Mattarella: "Il nostro Paese non può rassegnarsi a subire morti sul lavoro"

ROMA - "Il nostro Paese non può rassegnarsi a subire morti sul lavoro" ha dichiarato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in una nota: "È indispensabile che le norme sulla sicurezza nel lavoro vengano rispettate con scrupolo e i controlli devono essere attenti e rigorosi". 

0 commenti:

Posta un commento