron Potenza Calcio, candidato Cinquestelle

POTENZA - Risulterebbe indagato il presidente del Potenza Calcio, nonché candidato del Movimento 5 Stelle in Basilicata, Salvatore Caiata, nell'ambito di un'inchiesta per riciclaggio a Siena, dove l'imprenditore è titolare di diverse attività. A darne notizia tre quotidiani che spiegano come l'indagine riguardi passaggi di fondi nell'ambito dell'acquisto di bar e ristoranti.

 Nel capoluogo toscano il 46enne è piuttosto noto per essere titolare di diversi locali molto frequentati da turisti. La sua candidatura alla Camera è stata ufficializzata lo scorso 29 gennaio dal capo politico pentastellato, Luigi Di Maio, nella conferenza di presentazione della squadra.

Melfi, giovane africano con otto ovuli di eroina nello stomaco

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Ieri sera nella stazione di Melfi, su un treno proveniente da Foggia, i Carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Potenza hanno fermato un un cittadino nigeriano di 25 anni per un controllo antidroga.

I carabinieri, certi del possesso della droga in ovuli, hanno trasportato l'africano all'ospedale nella città lucana per dei controlli più approfonditi. Gli esami radiologici hanno individuato nello stomaco del ragazzo otto ovuli di eroina da cento grammi, per un valore di 30 mila euro.

Tragico incidente tra furgone e auto: due vittime carbonizzate

di PIERO CHIMENTI - Un violento incidente è avvenuto in mattinata tra un'auto ed un furgone nei pressi della zona industriale di San Nicola di Melfi, in provincia di Potenza, sulla Ss 655 "Bradanica".

Per cause ancora da accertarsi, favorito anche dal mal tempo, l'impatto tra i due mezzi ha provocato tre morti, due dei quali che viaggiavano in Jaguar che sono rimasti incastrati tra le lamiere e morti carbonizzati.

La strada è stata chiusa per permettere a polizia, carabinieri, vigili del fuoco e 118 di svolgere le attività di rito.

Matera: 17enne trovato morto in un casolare. Fermato un suo amico


di ILEANA CIRULLI - Matera, un 17enne trovato morto in un casolare. A dare l'allarme è stata la madre che, preoccupata perchè il figlio non era rientrato a casa giovedì notte, il giorno dopo ha avvisato la polizia della sua scomparsa. Il ragazzo, è stato trovato ieri pomeriggio senza vita in un casolare a qualche centinaia di metri da casa sua, a Marconia di Pisticci - Matera -. Il suo corpo presenta diverse ferite di arma da taglio. Secondo una prima ricostruzione, l'ultimo ad aver visto la vittima è stato un suo amico - anche lui di 17 anni -, con cui ha trascorso gran parte della serata di giovedì e che ora si trova in stato di fermo. Questa notte il giovane è stato a lungo ascoltato nel commissariato di polizia di Pisticci, diretto da Domenico Di Vittorio, alla presenza del pm della Procura della Repubblica dei minori di Potenza, Carmine Olivieri. Il movente sembrerebbe essere legato a una piccola somma di denaro che vedeva indebitata la vittima con il sospettato, circa scambi di droga. La sindaca di Pisticci, Viviana Verri, ha riportato alcune considerazioni circa l'accaduto: "E' un evento che ci addolora e ci preoccupa, perché coinvolge un ragazzo giovane che, purtroppo, viveva una situazione difficile", prosegue: "Non sappiamo ancora cosa sia successo e aspettiamo l'esito degli accertamenti per valutare se l'episodio sia sintomatico di fenomeni che destano allarme sociale".

Importante blitz tra Reggio Calabria e Lombardia, 33 fermi

(Foto CORRIERE DELLA SERA)

di LOREDANA CAVALLO - Blitz dei carabinieri del Ros contro la potente cosca Piromalli, associata alla ‘ndrangheta. Sono ben 33 i provvedimenti di fermo emessi dalla Procura antimafia di Reggio Calabria basati su accuse molto gravi: associazione di tipo mafioso, traffico di stupefacenti, intestazione fittizia di beni, autoriciclaggio ed altri reati.

In quest’operazione, eseguita in tre regioni italiane (oltre la Calabria, anche la Basilicata e la Lombardia) sono stati sequestrati beni per circa 40 milioni di euro.

Si è potuto constatare e documentare che il clan dei Piromalli dominano completamente Gioia Tauro e l’intero mandamento tirrenico con un sostenuto controllo degli apparati imprenditoriali, in particolare nel settore agro-alimentare.

Il principale esponente della cosca, Antonio Piromalli, da molti anni residente a Milano, stabiliva un forte collegamento tra il capoluogo lombardo e Gioia Tauro, attraverso i suoi due cognati. Antonio oramai aveva conquistato il mercato ortofrutticolo di Milano e poteva vantare addirittura diramazioni negli Stati Uniti, dove l’Fbi sta investigando.

Grazie alle intercettazioni telefoniche e all’attività investigativa, i Ros sono riusciti a documentare tutto il narcotraffico che passa dal porto di Gioia Tauro e la penetrazione della cosca nel settore economico della Piana dove i Piromalli avevano progettato la realizzazione di un centro commerciale.

E’ stato appurato che le risorse di provenienza illecita venivano reimpiegate in società di abbigliamento e in imprese edili e alberghiere.