Visualizzazione post con etichetta CAMPANIA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta CAMPANIA. Mostra tutti i post

Tutti i pazienti dimessi per festeggiare il nuovo primario

di PIERO CHIMENTI - Nell'ospedale del Mare di Napoli tutti i pazienti sono stati dimessi tra venerdì e sabato per permettere al reparto di Chirurgia vascolare di chiudere per consentire a tutto il personale di medici e infermieri, che si sarebbero organizzati tra ferie e malattia, di festeggiare al meglio in un locale a Pozzuoli la nomina del nuovo primario. La vicenda giunta, all'orecchio del consigliere regionale e componente della sanità, Mario Borrelli, ha denunciato il fatto al direttore dell'Asl Na1 che, prima delle indagini in reparto, ha sospeso il neo primario, reo di tali fatti.

Napoli, ai domiciliari abusava di due bimbe

NAPOLI - Nuova storia choc di abusi dal Napoletano: nonostante fosse agli arresti domiciliari per scontare una pena per abusi sessuali abusava di due bambine di 11 e 12 anni. Con questa accusa all'alba i carabinieri hanno arrestato un 43enne di Qualiano, in provincia di Napoli. I fatti sono accaduti lo scorso mese di maggio. Le indagini dei militari, coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, sono state avviate a seguito delle denunce sporte dalle madri delle vittime nelle quali si narravano diversi episodi di ripetute violenze.

Comunali: il centrodestra trionfa in Toscana

Nei ballottaggi delle comunali '18 il centrosinistra è stato travolto in Toscana e in Emilia. I Cinque Stelle si affermano ad Avellino e Imola, ma perdono Ragusa. Avanzano Lega e centrodestra un po' ovunque.

Debacle del centrosinistra anche in Toscana dove Pisa, Siena e Massa passano in blocco al centrodestra. A Pisa il nuovo sindaco è Michele Conti candidato di Lega, FI e FdI, che ha battuto Andrea Serfogli. A Siena Luigi De Mossi, con il 50,8% batte di misura il sindaco uscente Bruno Valentini (Pd) fermo al 49,2%. A Massa Francesco Persiani è al 56,6% e batte senza problemi Alessandro Volpe, sindaco uscente, fermo al 43,4%.

Dura sconfitta anche per Maurizio Perinetti, candidato sindaco del centrosinistra a Ivrea: qui la sinistra amministrava ininterrottamente dal Dopoguerra. Ad Ancona, unico capoluogo di Regione al voto, si riconferma la sindaca uscente, Valeria Mancinelli, di centrosinistra.

Ad Avellino si impone a sorpresa Vincenzo Ciampi candidato M5S che strappa la cittadina campana finora guidata dal centrosinistra. Il M5S espugna anche Imola, governata per oltre 70 anni dal centrosinistra.

Da Brindisi una delle poche consolazioni per il centrosinistra: vince Riccardo Rossi, che ribalta così i risultati del primo turno che vedevano favorito Roberto Cavalera del centrodestra. Brindisi era uno dei comuni guidati dal Commissario straordinario.  Rossi vince col 56 per cento. Con il 56,61 per cento e 16.658 voti Riccardo Rossi, ingegnere dell'Enea, alla testa di una coalizione composta da Brindisi Bene Comune, Liberi e Uguali, Pd e Ora Tocca a Noi, è il nuovo sindaco di Brindisi“

Benevento, affari sui centri per migranti: 5 arresti

BENEVENTO – E' stata eseguita dalla Polizia di Stato di Benevento, i Carabinieri del Nucleo investigativo di Benevento e del Nas di Salerno un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Benevento nei confronti di cinque persone tra cui un funzionario pubblico, un impiegato del Ministero della Giustizia e un appartenente alle forze dell’ordine, accusati di truffa ai danni dello Stato per il conseguimento di erogazioni pubbliche, frode in pubbliche forniture, corruzione e rivelazione di segreti d’ufficio.

L’indagine, partita nel novembre 2015 e coordinata dalla Procura di Benevento, ha avuto origine da un esposto e ha fatto luce su una serie di gravi comportamenti illeciti riguardanti la gestione dei centri di accoglienza per migranti della Provincia di Benevento. Nello stesso procedimento sono indagate altre 36 persone.

