Calcio. Conte: ''La Ferrari? Ha fatto anche buone plusvalenze..''

''Sapete tutti quanto io consideri le vittorie: detto questo, la storia della Ferrari degli ultimi anni è fatta di cose molto buone e anche di plusvalenze generose''. Antonio Conte commenta così le polemiche sulla nazionale rossa della Ferrari tra l'ad Fiat Marchionne e Luca di Montezemolo. ''Certo,tutti ci auguriamo che si torni a vincere''.
- ''Mi è stato spiegato, è stato spiegato, che Lotito e' consigliere federale e dunque sta qui'': lo ha detto Antonio Conte parlando della presenza in nazionale di Claudio Lotito, alla vigilia di Norvegia-Italia. ''Non dà fastidio, finché non entra nelle cose di calcio: ma lui e' una persona intelligente, non lo farà''.
''Su Chiellini è successo questo episodio, ci servirà di esperienza per gestire meglio la prossima volta queste situazioni da parte nostra e della Juve''. Lo ha detto Antonio Conte, parlando del caso del difensore infortunato, prima concesso e poi richiamato dal club bianconero. ''Ma io sono qui per unire, non per dividere''.
''Non ho mai parlato col direttore Marotta: con la Juve ci sono state solo delle incomprensioni''. Così il presidente Figc Carlo Tavecchio all'Ansa ha parlato del caso Chiellini, prima della partenza degli azzurri per Oslo. ''Non ci sono problemi tra la nazionale e la Juve, e non si è trattato di uno sgarbo a Conte" ha spiegato.. 
"I rapporti tra lui e il suo vecchio club sono rimasti ottimi - ha aggiunto Tavecchio parlando del nuovo ct azzurro - La Juve e' la prima squadra italiana, ha una posizione di rilievo in Champions. In momenti delicati, mentre siamo concentrati a preparare una partita importante, può darsi ci siano state incomprensioni o difetti di comunicazione. Ma non ci sono problemi né da parte della Juve, né dallo staff della nazionale''. Quanto a Oriali, ''doveva esser un team manager, ma dalle prime mosse vedo che è di più: un ds, in simbiosi con la squadra''.
'Limite stranieri in campo? Agiremo su rose' - ''Agiremo presto sul tema stranieri, non sugli obblighi di formazione titolare ma sulle rose: per i 28 paesi della comunità europea è difficile immaginare norme che vietino di scendere in campo. Interverremo sulle rose ristrette e sulla presenza al loro interno di giocatori provenienti dal vivaio''. Così il presidente Figc, Carlo Tavecchio commentando le ipotesi di un obbligo di 4 italiani in campo, fatte da alcuni media. ''Sensibilizzeremo il governo per avere strumenti legislativi, anche se è dura. Ma lo sport ha sua specificità''. ''Lotito? La sua esuberanza e' nota. Ma un conto è essere esuberanti e leali, un altro esuberanti e maliziosi. E in lui non c'è alcuna malizia''. Lo ha detto Carlo Tavecchio circa le polemiche sul presenzialismo azzurro del presidente della Lazio. ''A Bari pioveva, gli hanno prestato una giacca. Avessero avuto l'ombrello, gli avrebbero prestato quello - ha aggiunto - La nazionale è sacra, né io né alcun altro siamo entrati o entreremo nello spogliatoio. Ora a Oslo - ha concluso scherzando - spero che Lotito si porti un giaccone suo...''.