Visualizzazione post con etichetta Attualità. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Attualità. Mostra tutti i post

Scossa magnitudo 3.4 vicino Siena

ROMA - Tre la terra nel Nord Italia. Una scossa di magnitudo 3.4 è stata avvertita nelle scorse ore a Cetona, nel Senese. Nei minuti successivi si è sviluppato uno sciame sismico intorno al 2.2 di magnitudo. Lo rende noto la sala sismica Ingv Roma.

Il Papa ai terremotati di Camerino: "Abbiate speranza"


CDV - Il Pontefice fa visita ai terremotati delle Marche. "Abbiate speranza, andate avanti": è il monito che Papa Francesco ha ripetuto a tutte le famiglie delle Sae, le strutture abitative emergenziali, che ha visitato personalmente a Camerino, prima tappa della sua visita nella cittadina in provincia di Macerata, colpita dal sisma di tre anni fa.

Sei in tutto, un'intera fila di 'casette', diversamente dalle due-tre previste dagli organizzatori. "Sono vicino ad ognuno di voi, prego per voi, perché questa situazione si risolva il più presto possibile. Grazie della vostra pazienza e del vostro coraggio, pregate per me", ha detto il pontefice.

Quindi il Pontefice è entrato nella cattedrale di Camerino, tuttora inagibile, con un casco di protezione accompagnato dai Vigili del Fuoco.

"Di fronte a quello che avete visto e sofferto, di fronte a case crollate e a edifici ridotti in macerie, viene questa domanda: che cosa è mai l'uomo? Che cos'è, se quello che innalza può crollare in un attimo? Che cos'è, se la sua speranza può finire in polvere? Che cosa è mai l'uomo?", ha chiesto il Papa nell'omelia della messa a Camerino.

"La risposta - ha detto Papa Francesco - sembra arrivare dal prosieguo della frase: che cosa è mai l'uomo perché di lui ti ricordi? Di noi, così come siamo, con le nostre fragilità, Dio si ricorda. Nell'incertezza che avvertiamo fuori e dentro, il Signore ci dà una certezza: Egli si ricorda di noi".

"E mentre quaggiù troppe cose si dimenticano in fretta, Dio non ci lascia nel dimenticatoio", ha ribadito il Papa.

Morto a 96 anni Franco Zeffirelli


ROMA - Scomparso all'età di 96 anni il celebre regista Franco Zeffirelli. "Ciao maestro" si legge sul sito della fondazione Zeffirelli annunciando la scomparsa avvenuta nella sua casa a Roma: "Si è spento serenamente pochi minuti fa Franco Zeffirelli. Era nato a Firenze 96 anni fa. La scomparsa è avvenuta alla fine di una lunga malattia. Seguiranno altre informazioni sul luogo e la data delle esequie. Il Maestro riposerà nel cimitero delle Porte Sante di Firenze". Zeffirelli, sceneggiatore, attore e regista, era un grande fiorentino molto legato alla città dove era nato il 12 febbraio 1923 e la sua fondazione voleva mettere a disposizione di tutti la sua grandissima produzione artistica.

Sea Watch: "Non sbarcheremo i naufraghi a Tripoli, Italia e Ue si vergognino"


TRIPOLI - Fa ancora discutere la posizione del Governo italiano sui migranti. "Sea Watch non sbarcherà i naufraghi in Libia. Tripoli non è un porto sicuro": a scriverlo su Twitter la stessa Ong, confermando che la nave con 52 naufraghi a bordo non si dirigerà verso il porto della capitale libica. "Riportare coattivamente le persone soccorse in un Paese in guerra, farle imprigionare e torturare, è un crimine. È vergognoso - conclude Sea Watch - che l'Italia promuova queste atrocità e che i governi Ue ne siano complici".

In mattinata la nave dell'ong ha rifiutato di approdare a Tripoli per sbarcare i 52 migranti soccorsi ieri al largo delle coste libiche, come offerto, per la prima volta, dalle autorità del paese nordafricano. Il porto libico, secondo la Ong, non è dunque sicuro. Per questo la nave ha virato dapprima verso la Tunisia, per poi dirigere decisamente verso Lampedusa, da cui la separano un centinaio di miglia.

Pronto il commento del vicepremier Matteo Salvini: "La nave illegale, dopo aver imbarcato 52 immigrati in acque libiche, si trova ora a 38 miglia dalle coste libiche, a 125 miglia da Lampedusa, a 78 miglia dalla Tunisia e a 170 miglia da Malta. Le autorità libiche hanno assegnato ufficialmente Tripoli come porto più vicino per lo sbarco. Se la nave illegale Ong disubbidirà, mettendo a rischio la vita degli immigrati, ne risponderà pienamente".

