Ischia, vicino: aggiunti diversi piani a cantina

(ANSA)
ROMA - "Hai voglia a dirgli: non costruite due, tre, cinque piani, perché qui è tutta zona sismica e un piccolo movimento butta il palazzo a terra. Lo dicevo tutti i giorni". A raccogliere questa testimonianza questa mattina è il Tg2 a Casamicciola: a parlare è Francesco, un vicino di casa della famiglia travolta dalle macerie e tratta in salvo a Ischia. "Al primo piano c'era una cantina antica e hanno costruito sopra", denuncia. "Il palazzo crollando ha buttato pure la casa mia a terra. È un guaio, ho la casa distrutta, la dobbiamo solo abbattere".

"È solo una medaglia ricordo che ho messo personalmente a Ciro per testimoniare che tutta l'Italia lo ha guardato". Lo dichiara il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, al termine della visita fatta all'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno (Ischia) dove ha fatto visita a Ciro, uno dei tre fratellini, rimasti sotto le macerie della casa crollata per ore e ore. "Ho portato anche un orsetto a lui e al fratellino più piccolo, Matthias, e altri gadget delle forze armate", ha concluso il ministro.

Il giorno 29 "ci sarà il consiglio dei ministri dove porteremo la delibera per lo stato di emergenza e seguiremo, anche attraverso i sindaci, le successive necessità", ha dichiarato Pinotti, parlando con I giornalisti nel centro operativo della Protezione civile a Casamicciola.

La Procura di Napoli sta valutando l'ipotesi di aprire un'inchiesta contro ignoti per disastro colposo e omicidio colposo plurimo. "Sono nel quadro ordinario delle valutazioni possibili in questo momento"' ha dichiarato Giovanni Melillo, capo della procura di Napoli, ai microfoni di '6 su Radio 1'.

0 commenti:

Posta un commento