Visualizzazione post con etichetta VENETO. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta VENETO. Mostra tutti i post

Cade dalle scale col papà: muore bimbo di due mesi

di PIERO CHIMENTI - Martino, un bimbo di due mesi, è morto a causa di una caduta del papà che lo portava in braccio. L'incidente è avvenuto nella loro abitazione di Paderno di Ponzano, in quanto il papà del piccolo presta servizio come maresciallo di Guardia di finanza a Treviso.

A tradire la Fiamma gialla è stata una ciabatta che si è sfilata mentre scendeva l'ultimo gradino del primo piano, facendolo scivolare in avanti col piccolo che ha sbattuto la testa allo stipite della porta. A nulla sono valsi i soccorsi del 118 e la loro disperata corsa all'ospedale di Padova, Martino si è spento poco dopo.

Il Veneto devastato dal maltempo, le immagini girate dai Vigili del Fuoco nel bellunese

BELLUNO - Queste le immagini girate dai Vigili del Fuoco nel bellunese, durante l'eccezionale maltempo che ha colpito la Regione Veneto e l'Italia intera. (Fonte Vigili del Fuoco)


Maltempo, Salvini: "250 milioni per il dissesto in Veneto". Polemiche su sorriso in foto

BELLUNO - "Non porto solo solidarietà, siamo cercando i soldi in cassetti e cassettini, 250 milioni di euro sono già pronti per tutte le comunità colpite, da Nord a Sud, e continueremo a cercare altri fondi". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini, parlando dei danni provocati dal maltempo, nel corso della conferenza stampa al Centro Coordinamento Soccorsi dell'aeroporto di Belluno.

"In settimana un Consiglio dei ministri con all'ordine del giorno primi interventi rapidi e concreti" per le zone colpite dal maltempo.

"Tuta della Protezione Civile e si parte direzione Belluno, per visitare le zone colpite da frane e alluvioni e portare i primi aiuti concreti del Governo. Buona domenica Amici, chi si ferma è perduto", ha scritto su Twitter il ministro che ha sorvolato in elicottero le zone del Bellunese colpite dal maltempo. E non sono mancate le polemiche per il sorriso a 32 denti mostrato da Salvini sul tweet.

Venezia, precipita aereo da turismo: 2 morti

VENEZIA - Dramma nei cieli veneziani, dove un aereo da turismo, un Siae Marchetti sf 260, e' caduto nel primo pomeriggio a Caorle, in località Brion. Hanno perso la vita le due persone che si trovavano a bordo: un istruttore di volo padovano - secondo quanto rendono noto i media locali - e un professore universitario triestino.

Il velivolo è caduto nei pressi dell'aviosuperficie 'Alicaorle' e non è ancora chiaro se fosse in fase di decollo o di atterraggio. Ad intervenire sul posto i soccorritori che non hanno potuto far altro che constatare il decesso dei due occupanti.

Zaia: "Veneto in ginocchio dopo l'ondata di maltempo: servono opere"

ROMA - "Veneto in ginocchio dopo l'ondata di maltempo" si legge in un'intervista al governatore del Veneto, Luca Zaia, intervistato dal Corriere della Sera.

"Servono opere, opere, opere. Per mettere in sicurezza il territorio, per il monitoraggio dei fiumi e la manutenzione dei boschi. La natura, a questi livelli, non la puoi fermare ma puoi attutire il colpo. Abbiamo bisogno di procedere più liberamente nei lavori preventivi. Per questo chiediamo l'autonomia, che serve anche per avere più risorse da impiegare subito nelle emergenze. Finché le tasse dei veneti vanno a Roma. Di alcuni progetti si può discutere. Per esempio, le dico il mio personale punto di vista, non conosco siciliani pronti a stracciarsi le vesti se non si fa il Ponte sullo Stretto. Se non facciamo la Tav, perdiamo, letteralmente, un treno. E poi noi veneti saremmo doppiamente penalizzati. Le opere infrastrutturali dell’Alta velocità arrivano fino a Brescia con il quadruplicamento dei binari. Poi, da Brescia a Venezia, si torna a due binari, con treni merci e passeggeri che utilizzano lo stesso percorso. Assurdo. Insomma, io sono favorevole alla Tav anche per queste ragioni. Sono 94 kilometri di strada strategici. Mi sono stancato del refrain 'dobbiamo vedere le carte'. Per tutelare la trasparenza come commissario alla Pedemontana abbiamo nominato il vice avvocato generale dello Stato, dimostrando, se vuole, una mentalità grillina ante litteram. Mi ribello all'idea che dove c'è una grande opera, c'è sempre un ladro in agguato. Qui non è così".

