Coppa Italia: l'Inter ne fa 6 al Benevento, la Fiorentina passa a Torino

(credits: Fc Inter)
di LUIGI LAGUARAGNELLA - Il Meazza vuoto del suo pubblico si perde la scorpacciata di reti nell'ottavo di finale di Coppa Italia tra Inter e Benevento. La squadra di Spalletti, oltre al favore del pronostico, mette in evidenza il divario tecnico con i campani. Anche se nel 6-2 si evince l'impegno dei ragazzi di Bucchi.

I giallorossi però sono sfortunati perché in meno di dieci minuti si trovano sotto due gol: il rigore trasformato da Icardi e il raddoppio di Candreva che poco prima si era procurato il (dubbio) rigore. Il 2-0 facilita l'Inter che per lunghi tratti domina nel palleggio. In una occasione Padelli, però, salva la porta dei nerazzurri. La partita chiude allo scadere del primo tempo con un tiro vincente di Dalbert schierato titolare sulla fascia sinistra.

Nella ripresa l'inter allenta un po', mentre il Benevento pressa maggiormente, ma subisce la quarta rete di Lautaro Martinez. Icardi è uscito a fine primo tempo. Una perla del secondo tempo però è la rete su punizione di Insigne che firma la rete dei campani. Il Benevento prende coraggio e risponde alle cariche dei nerazzurri di Politano e Perisic. Lautaro con un tiro preciso cala la manita, ma di testa Bandinelli risponde di testa. Le due reti del Benevento non soddisfano Spalletti. L'Inter rimane sempre propositiva. Infatti prima del fischio è ancora Lautaro Martinez a mettere a segno il sesto e la personale tripletta. L'Inter ai quarti come previsto.

A Torino, nell'ottavo pomeridiano, passa la Fiorentina con un grande Chiesa. Lo 0-2 porta i viola ai quarti. Eppure i granata hanno avuto le loro occasioni con Belotti. Ma Sirigu ha salvato più volte la porta arrendendosi solo al gioiello viola.