Abusava di bimba di 3 anni: arrestato 24enne

NOLA (NA) - Abusava di una bimba di tre anni: a scoprirlo i Cc a Nola, in provincia di Napoli. Per gli abusi è stato tratto in arresto un 24enne con l'accusa di atti di violenza sessuale aggravata.

Le indagini, scaturite da una confidenza raccolta a seguito dell'intervento di una pattuglia dei carabinieri, hanno consentito di delineare un grave e univoco quadro indiziario a carico dell'uomo ritenuto responsabile di aver commesso gli abusi nel gennaio 2018.

Napoli, giovane ucciso a colpi di pistola

NAPOLI - Nuovo dramma a Napoli, dove un giovane di 28 anni, originario del quartiere Scampia, è stato ucciso all'alba in via Coroglio. Secondo le ricostruzioni fornite dagli investigatori, il giovane era alla guida della sua auto quando è stato raggiunto da alcuni sconosciuti che hanno fatto fuoco più volte.

Per il 28enne non c'è stato scampo: è morto sul colpo. Le indagini sono condotte dai carabinieri.

Napoli: giovedì 7 giugno l’Assemblea della Confcooperative FederazioneSanità Campania

NAPOLI. Continuano le interessanti iniziative a Napoli: si svolgerà giovedì 7 giugno, presso la Sala Vasari della Chiesa di Sant’Anna dei Lombardi in Piazza Monteoliveto n°4, l’Assemblea della Confcooperative FederazioneSanità Campania per il rinnovo delle cariche sociali. 
Momento centrale dell’Assemblea, a partire dalle ore 10:30, la Tavola rotonda "La cooperazione medica e socio-sanitaria per la riorganizzazione delle cure in Campania: cambiamenti nell’offerta integrata dei servizi sanitari e sociali".
Interverranno ai lavori: Raffaele Topo, Presidente Commissione Sanità e Sicurezza Sociale Regione Campania; Raffaele Sellitto, Presidente Consorzio Cooperative Mediche Mega Ellas; Gianfranca Ranisio, Professoressa Dipartimento Scienze Sociali, Università Federico II di Napoli; Ferdinando Flagiello, Presidente M.A.S. Mutua Assistenza Sanitaria; Giuseppe Milanese, Presidente Confcooperative FederazioneSanità Nazionale; Rosa Anna Giordano, Presidente Confcooperative FederazioneSanità Campania; Antonio Borea, Presidente Confcooperative Campania.

Appalti truccati, arrestato sindaco del Salernitano

SALERNO - I carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania, nel Salernitano, hanno arrestato 9 persone: tra loro il sindaco del Comune di San Mauro Cilento - piccolo comune dell'area cilentana, di 890 abitanti - due assessori comunali, due consiglieri, il segretario comunale, i responsabili dell'ufficio tecnico e dell'ufficio di Ragioneria e l'amministratore di una ditta di smaltimento rifiuti. Si trovano tutti ai domiciliari.

Tra i reati contestati vi sono corruzione, concussione, abuso d'atti d'ufficio, falsità ideologica, gare d'appalto con procedure per l'affidamento truccate.

Napoli, investivano per il clan: arrestati due fratelli medici

NAPOLI - Facevano investimenti e affari per conto della cosca: con questa accusa sono stati arrestati due medici napoletani, professionisti insospettabili, insieme alla sorella e al cognato di un boss e a due affiliati. I medici sono due fratelli, un anestesista e un chirurgo estetico, in servizio presso due cliniche private napoletane dei quartieri di Chiaia e Vomero; la misura restrittiva riguarda anche Domenico Mollica, cognato del capoclan pentito Carlo Lo Russo e titolare di un'agenzia d’affari con sede nel centro direzionale di Napoli, insieme alla moglie Adriana Lo Russo, sorella di Carlo.

Turista inglese violentata, 5 arresti nel Napoletano

NAPOLI - Avrebbero stuprato una turista inglese, dopo averle somministrato sostanze stupefacenti. Gli agenti di Polizia del Commissariato di Sorrento e della Squadra Mobile di Napoli, coordinati dalla Procura di Torre Annunziata, stanno eseguendo in queste ore tra Massa Lubrense, Vico Equense, Portici e Torre del Greco, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di cinque persone ritenute responsabili di violenza sessuale di gruppo con l'aggravante dell'uso di sostanza stupefacente nei confronti di una turista inglese.

