Visualizzazione post con etichetta ESTERI. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta ESTERI. Mostra tutti i post

Fulmine in spiaggia a Cuba: 5 morti

L'AVANA - Le vittime sono due adulti e tre bambini, tutti cittadini cubani, che si trovavano sulla spiaggia di La Puntilla a Santa Cruz del Norte, in provincia di Mayabeque, a 44 km a est di L'Avana, dove molti indigeni trascorrono le vacanze. Un altro minore è rimasto ferito ed è in ospedale. I morti sono stati trovati ai piedi di un pino sotto il quale si erano rifugiati durante la tempesta e che un fulmine avrebbe colpito, secondo le dichiarazioni del capitano della polizia Manuel Olivares alla stampa statale. 

"Il rischio di essere colpiti da un fulmine è particolarmente rilevante quando la tempesta si sta preparando o sta arrivando. Devi uscire dall'acqua e allontanarti dagli alberi", ha detto il meteorologo Miguel Angel Hernández alla televisione cubana. Secondo gli esperti Cuba, evidenzia Giovanni D'Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, è una delle isole più colpite dai fulmini al mondo, a causa della forte attività elettrica che registra durante i temporali,. Le tempeste attraversano l'ovest dell'isola con maggiore forza, compresa L'Avana, durante la stagione delle piogge da maggio a ottobre.

Sparatoria in Alabama: 2 morti e 3 feriti

MONTGOMERY - Cruenta sparatoria in Alabama avvenuta la notte scorsa vicino al campus della Alabama State University. Il bilancio è di due morti e tre feriti: lo ha reso noto Jarrett Williams, sergente della polizia di Montgomery. Un uomo è morto sul posto, mentre un altro è morto in ospedale, ha detto Williams. Altri due uomini sono stati ricoverati in ospedale e sono in pericolo di vita mentre un terzo è fuori pericolo.

TRUMP: STRAGI DOVUTE A MALATI DI MENTE - "Vorrei che la gente ricordasse le parole 'malato mentale', queste persone sono malate di mente e nessuno ne parla, dovremmo ricominciare a costruire istituti" psichiatrici. Lo ha detto il presidente Usa Donald Trump, rispondendo, dal New Jersey, ad una domanda sulle recenti stragi. "Negli anni '60 e '70 - ha proseguito - molti di questi istituti sono stati chiusi e a questa gente è permesso di andare in giro per strada ed è una cosa terribile per il nostro Paese. Bisogna riaprire questi istituti, non possiamo lasciare che questa gente giri per le strade".

Seul: Nord Corea ha lanciato 2 nuovi missili

SEUL - Torna la paura in Estremo Oriente. Pyongyang ha lanciato altri due missili in mare: a renderlo noto i Capi di stato maggiore congiunti della Corea del Sud. Secondo i militari sudcoreani i missili hanno percorso circa 230 chilometri - raggiungendo un'altitudine massima di 30 chilometri - prima di finire nelle acque del mar del Giappone. L'Ufficio del presidente sudcoreano Moon Jae-in ha tenuto una riunione d'emergenza del Consiglio sulla sicurezza nazionale.

Hong Kong, Trump a Xi Jinping: incontriamoci

(Reuters)
WASHINGTON - "Conosco molto bene il presidente cinese Xi. È un grande leader che ha molto rispetto per il suo popolo. È anche un brav'uomo in un 'affare difficile'. Ho ZERO dubbi sul fatto che se il presidente Xi vuole risolvere rapidamente e umanamente il problema di Hong Kong, può farlo. Incontro personale?". E' il tweet del presidente americano Donald Trump a proposito della crisi a Hong Kong, suggerendo un incontro tra i due.

Usa, spara ad agenti e si barrica in casa: arrestato

FILADELFIA - Spara agli agenti di polizia e si barrica in casa. Paura negli Usa, dove l'uomo armato in una cittadina a nord di Filadelfia è stato arrestato: lo ha reso noto la polizia. L'uomo aveva ferito lievemente sei poliziotti.

Dall'oblò vedono l'ala che si scoperchia, terrore tra i passeggeri a bordo del volo New York - Shanghai

ROMA - ​Dall'oblo del finestrino dell'aereo vedono un'ala che perde pezzi e un brivido di paura corre lungo la schiena delle 300 persone a bordo Boeing 777-300ER della compagnia China Eastern Airlines, in volo da JFK di New York a Shanghai, in Cina. 

Il velivolo ha perso parte della copertura dell'ala pochi minuti dopo il decollo ed è stato costretto a rientrare all’aeroporto di partenza dopo avere scaricato il carburante. A bordo ci sono stati attimi di terrore: «Quando l’aereo ha accelerato per alzarsi abbiamo visto volare pezzi dell'ala» ha raccontato Hou Yangfang, professore di storia presso l'Università Fudan che era a bordo.

I media americani, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”riferiscono che non ci sono stati feriti. Sull'incidente indaga la Federal Aviation Administration. Una foto scattata da un passeggero mostra che manca un pezzo di spoiler sull'ala sinistra dell'aeromobile, mentre alcune parti interne dell'ala si vedono esposte. La compagnia aerea ha confermato l'incidente. L'incidente è avvenuto il 12 agosto.

