Vaccini anti Covid, la situazione Regione per Regione


ROMA - Oltre 15 milioni di persone in Italia hanno ricevuto almeno una dose del farmaco contro il Covid-19. Ma sono ancora molte le differenze da Nord a Sud: nel weekend Lombardia e Sicilia fanno meglio delle altre.

Nello specifico la Puglia è la quarta regione di Italia per somministrazioni di vaccino anticovid: ne sono state effettuate 967.273 su 1.071.275 dosi consegnate, pari 90,3% (dato aggiornato alle ore 17), preceduta solo da Umbria, Veneto ed Emilia Romagna.

La campagna vaccinale nella regione procede dando priorità ai cittadini con elevata fragilità, che sono presi in carico dai medici di medicina generale o dai centri di cure specialistiche; agli over 80 negli ambulatori e a domicilio; e per età, a partire dai 79 anni in giù senza fragilità.

Le percentuali di persone vaccinate per fasce di età (dati aggiornati alle ore 17) sono: 1 dose over 80 anni Puglia al 80,8% (dato Italia: 80,3%); 2 dose over 80 anni Puglia al 47,8% (dato Italia: 38,3%).

1 dose 79 anni (Nati nel 1942) Puglia = 65%
1 dose 78 anni (Nati nel 1943) Puglia = 64%
1 dose 77 anni (Nati nel 1944) Puglia = 49%
1 dose 76 anni (Nati nel 1945) Puglia = 42%
1 dose 75 anni (Nati nel 1946) Puglia = 35%

Da domani (oggi, ndr) le vaccinazioni della fascia di età tra i 79 e i 60 anni riprenderanno esclusivamente attraverso adesione alla campagna “La Puglia ti vaccina”.

Non sarà invece possibile vaccinarsi “a sportello”, a causa della esiguità delle dosi rimaste. Nuove consegne di vaccino anticovid sono attese per mercoledì prossimo.