Napoli, imprenditori per conto del clan: arrestate 6 persone

NAPOLI - Esercitavano l'attività imprenditoriale per conto dei clan camorristici. La Dia di Napoli sta eseguendo in queste ore una misura di custodia cautelare emessa dal gip partenopeo nei confronti di tre fratelli residenti nel quartiere napoletano di Posillipo, imprenditori con interessi nel settore della commercializzazione e distribuzione di giocattoli, delle agenzie di scommesse, della ristorazione e proprietari di in un noto locale per serate danzanti ed eventi musicali che ospitava spesso calciatori partenopei e uomini dello spettacolo. La misura cautelare riguarda anche le mogli di due degli imprenditori e un sesto indagato, ritenuto prestanome dei tre.

Agli arrestati viene contestato il reato di intestazione fittizia di beni con l’aggravante di aver commesso il fatto al fine di agevolare le attività dei clan Contini e Sarno. La Dia napoletana sta contestualmente eseguendo il sequestro di depositi e negozi per la commercializzazione e distribuzione di giocattoli a Napoli, in provincia e nel Casertano, di un bar/ristorante nel quartiere di Chiaia a Napolo, di un’agenzia di scommesse in piazza Mercato a Napoli e di una discoteca nella zona di Cornelio.

Napoli, arrestato migrante: forse progettava attentato

NAPOLI - L'ombra del terrorismo su Napoli, dove un migrante del Gambia è stato arrestato durante un'operazione antiterrorismo condotta da polizia e carabinieri. Secondo quanto si è appreso dalle indagini coordinate dalla Procura sarebbe emerso il progetto di un attentato. L'uomo aveva chiesto asilo politico ma la pratica per la concessione era ancora in valutazione.

Sottomarino Usa che ha colpito in Siria era nel porto di Napoli

(ANSA)
ROMA - Sarebbe stato presente nella rada di Napoli il sottomarino nucleare statunitense Uss John Warner, di cui il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha lamentato la presenza in rada lo scorso 20 marzo. Il sommergibile risulta essere uno degli assetti americani che ha partecipato all'attacco missilistico in Siria.

Il canale You tube Air Source military, che raccoglie filmati relativi alle attività delle forze armate statunitensi, ha infatti pubblicato un video che risalirebbe a sabato, il giorno dell'attacco, e che mostra il lancio di un missile Tomahawk da un sottomarino indicato appunto come il John Warner (SSN 765) dislocato nel Mar Mediterraneo. La presenza del sottomarino a Napoli, in rada, risale al 20 marzo, quindi settimane prima del sospetto attacco chimico a Duma, che è del 7 aprile.

Il sottomarino nucleare, sempre da canali YouTube specializzati in questioni militari, risulta essere salpato dal porto di Gibilterra il 5 aprile.

In merito alla situazione generale in Siria, l'Aula della Camera sarà convocata per domani alle 15.30 per l'informativa del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. E' già convocata per domani alle 12 la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. All'intervento di Gentiloni seguirà un dibattito cui interverranno i gruppi parlamentari.

De Luca: "L’export campano del vino è in forte crescita"

VERONA - "In passato ogni produttore arrivava singolarmente" ha dichiarato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, presente all'evento di Vinitaly.

"Ora abbiamo risolto i problemi, abbiamo unito i produttori campani: essere uniti significa essere più forti sui mercati nazionali e internazionali. L’export campano di vino è in forte crescita: negli ultimi 12 anni l’export italiano dei vini è cresciuto del 102%, quello della Campania del 300%. Vuol dire che siamo sulla strada giusta".

Ragazza si lancia dall'Ateneo nel giorno della laurea

di PIERO CHIMENTI - Una ragazza di 26 anni di Sesto Campano avrebbe deciso per cause ancora imprecisate di lanciarsi dall'ultimo piano della Facoltà Federico II° di Napoli, nel giorno che doveva essere quello della sua laurea in Scienze Naturali.

