Arte: Le Bianche colombe di Giuseppe Roma volano su Polignano a Mare

Le Bianche colombe di Giuseppe Roma, volano su Polignano a Mare, nella sua mostra personale che si terrà dal 16 al 23 settembre 2017 nel Porticato della Biblioteca Comunale a Polignano a Mare.

Giuseppe Roma, nato a Ostuni il 31.05.1951, è diplomato presso l’Istituto D’Arte di Monopoli. Ha inoltre frequentato l’Accademia di Belle arti di Bari. L’amore di Giuseppe Roma verso la natura ed il paesaggio pugliese è sempre stato una parte importante della sua vita. Il suo apprezzamento per la bellezza che ci circonda, svolge un ruolo importante nella creazione di opere d’arte d’ispirazione per cui oggi è conosciuto. I dipinti di Roma, che sono stati esposti in numerose gallerie e mostre in tutto il territorio nazionale, con i percorsi colorati, i suggestivi alberi d’olivo, gli scorci della parte antica di Ostuni e i suoi fantastici trulli ci portano in luoghi tranquilli e di meditazione. Le colombe, di colore chiare che molto spesso appaiono nei suoi lavori, evidenziano la purezza d’animo dell’artista ed una visione fiabersca di ambienti incontaminati. Luoghi dove si può sfuggire per un attimo e apprezzare tutta la bellezza che ci circonda.

Il modo che ha scelto per compiere questa magica missione è colorato e semplice, e nei suoi dipinti Giuseppe Roma riesce a fare rivivere la grazia e la poesia di certi ambienti del nostro territorio che non ha mai dimenticato. Nelle sue opere si unisce una notevole capacità tecnica e un’irresistibile concentrato di temi fantasiosi le cui ispirazioni spaziano dagli scorci della parte vecchia della sua Ostuni, la maestosa Cattedrale e i giganteschi alberi di olivi. Spunti importanti che Giuseppe Roma però miscela con immagini raccolte nella quotidianità: le immancabili colombe bianche in cui l’artista esprime il suo virtuosismo cromatico. L’ispirazione di Giuseppe Roma viene da una visione del mondo fanciullesco, creando le situazioni surreali e atmosfere oniriche che caratterizzano la sua pittura.



0 commenti:

Posta un commento