Lecce e Brindisi: venerdì 24 novembre studenti in piazza contro il governo e l'alternanza scuola-lavoro


LECCE - Venerdì 24 novembre 2017 gli studenti delle scuole superiori torneranno a protestare contro l’alternanza scuola-lavoro e le politiche del governo sull’istruzione pubblica. I cortei, previsti in decine di città italiane tra cui Lecce e Brindisi, puntano il dito contro il Ministro Fedeli, che nonostante le continue proteste difende la "Buona Scuola" e le sue introduzioni. Tra i principali organizzatori delle manifestazioni ci sono gli studenti del Fronte della Gioventù Comunista (FGC), che si scagliano senza mezzi termini contro il governo.

"Venerdì 24 novembre in piazza per una scuola diversa, che dia garanzie sul nostro futuro e non la certezza di essere sfruttati" dichiara Alessandro Fiorucci, responsabile scuola del FGC "Questa scuola di classe è buona solo per i padroni, che possono servirsi del nostro lavoro non pagato e modellare la didattica in base ai loro bisogni di profitto. Non ci aspettiamo alcun cambio di rotta da parte del Governo e del Ministro Fedeli, non protestiamo per qualche briciola e non siamo disposti a fermarci con qualche contentino. Hanno provato a definire gli studenti come fannulloni che si rifiutano di sporcarsi le mani: domani in piazza ci saranno migliaia di giovani che lottano per un’educazione gratuita e un futuro dignitoso".

0 commenti:

Posta un commento