Visualizzazione post con etichetta SARDEGNA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta SARDEGNA. Mostra tutti i post

Nuoro, attentati contro sede Pd e auto sindaco

NUORO - Attimi di paura nella notte a Dorgali (Nuoro), dove un attentato è stato messo a segno contro una sede del Partito democratico: gli uffici nella centrale via Lamarmora sarebbero stati fatti saltare in aria utilizzando una bombola di gas. L'esplosione ha causato gravi danni all'edificio. Ad intervenire sul posto i Carabinieri - che stanno effettuando i rilievi e hanno avviato le indagini - ma anche gli uomini della Polizia e i vigili del fuoco.

L'onda d'urto dell'esplosione, che ha completamente divelto l'ingresso della sede dem, ha anche danneggiato un'auto parcheggiata vicino all'edificio. Al momento non si registrano feriti.

In queste ore sempre nel Nuorese è stata data alle fiamme l'auto del sindaco di Cardedu, località costiera dell'Ogliastra.

Cagliari, vince il centrodestra

CAGLIARI - Con 144 sezioni scrutinate su 174, alle elezioni comunali di Cagliari è in testa il candidato sindaco del centrodestra Paolo Truzzu con il 50,48% 49,1% (27.539 voti), mentre la candidata del centrosinistra, Francesca Ghirra si attesta al 47,46% (18043). A Sassari, invece, è in testa il candidato sindaco del centrosinistra, Mariano Brianda, magistrato, con il 33,86% delle preferenze, seguito dall'ex parlamentare Nanni Campus (30,63%), alla guida di cinque liste civiche. Ad Alghero, invece, vince il cdx con il candidato sindaco Mario Conoci saldamente in testa da inizio scrutinio con il 53,03% dei voti. Sconfitto il sindaco uscente Mario Bruno del centrosinistra (31,98%).

L'ex primula rossa Graziano Mesina torna un uomo libero


NUORO - L'ex primula rossa Graziano Mesina, è di nuovo un uomo libero. Mesina, in carcere a Nuoro per traffico internazionale di droga, è stato scarcerato per decorrenza dei termini: le motivazioni della sentenza d'appello, infatti, non sono ancora state depositate, facendo dunque decadere la misura cautelare. Arrestato 6 anni fa perché ritenuto a capo dell'organizzazione, Mesina era stato poi condannato a 30 anni nel processo d'appello svoltosi a Cagliari nel 2018. Con l'arresto nel 2016 gli era stata revocata la grazia.

Mesina risulta già uscito dal carcere di Badu 'e Carros accompagnato dalle sue avvocate, Maria Luisa Venier e Beatrice Goddi, ed è ora atteso nella stazione dei carabinieri di Orgosolo. A 77 anni, Grazianeddu torna dunque un uomo libero. 

"Quando ho commesso reati - aveva detto davanti alla Corte - me ne sono sempre fatto carico e non sono mai stato capo neppure negli anni Sessanta. Ma dopo la grazia non ho mai fatto nulla di ciò di cui vengo accusato".

Nuoro, bomba contro imprenditore marmo

NUORO - Momenti di paura nella notte a Orosei, nel Nuorese, dove un attentato ha preso di mira un noto imprenditore del marmo. Un ordigno piazzato davanti al cancello dell'abitazione dell'uomo, nella zona del Rimedio, è esploso intorno alle 22.30 con un grande boato che si è sentito in tutto il paese. 

Non si registra nessun ferito e i danni sono stati di lieve entità: danneggiato il muro di cinta dell'abitazione e alcuni vasi di fiori nel cortile. Al lavoro i carabinieri della stazione di Orosei e della Compagnia di Siniscola che hanno già sentito l'imprenditore e la moglie. Non è la prima volta che l'imprenditore finisce nel mirino di attentati incendiari.

Il maltempo si abbatte sul Sud Italia


BARI - Non si sono fatti attendere i venti di burrasca previsti su Lazio, Campania, Basilicata e Puglia, soprattutto lungo i settori costieri e tirrenici. Secondo la Protezione Civile si prevede il persistere di venti forti o di burrasca sud-orientali su Sicilia e Calabria. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per oggi allerta gialla per rischio temporali sul Lazio, Umbria e Molise.

Intanto un dramma si è consumato questo pomeriggio dinanzi alle coste del sud della Sardegna. Una barca a vela si è rovesciata a causa del forte vento di scirocco e un turista francese, sbalzato in acqua dalle onde, è morto annegato. Salva la donna che si trovava con lui. Il naufragio si è verificato davanti alle coste di Porto Corallo, nel Comune di Villaputzu.

Numerosi disagi si sono verificati anche in Sicilia. Il forte vento di scirocco, che ha raggiunto oltre i 60km/h, e il mare molto mosso, che ha toccato forza sette, ha tenuto bloccati nel porto di Milazzo aliscafi e traghetti dirette alle Eolie.

