Trema la terra a Zante: scossa avvertita anche in Puglia, Basilicata e Calabria

ZANTE - Momenti di paura a Zante, in Grecia, a causa di una scossa provocata da un potente terremoto di magnitudo 6,8 che fortunatamente non ha fatto feriti. Nella cittadina si è verificato un blackout elettrico. I vigili del fuoco sono stati chiamati per danni ad alcune strade causati da smottamenti, ma le case sono state risparmiate. A subire danni un monumento bizantino del XII secolo situato su una piccola isola vicino a Zante.

Attimi di paura si sono vissuti anche in Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia perché la scossa si è propagata e ha fatto tremare la terra su gran parte del Mediterraneo centrale. La scossa è stata registrata alle 00:54.

Il terremoto, con epicentro rilevato a 50 chilometri a sud di Zante a una profondità di 16,6 chilometri, è stato preceduto da una scossa di magnitudo 5 e seguito da micro scosse di assestamento. Il terremoto è stato avvertito anche nella Grecia continentale, ad Atene, cosi' come in Italia, Malta, Albania e Libia.  L'ultima volta che la terra aveva tremato a Zante era il 1953: allora la scossa fu di magnitudo 6,4 e uccise centinaia di persone e in migliaia erano rimaste ferite, lasciando l'isola in rovina.