Italia, Juncker corregge il tiro: "Sono stato frainteso"

BRUXELLES - Arriva la nuova precisazione del presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker in merito alla vincenda del post voto in Italia. "Sono stato frainteso, non sono preoccupato" per l'Italia. Così il presidente ha risposto alle domande dei giornalisti dopo che ieri aveva detto di temere per l'esito del voto in Italia.

Già in mattinata il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni aveva chiuso il caso. "Mi sembra che Juncker abbia già chiarito ieri con la sua dichiarazione la realtà e le sue posizioni".

Ieri questi aveva detto di temere per l'esito del voto in Italia, e in particolare un "governo non operativo". Dopo la replica del premier italiano ('I governi sono tutti operativi'), Juncker aveva successivamente garantito 'piena fiducia al governo' che verrà.

0 commenti:

Posta un commento