Migranti sgomberati, Parolin: violenza inaccettabile

(Foto: A.Carconi/ANSA)
ROMA - "Quelle immagini non possono che provocare sconcerto e dolore, soprattutto dalla violenza che si è manifestata. E la violenza non è accettabile da nessuna parte": a dichiararlo il segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin a margine del Meeting di Cl in merito allo sgombero di Piazza Indipendenza.

Il pentastellato Di Maio difende Virginia Raggi e va all'attacco: 'Non si usi la questione contro di lei che si deve occupare prima di tutto dei romani'. La Regione Lazio replica: da maggio silenzio del Comune sui 40 milioni da noi stanziati. I 40 migranti in condizioni di maggior disagio andranno in sei villette nel reatino ma il sindaco di Forano (Pd) ha già detto no. Il funzionario che ieri ha detto 'spaccategli il braccio' è lo stesso che fece caricare gli operai della Thyssen.

Fico fuori dal coro M5s: contrario alle cariche. Domani in piazza i movimenti per la casa. Il sacerdote che ha portato un gruppo di migranti in piscina: Forza nuova dice di voler 'controllare' la messa di domenica; il vescovo: ci sarò anch'io.

A lanciare l'affondo contro il Campidoglio il capo della Polizia Franco Gabrielli: "Due anni fa, da prefetto di Roma, insieme all'allora commissario straordinario Tronca avevamo stabilito una road map per trovare soluzioni alle occupazioni abusive" ma "non ho più avuto contezza di cosa sia accaduto di quel lavoro fatto insieme a Tronca". E la Raggi replica definendo l'accoglienza in Italia "una vera e propria emergenza" trasformata in "un vergognoso scaricabarile".

0 commenti:

Posta un commento