Visualizzazione post con etichetta CAMPANIA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta CAMPANIA. Mostra tutti i post

Napoli, investivano per il clan: arrestati due fratelli medici

NAPOLI - Facevano investimenti e affari per conto della cosca: con questa accusa sono stati arrestati due medici napoletani, professionisti insospettabili, insieme alla sorella e al cognato di un boss e a due affiliati. I medici sono due fratelli, un anestesista e un chirurgo estetico, in servizio presso due cliniche private napoletane dei quartieri di Chiaia e Vomero; la misura restrittiva riguarda anche Domenico Mollica, cognato del capoclan pentito Carlo Lo Russo e titolare di un'agenzia d’affari con sede nel centro direzionale di Napoli, insieme alla moglie Adriana Lo Russo, sorella di Carlo.

Turista inglese violentata, 5 arresti nel Napoletano

NAPOLI - Avrebbero stuprato una turista inglese, dopo averle somministrato sostanze stupefacenti. Gli agenti di Polizia del Commissariato di Sorrento e della Squadra Mobile di Napoli, coordinati dalla Procura di Torre Annunziata, stanno eseguendo in queste ore tra Massa Lubrense, Vico Equense, Portici e Torre del Greco, un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di cinque persone ritenute responsabili di violenza sessuale di gruppo con l'aggravante dell'uso di sostanza stupefacente nei confronti di una turista inglese.

Napoli, imprenditori per conto del clan: arrestate 6 persone

NAPOLI - Esercitavano l'attività imprenditoriale per conto dei clan camorristici. La Dia di Napoli sta eseguendo in queste ore una misura di custodia cautelare emessa dal gip partenopeo nei confronti di tre fratelli residenti nel quartiere napoletano di Posillipo, imprenditori con interessi nel settore della commercializzazione e distribuzione di giocattoli, delle agenzie di scommesse, della ristorazione e proprietari di in un noto locale per serate danzanti ed eventi musicali che ospitava spesso calciatori partenopei e uomini dello spettacolo. La misura cautelare riguarda anche le mogli di due degli imprenditori e un sesto indagato, ritenuto prestanome dei tre.

Agli arrestati viene contestato il reato di intestazione fittizia di beni con l’aggravante di aver commesso il fatto al fine di agevolare le attività dei clan Contini e Sarno. La Dia napoletana sta contestualmente eseguendo il sequestro di depositi e negozi per la commercializzazione e distribuzione di giocattoli a Napoli, in provincia e nel Casertano, di un bar/ristorante nel quartiere di Chiaia a Napolo, di un’agenzia di scommesse in piazza Mercato a Napoli e di una discoteca nella zona di Cornelio.

Napoli, arrestato migrante: forse progettava attentato

NAPOLI - L'ombra del terrorismo su Napoli, dove un migrante del Gambia è stato arrestato durante un'operazione antiterrorismo condotta da polizia e carabinieri. Secondo quanto si è appreso dalle indagini coordinate dalla Procura sarebbe emerso il progetto di un attentato. L'uomo aveva chiesto asilo politico ma la pratica per la concessione era ancora in valutazione.

Sottomarino Usa che ha colpito in Siria era nel porto di Napoli

(ANSA)
ROMA - Sarebbe stato presente nella rada di Napoli il sottomarino nucleare statunitense Uss John Warner, di cui il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha lamentato la presenza in rada lo scorso 20 marzo. Il sommergibile risulta essere uno degli assetti americani che ha partecipato all'attacco missilistico in Siria.

Il canale You tube Air Source military, che raccoglie filmati relativi alle attività delle forze armate statunitensi, ha infatti pubblicato un video che risalirebbe a sabato, il giorno dell'attacco, e che mostra il lancio di un missile Tomahawk da un sottomarino indicato appunto come il John Warner (SSN 765) dislocato nel Mar Mediterraneo. La presenza del sottomarino a Napoli, in rada, risale al 20 marzo, quindi settimane prima del sospetto attacco chimico a Duma, che è del 7 aprile.

Il sottomarino nucleare, sempre da canali YouTube specializzati in questioni militari, risulta essere salpato dal porto di Gibilterra il 5 aprile.

In merito alla situazione generale in Siria, l'Aula della Camera sarà convocata per domani alle 15.30 per l'informativa del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. E' già convocata per domani alle 12 la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. All'intervento di Gentiloni seguirà un dibattito cui interverranno i gruppi parlamentari.

De Luca: "L’export campano del vino è in forte crescita"

VERONA - "In passato ogni produttore arrivava singolarmente" ha dichiarato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, presente all'evento di Vinitaly.

