Visualizzazione post con etichetta SARDEGNA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta SARDEGNA. Mostra tutti i post

Sardegna, affonda imbarcazione: 2 morti

SASSARI - Dramma sul litorale di Lu Bagnu, in Sardegna, dove un'imbarcazione è affondata con vittime. Due persone hanno perso la vita nell'incidente sul quale le notizie sono ancora frammentarie. L'imbarcazione è affondata all'altezza del villaggio "Rasciada", sul litorale di Lu Bagnu, una delle spiagge di Castelsardo (Sassari). Sul posto stanno operando i carabinieri, la Capitaneria di Porto, i tecnici della scientifica e i vigili del fuoco.

Sassari, calciatore dilettante ucciso a coltellate

SASSARI - Dramma per un 23enne, impiantista e calciatore dilettante dell'Ottava, ucciso nella notte nelle vicinanze del campo sportivo della borgata di Sassari. Il 23enne è stato accoltellato al petto da un giovane che dopo il delitto è scappato ed è attualmente ricercato dai Carabinieri. Si tratterebbe di un 25enne originario di Carbonia e residente a Sassari.

Il dramma si è consumato intorno all'1. Della Morte si trovava in un circolo privato con i suoi compagni di squadra e ad altri amici. Si era appena conclusa una stagione culminata con la retrocessione della squadra locale in Seconda categoria.

Giunto sul posto, l'omicida avrebbe iniziato ad infastidire i presenti, disturbando in particolare alcune donne che si trovavano nel locale. E' nata una discussione; il giovane calciatore l'avrebbe invitato ad andarsene ma l'uomo ha estratto un coltello e lo ha colpito, poi è fuggito.

Cagliari, migrante 19enne ucciso in centro di accoglienza

CAGLIARI - Dramma nel centro di accoglienza 'Le Sorgenti' di Villacidro, nel Cagliaritano, dove un immigrato diciannovenne del Ghana è stato ucciso da un connazionale la scorsa notte. La vittima, Richard Amissah, è stata accoltellata da un altro ospite del centro al culmine di una lite per futili motivi. L'omicida è stato immediatamente fermato dai carabinieri della Compagnia di Villacidro.

Barista suicida per video hard, 3 indagati

TEMPIO PAUSANIA - Il caso di Michela Deriu, la barista 22enne di Porto Torres morta a La Maddalena a casa di un'amica, dove si era rifugiata dopo un'aggressione nella quale gli erano stati rubati circa mille euro in una rapina dagli strani contorni, seguita da un suicidio che sembrava inspiegabile, assume nuovi contorni dopo un video hard spuntato da un pc. Dopo indagini, il filmato a luci rosse che avrebbe spinto la giovane a togliersi la vita, è stato scovato e acquisito dagli inquirenti.

Il procuratore facente funzioni di Tempio Pausania ha iscritto tre persone nel registro degli indagati a garanzia delle perquisizioni in casa e personali alle quali sono stati sottoposti. Si tratta di tre conoscenti della cerchia di amici di Michela.

Le ipotesi di reato vanno dall'istigazione al suicidio alla tentata estorsione sino alla diffamazione aggravata. Gli inquirenti stanno verificando gli indizi acquisiti per capire se, come ed eventualmente in quale ruolo ciascuno dei tre abbia avuto parte nella vicenda.

In particolare gli inquirenti, seguendo le tracce lasciate sulla rete, sono andati a ritroso rispetto alla strada che aveva preso il video, forse arrivato anche al cellulare di Michela: la ragazza ne sarebbe rimasta impressionata e dopo la rapina avrebbe deciso che doveva allontanarsi da Porto Torres.

Grazie alle tracce lasciate sul web, gli uomini messi in campo dalla Procura di Tempio sono risaliti ad un personal computer nella disponibilità di uno dei tre indagati.

Gallura: cade ultraleggero, 2 vittime


CAGLIARI - Dramma in Sardegna per due passeggeri di un ultraleggero, partito da Verona è precipitato questa mattina in Gallura. I due occupanti, un uomo e una donna, sono morti carbonizzati dopo lo schianto.

