Un anno di vita di Asigitalia: intervista a Rossana Rodà Daloiso

Asigitalia compie il suo primo anno di vita: l’Associazione per lo Scambio Economico Italo-Euroasiatico e dei Paesi del Vicino Mediterraneo è diventato un punto di riferimento per le sinergie economiche e finanziarie e non solo.

Per questa importante ricorrenza, abbiamo intervistato la presidente Rossana Rodà Daloiso.

Presidente, un compleanno davvero importante quello del primo anno di Asigitalia. Quali sono stati gli obiettivi perseguiti e quali i risultati raggiunti?

E' stato un anno ricco di eventi, ma soprattutto di enormi soddisfazioni. Asigitalia si propone di creare delle sinergie economiche e finanziarie tra aziende italiane, interessate ad affermare la propria presenza nei paesi del Mar Caspio e dell’area Mediterranea. Tra questi hanno registrato particolare interesse nei confronti di eterogenee realtà commerciali italiane l’Azerbaigian, il Kazakistan, l’Iran, il Turkmenistan, la Georgia, il Kirghizistan, il Tagikistan, l’Uzbekistan e la Tunisia. Abbiamo promosso la cultura e il gemellaggio internazionale prendendoci cura delle aziende associate sia in termini commerciali, sia in termini fiscali e legali. Molte aziende italiane stanno già lavorando (per privacy non posso dire altro) con aziende locali.  
Tra gli eventi svolti durante l'anno ricordiamo: il protocollo d'intesa Missione Economica Kazakistan; il convegno sulla cyber-security; i gemellaggi con la Tunisia, Algeria, Marocco, Arabia Saudita; il gemellaggio a Biserte con l'associazione Hannibal; l'incontro presso l'ambasciata del Marocco; il forum del 7 febbraio 2018 "Il futuro della cooperazione economica tra Italia e paesi del Mediterraneo"; la partecipazione alla seconda edizione del Festival del Mediterraneo di Novegro a marzo 2018 e tanti altri ancora. Siamo stati presenti anche all'estero con vari eventi, tra i tanti anche in Algeria in occasione della Fiera Internazionale. Ultimamente abbiamo deciso di proseguire l'attività di cooperazione ed interscambi culturali con i paesi dell’area euroasiatica.
Asigitalia si muove anche sul sociale: tra le iniziative più importanti quelli in collaborazione con l'associazione Haziel con l'importante progetto di donare una casa alla famiglia Samante in Kenya e di una cena dei poveri durante il Ramadan in Tunisia.
E' importantissimo poter aiutare gli altri, soprattutto le famiglie e i giovani in difficoltà. L'Italia, e non solo, deve guardare avanti: al futuro, all'innovazione e a tutto ciò che fa stare bene.

Cosa pensa di sviluppare in futuro?

Nell'immediato futuro pensiamo di concretizzare gli accordi con i vari paesi dell'area del Mediterraneo ed euro-asiatica, aumentare i gemellaggi e gli scambi culturali con altri paesi. 
Per l’autunno del 2018, organizzeremo a Roma un forum sull’area euroasiatica con tutti i rappresentanti politici ed istituzionali, come è già stato fatto a Milano il 7 febbraio 2018 per l’area del Mediterraneo, presso la regione Lombardia.
Inoltre seguiremo il settore scuola-formazione-lavoro e a breve saranno firmati dei protocolli con istituti scolastici italiani ed esteri grazie anche al supporto delle istituzioni e degli imprenditori locali: ai giovani più meritevoli saranno assegnate delle borse di studio. Tra i progetti sociali, daremo anche delle borse di studio ad una scuola calcio in Tunisia.

0 commenti:

Posta un commento