"Ora abbiamo risolto i problemi, abbiamo unito i produttori campani: essere uniti significa essere più forti sui mercati nazionali e internazionali. L’export campano di vino è in forte crescita: negli ultimi 12 anni l’export italiano dei vini è cresciuto del 102%, quello della Campania del 300%. Vuol dire che siamo sulla strada giusta".

Ragazza si lancia dall'Ateneo nel giorno della laurea

di PIERO CHIMENTI - Una ragazza di 26 anni di Sesto Campano avrebbe deciso per cause ancora imprecisate di lanciarsi dall'ultimo piano della Facoltà Federico II° di Napoli, nel giorno che doveva essere quello della sua laurea in Scienze Naturali.

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti ci sarebbe quella della depressione e di aver nascosto ai suoi familiari accorsi ad assistere alla discussione di essere rimasta indietro con gli esami. L'università partenopea, in segno del lutto, ha deciso di sospendere tutte le sessioni di laurea.

Salerno, ventenne muore travolto da treno

SALERNO - Tragedia sulle rotaie nel Salernitano. E' deceduto nell'ospedale di Salerno il giovane di 20 anni investito ieri sera da un treno vicino a Battipaglia. Il ragazzo era stato travolto ieri alle 18.30 tra le stazioni di Battipaglia e Pontecagnano Faiano da un treno partito da Reggio Calabria e diretto a Roma.

Il traffico ferroviario sulla linea Napoli–Battipaglia era stato sospeso per tornare alla normalità solo in serata. I treni in viaggio avevano registrato ritardi fino a 100 minuti, mentre il convoglio investitore aveva maturato un ritardo di 145 minuti.

Napoli, preso il branco che accoltellò minorenne

NAPOLI - La Polizia ha catturato il branco che lo scorso 9 dicembre, nel quartiere Vomero di Napoli, ha aggredito e accoltellato un minorenne che, insieme con quattro amici, anche loro vittima delle violenze, erano appena usciti da un pub. Il ragazzino si salvò grazie a un delicato intervento chirurgico.

Gli agenti hanno notificato 4 ordinanze cautelari a 4 minorenni e 2 provvedimenti di fermo a 2 maggiorenni. Sono tutti ritenuti responsabili del tentato omicidio del minorenne e di lesioni ai danno di altri ragazzi.

Mastella perde falange a causa di incidente stradale

di PIERO CHIMENTI - Il Sindaco di Benevento, Clemente Mastella, è stato coinvolto in un incidente stradale sulla SS 372, scontrandosi con un'altra auto a cui guida c'era una donna. Ricoverato all'Ospedale di Piedemonte Matese, i medici sono stati costretti ad amputargli la falange di una mano ma comunque le sue condizioni non sono preoccupanti.

Camorra e 'ndrangheta, 19 arresti a Roma

ROMA - I Carabinieri hanno sgominato in queste ore due gruppi criminali, uno a connotazione camorristica e l'altro che si avvaleva della collaborazione di esponenti della 'ndrangheta, che operavano nella Capitale. Nelle province di Roma e Napoli circa 200 Carabinieri del Comando Provinciale di Roma stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 19 persone. Le accuse sono, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di cocaina, aggravata dall'uso delle armi.

Dall'alba nelle province di Roma e Napoli, circa 200 Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, con l'ausilio dei colleghi di Napoli, di elicotteri e di unità cinofile dell'Arma, stanno eseguendo l'ordinanza emessa dal gip di Roma, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, con la quale si dispone la custodia cautelare per 19 persone (16 in carcere e 3 agli arresti domiciliari).

Per gli arrestati, tra i quali c'è anche una donna e alcune persone di origine albanese, le accuse sono a vario titolo di associazione finalizzata al traffico illecito di cocaina, aggravata dall'uso delle armi, spaccio di droga. A due di loro viene contestato il reato di lesioni gravi, commesse con arma da fuoco e con modalità mafiose.

LE INDAGINI - L'indagine dei cc del nucleo investigativo di Roma avrebbe accertato l'operatività di due distinte organizzazioni criminali, entrambe armate e dedite al narcotraffico, in stretta sinergia tra loro, di cui una di tipo mafioso a connotazione camorristica, capeggiata dai fratelli Salvatore e Genny Esposito, figli di Luigi detto 'Nacchella', e l'altra con a capo Vincenzo Polito, che si avvaleva della collaborazione di esponenti delle cosche di 'ndrangheta della provincia di Reggio Calabria, le famiglie Filippone e Gallico, presenti nella Capitale. 

Uccisa davanti a scuola, marito si è suicidato

NAPOLI - Dramma nel dramma nell'omicidio di Terzigno dinanzi a scuola. È stato ritrovato morto Pasquale Vitiello, marito di Immacolata Villani, la 31enne uccisa ieri davanti alla scuola elementare dove aveva accompagnato la figlia. Il corpo è stato trovato dai carabinieri nella vicina via Plinio. Si sarebbe suicidato con la stessa pistola con cui aveva sparato alla moglie. L'uomo era ricercato da ieri.

