Milano: martedì 28 novembre 'La comunicazione politica è influenzata dai mercati'

MILANO. Continuano le interessanti iniziative a Milano: martedì 28 novembre 2017, presso l'Aula Magna dell'Istituto "De Amicis", si è tenuto l'evento "La comunicazione politica è influenzata dai mercati". 
Sono intervenuti, dopo i saluti della Presidente dell’Associazione per lo scambio economico Italo-euroasiatico-Mediterraneo dottoressa Rossana Rodà, il Direttore del quotidiano Libero Pietro Senaldi, Andrews Spannaus politologo e analista finanziario internazionale, Riccardo Rudelli consulente politico e Fabrizio De Pasquale consigliere comunale di Milano.

Ha introdotto e moderato la dottoressa Maria Bruna Pustetto, coach politico internazionale.
Dopo una panoramica sul ruolo e la funzione della comunicazione politica a livello nazionale e internazionale e la constatazione di come questa sia influenzata ed influenzi anche i mercati mondiali in virtù della interrelazione tra sistema politico, sistema dei media e cittadini/elettori da parte di Pustetto, il direttore di Libero Pietro Sinaldi ha puntualizzato la funzione del sistema politico e dei media e di come agiscono da catalizzatori dei problemi economici mondiali provocando inevitabili ripercussioni nei rispettivi paesi.

Andrew Spannau, analista economico e finanziario, noto per avere previsto in un suo pamphlet la vittoria di Trump sulla Clinton, ha introdotto anche il tema delle fake news e di come queste siano "manovrate" e interpretate da soggetti che antepongono una lettura soggettiva a una oggettiva perdendo di vista il contenuto effettivo delle stesse che possono diventare reali nell’opinione pubblica.

Riccardo Rudelli, consulente politico esperto in mercati europei e medio orientali è ricorso alla metafora della conquista, da parte del Portogallo, nel Quattrocento, dei paesi ritenuti sovente inesistenti o comunque irraggiungibili. La tenacia e la determinazione di quel popolo e l’anteporre il valore della conquista prima della vita stessa lo ha portato a conquiste ritenute impossibili. Allo stesso modo la volontà di conquista di nuovi mercati e la capacità di mediazione possono riservare risultati imprevedibili se l’ostinazione non viene meno.

Il consigliere al Comune di Milano, Fabrizio De Pasquale, ha infine posto l’accento sul valore delle comunicazione politica come elemento in grado di modificare in quadro socio economico di un paese soprattutto se usata con spregiudicatezza e a meri scopi finalizzati al consenso.

Alla tavola rotonda, che ha offerto risposte a aperto quesiti su scale internazionale, erano presenti, tra gli altri, il Console generale dello Slovenia dottor Gianvico Camisasca, il direttore dell’istituto De Amicis Giulio Massa, il dottor Vincenzo De Vera, per l’Ice la dottoressa Marinella Loddo.

0 commenti:

Posta un commento