Infine, dopo diverse ore passate al largo della Libia senza sbarcare, il nuovo cambio di rotta: la nave da ovest si è diretta verso nord, ossia verso Lampedusa. Con il successivo tweet:  È vergognoso che l'Italia promuova queste atrocità e che i governi Ue ne siano complici".

Ballottaggi aperti in 136 comuni


ROMA - Al via stamani dalle ore 7 i seggi i ballottaggi nei 136 comuni chiamati al rinnovo del sindaco e del Consiglio comunale. Sono 124 i comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti e 12 quelli con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti. 

Due i capoluogo di Regione in cui si va al ballottaggio: Potenza e Campobasso; 13 quelli di provincia al ballottaggio: Foggia, Avellino, Ferrara, Forlì, Reggio Emilia, Cremona, Ascoli Piceno, Biella, Verbania, Vercelli, Livorno, Prato e Rovigo. Gli elettori interessati dai ballottaggi sono complessivamente 3.648.485, su una popolazione di 4.406.443, per un totale di 4.431 sezioni elettorali. Alle 23 di stasera la chiusura dei seggi.

Il comune di Foggia
di NICOLA ZUCCARO - Domenica 9 giugno 2019 dalle 7 alle 23 gli elettori di Foggia torneranno in cabina elettorale per eleggere il loro sindaco in quello che va ben oltre un semplice ballottaggio dal quale uscirà il nome del prossimo primo cittadino del capoluogo dauno, poichè (ri)definirà gli equilibri della politica pugliese in vista delle Regionali del 2020. 

In primis per il centrodestra che, reduce dalla pesante sconfitta di Bari del 26 maggio, vorrà invertire la rotta con la coalizione che sosterrà il sindaco uscente Franco Landella. Quest'ultimo, forte del bagno di folla tributatogli nel comizio di chiusura svoltosi nella serata di venerdì 7 giugno e fermatosi quindici giorni fa al 46%, potrebbe allungare il vantaggio su Pippo Cavaliere. Il rivale di Landella sostenuto dal centrosinistra, anche alla luce del sostegno morale testimoniato in quel di Foggia nella stessa sera e in una piazza altrettanto stracolma dal confermato sindaco di Bari Antonio Decaro e dal Governatore della Puglia Michele Emiliano, punterà al ribaltone a partire dal 33% del primo turno. 

Un eventuale quanto sorprendente successo di Cavaliere confermerà (nonostante le crepe emerse negli ultimi giorni nel Partito Democratico di Puglia) che il centrosinistra pugliese è in salute e al contrario di un centrodestra in crisi d'autore.

Gommone naufraga con 80 migranti diretti in Europa tra cui donne e bambini. "Molte persone in acqua"


TRIPOLI - Ancora morte nel Mediterraneo. Un gommone carico di migranti sarebbe naufragato martedì al largo della Libia, ad una cinquantina di miglia al largo della città occidentale di Garaboli, a 60 chilometri (37 miglia) ad est della capitale, Tripoli. Lo scrive su twitter la Ong Sea Watch rilanciando una foto scattata da uno dei velivoli dei piloti volontari in cui si vede un gommone semisgonfio e diverse persone in mare. 

La notizia è stata confermata oggi dal portavoce della guardia costiera della Libia, Ayoub Gassim, che ha riferito che il gommone trasportava 80 migranti africani, tra cui sei donne e tre bambini. Sea Watch, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, scrive affermando che "Molte persone in acqua, alta probabilità di dispersi e morti annegati" e che è stato lanciato l'sos al quale hanno risposto due mercantili e la Guardia Costiera Libica, che si trova già sul posto. 

Mentre la guardia costiera libica afferma di aver intercettato il gommone e di avere portato in salvo i migranti che hanno ricevuto aiuti umanitari e medici e che poi sono stati trasferiti in un campo profughi nella città occidentale di Zawiya. La Libia è diventata un importante canale per migranti africani e rifugiati in fuga diretti in Europa dopo la rivolta del 2011.

4 giugno 1944, gli americani liberano Roma dai tedeschi


di NICOLA ZUCCARO - Il 4 giugno 1944 le truppe componenti la Quinta Armata Statunitense comandata dal Generale Mark Wayne Clark, dopo aver sfondato il settore di Cassino e provenienti dal settore di Anzio e di Nettuno, entrarono in Roma. 

Accolti da una popolazione entusiasta, i soldati della fanteria americana non incontrarono alcuna resistenza da parte della Wermacht. Essa, comandata dal federmaresciallo Albert Kesserling, non si impegnò in alcuna battaglia nell'area urbana di Roma e si diresse verso la Linea Gotica che segnava il confine con il Nord della Penisola italiana.

