Iraq: Mosul liberata dall'Isis

BAGHDAD - Il premier iracheno, Haider al Abadi, proclama la vittoria a Mosul “liberata”, al termine di una battaglia di quasi nove mesi contro i jihadisti dello Stato Islamico. A renderlo noto il suo ufficio in un comunicato. Abadi “è giunto nella città liberata di Mosul e si è congratulato con gli eroici combattenti e con il popolo iracheno per questa grande vittoria”, ha sottolineato il comunicato.

L’Isis aveva fatto sua Mosul nell'ormai lontano giugno 2014 prima di giungere nel cuore dell’Iraq arabo sunnita e proclamare un califfato a cavallo tra l’Iraq e la Siria. Ha però perso terreno e territorio negli ultimi nove mesi, mentre le forze irachene stanno avanzando sulle loro ex roccaforti.

I combattenti curdi peshmerga, i leader tribali arabo sunniti e i miliziani sciiti, sostenuti dai caccia della coalizione sotto comando americano e dai consulenti militari, sono stati coinvolti nella battaglia. Dopo mesi di intensi combattimenti che hanno imperversato in città, le raffiche delle armi sono più sporadiche.

0 commenti:

Posta un commento