Battisti ammette i 4 omicidi

MILANO - L'ex terrorista rosso Cesare Battisti ha ammesso per la prima volta, davanti al pm di Milano, Alberto Nobili, di avere commesso i 4 omicidi che gli sono stati imputati. È avvenuto sabato, quando è stato interrogato in carcere dal pm Alberto Nobili.

Durante l'interrogatorio di sabato, l'ex terrorista Cesare Battisti si è scusato per il dolore provocato alle famiglie delle vittime. A renderlo noto il pm Alberto Nobili durante una conferenza stampa a Milano.

Secondo Battisti, "la lotta armata ha impedito lo sviluppo di una rivoluzione culturale sociale politica che, nata dal movimento del '68, sarebbe stata assolutamente positiva e avrebbe portato il paese a un progresso culturale sociale e politico, impedito dal passaggio alla lotta armata", ha aggiunto Nobili.

Basilicata al voto: centrodestra trionfa col 42%

POTENZA - A poche decine di sezioni dalla fine dello scrutinio, il candidato governatore della Basilicata per il centrodestra Vito Bardi è in testa con il 42,25%, secondo i risultati provvisori ufficiali delle elezioni regionali di ieri. 

Seguono Carlo Trerotola del centrosinistra al 32,86%, Antonio Mattia del Movimento 5 stelle con il 20,6% e Valerio Tramutoli di Basilicata possibile al 4,29%. M5s primo partito con il 20,53%, seguito dalla Lega con il 18,82%. Forza Italia è al 9,1%, Fdi al 5,95%, il Pd all'8,19%. 

Affluenza in rialzo al 53,58%. "GRAZIE! La Lega in un anno triplica i voti, vittoria anche in Basilicata! 7 a 0, saluti alla sinistra e ora si cambia l'Europa", scrive su Facebook il vicepremier e leader della Lega, Matteo Salvini.

Mattia (M5S) al voto
"Abbiamo scritto la storia: la Basilicata è pronta per il cambiamento. Chiamerò Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni per fare una grande festa", esulta Bardi. "Al primo posto nell'agenda c'è il lavoro - afferma poi l'ex generale della Guardia di finanza, indicato come candidato da Forza Italia -. I giovani saranno presenti e dovranno avere opportunità in questa terra. Trasparenza, meritocrazia e legalità saranno al centro. La regione è di tutti e io sarà il presidente di tutti". Amaro il commento del candidato m5s Antonio Mattia: "C'è un dato positivo per il movimento, ma la delusione personale resta. Spero che il neo governatore lavori nell'interesse dei lucani e non di Berlusconi, anche se non ci credo: la nostra guardia sarà alta, perché questo è il peggior centrodestra di sempre".

Ieri, invece, le urne si sono chiuse definitivamente alle 23. Nella provincia di Potenza la quota di votanti alle 19 è stata del 39,23% (53,89 nel capoluogo). Leggermente più alta in quella di Matera (40,82%, nel capoluogo 44,39). L'affluenza finale alle precedenti regionali del 2013 era stata del 47,6%.

Chiamati al voto 573.970 elettori in 681 sezioni, fino alle ore 23. Subito dopo inizierà lo spoglio delle schede. Per la presidenza della Regione è una corsa a 3 tra il generale Bardi per il centrodestra, il farmacista Trerotola per il centrosinistra e l'imprenditore Mattia per M5s.

Brescia: ritorna "Smart Future Academy" per aiutare gli studenti a decidere cosa fare da grandi

