L'Italia ai Mondiali: Rossi fuori dai 23 azzurri, dentro Insigne

Non c'è Giuseppe Rossi nella lista dei 23 azzurri per il Mondiale. Lo ha deciso Cesare Prandelli nello stilare l'elenco da consegnare alla Fifa. Al suo posto entra Insigne.
Oltre al portiere Mirante, che era il 31esimo, restano fuori dunque rispetto alla prelista dei 30: Maggio, Pasqual, Montolivo, Romulo, Destro e Rossi. Ranocchia andrà in Brasile come riserva, 24esimo uomo.
Questa la lista dei 23 azzurri per il Mondiale, comunicata alla Fifa 
PORTIERI: Gianluigi Buffon (Juve), Salvatore Sirigu (Psg), Mattia Perin (Genoa) 
DIFENSORI: Giorgio Chiellini (Juve), Andrea Barzagli (Juve), Leonardo Bonucci (Juve), Gabriel Paletta (Parma), Mattia De Sciglio (Milan), Ignazio Abate (Milan), Matteo Darmian (Torino). 
CENTROCAMPISTI: Andrea Pirlo (Juve), Daniele De Rossi (Roma), Claudio Marchisio (Juve), Thiago Motta (Psg), Marco Verratti (Psg), Antonio Candreva (Lazio), Alberto Aquilani (Fiorentina), Marco Parolo (Parma) 
ATTACCANTI: Mario Balotelli (Milan), Antonio Cassano (Parma), Alessio Cerci (Torino), Ciro Immobile (Torino), Lorenzo Insigne (Napoli). Riserva: Andrea Ranocchia (Inter).
''Vai scugnizzo, metti il samba nelle gambe e il partenopeismo della tua grande personalità per ballare in mezzo al campo''. Così il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis omaggi su Twitter Lorenzo Insigne per la convocazione nei 23 di Prandelli per i Mondiali. De Laurentiis, sempre sul social network, consola anche Christian Maggio, escluso dai convocati: ''Caro Christian - scrive - mi spiace per la mancata convocazione. In Italia siete in tanti a meritarla e purtroppo non potete partire tutti. Le scelte di un allenatore non si discutono. Sei un grande professionista e a Napoli tutti ti stimiamo e ti consideriamo tale''.
Riccardo Montolivo è arrivato a Milano. Il centrocampista del Milan e della nazionale, dopo l'infortunio di sabato nell'amichevole tra Italia e Irlanda, è atteso a una serie di esami che verranno effettuati alla clinica 'La Madonnina', dove il giocatore è stato trasferito subito dopo l'arrivo a Linate. In mattinata il giocatore dovrebbe essere sottoposto a operazione per la frattura della tibia.
 "La prima cosa che mi ha chiesto Montolivo è il tipo di intervento a cui sarebbe stato sottoposto, poi i tempi di recupero che sono di qualche mese. Conoscendolo, Riccardo è un ragazzo razionale, saggio, sono sicuro che affronterà tutto alla grande, compresa la fase di recupero". Lo ha detto il responsabile medico della Nazionale Enrico Castellacci. "Rispetto a ieri sera Riccardo è più sereno, ha una grande forza d'animo, una volta resosi conto di quello che gli è successo sta affrontando tutto con grande tranquillità - ha continuato Castellacci - in mattinata si opererà poi inizierà il solito percorso post-operatorio. E' stata ieri una giornata intensa per noi tutti e drammatica per il giocatore, ma Montolivo è davvero un ragazzo eccezionale".
"E' un infortunio che non ci voleva assolutamente, siamo tutti vicini a Montolivo a partire dal presidente Berlusconi e speriamo che i tempi di recupero non siano lunghissimi". Lo ha detto Adriano Galliani ai microfoni di Sky al suo arrivo alla clinica 'La Madonnina', dove il centrocampista rossonero è ricoverato per l'infortunio alla tibia rimediato ieri sera durante Italia-Irlanda.