Berlusconi: "Spero di tornare in campo per portare il centrodestra a governare il Paese"

ROMA - "Dopo 5 anni di attesa spero che adesso in tempi brevi la corte accolga il mio ricorso e comunque il mio ruolo è già chiaro: indipendentemente dalla candidabilità sarò in campo per portare il centrodestra al governo del paese" ha dichiarato Silvio Berlusconi ospite di Matrix su 105.

"Il Pd di Renzi non è più un'alternativa credibile non è più un argine efficace e rappresenta la continuità con i presidenti non eletti che non hanno fatto uscire l'Italia dalla crisi. In me è scattato un senso del dovere che ho avuto nel 94 quando se non fossi sceso in campo i comunisti avrebbero vinto, adesso il pericolo sono i cinque stelle e non vedo in giro persone che meglio di me possano parlare agli italiani e convincerli del pericolo anche a quelli disgustati che si astengono perché rassegnati. A loro io farò capire che è nel loro interesse non andare a votare per i grillini. Sono persone che campano solo dello stipendio da parlamentare e molti di loro prima di entrare in Parlamento non facevano nemmeno la dichiarazione dei redditi perchè non hanno mai lavorato per cui sono disposti anche a sostenere un programma delirante che è basato sull'invidia verso il ceto medio e gli imprenditori. Vogliono massacrare di tasse il ceto medio, tassare la successione con un'imposta del 45-50% e tasse elevatissime sulla prima casa".

0 commenti:

Posta un commento