BRESCIA. Il 26 marzo al Palazzetto dello Sport di Brescia, in via Caprera n°5 dalle ore 8 alle ore 14, si terrà  la terza edizione di "Smart Future Academy" (www.smartfutureacademy.it), per cui sono attesi ben più di 4.000 ragazzi.
Smart Future Academy è il progetto rivolto agli studenti delle scuole superiori che ha come obiettivo di aiutarli a meglio comprendere cosa vorrebbero fare da "grandi" attraverso il contatto con straordinari personaggi dell’imprenditoria, della cultura, della scienza e dell’arte.
Gli speaker portano sul palco la loro storia, i loro errori e i loro consigli, mostrando ai ragazzi come sia possibile raggiungere il successo personale e professionale.
Gli 11 speaker scelti da un autorevole Comitato Scientifico, parlano senza veli della loro carriera, dei loro successi e delle difficoltà incontrate perché il successo è evidente ma la fatica per raggiungerlo non sempre.
"L’obiettivo, dunque" dice il Presidente di Smart Future Academy Lilli Franceschetti "è quello di aiutare i giovani a trovare la loro strada convincendoli che lavorare o studiare con passione, magari svolgendo un lavoro o un percorso di studi in armonia con le proprie inclinazioni e le proprie aspirazioni, è un sogno realizzabile. Esercitare una professione appassionante o studiare materie interessanti vuol dire affrontare ogni nuovo giorno con il sorriso". 
L’evento è patrocinato e cofinanziato dalla Camera di Commercio di Brescia, e ha il patrocinio di Regione Lombardia, Comune di Brescia, Associazione Industriale Bresciana, Confcommercio Lombardia, Federalimentare, Utilitalia, Fondazione ASM, Brescia Mobilità.
Il presidente Lilli Franceschetti afferma "Siamo orgogliosamente arrivati alla terza edizione di Smart Future Academy Brescia, ma soprattutto siamo fieri di vedere come questa realtà, nata solo tre anni fa,  sia cresciuta, diffondendosi in modo contagioso e riuscendo a diventare un evento nazionale. Oltre a Brescia, infatti ci sarà l’edizione Torino, Milano, Firenze, Bologna, Bergamo e Padova. - e aggiunge- Essere poi al PalaLeonessa quest’anno corona il nostro sogno con largo anticipo: riempire i palazzetti dello sport!".
A collaborare per l'evento il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, Talent Garden, Einaudi Institute for Economica and Finance (Banca d’Italia), Fondazione per l’Educazione Economica e Finanziaria e Risparmio (ABI). Partner Mobility: Brescia Mobilità, Sia-Arriva.
Il sostegno di: A2A Spa, AntaresVision Spa, Ambrosi Spa, Consorzio per la tutela del formaggio Grana Padano, EliWms Srl, Fondazione Oneocean, Banca Valsabbina, Istituto Artigianelli, Istituto Rizzoli Milanno, Metallurgica San Marco Spa, Bugatti spa, Autoind Spa, Macpi Group, Beretta Spa, Gruppo Feralpi, Steparava Spa, AGM Spa, Cartiere del Chiese Spa, Italmark Spa.
Smart Future Academy nasce nel 2016 per iniziativa di Lilli Adriana Franceschetti, co-fondatrice e Presidente di Smart Future Academy, insieme a Marco Bianchi, Vicepresidente e da Carlo Alberto Pratesi, membro del comitato scientifico. Il workshop Smart Future Academy è aperto a tutti gli studenti delle scuole superiori senza alcun costo, né per le scuole, né per le famiglie.
Gli speaker si Smart Future Academy Brescia 2019 sono: Giuseppe Ambrosi - Presidente Camera di Commercio di Brescia, Ambrosi Spa e Assolatte; Francesca Bazoli - Avvocato e presidente Brescia Musei; Franco Gussalli Beretta - Presidente Fabbrica D’Armi Pietro Beretta; Massimo Bonardi e Emidio Zorzella - Fondatori Antares Vision; Davide Dattoli - presidente e fondatore Talent Garden; Emilio Del Bono - Sindaco di Brescia; Marco Gambarini - Presidente Metallurgica San Marco; Paolo Gesa - Direttore Business Banca Valsabbina; Gabriele Iemma - Colonnello Comandante Provinciale di Brescia; Giuseppe Pasini - Presidente Aib, Gruppo Feralpi.
Il Comitato Scientifico è composto da: Giuseppe Ambrosi  (presidente CCIAA Brescia, Assolatte, Gruppo Ambrosi); Sergio Pecorelli (già Rettore Università di Brescia); Carlo Alberto Pratesi  (docente di marketing ed innovazione, Univ. Roma Tre); Luigi Scordamaglia (amministratore delegano gruppo Cremonini-Inalca, presidente Federalimentare;); Daniele Tranchini  (amministratore delegato LaFabbrica); Giovanni Valotti - Presidente A2A, Docente Ordinario di economia delle aziende pubbliche; Enrico Zampedri (amministratore delegato gruppo Metra - già direttore generale Policlinico Gemelli.).
Questi i prossimi eventi di "Smart Future Academy":
Torino - 8 aprile 2019 – Nuvola Lavazza
Milano - 16 aprile - Teatro Ciak
Firenze - 30 aprile 2019 – Teatro della Compagnia
Bologna - 15 maggio 2019 – Fondazione Golinelli
Bergamo - ottobre 2019 – PalaCreberg

CGIA: "Dal 2012 famiglie e imprese hanno versato quasi 156 miliardi di euro di Imu e Tasi"