Napoli, donna uccisa davanti alla scuola dei figli

NAPOLI - Dramma nel Napoletano, dove una donna di 31 anni è stata uccisa davanti a una scuola elementare nel quartiere di Boccia al Mauro di Terzigno in circostanze ancora da chiarire. A sparare un uomo che poi si è allontanato. La donna aveva appena accompagnato i figli a scuola. Ad intervenire sul posto i carabinieri.

Papa Francesco nei luoghi di Padre Pio, "Ha stupito il mondo"

(ANSA)
Papa Francesco è giunto stamani a San Giovanni Rotondo, seconda tappa del suo pellegrinaggio nei luoghi di Padre Pio. L'elicottero del Pontefice, proveniente da Pietrelcina (Benevento), è atterrato nel campo sportivo "Antonio Massa" della cittadina pugliese. Al suo arrivo, il Pontefice è stato accolto dall'arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, mons. Michele Castoro, e dal sindaco Costanzo Cascavilla.

Migliaia i fedeli che attendevano l'arrivo di Francesco e che hanno partecipato nella notte alla veglia di preghiera iniziata già da ieri sera.
 
Francesco durante la sua prima tappa di Pietrelcina si è diretto a piedi, tra la folla che lo ha acclamato, verso la Cappella San Francesco, dove ha sostato brevemente in preghiera davanti all'"olmo delle stimmate". Quindi, sul piazzale antistante l'Aula Liturgica, ha incontrato i fedeli.

"PADRE PIO HA STUPITO IL MONDO" - "Cari fratelli e sorelle di Pietrelcina e della diocesi di Benevento, voi annoverate san Pio tra le figure più belle e luminose del vostro popolo". Così papa Francesco si è rivolto ai fedeli durante la sua visita a Pietrelcina. "Questo umile frate cappuccino - ha detto nel suo discorso nel piazzale antistante l'Aula Liturgica di Piana Romana - ha stupito il mondo con la sua vita tutta dedita alla preghiera e all'ascolto paziente dei fratelli, sulle cui sofferenze riversava come balsamo la carità di Cristo".

"Imitando il suo eroico esempio e le sue virtù, possiate diventare voi pure strumenti dell'amore di Gesù verso i più deboli - ha aggiunto il Pontefice -. Al tempo stesso, considerando la sua incondizionata fedeltà alla Chiesa, darete testimonianza di comunione, perché solo la comunione, cioè essere sempre uniti in pace tra noi, la comunione tra noi, edifica e costruisce".

Papa, anziano Pietrelcina e parente Padre Pio: "Gli ho regalato una lattina d’olio"

BENEVENTO - “Ho 99 anni e ho detto al Papa che questa è la terra di Padre Pio. Ho passato una vita vicino Padre Pio. Poi gli detto: ‘Santo Padre devo levarmi una cosa dal cuore’. E gli ho regalato una lattino d’olio della terra di Padre Pio”. Così Alberto Orlando in un’intervista di Luigi Ferraiuolo per il Tg2000, il telegiornale di Tv2000, ha raccontato dell’incontro di stamane con Papa Francesco a Pietrelcina.

Zio Alberto, come lo chiamano i concittadini, insieme alla moglie sono la coppia più anziana del paese di San Pio. È anche parente del santo una delle due persone ancora viventi che lo hanno conosciuto meglio, da sempre vive di fronte alla cappella dell’Olmo di Pietrelcina, a Piana Romana.

“Il Papa dopo il mio regalo – ha proseguito Alberto Orlando - mi ha regalato un Rosario. Ho presentato anche mia moglie e gli ho detto che avevamo compiuto 73 anni di matrimonio”.

Vigilante ucciso a Napoli, fermati tre minorenni

NAPOLI - Sarebbero tre minorenni i responsabili del decesso della guardia giurata Francesco Della Corte, aggredito a colpi di bastone il 3 marzo scorso mentre stava chiudendo la stazione della metropolitana di Piscinola, a Napoli, e morto due giorni fa in ospedale.

I tre, due 16enni ed un 17enne, sono stati fermati dalla Polizia con l'accusa di tentata rapina e omicidio doloso. I ragazzini hanno confessato l'aggressione e sono stati portati nel carcere di Nisida.

Nei confronti dei tre è stato emesso un decreto di fermo al termine dell'inchiesta della Polizia, coordinata dalla procura dei minori di Napoli. I giovani erano tutti e tre incensurati e non frequentano alcun istituto scolastico.