La liberazione di Roma dai tedeschi, a cura degli americani, segnò una svolta per poter successivamente liberare il resto dell'Italia dal Nazifascismo. Quest'ultima operazione culminò fra l'aprile ed il maggio del 1945 con le insurrezioni guidate dal Comitato di Liberazione dell'Alta Italia, nelle città di Milano, di Genova e di Torino.

Migranti: Nave Fulgosi attracca a Genova


GENOVA - Ancora sbarchi in Italia. Il pattugliatore della Marina Fulgosi ha attraccato a Calata Bettolo nel porto di Genova. Sono intervenute sul posto, oltre alla Croce Rossa, Capitaneria e Polizia, alcune ambulanze e personale Usmaf per la parte sanitaria. Sotto bordo anche il garante dei minori per la Liguria Francesco Lalla. 

A bordo cento i migranti tra i quali 23 minori e 17 donne, alcune incinte, tra le quali una al settimo mese di gravidanza. Gli stranieri erano stati salvati giovedì scorso al largo delle acque libiche mentre si trovavano su un gommone in difficoltà. Il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha reso noto che i migranti saranno accolti dal Vaticano e in cinque paesi dell'Ue.

Paradisi fiscali: per il TJN sono le Isole Vergini britanniche il Paese più opaco

(Pixabay)
LECCE - Le Isole Vergini britanniche figurano alla testa della classifica 2019 dei paradisi fiscali stilata dall’organizzazione non governativa Tax Justice Network, una ONG con sede nel Regno Unito, che sottolinea come il Regno Unito assieme alla “rete” composta da Isole Vergini britanniche, Bermuda, Isole Cayman e Jersey, hanno facilmente detronizzato la Confederazione elvetica. 

In ogni caso, «la Svizzera conserva un quinto posto ben meritata nel nostro indice», hanno spiegato gli autori della lista, subito dopo, però, i Paesi Bassi che occupano il 4° posto della classifica. Questo è l’elenco delle 10 principali giurisdizioni del rapporto che consente l’elusione fiscale:

1. Isole Vergini britanniche (territorio britannico)
2. Bermuda (territorio britannico)
3. Isole Cayman (territorio britannico)
4. Paesi Bassi
5. Svizzera
6. Lussemburgo
7. Jersey (dipendenza britannica)
8. Singapore
9. Bahamas
10. Hong Kong

Ora qual è la meta europea prediletta dagli italiani per nascondere i loro capitali? Alcuni risponderanno senza esitare: “La Svizzera!”. Secondo i risultati scaturiti da verifiche condotte dagli specialisti della Guardia di Finanza, ebbene, a delinearsi una mappa a dir poco sorprendente per chi considera ancora la Svizzera il ricettacolo europeo dei capitali italiani in fuga. Oggi in Europa a farla da padrone sono Lussemburgo e Olanda, mentre il nostro Paese viene relegato all’interno di un lungo elenco di altre “Isole del tesoro” come Lettonia, Germania, Irlanda, Gran Bretagna, Cipro, Malta e Gibilterra, Panama, Seychelles e Botswana. 

Per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”è inaccettabile che si trascurino i capitali italiani nascosti nei paradisi fiscali in tutto il mondo. Si stima che si tratti di 500 miliardi di euro, ovvero 230 miliardi di tasse non pagate: una cifra impressionante. Cosa ancora più incredibile, con appena l’1% di questa cifra potremmo sfamare 58 milioni di bambini, un risultato senza precedenti nella lotta alla fame.Per non parlare del beneficio che l’economia italiana potrebbe trarre dal ritorno di questi capitali.Per questo chiediamo al Suo Governo di prendere una posizione netta contro il fenomeno dei paradisi fiscali, con norme che impongano alle multinazionali italiane di rendicontare con trasparenza le proprie posizioni finanziarie in tutto il mondo. È una misura concreta che può essere attuata oggi stesso, senza la collaborazione dei paradisi fiscali.

Papa Francesco a Mattarella: "Auspico per l'Italia pace e serenità"


CDV - "Nel momento in cui mi accingo a partire per il viaggio apostolico in Romania, mi è gradito rivolgere a lei, signor presidente e a tutti gli italiani il mio affettuoso e beneagurante saluto, che accompagno con ogni più cordiale e orante auspicio di pace e di serenità". A scriverlo in un telegramma indirizzato al presidente della Repubblica Italiana Papa Francesco, partendo per la Romania.