Belluno, in salvo i due ragazzi intrappolati in un incendio

BELLUNO - Sono stati tratti in salvo con un elicottero del Soccorso alpino i due escursionisti rimasti intrappolati dall'incendio divampato in Valle di San Lucano, nel bellunese. I due, di 29 e 34 anni, stanno bene anche se sono provati da una notte trascorsa in un canalone innevato.

L'incendio boschivo si è sviluppato da ieri pomeriggio tra Taibon Agordino e Cencenighe. Le fiamme potrebbero essere state causate dalla caduta di un albero sui fili dell'alta tensione.

Le fiamme si sono ulteriormente propagate nella notte, ma il vento è calato e questo ha permesso di far levare in volo l'elicottero. Gli escursionisti, entrambi del vicino paese di Agordo, erano rimasti in contatto telefonico con i soccorritori che li hanno guidati in una zona rocciosa e riparata nei pressi di una grotta, lontano dalle fiamme. Gli era stato chiesto di spegnere i cellulari per non consumare le batterie.

Impegnati 40 vigili del fuoco tra permanenti e volontari con 15 mezzi antincendi boschivi, provenienti anche dal comando di Treviso.

Linciato da tre persone dopo molestie a minorenne

di PIERO CHIMENTI - Un tunisino che si occupa di trasporto di valigie nella stazione veneziana è stata picchiato da tre persone nella notte di ieri. Nell'aggressione, il carro con il quale lavora la vittima è stato gettato in acqua. All'origine del pestaggio vi sarebbe il suo tentativo di approccio nei confronti di una minorenne, a cui avrebbe mostrato le sue parti intime. La giovane sarebbe corsa subito a casa a raccontare ai familiari l'accaduto.

Salvini denunciato per odio razziale a Treviso


TREVISO - Un gruppo di cittadini ha presentato una denuncia a carico del ministro dell'Interno, in cui è ipotizzato il reato di istigazione all'odio razziale, ai sensi della legge Mancino, aggravata dalla posizione ricoperta da Salvini, responsabile di una pubblica funzione.

I firmatari della denuncia, presentata alla Procura della Repubblica di Treviso, sostengono che il reato si sarebbe consumato tramite affermazioni pubbliche quali "per gli immigrati clandestini è finita la pacchia, preparatevi a fare le valigie, in maniera educata e tranquilla, ma se ne devono andare".

Venezia, tragico scontro in laguna: 2 morti

VENEZIA - Tragico scontro tra un motoscafo e un barchino di pescatori nella laguna di Venezia, nella zona di Sant'Andrea San Nicoletto del Lido. Il bilancio è di due persone morte e quattro ferite. Il dramma si è consumato intorno alle 23.50.

Le vittime sono i pescatori: uno di essi, subito recuperato dai vigili del fuoco, è stato portato dal personale del Suem in ospedale dove successivamente è morto; il corpo dell'altro è stato recuperato dai soccorritori dopo circa un'ora. Assistiti dai sanitari gli altri quattro feriti.

Esplode colpi di carabina: ferito immigrato

di PIERO CHIMENTI - Un operaio di 33 anni, di Capo verde, è stato ferito da un colpo di carabina mentre era su una pedana dell'altezza di 7 metri, nel pieno svolgimento delle sue mansioni. Nelle prime ore del pomeriggio l'uomo ha avvertito dopo uno sparo un forte bruciore all'altezza del tratto lombare, iniziando una corsa in ospedale di Bassano.

I carabinieri, intervenuti sul posto, non hanno faticato a risalire al responsabile di tale gesto. Si tratterebbe di un quarantenne disoccupato del posto che ha esploso dei colpi di pallini di piombo dell'arma ad aria compressa. Poco dopo l'aggressore è stato denunciato a piede libero per espressioni pericolose e lesioni aggravate.