Il vigilante Della Corte, 51 anni di Marano, fu ripetutamente picchiato e ferito alla testa mentre stava effettuando gli ultimi controlli prima di chiudere il cancello d'ingresso alla stazione della metro.

Camorra: confisca da 100 milioni al 're del calcestruzzo'

NAPOLI - Faceva affari con il clan camorristico dei Casalesi, in regime di monopolio imposto dalla cosca anche per 'gonfiare' i costi delle opere da realizzare: con questa motivazione sono stati confiscati nel casertano beni per 100 milioni di euro riconducibili all'imprenditore Alfonso Letizia, 73enne originario di Casal di Principe, il "re" della produzione e della vendita del calcestruzzo arrestato nel 2011.

La Dia di Napoli ha eseguito il provvedimento di confisca di sei aziende, 70 immobili fra cui terreni e fabbricati e 28 tra auto e moto, emesso dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta.

Maestra presa a schiaffi da mamma alunno

NAPOLI - Ancora violenze tra i banchi di scuola. Una maestra è stata schiaffeggiata e presa per i capelli dalla mamma di un alunno della terza elementare all'esterno dell'istituto dove insegna: si è verificato oggi dinanzi all' istituto scolastico primario Rodari di Villaricca, in provincia di Napoli.

L'insegnante, che avrebbe riportato lievissime ferite, si è poi recata nell'ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania per farsi medicare. Al momento non sono noti i motivi dell'aggressione.

Gdo: il Gruppo Megamark investe 45 milioni di euro per 7 nuovi punti vendita in Puglia e piattaforma logistica in Campania

TRANI - Il Gruppo Megamark di Trani, tra le realtà leader del Mezzogiorno nella distribuzione moderna con oltre 5.000 addetti e circa 500 punti vendita a insegna Dok, A&O, Famila, Iperfamila e Sole365 investirà 45 milioni di euro entro metà 2019 per sette nuovi punti vendita in Puglia e una nuova piattaforma logistica in Campania; il piano d’investimento prevede l’assunzione di 160 persone.

Presente in Puglia, Campania, Molise, Basilicata e Calabria il gruppo ha registrato nel 2017, a parità di rete commerciale, una crescita delle vendite al pubblico del 6,7% rispetto al 2016, a fronte di un calo del mercato dell’1,25% (dati Like for Like, fonte Nielsen). Il totale delle vendite alle casse nel 2017 (a rete corrente) ha raggiunto 1,43 miliardi di euro contro 1,250 miliardi del 2016 (+14,4%).

Nel 2017 si è assistito a una svolta salutistica nei consumi dei clienti dei supermercati del gruppo: consolidatasi la scelta del biologico con una crescita delle vendite in volume del 32,5% e degli alimenti che rispondono a stili alimentari più sani (+16% per gli alimenti senza olio di palma) o alle intolleranze (+32,2% per i prodotti per celiaci), si è registrato un vero e proprio boom dei prodotti di alta qualità (+54,7%). Da sottolineare, inoltre, la battuta d’arresto (-2,9%) dei prodotti-base come farine 00, zuccheri o basi per pizze che, negli anni della crisi, avevano vissuto un’impennata nei consumi delle famiglie, più propense a cucinare tra le mura domestiche e ad approvvigionarsi di ‘alimenti-base’.

«Stiamo assistendo – afferma il Cavaliere del lavoro Giovanni Pomarico, presidente del Gruppo Megamark – a un cambiamento delle abitudini alimentari dei nostri clienti, sempre più attenti alla qualità degli alimenti, soprattutto nei freschi; si preferisce ‘mangiare meno mangiando meglio’, modello di consumo che condividiamo e a cui miriamo. L’affermarsi della qualità sulla quantità segnala, oltre che una maggiore attenzione al proprio benessere, anche una ritrovata fiducia e consapevolezza del consumatore sull’apporto degli alimenti per un corretto stile di vita».

Burian, nevica a Napoli: imbiancato anche il lungomare

(twitter)
NAPOLI - Il capoluogo partenopeo si è risvegliato sotto la neve che nelle prime ore del mattino ha continuato a scendere copiosa in fiocchi grossi fino al mare. L'ultima volta che Napoli aveva assistito a una simile nevicata risaliva al 1956.

È la seconda giornata di burian in Campania. La prefettura di Napoli aveva revocato ieri il divieto di transito sulle strade e le autostrade del territorio per i mezzi pesanti, mentre il sindaco, Luigi de Magistris, aveva stabilito la regolare apertura delle scuole, ordinando che il riscaldamento fosse acceso già dalle 6 del mattino.

Ma forse nessuno si aspettava che i tetti della città, le strade e giardini acquistassero l'aspetto che hanno oggi, ricoperti da uno strato di qualche centimetro di neve con un paesaggio alpino.