Russiagate: nuovo colpo per Trump, coinvolto il figlio maggiore

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Il New York Times ha fatto delle nuove rivelazioni sul Russiagate, dando nuovo materiale a Robert Muller che indaga sulla collusione tra Russia e Trump. Il quotidiano newyorchese ha dichiarato che il figlio del presidente Trump, Donald Trump Jr, era stato avvisato per email che le informazioni promesse a lui sulla rivale del padre, Hillary Clinton, provenivano dalla Russia.

Il 9 giugno 2016 il figlio del tycoon ha incontrato alla Trump Tower, con il marito della sorella Ivanka, Jared Kushner, un'avvocatessa russa Natalia Veselnitskaya, amica del presidente russo Vladimir Putin. In quell'occasione ci sarebbe stato lo scambio di informazioni. L' email é stata inviata da Robert Goldstone, ex giornalista inglese e pr, che ha fatto da tramite per l'incontro tra Trump Jr e l'avvocatessa. Goldstone ha scritto nell'email che il governo russo era in possesso di informazioni utili alla famiglia Trump, senza però specificare come e quando queste notizie potessero essere rilasciate.

Questa email è incriminatrice per Trump Jr, che non ha mai nascosto l'esistenza di quell'incontro in cui, però, - a detta dell'imprenditore - i due avrebbero parlato di adozione di bambini russi in America. La Casa Bianca minimizza e la portavoce Sarah Huckabee Sanders ha dichiarato che il presidente Trump ha saputo "solo ora" di questo incontro. Il Cremlino, dal canto suo, nega tutto e nega l'amicizia tra l'avvocatessa e Putin.

0 commenti:

Posta un commento