L'incidente, probabilmente causato da una avaria al motore, è avvenuto intorno a mezzogiorno in località Li Balzaghi, tra Trinità d'Agultu e Vignola. Il velivolo sarebbe dovuto atterrare nell'aviosuperficie di Costa Paradiso.

L'aereo, dopo essere andato in stallo, è precipitato e ha preso fuoco. Viaggiava assieme ad un altro ultraleggero con a bordo un amico pilota, che ha assistito impotente alla tragedia.

Ad intervenire sul posto i cc di Tempio Pausania, i vigili del fuoco e un'equipe del 118.

L’arcipelago della Maddalena: organizzare il viaggio

L’arcipelago della Maddalena è uno dei luoghi più affascinanti della Sardegna. Questo paradiso balneare si compone di sette incantevoli isolette dai paesaggi mozzafiato – la Maddalena, Caprera, Santo Stefano, Budelli, Razzoli, Spargi e Santa Maria – che fanno capolino in un tratto del Mediterraneo particolarmente cristallino. Più precisamente, l’arcipelago sorge in prossimità della punta nord-orientale della Sardegna, di fronte alla regione storica della Gallura, a due passi dalla celeberrima Costa Smeralda. Per la bellezza delle sue coste e l’integrità dei suoi ecosistemi, l’arcipelago è stato dichiarato Parco Nazionale nel 1996, con l’intento di preservare un habitat naturale così raro e prezioso.

Pianificare una vacanza in questo angolo di paradiso non è propriamente economico, ma esiste qualche piccolo escamotage per rimediare. Per iniziare, si può cominciare a dare uno sguardo alle proposte dei portali dove gli alloggi sono offerti direttamente dal proprietario, e accaparrarsi un volo prima del rincaro dell’alta stagione. Qualora non si avesse molto tempo da dedicare a questo tipo di ricerche, si può aspettare direttamente la comparsa dei pacchetti last minute in Sardegna, che generalmente compaiono su siti come YallaYalla all’inizio dell’estate, offrendo un pratico aiuto anche a chi non ha molta dimestichezza con l’organizzazione dei viaggi. Bisogna poi prestare attenzione alla scelta dei trasporti che collegano la Sardegna all’arcipelago. Infatti, molti pensano che le imbarcazioni private del Porto di Santa Teresa di Gallura siano l’unica soluzione per raggiungere la Maddalena, finendo per spendere cifre esorbitanti per percorrere il breve tratto che lo divide dalle coste sarde. L’ideale è invece affidarsi alle compagnie di navigazione che partono dal Porto di Palau, in provincia di Olbia Tempio: la Saremar, ad esempio, offre un collegamento ogni 30 minuti al costo di circa 5 euro, e in una ventina di minuti conduce a destinazione.

Ad ogni modo, è importante tenere presente che non si avrà la possibilità di visitare tutte le aree dell’arcipelago. Le sue coste sono prevalentemente rocciose e frastagliate e, di conseguenza, non sempre accessibili. Tuttavia, seguendo le indicazioni dei centri d’informazione turistica ubicati in loco non sarà difficile raggiungere i poli di maggiore interesse e godere dello spettacolo del loro patrimonio naturalistico. Intanto, per farsi un’idea, si può dare uno sguardo al sito ufficiale del Parco Nazionale della Maddalena, dove si trovano indicate le spiagge e i luoghi di maggiore interesse naturalistico e culturale. Ricordiamo infine che l’isolotto della Maddalena è l’unico abitato fra tutti e, di conseguenza, il punto di riferimento per la richiesta di qualsivoglia tipo di servizio turistico.

Figlio uccide madre a bastonate in Sardegna

Ha ucciso a bastonate la madre, Giovanna Seresu, di 83 anni, poi si è costituito ai carabinieri. Il fatto stamani, poco prima delle 11 a Nulvi, tremila persone, ad una trentina di chilometri da Sassari. Ad assassinare la donna, vedova, alla quale ha spaccato la testa, uno dei cinque figli che si è poi presentato ai militari confessando.

