Salvini a Di Maio, "No a governicchio di tutti"

ROMA - Ancora difficoltà in vista per il nuovo esecutivo. Il segretario della Lega Matteo Salvini rilancia la palla nel capo dei 5 stelle per la formazione del governo. "Sono disponibile a mettere insieme un Governo, ma quelli di tutti giusto per fare poco o niente non mi piacciono", afferma il segretario della Lega, parlando a Genova. Salvini ha sottolineato di non pensare a un ritorno alle urne: "Io spero di vedere le elezioni tra cinque anni. Da soli non ce la facciamo, ma questa è la prova che la Lega vuole passare dalle parole ai fatti. Fino all'ultimo proviamo a mettere insieme un governo, ma gli altri non devono rimanere arroccati sul monte a dire quello mi piace e l'altro no", ha detto riferendosi al M5S. In attesa di un esecutivo, ha poi osservato Salvini, "per evitare che il Parlamento risulti un soprammobile, offro a tutte le forze politiche di far lavorare almeno le commissioni parlamentari. Si può iniziare da domani perché ci sono tanti dossier importanti ancora aperti. Lo dico a Di Maio, a Renzi, a Grasso e a tutti".

A stretto giro di posta la replica del leader M5S: "Non è possibile - scrive Di Maio su Twitter - nessun governo del cambiamento con Berlusconi e il centrodestra. Salvini ha cambiato idea e si è piegato a lui solo per le poltrone. Si torni subito al voto". Di Maio, su twitter, risponde a un vecchio post del 2012 del leader della Lega in cui Salvini scriveva: "Nessun leghista è disposto a puntare ancora su una alleanza con Berlusconi. No a possibili assi tra Carroccio e il Cavaliere. La nostra gente non ne vuol sapere di un ritorno in campo di Berlusconi. Basta, basta per sempre".

0 commenti:

Posta un commento