Milano. Asigitalia al Festival del Mediterraneo dal 16 al 18 marzo a Novegro fra arte, cibo e cultura

MILANO. Proseguono le iniziative nella città di Milano: si terrà, a partire dal prossimo 16 marzo fino al 18, la manifestazione "Festival del Mediterraneo" in svolgimento al Parco Esposizioni Novegro (MI). Organizzata all’interno di una serie di iniziative, come il Brocantage con i suoi pezzi antiquariali dei bazar di Marocco e Tunisia e Byblos con le sue antiche illustrazioni dei "grand tour" all’ombra dei palmizi, che ne amplificano la contagiosa portata.
Asigitalia, l’associazione di scambio fra i paesi del Mediterraneo, sarà presente alla manifestazione con un proprio stand dove sarà possibile parlare, scambiarsi opinioni e meglio intendere la "mission" di Asigitalia. 
Per quel che riguarda il fine dell’Associazione, è quello di promuovere e intensificare le relazioni commerciali, finanziarie, culturali tra imprese italiane ed estere nei settori dell’industria, del commercio, dell’artigianato, dell’agricoltura, delle attività ausiliarie e del terziario, con l’obiettivo di rafforzare le relazioni tra i vari paesi del Mediterraneo. 
In quest’ottica, l’Associazione ha costruito stretti rapporti di collaborazione con le istituzioni dei paesi dell’area mediterranea. Si tratta di paesi che negli ultimi anni hanno conosciuto un’apprezzabile crescita socio-economica.
L’evento può contare sulla presenza delle rappresentanze Consolari di Tunisia, Algeria, Turchia; organizzazioni associative del mezzogiorno d’Italia come la Puglia, il Molise, la Sardegna, la Campania. Da tutti un profluvio di cibi e prodotti tipici che insieme a informazioni e proposte di viaggi e soggiorni ricreano una coinvolgente atmosfera di genuinità e amicizia.
Non mancano le attrazioni con al centro, per quanto riguarda l’offerta gastronomica, la cucina siriano-libanese del Ristorante Aladino di Milano e poi musica con danze del ventre e scuole di pizzica in una fusion tutta mediterranea di suoni e sapori senza barriere e confini.

0 commenti:

Posta un commento