Italia batte Inghilterra 2 a 1 all'esordio mondiale: non tradisce le attese

Più forti dell’afa di Manaus. Più forti delle scorribande inglesi. L’Italia versione mondiale non tradisce le attese. Gli azzurri di Cesare Prandelli fanno il loro esordio nella competizione brasiliana con una vittoria meritata sull’undici di Roy Hodgson. Marchisio e Ballotelli, in mezzo il pareggio inglese di Sturridge, firmano le reti del successo italiano al termine di una gara di gran sacrificio, condizionata dall’asfissiante caldo amazzone. Sirigu non fa rimpiangere l’infortunato Buffon; l’esperimento del doppio play con Pirlo e Verrati premia il nuovo modulo di Prandelli, dove decisiva risulta la posizione di De Rossi a protezione della difesa dietro i due inventori del gioco. Darmian, la sorpresa più lieta della serata, e Candreva sulla destra sono inarrestabili. Il terzino granata nell’esordio mondiale fa tutto ciò che si chiede ad un laterale: difende, spinge e s’incunea nella difesa avversaria. Il centrocampista laziale, invece, crea la supremazia in mezzo al campo, e soprattutto disegna l’assist perfetto per la rete decisiva di Balotelli. Regge la difesa azzurra: Barzagli sopperisce con esperienza alla serata non felice di Paletta; Chiellini sull’out mancino è impegnato più in fase di copertura, che in quella propositiva. Prandelli, così, può festeggiare questi primi tre punti, contento di aver allontanato, almeno momentaneamente, le polemiche e qualche malumore che hanno accompagno la sua squadra alla vigilia di questo mondiale. Venerdì si torna in campo contro la sorpresa Costa Rica, capace di superare l’ Uruguay nel primo match del girone con un 3 a 1 in rimonta.

0 commenti:

Posta un commento