Sardegna: Pigliaru conferma vantaggio

CAGLIARI. Il candidato del centrosinistra e governatore in pectore, Francesco Pigliaru, conferma il suo vantaggio quando sono state scrutinate 1.664 sezioni su 1.836, cioè il 90,6% del totale. Il professore arriva al 42,48%, mentre il presidente uscente, Ugo Cappellacci (centrodestra) è fermo al 39,58%.
La scrittrice Michela Murgia arriva al 10,38%, mentre l'ex Pdl Mauro Pili al 5,68%. Staccati l'indipendentista Pier Franco Devias con l'1,03% e Gigi Sanna del Movimento Zona Franca con 0,82%.

Sardegna: seggi aperti, 1,5 milioni al voto

CAGLIARI. Urne aperte dalle 6:30 alle 22 in Sardegna per il rinnovo del Consiglio regionale e l'elezione del governatore. Al voto 1.480.409 elettori, di cui 725.331 uomini e 755.078 donne, distribuiti in 1.836 sezioni.
Sei gli aspiranti Presidenti: Ugo Cappellacci (centrodestra); Francesco Pigliaru (centrosinistra); Pier Franco Devias (Fronte Indipendentista Unidu); Michela Murgia leader della coalizione Sardegna Possibile; Mauro Pili (coalizione Popolo Sardo); Gigi Sanna Movimento Zona Franca.

Sassari: 48enne muore dopo una battuta di caccia

SASSARI. Durante una battuta di caccia nel Sassarese, un cagliaritano di 48 anni, Massimo Marras, è morto nelle campagne di Villanova Monteleone, colpito da una fucilata esplosa accidentalmente da un amico. L'incidente è avvenuto poco prima delle 9 in località Puttu Codinu. La zona è molto impervia e i soccorritori hanno avuto difficoltà a raggiungerla. Sull'episodio indagano i carabinieri del Comando provinciale di Sassari.

Sardegna: si cerca disperso

CAGLIARI. Nonostante la pioggia, che ieri sera ha nuovamente colpito le zone già devastate dall'ondata di maltempo di lunedì, la situazione in Sardegna sta lentamente tornando alla normalità. Il numero degli sfollati si è ulteriormente abbassato, raggiungendo quota 460, mentre proseguono le ricerche dell'unica persona ancora dispersa, Giovanni Farre, l'operaio sessantunenne di Bitti (Nuoro), trascinato via dalla corrente nel suo terreno al confine con Onanì. (ANSA)

Sardegna: è polemica su allerta maltempo

CAGLIARI. E' passata senza particolari problemi la notte nelle zone colpite dall'alluvione. Le squadre dei vigili del fuoco, i militari del Genio e gli altri soccorritori hanno lavorato per tutta la notte, soprattutto alla periferia di Olbia e nelle zone del Nuorese e della provincia di Oristano, più colpite dal maltempo, per prosciugare l'acqua annidatasi in scantinati, garage e sottopassi. A Olbia i vigili del fuoco hanno messo in salvo un'anziana rimasta bloccata nella propria abitazione a Putzolu, che necessitava di assistenza ospedaliera. Ancora nessuna traccia, invece, dell'agricoltore di Bitti, che risulta da ieri scomparso a Onanì. A Olbia, invece, prosegue l'assistenza alla popolazione che ha avuto le case danneggiate dall'alluvione: complessivamente sono circa 120 le persone assistite dal sistema di Protezione civile nel capoluogo della Gallura, mentre un centinaio nella provincia di Nuoro.
Franco Gabrielli, capo della protezione civile,  torna sul presunto mancato preavviso riguardo all'alluvione in Sardegna: "Basta - dice -con le polemiche pretestuose.  La Protezione civile ha diffuso l'allerta meteo 12 ore prima delle precipitazioni e lo ha trasmesso alle prefetture e alla regione, che a sua volta deve allertare i comuni. Chiedete a questi enti cosa hanno fatto".