Ikea: ritirati dal mercato librerie e armadi con ante in vetro Hemnes


LECCE - Nuovo richiamo per i prodotti targati Ikea. Questa volta si tratta di librerie e armadi con ante in vetro HEMNES. Il motivo? Vi è il rischio che i mobili potrebbero cadere a causa di alcuni supporti troppo corti. Lo ha comunicato in una nota sul suo sito il dipartimento federale per la salute canadese Health Canada, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, con cui avvisa i clienti del pericolo. Sono stati segnalati almeno due incidenti con feriti lievi. 

Queste librerie e armadi, realizzati in Polonia, sono disponibili in vari colori. Il colosso svedese dell'arredamento low cost invita quindi tutti i clienti che li hanno acquistati a non utilizzarli e a contattare l'assistenza clienti «Otterrete il rimborso completo o un prodotto analogo. Non è necessario esibire alcuna prova di acquisto». L'azienda si scusa per eventuali disagi provocati.

Save the children: infanzia negata a 1 bimbo su 3


Rapporto choc sull'infanzia diffuso da Save the Children, alla vigilia della Giornata internazionale dei bambini (1 giugno) e in occasione del Centenario dell'Organizzazione. L'infanzia, secondo l'organizzazione, è negata a 1 bambino su 3 al mondo (690 milioni di minori). In un anno 53 mila minori sono uccisi nelle aree in conflitto a causa delle violenze. La Repubblica Centrafricana è il Paese più a rischio per i minori, Singapore quello più a misura di bambino, l'Italia è all'ottava posizione.

Vivere l'infanzia che meritano oggi è un diritto quindi negato per 690 milioni di minori, quasi 1 su 3 al mondo. Bambine e bambini che muoiono troppo presto a causa di malattie facilmente curabili e prevenibili, che non hanno cibo adeguato per vincere la malnutrizione, che non possono studiare e andare a scuola, che sono costretti a lavorare o a sposarsi precocemente. Il quadro, già a tinte fosche in quasi tutto il mondo, si fa ancor piu' cupo nei Paesi sferzati dai conflitti, dove in un solo anno 53.000 bambini hanno perso la vita in seguito alle violenze.

Italia rischia multa sul debito, Salvini: "Commissione prenda atto voto dei popoli"


ROMA - Nuovo scontro in vista tra il governo e l'Ue. Entro il fine settimana dovrebbe arrivare la lettera della Commissione Ue all'Italia con la richiesta di chiarimenti sui 'fattori rilevanti' che hanno portato all'aumento del debito. Anche altri Paesi, tra cui il Belgio, riceveranno una richiesta di chiarimenti, secondo quanto rende noto l'Ansa.

In particolare l'Italia sarà messa in guardia dal rischio di sforamento dei conti già per il 2018, come indicato anche nelle ultime previsioni economiche.

Secondo quanto riferisce Bloomberg la Commissione Ue sta considerando di proporre per l'Italia una procedura di infrazione sul debito del 2018 che potrebbe aprire la strada a una sanzione da 3,5 di miliardi.

"Aspetto di leggere la lettera dell'Ue ma credo che la Commissione europea debba e possa prendere atto che i popoli ieri hanno votato per il cambio e la crescita: quello che è chiaro che non si alzano le tasse, che l'aumento dell'Iva non esiste", sostiene il vicepremier Matteo Salvini.

"E' in arrivo - aveva fatto sapere il leader della Lega Matteo Salvini in mattinata - una lettera della commissione Europea sull'economia del nostro Paese e penso che gli italiani diano mandato a me e al governo di ridiscutere in maniera pacata parametri vecchi e superati".

Secondo Salvini, "di tagli ed eccesso di prudenza l'Italia ha rischiato di spegnersi" e il risultato delle elezioni è "un invito a fare il contrario di quello che ci è stato imposto fino all'anno scorso per il bene dell'Europa e dei mercati e l'Italia cresce se le aziende e i lavoratori pagano meno rispetto a quello che si paga oggi. Non siamo noi che vogliamo sforare. Se noi fossimo costretti a rispettare numeri e vincoli vecchi, il debito crescerebbe. Noi vogliamo ridurlo e avere il credito delle istituzioni europee per fare il contrario di quello che hanno fatto i Monti i Gentiloni: ossia restituire soldi".

Terremoti: scossa 3.6 tra Reggio-Vibo


ROMA - Trema ancora la terra nel Sud Italia. Una scossa di terremoto magnitudo 3.6 è stata registrata all'1:31 tra Raggio Calabria e Vibo Valentia. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 10 km di profondità ed epicentro tra i comuni di San Pietro di Caridà (Reggio) e Dinami (Vibo). Non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose. La scossa è stata seguita 2 minuti dopo da una replica di magnitudo 2.3.