Venezia, decine di persone accusano malore in centro commerciale

VENEZIA - Momenti di paura ieri sera in un centro commerciale a Portogruaro, nel Veneziano, dove decine di persone hanno accusato irritazione alle vie respiratorie e bruciore agli occhi mentre si trovavano in un negozio della struttura. A riferirlo i Vigili del fuoco che sono stati allertati poco prima delle 20 e sono intervenuti per individuare le cause del malessere collettivo.

L'intera struttura è stato evacuato. Il personale del Suem 118 accorso su posto ha predisposto un triage sul luogo, e ha trattato circa 50 persone.

Per nessuno fino ad ora è stato predisposto il ricovero.

Dramma sull'A4: Paolini dovrà rispondere di omicidio stradale

di PIERO CHIMENTI - Si aggrava la posizione di Paolini, che vedrà la sua accusa di lesioni gravissime tramutarsi in omicidio stradale per il decesso della 53enne della provincia di Vicenza, avvenuto per arresto cardiocircolatorio, a seguito del violento tamponamento sulla A4 tra la 500 su cui viaggiava la donna con un'amica, che non sarebbe in pericolo di vita, e la Volvo dell'attore.

Malato di cancro perdona ladro con una lettera

di PIERO CHIMENTI - Triste disavventura per una coppia americana, derubata di denaro e carta di credito a Venezia, che aveva scelto la Laguna come loro ultima vacanza. L'uomo era infatti malato terminale di cancro. Nonostante l'amara sorpresa, lo statunitense ha avuto il coraggio di perdonare il ladro e raccontare la sua storia in una lettera aperta su 'La Nuova Venezia'.

Treviso: dal 29 agosto al 2 settembre torna l'evento "Home Festival Truck Jack Daniel's 2018"

TREVISO. Un’amicizia che prosegue ininterrottamente da 9 anni: è quella tra Jack Daniel’s e Home Festival, il più importante festival musicale italiano (di scena a Treviso, in zona ex Dogana) che si rinnova tra mercoledì 29 agosto e domenica 2 settembre. Jack Daniel’s sarà presente a Treviso all’interno della vastissima area del festival che anche quest’anno darà spazio a un ricco programma che si colorerà con la musica di grandi ospiti nazionali e internazionali, letteratura e arte (tutte le info su homefestival.eu).

Jack Daniel’s ha creduto da subito nello spirito indipendente e intraprendente del festival, affine al suo, diventandone partner sin dalla prima edizione e accompagnandolo in ogni stagione lungo la strada di successi che l’ha reso una delle principali realtà musicali e imprenditoriali italiane.

L’experience Jack Home di quest’anno vede un importante ritorno: dopo il successo della scorsa edizione, farà il rientro in Italia il maestoso truck Jack Daniel’s da cui si svilupperanno tante attività a partire dal bar, per gustare il classico Whiskey, Lynchburg Lemonade - il cocktail fresco perfetto per la stagione estiva - e Jack Daniel’s Tennessee Honey. Spazio poi ad un’area food con una ricca offerta BBQ e all’area relax con sedute e giochi. Ci sarà anche la 360°video experience per vivere un viaggio virtuale nella Distilleria di Lynchburg (Tennessee), la più antica registrata negli USA e attiva da oltre 150 anni, per scoprire che è proprio da lì che arriva ogni singola goccia di Jack presente in tutto il mondo.

Sarà ricco delle sonorità di tanti nuovi nomi della scena indie italiana (e non solo) il cartellone del Jack Daniel’s Stage, uno dei palchi di Home Festival allestito nell’area Jack. Il “senza volto” TheAndrè con la sua rilettura in chiave Faber delle hit trap, il duo Sem&Sténn, il cantautorato folk di Damien McFly e le chitarre degli Altre di B accenderanno il Jack Daniel’s Stage nella giornata digiovedì 30 agosto. Venerdì 31, invece, sarà la volta dell’indie rock dei Belize, dell’elettronica di Makai e del rock con tinte blues dei Two Birds One Stoned. Il weekend prenderà il via con le sonorità elettroniche di Go Dugong e Santii e con il rap di Tauro Boys + Tutti Fenomeni e Thelonius B (sabato 1° settembre) e domenica 2 spazio alle tante sfumature di rock presentate daInterglactic Lovers, Riccardo Zanotti dei Pinguini Tattici Nucleari, Tobjah, Manitoba e Johnny. Mercoledì 29 agosto, invece, giorno dell’Anteprima Home Festival, sarà l’hard rock a dominare il palco Jack Daniel’s, con il Monsters Of Rock Tribute (e i tributi alle grandi band che ne hanno scritto la storia: AC/DC, Metallica e Guns’n’Roses).

