Falsa lotteria di Whatsapp. Anche la Polizia Postale ricorda: non è mai esistita

ROMA - Messaggi che ormai appaiono continuamente sui nostri dispositivi. Fantomatiche lotterie di Whatsapp che ci colgono di sorpresa e ci cercano di allettare. E purtroppo, come andiamo ripetendo da tempo noi dello “Sportello dei Diritti”, molti utenti continuano a cascarci e quindi a cliccare e a condividerle. Ma ancora una volta, è la Polizia Postale, a ricordare che “non esiste alcuna lotteria di Whatsapp”, come segnalato in un post pubblicato nelle scorse ore sulla pagina Facebook “Commissariato di PS On Line – Italia” con tanto di fotografia che rappresenta lo screenshot di quanto può giungere sulle nostre caselle di posta elettronica o messaggerie istantanee.

Si tratta dell’ennesimo avviso che la massima autorità di polizia che opera per il controllo della rete e che, per Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, evidentemente non viene ascoltato, dato il numero delle condivisioni di questi messaggi che continuano ad essere effettuate. È bene, quindi, ricordare, che il modo migliore per non subire conseguenze pregiudizievoli è quello di cancellarli immediatamente, non cliccare sui link indicati e non condividerli. Perché il rischio di un accesso abusivo sui nostri dispositivi è reale e dietro l’angolo.

Nel caso siate comunque incappati nella frode potrete rivolgervi agli esperti della nostra associazione tramite i nostri contatti email info@sportellodeidiritti.org o segnalazioni@sportellodeidiritti.org per valutare immediatamente tutte le soluzioni del caso per evitare pregiudizi.

0 commenti:

Posta un commento