Tifone fa 18 vittime in Sardegna. Letta: "Tragedia nazionale"

Il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per l'ondata di maltempo che ha colpito la Sardegna. E' stato deciso lo stanziamento immediato di 20 milioni di euro.
Sale a 18 il numero delle vittime accertate del ciclone Cleopatra che si e' abbattuto sulla Sardegna. Secondo le ultime informazioni, altri due corpi sono stati individuati nel Nuorese, a Torpe' (dove e' già effettuato al recupero) e Onani', mentre e' salito a 6 il numero dei dispersi che i volontari stanno cercando senza sosta da ieri. Fra le vittime ci sono 4 bambini.
Sono la città gallurese e la sua provincia le zone più colpite con 13 vittime. Altre due nel nuorese (a Torpè e Dorgali), una nell'oristanese. Mentre un disperso è stato segnalato a Bitti. L'ultimo corpo recuperato dai Vigili del fuoco, poche ore fa, è quello di un bambino a Olbia. Sterminata anche una intera famiglia di 4 brasiliani a Arzachena. Migliaia gli sfollati.
Il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli, dopo un lungo colloquio telefonico col premier Enrico Letta, ha convocato urgentemente a Roma il Comitato operativo di Protezione civile per fare il punto. E oggi sara' sull'isola. Il presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci, è già partito per la Gallura e oggi effettuerà un sopralluogo nelle zone più colpite.
"Abbiamo deciso di fare subito il Cdm per dichiarare lo stato di emergenza, che consente di avere immediatamente regole per interventi più rapidi e di individuare un primo ammontare di risorse per le primissime emergenze emerse stanotte". Lo ha detto Enrico Letta, che ha definito quanto avvenuto in Sardegna una "tragedia nazionale".
Nove persone sono morte a causa del crollo del ponte sulla Provinciale 38 Olbia-Tempio, in località Monte Pino. Sono marito, moglie e suocera, trovati privi di vita all'interno di un furgone finito sotto il ponte. Le vittime del nubifragio in Sardegna salgono quindi a nove.
Un bilancio, purtroppo, che potrebbe aggravarsi perché il buio e le zone difficilmente raggiungibili stanno ostacolando la macchina dei soccorsi. 
Nel crollo del ponte 3 persone poi sono rimaste ferite e recuperate dai vigili del fuoco. I feriti, secondo le informazioni dei vigili del fuoco, erano a bordo di due auto rimaste coinvolte nel crollo.

Marco Ligabue e il "Mare Dentro": album d'esordio per il fratello di Luciano Ligabue

ROMA. Eccolo qui, al suo esordio come solista: si tratta di Marco Ligabue, il fratello del famoso cantante Luciano. Esce il 10 settembre l'album "Mare Dentro", il cd d'esordio. Per la prima volta con il suo nome (e cognome) e per la prima volta alla voce, l'artista di Correggio si mette in gioco dopo una lunga carriera come autore e chitarrista, e si racconta in un disco dedicato a uno dei suoi amori più grandi: il mare.
Questo lavoro è anticipato dal singolo in radio "È da te che dipende", e dal video girato in Sardegna, dove il giovane Marco vive con la compagna e la figlia di 6 anni.

Sulcis, ancora proteste a Cagliari

CAGLIARI - Divampa ancora la protesta dei lavoratori Sulcis. Si sono verificati dei blocchi sulla strada statale 130 e blitz anche a Villa Devoto a Cagliari, sede della Regione.

La rabbia dei precari, cassintegrati delle industrie e degli edili, e alcuni rappresentanti delle Partite iva del Sulcis Iglesiente, attanagliati dalla crisi, e che chiedono sostegno e lavoro, e' scoppiata nel cuore della notte.

Piu' di un corteo ha raggiunto l'aeroporto di Elmas per una breve manifestazione, ma anche il porto di Cagliari e la via Roma dove oggi si svolge il Consiglio regionale.