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti ci sarebbe quella della depressione e di aver nascosto ai suoi familiari accorsi ad assistere alla discussione di essere rimasta indietro con gli esami. L'università partenopea, in segno del lutto, ha deciso di sospendere tutte le sessioni di laurea.

Salerno, ventenne muore travolto da treno

SALERNO - Tragedia sulle rotaie nel Salernitano. E' deceduto nell'ospedale di Salerno il giovane di 20 anni investito ieri sera da un treno vicino a Battipaglia. Il ragazzo era stato travolto ieri alle 18.30 tra le stazioni di Battipaglia e Pontecagnano Faiano da un treno partito da Reggio Calabria e diretto a Roma.

Il traffico ferroviario sulla linea Napoli–Battipaglia era stato sospeso per tornare alla normalità solo in serata. I treni in viaggio avevano registrato ritardi fino a 100 minuti, mentre il convoglio investitore aveva maturato un ritardo di 145 minuti.

Napoli, preso il branco che accoltellò minorenne

NAPOLI - La Polizia ha catturato il branco che lo scorso 9 dicembre, nel quartiere Vomero di Napoli, ha aggredito e accoltellato un minorenne che, insieme con quattro amici, anche loro vittima delle violenze, erano appena usciti da un pub. Il ragazzino si salvò grazie a un delicato intervento chirurgico.

Gli agenti hanno notificato 4 ordinanze cautelari a 4 minorenni e 2 provvedimenti di fermo a 2 maggiorenni. Sono tutti ritenuti responsabili del tentato omicidio del minorenne e di lesioni ai danno di altri ragazzi.

Mastella perde falange a causa di incidente stradale

di PIERO CHIMENTI - Il Sindaco di Benevento, Clemente Mastella, è stato coinvolto in un incidente stradale sulla SS 372, scontrandosi con un'altra auto a cui guida c'era una donna. Ricoverato all'Ospedale di Piedemonte Matese, i medici sono stati costretti ad amputargli la falange di una mano ma comunque le sue condizioni non sono preoccupanti.

Camorra e 'ndrangheta, 19 arresti a Roma

ROMA - I Carabinieri hanno sgominato in queste ore due gruppi criminali, uno a connotazione camorristica e l'altro che si avvaleva della collaborazione di esponenti della 'ndrangheta, che operavano nella Capitale. Nelle province di Roma e Napoli circa 200 Carabinieri del Comando Provinciale di Roma stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 19 persone. Le accuse sono, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di cocaina, aggravata dall'uso delle armi.

Dall'alba nelle province di Roma e Napoli, circa 200 Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, con l'ausilio dei colleghi di Napoli, di elicotteri e di unità cinofile dell'Arma, stanno eseguendo l'ordinanza emessa dal gip di Roma, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, con la quale si dispone la custodia cautelare per 19 persone (16 in carcere e 3 agli arresti domiciliari).

Per gli arrestati, tra i quali c'è anche una donna e alcune persone di origine albanese, le accuse sono a vario titolo di associazione finalizzata al traffico illecito di cocaina, aggravata dall'uso delle armi, spaccio di droga. A due di loro viene contestato il reato di lesioni gravi, commesse con arma da fuoco e con modalità mafiose.

LE INDAGINI - L'indagine dei cc del nucleo investigativo di Roma avrebbe accertato l'operatività di due distinte organizzazioni criminali, entrambe armate e dedite al narcotraffico, in stretta sinergia tra loro, di cui una di tipo mafioso a connotazione camorristica, capeggiata dai fratelli Salvatore e Genny Esposito, figli di Luigi detto 'Nacchella', e l'altra con a capo Vincenzo Polito, che si avvaleva della collaborazione di esponenti delle cosche di 'ndrangheta della provincia di Reggio Calabria, le famiglie Filippone e Gallico, presenti nella Capitale. 

Uccisa davanti a scuola, marito si è suicidato

NAPOLI - Dramma nel dramma nell'omicidio di Terzigno dinanzi a scuola. È stato ritrovato morto Pasquale Vitiello, marito di Immacolata Villani, la 31enne uccisa ieri davanti alla scuola elementare dove aveva accompagnato la figlia. Il corpo è stato trovato dai carabinieri nella vicina via Plinio. Si sarebbe suicidato con la stessa pistola con cui aveva sparato alla moglie. L'uomo era ricercato da ieri.