Serie A: Lazio e Milan non si fanno male. E’ 1-1


di ANTONIO GAZZILLO - Nel posticipo di lunedì della ventiquattresima giornata di serie A, si sono affrontate Lazio e Milan in uno scontro sicuramente fondamentale per due squadre che lottano per un posto in Europa. Il match si è concluso sull’uno a uno. Un pari che non serve a nessuna delle due compagini perché le costringe a rallentare e perdere terreno nei confronti di Inter e Atalanta, appaiate al quarto posto con gli stessi punti.

A rammaricarsi è stata soprattutto la Lazio dopo aver fatto una buona prestazione sciupando però tantissime potenziali occasioni per chiudere la partita. Inzaghi ha confermato il suo undici titolare con Keita a completare il tridente avanzato ma si è visto costretto a schierare Strakosha a causa di un infortunio occorso a Marchetti durante il riscaldamento. Montella, invece, ha cambiato il trio d’attacco inserendo giocatori veloci in grado di non dare punti di riferimento alla difesa laziale quali Suso, Deulofeu e Ocampos.

E’stata la squadra biancoceleste ad esprimere al meglio il proprio calcio chiudendo il primo tempo in vantaggio grazie ad un rigore concesso per un’uscita fallosa di Donnarumma su Immobile: ci ha pensato Biglia a concludere in rete dal dischetto.

Grande merito, però, va dato alla squadra rossonera che, nonostante l’emergenza difensiva, non ha mollato e ha resistito agli attacchi laziali trovando, nel finale di match, il goal del pareggio. Ha fatto tutto Suso che, dopo una serpentina al limite dell’area, ha lasciato partire un tiro a giro che si è insaccato nell’angolo più lontano. Una prodezza che vale oro nel momento in cui si stava facendo tutto più difficile per il Milan.

La Lazio scivola al sesto posto con tre punti di vantaggio sui rossoneri e ad una lunghezza di distacco dal quarto posto, ma il campionato è ancora lungo.

LAZIO: 4-3-3: Strakosha; Basta, De Vrij, Hoedt, Radu ( 42’ s.t. Patrick), Parolo, Biglia, Savic, Felipe Anderson ( 42’ s.t. Lombardi), Immobile, Keita ( 20’ s.t. Lulic)

MILAN: 4-3-3: Donnarumma; Abate, Gomez, Zapata, Vangioni, Pasalic, Locatelli ( 8’s.t. Sosa), Poli ( 32’ s.t. Mati Fernandez), Suso, Deulofeu, Ocampos ( 18’ s.t. Lapadula)
Arbitro: Damato di Barletta
Ammoniti: Vangioni, Mati Fernandez, Milinkovic-Savic