Prive di collegamenti marittimi da due giorni le isole minori dell'arcipelago a causa delle avverse condizioni meteo. Molti turisti quando i collegamenti erano ancora operativi hanno anticipato il loro rientro da Lipari. Le violente mareggiate hanno causato nuovi danni alle strutture portuali.

Italia: malato di SLA da 12 giorni in sciopero della fame per accedere alla sperimentazione di Brainstom

ROMA - Dodici giorni di sciopero della fame e ancora lo chef sardo Paolo Palumbo, malato di SLA, non riceve una risposta da Governo e dal Presidente della Repubblica. La sua richiesta: avere accesso ad una nuova cura per riaccendere la speranza di riprendersi la piena esistenza. “Garantiteci l’accesso come in America o Israele alla sperimentazione di Brainstorm”, ha postato questa frase su Facebook Palumbo. Questa nuova terapia si basa sull’utilizzo di cellule staminali mesenchimali che agiscono sul sistema nervoso centrale e che è ormai alla fase 3 della sperimentazione negli Stati Uniti e in Israele. 

“Sono in riserva come un’automobile – ha incalzato sui social il giovane chef oristanese – ma la voglia di guarire e il vostro affetto sono la mia benzina. State tranquilli: quando sento il fisico allo stremo integro con vitamine e sali minerali. Il senso di fame è offuscato dalla rabbia e dalla speranza in Brainstorm. Sostenetemi oggi più che mai”. 

Alla luce di questa richiesta di sostegno che condividiamo in toto, anche lo “Sportello dei Diritti”, nella persona del suo presidente Giovanni D'Agata, esprime la più ampia solidarietà per la scelta di questo gesto estremo e rilancia l’appello di Palumbo a Governo e Presidente della Repubblica, perché lo Stato deve garantire la più ampia possibilità di accedere a terapie sperimentali in tutti quei casi in cui la scienza medica non è giunta a soluzioni certe e definitive per la cura di patologie degenerative e letali.

Sardegna: vince Solinas, crolla il M5S

CAGLIARI - Il centrodestra vince le Regionali in Sardegna. Christian Solinassarà, dunque governatore. "Oggi ha vinto la Sardegna. Ringrazio i sardi della fiducia, è stato premiato il progetto di governo che abbiamo presentato. Non ho mai visto un testa a testa, che non rispondeva al vero, 14 punti di vantaggio rappresentano un dato incontrovertibile", dice subito dopo la vittoria.

Secondo gli ultimi risultati, riguardanti soltanto 44 sezioni (su 1.840), è in vantaggio Christian Solinas (centrodestra) con il 47,16%. Poi, distaccato, Massimo Zedda (Centrosinistra) al 33,71%, e Francesco Desogus (M5s) con il 11,29%. Seguono Paolo Maninchedda (Partito dei Sardi) con il 3,16%, Mauro Pili (Sardi Liberi) con il 2,29%, Andrea Murgia (Autodeterminazione) con l'1,84% e Vindice Lecis (Sinistra Sarda) con lo 0,63%.

Le schede bianche sono 3400, le nulle 394, mentre quelle con errori e voti nulli sono 6821. Sono 153 i Comuni hanno concluso tutte le procedure dello spoglio. Trentotto i voti contestati su quelli per il presidente e 191 sulle liste.

Ma si tratta di dati molto parziali. Secondo gli exit poll di ieri sera, il centrodestra vince ma il suo candidato, Christian Solinas, se la deve giocare al fotofinish col candidato del centrosinistra Massimo Zedda. Con M5s primo partito nei voti per le liste (si può votare con il sistema disgiunto) ma con un crollo delle preferenze, che secondo gli exit poll di ieri sera sarebbero più che dimezzate.

Regionali in Sardegna: aperti i seggi

CAGLIARI - Sono aperti dalle 6:30 in Sardegna i seggi per le elezioni regionali. Si vota solo oggi sino alle 22, mentre lo scrutinio delle schede inizierà domani alle 7. Sono 1.470.463 i sardi chiamati al voto: in lizza sette candidati a presidente della Regione, 24 liste e 1.440 candidati per i 60 seggi in Consiglio regionale.

Gli aspiranti governatori sono Francesco Desogus (M5s), Massimo Zedda (centrosinistra), Christian Solinas (centrodestra), Mauro Pili (Sardi liberi), Andrea Murgia (Autodeterminatzione), Paolo Maninchedda (Partito dei Sardi), Vindice Lecis (Sinistra sarda).

Non è previsto il ballottaggio.