Proseguirà anche in quest’edizione di Home Festival l’impegno costante di Jack Daniel’s alla sensibilizzazione al consumo responsabile e di qualità. Tante le attività pensate per promuovere il divertimento senza eccessi, a partire dal presidio dei punti di approvvigionamento e di ricarica di acqua potabile che sarà distribuita gratuitamente a tutti i visitatori. Novità di questa stagione sarà l’attivazione di un treno speciale che, al termine delle serate di venerdì 31 agosto e sabato 1° settembre, porterà gratuitamente i visitatori di Home Festival dalla stazione di Treviso a quella di Venezia Mestre (tutti i dettagli dell’iniziativa saranno disponibili nelle prossime settimane).

Inoltre, all’interno dell’Hotel BHR Best Western Treviso (casa-base del Festival) sarà presente un’area dedicata a Jack Daniel’s Tennessee Honey con elementi di design che richiamano il suo stile e il perfetto #dopocena. Tennessee Honey è infatti ottimo da gustare ghiacciato nel momento più rilassato e coinvolgente della serata, grazie al carattere unico dato da una ricetta originale che unisce un liquore al miele finemente lavorato al classico Old N°7.

Home Festival si conferma così anche quest’anno un’indimenticabile tappa del viaggio a ritmo di musica di Jack Daniel’s. Un rapporto, quello tra Jack e la musica, nato nel 1892 quando Mr. Jack formò la Silver Cornet Band insieme ad un gruppo di abitanti di Lynchburg e lavoratori della famosa distilleria, per invitare la folla a raggiungere la cittadina del Tennessee e condividere insieme degli eventi speciali, e che oggi prosegue in tante occasioni, dove il palco è l’unica vera casa del musicista e dove i suoni arrivano sinceri e autentici alle orecchie di chi li “sente” allo stesso modo di Jack.

Dramma a Padova, colata di acciaio investe operai

PADOVA - Dramma all'interno delle Acciaierie Venete a Padove, dove quattro operai sono rimasti ustionati in un incidente avvenuto all'interno della fabbrica. I lavoratori sarebbero stati investiti da un colata di materiale incandescente. Due operai hanno riportato ustioni al 100% del corpo, e sono in condizioni gravissime. A riferirlo alcune fonti sanitarie.

I due pazienti si trovano nei centri di Padova e Cesena.

Un terzo lavoratore presenta ustioni al 70% del corpo, ed è ricoverato a Verona. Un quarto, meno grave, è all'ospedale Sant'Antonio di Padova. La tragedia si è consumata a causa della rottura di alcuni supporti che sostengono i tubi nei quali scorre l'acciaio allo stato liquido.

Allarme bomba a Venezia, evacuata Piazza San Marco

VENEZIA - La centralissima Piazza San Marco è stata evacuata a causa di un allarme bomba. I vigili del fuoco sono intervenuti alle ore 11.20, a supporto della Polizia, con due squadre tra cui gli specialisti NBCR (nucleare biologico chimico radiologico) per collaborare alle operazioni degli artificieri. L’allarme è rientrato poco prima delle ore 13.

Pilone su Ponte della Libertà, Venezia isolata da terraferma

VENEZIA - Attimi di paura nella Laguna, dove un pilone e' crollato sul Ponte della Libertà, la strada d'accesso a Venezia, bloccando il traffico in entrambe le direzioni. Non si segnalano feriti. Nel crollo il pilone ha tranciato la linea elettrica del tram, rendendo così inservibile la linea.

L'incidente si è verificato sulla corsia che da Mestre porta a Venezia ma il traliccio ha occupato anche parte dell'altra corsia.

Il traffico è bloccato e l'accesso al ponte e' consentito solo ai mezzi d'intervento.

In queste ore l'unica possibilità per raggiungere il capoluogo è quella di prendere il treno. Tutti i mezzi pubblici, vista la strada interdetta, sono stati deviati verso la stazione ferroviaria di Mestre da dove è possibile prendere il treno, il solo modo per raggiungere la città lagunare.

