Gb, dopo la Brexit no visti per i cittadini Ue

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Nel piano previsto dal Regno Uniti per i cittadini Ue che arriveranno nel Paese marzo 2019 non è prevista presenza di visti. Il nuovo sistema di immigrazione si svilupperà con un periodo di transazione, in cui i cittadini Ue dovranno solo iscriversi presso l'Home Office. In seguito i cittadini comunitari dovranno richiedere un permesso di lavoro, di studio o per trasferirsi.

Molte sono state le critiche provenienti dall'ex leader dell'Ukip, Nigel Farage, secondo cui la Gran Bretagna si sta ancora piegando davanti a Bruxelles e che questo sistema non serve a controllare l'immigrazione. Secondo invece il deputato conservatore Andrew Bridgen, un sistema di visti renderebbe i rapporti della Gran Bretagna con l'Ue più complicati di quanto non siano già.

0 commenti:

Posta un commento