Il maltempo non dà tregua all'Italia: correnti dall'Artico, gelo e bufere fino a domenica

ROMA - Italia ancora nella morsa del maltempo, che imperverserà ad ondate fino a domenica con il termometro pronto a salire e scendere anche sensibilmente da un giorno all'altro. Un flusso di correnti fredde presente in quota determinerà nelle prossime ore un rafforzamento dei venti su buona parte dell'Italia, con raffiche di burrasca su diverse regioni.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una allerta meteo che prevede, a partire dal pomeriggio di oggi, venti forti occidentali con raffiche di burrasca su Sardegna, Sicilia e Calabria centro-meridionale in estensione, dalla serata, a Piemonte, Emilia-Romagna e Lombardia, ma a anche la Puglia sarà interessata da temporali e gelo perdurante.

Secondo i meteorologi di ILMeteo.it un nuovo impulso gelido proveniente dall'Europa nord-orientale si scaglierà tra mertedì e mercoledì verso l'Italia, provocando ancora una volta condizioni di maltempo, soprattutto al Centro-Sud, che entro la notte su mercoledì sarà interessato da precipitazioni diffuse, nevose a quote via via più basse. Un po' ai margini solamente la Toscana, per quanto riguarda le regioni centrali, ma anche tutto il Nord.

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito, avverte che nella giornata di mercoledì avremo rovesci e temporali ancora frequenti al Centro-Sud, con neve a quote collinari. Interessati soprattutto il medio versante adriatico e i settori meridionali del Paese. Ancora instabilità sulle stesse aree nella giornata di giovedì. Le temperature tenderanno dunque nuovamente ad abbassarsi, non solo sulle regioni centro-meridionali, ma anche su quelle settentrionali.

Sassari, arrestato avvelenatore seriale di gatti

di PIERO CHIMENTI - In provincia di Sassari, a Budoni, un uomo è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di essere un killer di gatti. L'uomo, in un anno, avrebbe ucciso una decina di felini avvelenandoli con un liquido usato per raffreddare i motori dei veicoli, che veniva mischiato tra i croccantini.

Sardegna, affonda imbarcazione: 2 morti

SASSARI - Dramma sul litorale di Lu Bagnu, in Sardegna, dove un'imbarcazione è affondata con vittime. Due persone hanno perso la vita nell'incidente sul quale le notizie sono ancora frammentarie. L'imbarcazione è affondata all'altezza del villaggio "Rasciada", sul litorale di Lu Bagnu, una delle spiagge di Castelsardo (Sassari). Sul posto stanno operando i carabinieri, la Capitaneria di Porto, i tecnici della scientifica e i vigili del fuoco.

Sassari, calciatore dilettante ucciso a coltellate

SASSARI - Dramma per un 23enne, impiantista e calciatore dilettante dell'Ottava, ucciso nella notte nelle vicinanze del campo sportivo della borgata di Sassari. Il 23enne è stato accoltellato al petto da un giovane che dopo il delitto è scappato ed è attualmente ricercato dai Carabinieri. Si tratterebbe di un 25enne originario di Carbonia e residente a Sassari.

Il dramma si è consumato intorno all'1. Della Morte si trovava in un circolo privato con i suoi compagni di squadra e ad altri amici. Si era appena conclusa una stagione culminata con la retrocessione della squadra locale in Seconda categoria.

Giunto sul posto, l'omicida avrebbe iniziato ad infastidire i presenti, disturbando in particolare alcune donne che si trovavano nel locale. E' nata una discussione; il giovane calciatore l'avrebbe invitato ad andarsene ma l'uomo ha estratto un coltello e lo ha colpito, poi è fuggito.

Cagliari, migrante 19enne ucciso in centro di accoglienza

CAGLIARI - Dramma nel centro di accoglienza 'Le Sorgenti' di Villacidro, nel Cagliaritano, dove un immigrato diciannovenne del Ghana è stato ucciso da un connazionale la scorsa notte. La vittima, Richard Amissah, è stata accoltellata da un altro ospite del centro al culmine di una lite per futili motivi. L'omicida è stato immediatamente fermato dai carabinieri della Compagnia di Villacidro.

Barista suicida per video hard, 3 indagati

TEMPIO PAUSANIA - Il caso di Michela Deriu, la barista 22enne di Porto Torres morta a La Maddalena a casa di un'amica, dove si era rifugiata dopo un'aggressione nella quale gli erano stati rubati circa mille euro in una rapina dagli strani contorni, seguita da un suicidio che sembrava inspiegabile, assume nuovi contorni dopo un video hard spuntato da un pc. Dopo indagini, il filmato a luci rosse che avrebbe spinto la giovane a togliersi la vita, è stato scovato e acquisito dagli inquirenti.

Il procuratore facente funzioni di Tempio Pausania ha iscritto tre persone nel registro degli indagati a garanzia delle perquisizioni in casa e personali alle quali sono stati sottoposti. Si tratta di tre conoscenti della cerchia di amici di Michela.

