Ugl: Paolo Capone eletto all'unanimità segretario generale

ROMA - Grandi notizie per la Ugl: Paolo Capone è stato eletto all’unanimità segretario generale durante il IV Congresso Confederale,  che si è svolto presso il Convention Center di Roma La Nuvola, al quale  hanno partecipato circa 800 delegati provenienti da tutta Italia.

"Sono onorato di essere confermato in questo ruolo di responsabilità a guida dell’Ugl, incarico che rafforza il mio impegno nel rilanciare il sindacato togliendolo dalla subalternità dagli altri sindacati. In questi ultimi anni, abbiamo compiuto una rivoluzione culturale, di trasparenza e di innovazione all’interno dell’Ugl, con l’obiettivo di saper governare i processi globali per farci interpreti di un rinnovamento politico e sociale di cui il nostro Paese ha urgente bisogno" ha dichiarato il neo eletto Paolo Capone.

"Oggi nasce la nuova Ugl, un sindacato attore e protagonista del mondo del lavoro ma anche della politica, perché pensiamo che la voce dei lavoratori debba essere anche la voce della politica, avendo i partiti dismesso ormai da tempo questo ruolo di rappresentanza. Occorre uno spostamento significativo verso un modello di crescita centrata sul lavoro e sull’incremento degli investimenti. Si deve avviare un percorso che deve portare a una riconsiderazione delle politiche per il lavoro, delle politiche industriali e di protezione sociale, accompagnate da efficienti politiche salariali. Dobbiamo rialzare la testa, anche nei confronti dell’Europa, e riappropriarci del nostro destino. Sono certo che sapremo uscire da questa situazione perché gli italiani non sono rassegnati".

0 commenti:

Posta un commento