Maltempo, in arrivo venti forti al centrosud

ROMA - La vasta perturbazione di origine atlantica che arriverà sull'Italia nelle prossime ore, porterà piogge al nord e venti forti al centro-sud. Il Dipartimento della Protezione Civile ha dunque emesso una nuova allerta meteo che prevede a partire da domani mattina venti da forti a burrasca su Sardegna e Toscana, Sicilia, Calabria, Basilicata, Molise, Puglia, Marche e Abruzzo, con mareggiate lungo le coste esposte.

Piogge e temporali, sono invece previsti sulle Marche.

Dramma in Sardegna, muore durante festa in spiaggia

SASSARI - Dramma durante una festa in spiaggia a Platamona, nel Sassarese. Un ragazzo di 19 anni, di Osilo, e' morto all'alba dopo aver fatto un bagno al termine del party notturno che ha coinvolto un centinaio di giovani.

Il ragazzo e' stato soccorso da una equipe medica del 118, ma e' morto durante il trasporto in ospedale.

A lanciare l'allarme sono stati gli amici che hanno passato la notte con lui in spiaggia. La Procura di Sassari ha aperto un'inchiesta e disposto l'autopsia.

Arrestato bandito Graziano Mesina

ROMA - Graziano Mesina, uno tra i piu' famosi banditi sardi del dopoguerra, e' stato arrestato all'alba di oggi dai carabinieri con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.

Noto per le sue numerose evasioni (22, di cui 10 riuscite) e per il suo ruolo di mediatore nel sequestro del piccolo Farouk Kassam, Graziano Mesina, 71 anni, dopo aver scontato 40 anni di carcere ed aver trascorso cinque anni da latitante e 11 agli arresti domiciliari, era tornato libero il 25 novembre 2004, avendo ottenuto la grazia dall'allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Da alcuni anni era tornato nella sua Orgosolo, dove aveva avviato l'attività di guida turistica, accompagnando centinaia di persone nelle zone più impervie della Barbagia, luogo delle sue fughe rocambolesche. Ora è ritenuto dai magistrati di Nuoro capo di una potente organizzazione dedita al traffico di stupefacenti.

L' arresto di Graziano Mesina è avvenuto questa mattina durante un' operazione dei carabinieri coordinata da militari del reparto operativo del comando provinciale di Nuoro, alla quale partecipano anche militari dell' Arma di Milano, Cagliari, Oristano, Sassari, Reggio Calabria, ed inoltre i Cacciatori di Sardegna e i militari del decimo nucleo elicotteri di Olbia. I militari stanno dando esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Nuoro nei riguardi di 27 persone e stanno eseguendo perquisizioni in diverse regioni d'Italia.

Horror a Cagliari, massacra a coltellate nonna disabile

CAGLIARI. Scena da horror in pieno stile a Cagliari: colto da un raptus di follia, ha aggredito la nonna e l'ha colpita con ventiquattro coltellate all'addome e alla schiena massacrandola nel soggiorno della sua abitazione. Cosi' Maria Santoro, invalida di 65 anni, e' stata uccisa intorno alle 21 di ieri dal nipote Anthony Muscas, di 20 anni, a Serramanna, in provincia di Cagliari.

Il giovane e' poi fuggito a piedi ma e' stato bloccato poco dopo dai carabinieri intervenuti sul posto dopo che una vicina, sentite le urla disumane, ha chiamato il 112. L'uomo era da tempo malato psichiatrico.

Cagliari, tunisino si dà fuoco dinanzi tribunale


CAGLIARI. Attimi di panico a Cagliari. Un tunisino di 44 anni si è dato fuoco nell'aula udienze del Tribunale Minori del capoluogo sardo.

All'origine del gesto la separazione dai 3 figli, di 12, 10 e 9 anni, avuti con una donna sarda, di cui ha perso la patria potestà e per i quali sono state avviate le pratiche per l'adozione.L'uomo ha lanciato sul tavolo del pm una busta con le foto dei figli e poi si è versato la benzina addosso. Un carabiniere ha spento il rogo con un estintore.E' ora ricoverato in ospedale con ustioni a volto e mani.