Al momento del crollo del traliccio stavano giungendo un bus di linea e un pullman di passeggeri che si è fermato in tempo, una trentina di metri prima. Subito dietro si sono fermati gli altri mezzi.

Convegni: a Treviso 'Le procedure per la composizione delle crisi da sovraindebitamento'

TREVISO - Convegno sulle tematiche della crisi d’impresa il 24 Gennaio a Villorba (TV): presso la Barchessa di Villa Giovannina (località Carità di Villorba), alle ore 14.30, si terrà l’incontro dal titolo: Le procedure per la composizione delle crisi da sovraindebitamento.

L’evento intende fare un punto, a beneficio di professionisti ed imprenditori, sull’applicazione delle procedure previste dalla l. 3/2012 (cosiddetta anti suicidi), relative alla soluzione di situazioni di sovraindebitamento per i soggetti non fallibili (consumatori, professionisti, particolari tipologie di imprese non soggette alle procedure concorsuali).

L’esigenza di procedimenti che permettessero anche alle famiglie, piccole imprese, professionisti, che si trovano nell’impossibilità di onorare impegni verso istituti di credito, fornitori, creditori in genere, a causa della crisi economica degli ultimi anni ha condotto all’emanazione della legge n. 3 la quale ha disciplinato i procedimenti del piano del consumatore, l’accordo con i creditori e la liquidazione dei beni.
Il convegno mira a rendere sempre più ampia la conoscenza di questi strumenti, per fornire ai professionisti un valido sostegno per orientarsi in questa tipologia di procedimenti: oltre alla disciplina attuale infatti, verranno esposti casi pratici e le più recenti decisioni dei Tribunali, anche grazie alla notevole esperienza dei relatori sul tema.

Interverranno gli Avv. ti Alessandro Curletti e Chiara Cracolici del Foro di Torino, gestori della crisi presso l’OCC “La rinascita degli onesti” presso il Comune di Villastellone (TO), autori del manuale “La composizione delle crisi da sovraindebitamento”, edito da Primiceri Editore, la Dr.ssa Valeria Castagna referente dell’Organismo di composizione delle crisi da sovraindebitamento del Comune di Villorba, gli Avv. Giuseppe Valenti ed Angela Natale del Foro di Cassino, autori del “Manuale della crisi da sovraindebitamento”, edito sempre da Primiceri Editore.

L’evento è accreditato ai fini della formazione continua dall’Ordine degli Avvocati di Treviso con 2 crediti formativi.

Quota di partecipazione: euro 40, comprendente un testo sul tema del catalogo della Primiceri Editore, sponsor dell’evento

Per info ed iscrizioni: tel 345 9799863 email apuliameetings@gmail.com

Fuoco a clochard, ragazzi minorenni indagati: "era scherzo"

VERONA - Sono entrambi minorenni ed hanno 13 e 17 anni i due ragazzi accusati dell'omicidio del senzatetto trovato carbonizzato nell'incendio dell'auto la sera del 19 dicembre scorso, a Santa Maria di Zevio, in provincia di Verona. I residenti della zona hanno riferito agli investigatori che li vedevano spesso infastidire il clochard, tirandogli contro dei petardi.

"Era uno scherzo, non l'abbiamo fatto apposta" si sarebbero giustificati i due ragazzi. A indirizzare le indagini verso i due giovani, di origini straniere, sarebbero state anche le immagini delle telecamere di sicurezza.

L'uomo, Ahamed Fdil, un marocchino di 64 anni, aveva fatto dell'auto la propria casa dopo essere rimasto senza lavoro. Ma negli ultimi mesi, secondo le testimonianze degli abitanti della zona, era divenuto l'obiettivo di un gruppo di bulli, che non perdevano occasione per dargli fastidio.

Trovato in campagna corpo di donna fatto a pezzi


VERONA - Ritrovato nella serata di ieri il corpo di una donna a Valeggio sul Mincio, nel veronese. Il cadavere, fatto a pezzi, è stato scoperto da un allevatore in un'isolata zona di campagna.

Gli investigatori ritengono che il corpo sia stato abbandonato lì nelle ultime ventiquattro ore, anche se attualmente non vi sono ancora ipotesi circa la dinamica dell'omicidio.