Visualizzazione post con etichetta Potenza. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Potenza. Mostra tutti i post

Diciotti: Simonetti si occupi dei migranti che sono già in Basilicata e smetta di fare il Presidente facente funzioni


POTENZA - Prendiamo atto delle parole del ‘Presidente facente funzioni’ Pietro Simonetti e della ‘sua’ volontà di accogliere in Regione i maggiorenni stranieri che sono attualmente sulla nave Diciotti al largo di Catania.

Ovviamente siamo ironici. Molto ironici.

Primo, chiediamo al Coordinatore Politiche Migranti che la ‘sua’ volontà di accoglierli in Basilicata poco rileva.

Secondo, riteniamo che il Simonetti farebbe meglio ad occuparsi degli immigrati che abbiamo già sul nostro territorio e che, proprio perché in sovrannumero rispetto a quanti possiamo ospitarne, non vivono certo in ottime condizioni.

Terzo e non ultimo, chiediamo a Pietro Simonetti, qualora non riesca a non occuparsi di cose che non gli competono, come chiedere di ospitare altri migranti, di pensare a qualche soluzione per far rimanere i nostri giovani in Basilicata, invece di cercare di rimpiazzarli con clandestini.

Gianni Rosa, Fratelli d’Italia

Il teatrino su Matera 2019 è indegno delle Istituzioni


Su Matera 2019 non è uno scontro tra Istituzioni ma tra personaggi che stanno dimostrando dubbie capacità amministrative e politiche. Se da un lato, in questi anni, abbiamo assistito ad un De Ruggieri impegnato più a piegarsi alla volontà del Pd che a realizzare, nell’interesse collettivo, il programma della Capitale europea della Cultura, dall’altro i grillini al Governo ci stanno convincendo che altri due anni così e finiremo allo sfacelo.

È un teatrino inguardabile. Matera rischia di non essere pronta per il 2019. Eppure c’è stato tutto il tempo di pianificare ed eseguire il programma delle opere. Oggi scopriamo che si è dovuto rimodulare alcuni lavori perchè impossibile ultimarli entro la fine dell’anno.

A chiedere la rimodulazione, poi, è stata proprio la Lezzi che oggi si dice ‘irritata’. Primo, un Ministro non si irrita. I grillini proprio non riescono a capire che ricoprire un ruolo istituzionale non è la stessa cosa che urlare in piazza. Secondo: di cosa si irrita se è stata lei a chiedere la rimodulazione dei lavori per le opere non realizzabili entro fine anno?

In mezzo, la città di Matera che dovrà vivere uno dei momenti più importanti e gratificanti per l’intera comunità tra meno di sei mesi e, invece, si trova, inerme, a dover assistere ad una Giunta comunale che non sa cosa fare e ad un Ministro per il Sud che si perde in ripicche.

Non pensavamo si potesse cadere più in basso. Matera avrebbe meritato altro: un Sindaco forte e un Governo in grado di sostenere il grande progetto della Capitale europea della Cultura 2019.

Il Sud meritava di più di un Ministro che pensa il PIL aumenti in estate per il caldo e i climatizzatori. Ma tant’è. Evidentemente per alcuni non meritiamo il meglio ma solo qualcuno che occupi una poltrona.

Potenza - Gianni Rosa, Fratelli d’Italia

Nella Pinacoteca provinciale di Potenza, dal 18 maggio, si terrà la mostra "Io sono"

(Credits: ANSA)

Interessante iniziativa artistica nella Pinacoteca provinciale di Potenza, che vedrà esposte dal 18 maggio, le immagini e le storie dei migranti, raccolte nella mostra "Io sono" di Luisa Menazzi Moretti. Il materiale fotografico e testuale che verrà esposto, è stato realizzato nel 2017, assieme ai rifugiati che sono stati accolti nei progetti Sprar della Basilicata. L'iniziativa, promossa dalla Provincia di Potenza e dal Comune di Matera e gestita da Fondazione Città della Pace, Cooperativa Sociale Il Sicomoro ed Arci Basilicata.rientra in "Videomigrazioni - Storie di persone in viaggio" un programma di eventi, per celebrare la Giornata mondiale del Rifugiato del 20 giugno.