"Dal 2012 famiglie e imprese hanno versato quasi 156 miliardi di euro di Imu e Tasi. Una patrimoniale a tutti gli effetti che, da un lato, ha alleggerito pesantemente i portafogli dei proprietari di immobili e, dall’altro, ha deprezzato pesantemente il valore economico di abitazioni, negozi e capannoni. Rispetto al 2008, anno in cui è scoppiata la bolla, in molti casi gli immobili hanno perso fino al 40 per cento del proprio valore" si legge in una nota dell’Ufficio studi della CGIA che ha messo in linea il gettito di Imu e Tasi registrato nel 2012, anno in cui l’allora Governo Monti reintrodusse l’imposta sulla prima casa, e quello degli anni successivi, fino ad arrivare al 2018 (ultimo disponibile) "Fino a qualche anno fa, l’acquisto di una abitazione o di un immobile strumentale costituiva un investimento. Ora, in particolar modo chi possiede una seconda casa o un capannone, sta vivendo un incubo. Tra Imu, Tasi e Tari, ad esempio, questi edifici sono sottoposti ad un carico fiscale da far tremare i polsi. Se con l’abolizione della Tasi sulla prima casa i proprietari hanno risparmiato  3,5 miliardi di euro all’anno, sugli immobili strumentali, invece, il passaggio dall’Ici all’Imu ha visto raddoppiare il prelievo fiscale. Tra il 2011, ultimo anno in cui è stata applicata l’Ici, e il 2018 il gettito è passato da 4,9 a 10,2 miliardi di euro. Va comunque sottolineato che da qualche anno il prelievo sulle attività produttive è diminuito grazie all’eliminazione dell’Imu sugli imbullonati e, solo da quest’anno, a seguito della deducibilità dell’imposta che è salita dal 20 al 40 per cento. Il 2019 sarà un anno difficile e di sfida, ma l’Italia può farcela se applicherà la ricetta per la crescita, ovvero meno spesa pubblica e meno tasse. Per ammortizzare la frenata del Pil, bisogna assolutamente evitare l’aumento dell’Iva. Cittadini e imprese non possono più pagare il conto dell’incapacità della politica di affrontare con decisione una volta per tutte il tema della razionalizzazione delle uscite totali".

Salvini: "La cittadinanza è una cosa seria, non è un biglietto per il Luna Park"

"Ius soli? Non se ne parla. L'Italia è già oggi il Paese che concede più cittadinanze ogni anno, non serve una nuova legge. La cittadinanza è una cosa seria e arriva alla fine di un percorso di integrazione, non è un biglietto per il Luna Park. In singoli casi eccezionali si può concedere anche prima del tempo, ma la legge non cambierà" ha dichiarato il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini "Ramy? Stiamo proseguendo con tutte le verifiche del caso, spero di incontrarlo presto e ringraziarlo per il suo coraggio".

Berlusconi: "La Basilicata si è data finalmente un buon governo"

"Evviva, la Basilicata si è data finalmente un buon governo" ha dichiarato su Facebook il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, commentando i dati sul voto regionale in Basilicata "Complimenti a tutti gli amici lucani che hanno saputo votare bene!" .
Il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, di Forza Italia, chiede alla Lega di staccare la spina al Governo: "Gli italiani - ha affermato - vogliono un governo di centrodestra".

Lancia passeggino contro compagno: ferito bimbo

CREMONA - Attimi di follia a Cremona, con protagonista una coppia indagata con l'accusa di maltrattamento di minori per quanto accaduto in pieno centro storico di Cremona. I due stavano litigando animatamente quando la donna in preda alla rabbia ha scagliato il passeggino contro il compagno, incurante della presenza del figlioletto che ha appena un anno. Il piccolo è stato sbalzato a terra e ha battuto la testa, riportando un trauma cranico.

Pronto l'intervento di un'ambulanza e il ricovero all'ospedale cittadino. Il bimbo non è in pericolo di vita, mentre i genitori sono stati denunciati.

Striscia di Gaza: razzo a nord di Tel Aviv, 7 feriti

GAZA - Torna la paura sulla Striscia di Gaza, a causa di un razzo che ha colpito una casa in una comunità a nord di Tel Aviv, ferendo 7 persone. Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, da Washington, ha deciso di tagliare la visita negli  Usa e di tornare in patria dopo l'incontro con il presidente Trump.

Intorno alle 5.20 ora locale (le 4.20 in Italia), il razzo ha colpito una abitazione a Herut, nei pressi di Kfar Saba, nella regione centrale di Sharon, a 35 chilometri a nord di Tel Aviv. La casa è andata a fuoco e i pompieri hanno impiegato quasi un'ora per spegnere le fiamme. Insieme ai 7 feriti, sono stati ricoverate in ospedale anche diverse persone residenti in zona, sotto shock. 

Secondo le informazioni fornite dai soccorritori, un 59enne e una donna di 30 anni sono in condizioni gravi, mentre il marito di lei, e i loro figli, una ragazzina di 12 anni, un bimbo di 3 anni e uno di 6 mesi, hanno riportato lievi ferite. 

Solo dieci giorni fa, due razzi sparati da Gaza caddero su Tel Aviv senza causare danni né feriti: sono stati i primi a cadere sulla città dalla guerra del 2014. Israele ha risposto bombardando un centinaio di obiettivi nell'enclave palestinese.

HAMAS: RAZZO SPARATO PER ERRORE - "Il razzo caduto su una casa in una comunità a nord di Tel Aviv è stato sparato dalla Striscia di Gaza per errore e non è stato un attacco deliberato contro Israele". Lo hanno sostenuto fonti interne ad Hamas, riportate dalla radio israeliana Arutz Sheva. I leader del movimento islamico nell'enclave palestinese hanno promesso all'Egitto, che spesso fa da mediatore tra loro e lo Stato ebraico, che verrà lanciata un'indagine sull'incidente.