Hong Kong: Pechino avverte, "Quelle proteste sono atti di terrorismo"

PECHINO - Duro monito del Dragone dopo le manifestazioni all'aeroporto che hanno bloccato i voli per diverse ore. Un alto diplomatico del Partito comunista incontra Mike Pompeo a New York. I media cinesi invocano azioni dure da parte del governo.

Hong Kong, non si ferma la protesta: manifestanti tornano all'aeoporto

(Ap)
HONG KONG - Centinaia di manifestanti si sono ripresentati nello scalo occupato ieri e riaperto in mattinata. Ritardi e cancellazioni dei voli.

El Paso: madre killer avvertì invano polizia

Si arricchisce di nuovi particolari la strage di El Paso, che ha visto un 21enne uccidere 22 persone con un fucile d'assalto AKJ47. Qualche settimana prima della carneficina, la madre del killer di El Paso chiamò la polizia di Allen, la cittadina dove abitavano in Texas, perché preoccupata del fatto che il figlio, appena 21enne, possedesse un'arma tanto letale. A renderlo noto i legali della famiglia alla Cnn. 

La madre era preoccupata per via della giovane età del ragazzo, il suo livello di maturità e la mancanza di esperienza nel saper gestire un'arma di quella portata. Ma si sentì rispondere che suo figlio aveva il diritto legale di possedere l'arma. Non è chiaro se l'arma di cui la donna parlasse sia la stessa utilizzata nella strage. Il giovane è stato accusato di strage ed è detenuto in isolamento presso il carcere di El Paso.

Due voli Swiss in un solo giorno colpiti dai fulmini e costretti a tornare indietro

ROMA - Due aerei della Swiss sono stati colpiti oggi da fulmine mentre erano in volo e hanno dovuto fare ritorno a Zurigo per motivi di sicurezza. Il primo a fare dietrofront è stato un Airbus A321 diretto ad Amsterdam, con a bordo 165 passeggeri. L’aereo era decollato alle 9 con oltre un’ora e mezzo di ritardo a causa di un temporale che si era abbattuto sopra all’aeroporto. L’Airbus avrebbe dovuto raggiungere Amsterdam in un’ora e mezza, ma poco dopo il decollo il velivolo è stato colpito da un fulmine e i piloti hanno deciso di tornare a Zurigo. 

È la procedura normale in questi casi, ha spiegato la portavoce. A Zurigo si trova la migliore infrastruttura per controllare gli apparecchi colpiti da fulmini e scoprire eventuali danni. L’A321 si è posato al suolo 40 minuti dopo la partenza, senza intoppi. Nel primo pomeriggio, un altro A321 è stato colpito da un fulmine poco dopo la partenza. 

L’apparecchio, con 158 passeggeri a bordo, era diretto a Lisbona. Anche in questo caso i piloti non hanno notato alcun effetto, ma sono tornati per un controllo. Secondo la compagnia aerea, non c’è stato nessun pericolo per i passeggeri e l’equipaggio. I passeggeri di entrambi i voli sono stati trasferiti su altri velivoli, anche di altre compagnie aeree. In determinate situazioni meteorologiche è possibile che fulmini colpiscano gli aerei in volo, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, ma due in un solo giorno è una caso eccezionale.

In fuga con 40 milioni di dollari e tre figli: la moglie dell'emiro lascia Dubai

di PIERO CHIMENTI - La principessa Haya bint Al Hussein, moglie di Mohammed bin Rashid al-Maktoum, primo ministro e vicepresidente degli Emirati Arabi Uniti, Emiro di Dubai, avrebbe lasciato il suo paese per chiedere asilo politico in Germania. Con sé ha 40 milioni di dollari e i suoi due figli, di 7 e 11 anni. 

La diplomazia tedesca avrebbe rifiutato l'istanza di rimpatrio della donna con i suoi figli a Dubai. La donna avrebbe presentato una richiesta di divorzio. Secondo il giornale americano Daily Beast attualmente la principessa si troverebbe in la Bretagna in un luogo segreto.

Libia, raid di Haftar: almeno 42 morti

AL MURZUQ - Sono almeno 42 le persone morte e oltre 60 quelle rimaste ferite in un attacco aereo notturno sulla città di Al Murzuq, un'oasi con 50 mila abitanti a quasi 900 chilometri a sud di Tripoli. Secondo alcuni, le bombe sono cadute su un'assemblea di dignitari locali, oltre 200, riuniti per "risolvere differenze sociali"; altri hanno sostenuto che si trattava di un matrimonio.

"Non c'erano persone armate o ricercate tra di loro... Haftar ha bombardato civili disarmati", secondo Ibrahim Omar, funzionario municipale, che punta il dito contro le forze del maresciallo Khalifa Haftar. 

Londra, bimbo scaraventato giù da Tate Gallery

(ANSA)
LONDRA - Londra sotto choc per le sorti di un bimbo caduto dalla terrazza panoramica della Tate Modern Gallery e ricoverato in ospedale, in condizioni critiche. Secondo i primi accertamenti sarebbe stato spinto: la polizia ha infatti reso noto di aver arrestato un 17enne con l'accusa di tentato omicidio. Secondo gli agenti il bambino, di 6 anni, è stato trovato su un tetto del quinto piano, dopo una caduta di altri cinque piani.