Europee: sfonda la Lega, crolla il M5S. Pd secondo partito

(credits: Facebook)
Sfonda la Lega alle Europee '19. Il Carroccio è il primo partito in Italia sopra il 34,3%, ribaltando il risultato delle politiche del '18. Il Pd risale, divenendo secondo partito al 22% sopra M5s che si attesta intorno al 17%. Fi tiene e Fratelli d'Italia supera la soglia del 4%.

Quando mancano circa 20 sezioni dalla fine dello spoglio (61.548 sezioni scrutinate su 61.576), la Lega è al 34,34% di consensi con 9.123.555 voti, il Pd è il secondo partito al 22,6% pari a 6.032.221 voti, M5S è al 17,07% con 4.529.905 voti. Forza Italia è al 8,79% pari a 2.333.579 voti, Fdi al 6,46% con 1.717.054 voti.

"Chiedo un'accelerazione sul programma di governo. A livello nazionale non cambia nulla", ha detto il leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini a Milano. "Siamo il primo partito in Italia, adesso si cambia in Europa", ha detto il leader della Lega. "Molto soddisfatti per l'esito elettorale, la scelta della lista unitaria è stata vincente. Il bipolarismo è tornato a essere centrato sulla presenza del Pd", ha detto il segretario Pd Nicola Zingaretti. "Restiamo comunque ago della bilancia in questo governo. Da qui in avanti più attenzione ai territori", ha detto il vicepremier e leader M5S Luigi Di Maio. "Siamo stati penalizzati dall’astensione, soprattutto al Sud, ma ora testa bassa e lavorare".

Addio al giornalista Vittorio Zucconi


È scomparso a 74 anni il giornalista e scrittore Vittorio Zucconi. A dare l'annuncio il sito di Repubblica, il quotidiano con il quale Zucconi collaborava da oltre 30 anni e per il quale era corrispondente dagli Stati Uniti. Cronista, scrittore, è stato corrispondente dagli Usa e direttore del sito e di Radio Capital.

Trema la terra nel Nord Italia: scossa 3.4 nel Parmense

ROMA - Trema la terra nel Nord Italia. Un terremoto di magnitudo 3.4 è avvenuto a 5 km W Tizzano Val Parma (Pr), il 25 maggio alle 12:38:02 ora italiana con coordinate geografiche (lat, lon) 44.53, 10.13 ad una profondità di 23 km. Il terremoto è stato localizzato da Sala Sismica INGV-Roma. Non si segnalano danni a cose o a persone.

Esplosione in centro a Lione, 13 feriti. Macron: "Un attacco"

(ANSA)
Torna la paura in Francia, a Lione, dove un ordigno di origine ignota ha provocato almeno 13 feriti ieri pomeriggio nel centro città: a renderlo noto i media francesi. Il dramma in una zona pedonale nei pressi di Place Bellecour, nel cuore di Lione.

Secondo la procura l'esplosione sarebbe riconducibile ad un pacco bomba. Il pacco, "riempito di chiodi, viti e bulloni era posato per strada", precisano le fonti del sito Le Progrès, aggiungendo che i feriti sono almeno otto, tra cui una bimba di 8 anni.

"Scusate il ritardo ma c'è stato un attacco a Lione": così il presidente Emmanuel Macron si è scusato con uno youtuber di 22 anni con il quale era fissata un'intervista alle 18:15. L'incontro è iniziato un quarto d'ora più tardi. "Non faccio bilanci - ha detto Macron - al momento ci sono soltanto feriti, non vittime. Penso a loro e alle loro famiglie".

Sea Watch, ong: "Salvare non è reato"


AGRIGENTO - Partiranno oggi gli interrogatori del capitano della Sea Watch 3, Arturo Centore, unico iscritto finora nel registro degli indagati per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina dopo il soccorso prestato ad un gommone carico di migranti trasportato a Lampedusa. "Al nostro comandante Arturo l'abbraccio e il sostegno dell'equipaggio e di tutta Sea-Watch. Salvare vite non è reato", sottolinea la ong tedesca.

Terremoto in Puglia: a Trani crolla timpano chiesa

(credits: Calvaresi)
TRANI - Momenti di paura questa mattina nella Bat per il terremoto magnitudo 3.7 della Scala Richter distintamente avvertito anche a Bari con scuole e tribunali evacuati. A Trani in particolare ci sono stati dei danni al timpano della chiesa di San Domenico, vicino alla villa comunale, una parte è crollata, fortunatamente senza causare conseguenze alle persone. Danneggiati anche i piloni in piazza del Plebiscito.