Ophelia minaccia Irlanda e Gran Bretagna

ROMA - Si sta dirigendo verso l’Irlanda e la Gran Bretagna Ophelia, l'uragano più potente mai registrato nell’Atlantico orientale e il primo a spingersi così a Nord dal 1939. Ophelia ha raggiunto categoria 3 al suo passaggio sull’arcipelago delle Azorre dove non ha provocato, tuttavia, particolari danni. Con venti che soffiano sopra i 178 chilometri orari, l'uragano si sta avvicinando a Irlanda e Gran Bretagna, dove probabilmente giungerà con meno potenza, ma ancora capace di danneggiare edifici e provocare condizioni del mare “pericolose” e possibili inondazioni, secondo le autorità locali.

Ophelia toccherà lunedì le coste irlandesi e si dovrebbe attestare al grado di “tempesta post-tropicale” secondo gli esperti del Centro statunitense per gli uragani. Sono cinque le contee poste sotto allerta rossa per le “gravi” condizioni meteo, mentre in parte della Gran Bretagna l’allertà è a livello giallo per lunedì e martedì.

Si tratta del quindicesimo uragano che si forma nella stagione 2017 nell’Atlantico e che dovrebbe durare fino alla fine di novembre. I tre principali uragani, Harvey, Irma e Maria, hanno provocato vere e proprie catastrofi nella zona caraibica e sulla costa del Golfo americana.

0 commenti:

Posta un commento