Metro Roma, collassa scala mobile: 24 feriti

ROMA - Momenti di paura nella Capitale a causa del cedimento di una scala mobile nella stazione Repubblica della linea A della metro. La struttura ha ceduto parzialmente mentre decine di tifosi del Cska stavano andando all'Olimpico per l'incontro di Champions contro la Roma. Più di venti i russi portati in ospedale: la maggior parte ha riportato ferite lievi alle gambe ma uno di loro rischia l'amputazione del piede. L'allarme è scattato poco dopo le 19.30 quando in pieno centro di Roma, a due passi dal Viminale, dal Quirinale e dal Campidoglio, si sono cominciate a sentire decine di sirene dei mezzi di soccorso e delle forze di polizia.

"Siamo qui per capire, sulla dinamica dei fatti c'è un'inchiesta che accerterà come sono andate le cose". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi alla stazione metro Repubblica dove alcuni tifosi del Cska sono rimasti feriti dopo il cedimento di una scala mobile. "Roma è vicina ai feriti e alle loro famiglie", aggiunge al Raggi.

Il video del momento dell'incidente è stato immortalato su twitter da uno dei tifosi: prima si sentono i russi cantare, poi si vede la scala mobile accelerare in maniera eccessiva, trascinando verso il basso un centinaio di persone, infine le urla di coloro che sono rimasti incastrati nelle lamiere contorte. "I russi stavano saltando e ballando, ubriachi" hanno riferito alcuni testimoni ai soccorritori. E la stessa cosa ha sottolineato il sindaco Virginia Raggi appena arrivata sul posto: "testimoni sembra abbiano visto saltare e ballare sulla scala mobile". In ogni caso, "siamo qui per capire e per esprime vicinanza ai feriti e alle loro famiglie - aggiunge la prima cittadina - c'è un'inchiesta che accerterà come sono andate le cose".

E' stata smentita però da alcuni testimoni l'ipotesi del cedimento a causa dei 'balli' russi: "non stavamo saltando", ha dichiara una moscovita. L'unica cosa certa è che i vigili del fuoco che sono intervenuti hanno trovato decine di bottiglie di birra nella stazione della metro e vetri tutt'attorno alla scala mobile.