Il Cairo, auto contromano davanti ospedale: 19 morti

(ANSA/EPA)
IL CAIRO - Torna la paura al Cairo dove un'automobile lanciata a marcia indietro e ad alta velocità contro altre vetture davanti all'istituto oncologico nazionale ha innescato una forte esplosione. Il ministero ha ordinato lo stato di allerta "per gestire la situazione e assicurare la migliore assistenza possibile alle persone coinvolte".  

Sono 19 le vittime, mentre i feriti sono 30, di cui alcuni in gravi condizioni. Almeno 54 pazienti dell'ospedale sono stati trasferiti in altre strutture quali gli ospedali di Mahad Nasser e Hermel.

Ordinata un'inchiesta e inviato una squadra investigativa sul luogo dell' incidente stradale.

I pasdaran iraniani sequestrano un'altra petroliera

(Repubblica.it)
TEHERAN - Torna la paura nel Golfo Persico. I pasdaran iraniani hanno sequestrato un'altra "petroliera straniera", sostenendo che faceva contrabbando di greggio. La petroliera trasportava 700mila litri di carburante di contrabbando, secondo i militari iraniani, i quali però non hanno reso noto il nome, né la destinazione, né la bandiera del mercantile sequestrato. 

Nella nota si aggiunge che, dopo aver ricevuto la relativa autorizzazione giudiziaria, si è proceduto al fermo "a sorpresa" dell'imbarcazione, che è stata trasferita nel porto iraniano di Bushehr e il suo carico consegnato alla Compagnia nazionale di distribuzione del petrolio.

Usa, nuova sparatoria a Dayton: 9 morti


DAYTON - Solo poche ore dopo la cruenta sparatoria di Paso, in cui hanno perso la vita 20 persone, scorre nuovo sangue negli Usa. La polizia di Dayton, in Ohio, ha confermato nove morti durante la sparatoria nella prime ore del mattino di oggi. Sedici i feriti. Le autorità confermano inoltre che il killer è stato ucciso.

Forte sisma in Indonesia: 1 morto e 4 feriti

GIACARTA - Trema la terra in Indonesia, dove una persona è morta e quattro sono rimaste ferite in conseguenza del forte sisma di magnitudo 6.8 che ha colpito ieri al largo dell'isola di Giava.     Secondo l'Istituto geofisico americano (Usgs) l'epicentro del terremoto è stato a 151 chilometri dalla provincia di Banten, costa sudoccidentale. Circa 113 le cause danneggiate e oltre 1.000 le persone che hanno dovuto riparare in rifugi temporanei

Russia: fermata Sobol, madrina proteste

MOSCA - La polizia ha fermato Lyubov Sobol, fedelissima di Alexei Navalny, considerata la 'madrina' delle proteste previste a Mosca, mentre dal suo quartier generale si stava recando, in taxi, verso i boulevard della capitale, dove si dovrebbero tenere i cortei non autorizzati. "Perché avete i caschi, avete paura di una ragazza al 20esimo giorni di sciopero della fame?", ha chiesto Sobol ai poliziotti. Gli agenti l'hanno quindi caricata a forza su una camionetta della polizia.

Ucciso il figlio di bin Laden

WASHINGTON - Hamza bin Laden, il figlio più noto ed erede di Osama bin Laden, e' morto . Lo rivela la Nbc citando tre dirigenti americani coperti dall'anonimato, che non hanno fornito dettagli su dove o quando sarebbe morto né se gli Stati Uniti abbiano giocato un ruolo nella vicenda. Il dipartimento di Stato Usa lo scorso marzo aveva messo su Hamza una taglia da un milione di dollari.

Un lanciamissili in valigia come 'souvenir' dal Kuwait

WASHINGTON - Voleva tenere come 'ricordo' dei suoi mesi di stanza in Kuwait un lanciamissili ma gli agenti doganali, lo hanno fermato. Tuttavia non hanno creduto ai loro occhi quando hanno aperto il suo bagaglio e hanno visto il lanciamissili fra gli indumenti e gli oggetti personali. Il soldato ha spiegato agli agenti della sicurezza dell'aeroporto internazionale di Baltimore Washington, nel Maryland che l'arma era solo un "souvenir" dal Kuwait. 

Le armi belliche non sono permesse né nel bagaglio a mano, né in quello consegnato al check-in e pertanto non c'è stato niente da fare e il lanciamissili è stato subito consegnato alle autorità statali per essere distrutto. in un comunicato. La Transportation Security Administration (TSA), l'agenzia Usa per la sicurezza nei trasporti, ha reso noto che "L'uomo, un residente di Jacksonville, Texas, ha detto ai funzionari di essere un militare".

Fortunatamente evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", l'oggetto non era un dispositivo attivo. L'arma è stata confiscata e consegnata al corpo dei vigili del fuoco dello Stato per essere smaltita in modo sicuro. L'uomo ha potuto proseguire il suo viaggio.