Le ipotesi di reato vanno dall'istigazione al suicidio alla tentata estorsione sino alla diffamazione aggravata. Gli inquirenti stanno verificando gli indizi acquisiti per capire se, come ed eventualmente in quale ruolo ciascuno dei tre abbia avuto parte nella vicenda.

In particolare gli inquirenti, seguendo le tracce lasciate sulla rete, sono andati a ritroso rispetto alla strada che aveva preso il video, forse arrivato anche al cellulare di Michela: la ragazza ne sarebbe rimasta impressionata e dopo la rapina avrebbe deciso che doveva allontanarsi da Porto Torres.

Grazie alle tracce lasciate sul web, gli uomini messi in campo dalla Procura di Tempio sono risaliti ad un personal computer nella disponibilità di uno dei tre indagati.

Gallura: cade ultraleggero, 2 vittime


CAGLIARI - Dramma in Sardegna per due passeggeri di un ultraleggero, partito da Verona è precipitato questa mattina in Gallura. I due occupanti, un uomo e una donna, sono morti carbonizzati dopo lo schianto.

L'incidente, probabilmente causato da una avaria al motore, è avvenuto intorno a mezzogiorno in località Li Balzaghi, tra Trinità d'Agultu e Vignola. Il velivolo sarebbe dovuto atterrare nell'aviosuperficie di Costa Paradiso.

L'aereo, dopo essere andato in stallo, è precipitato e ha preso fuoco. Viaggiava assieme ad un altro ultraleggero con a bordo un amico pilota, che ha assistito impotente alla tragedia.

Ad intervenire sul posto i cc di Tempio Pausania, i vigili del fuoco e un'equipe del 118.

L’arcipelago della Maddalena: organizzare il viaggio

L’arcipelago della Maddalena è uno dei luoghi più affascinanti della Sardegna. Questo paradiso balneare si compone di sette incantevoli isolette dai paesaggi mozzafiato – la Maddalena, Caprera, Santo Stefano, Budelli, Razzoli, Spargi e Santa Maria – che fanno capolino in un tratto del Mediterraneo particolarmente cristallino. Più precisamente, l’arcipelago sorge in prossimità della punta nord-orientale della Sardegna, di fronte alla regione storica della Gallura, a due passi dalla celeberrima Costa Smeralda. Per la bellezza delle sue coste e l’integrità dei suoi ecosistemi, l’arcipelago è stato dichiarato Parco Nazionale nel 1996, con l’intento di preservare un habitat naturale così raro e prezioso.

Pianificare una vacanza in questo angolo di paradiso non è propriamente economico, ma esiste qualche piccolo escamotage per rimediare. Per iniziare, si può cominciare a dare uno sguardo alle proposte dei portali dove gli alloggi sono offerti direttamente dal proprietario, e accaparrarsi un volo prima del rincaro dell’alta stagione. Qualora non si avesse molto tempo da dedicare a questo tipo di ricerche, si può aspettare direttamente la comparsa dei pacchetti last minute in Sardegna, che generalmente compaiono su siti come YallaYalla all’inizio dell’estate, offrendo un pratico aiuto anche a chi non ha molta dimestichezza con l’organizzazione dei viaggi. Bisogna poi prestare attenzione alla scelta dei trasporti che collegano la Sardegna all’arcipelago. Infatti, molti pensano che le imbarcazioni private del Porto di Santa Teresa di Gallura siano l’unica soluzione per raggiungere la Maddalena, finendo per spendere cifre esorbitanti per percorrere il breve tratto che lo divide dalle coste sarde. L’ideale è invece affidarsi alle compagnie di navigazione che partono dal Porto di Palau, in provincia di Olbia Tempio: la Saremar, ad esempio, offre un collegamento ogni 30 minuti al costo di circa 5 euro, e in una ventina di minuti conduce a destinazione.

Ad ogni modo, è importante tenere presente che non si avrà la possibilità di visitare tutte le aree dell’arcipelago. Le sue coste sono prevalentemente rocciose e frastagliate e, di conseguenza, non sempre accessibili. Tuttavia, seguendo le indicazioni dei centri d’informazione turistica ubicati in loco non sarà difficile raggiungere i poli di maggiore interesse e godere dello spettacolo del loro patrimonio naturalistico. Intanto, per farsi un’idea, si può dare uno sguardo al sito ufficiale del Parco Nazionale della Maddalena, dove si trovano indicate le spiagge e i luoghi di maggiore interesse naturalistico e culturale. Ricordiamo infine che l’isolotto della Maddalena è l’unico abitato fra tutti e, di conseguenza, il punto di riferimento per la richiesta di qualsivoglia tipo di servizio turistico.

Figlio uccide madre a bastonate in Sardegna

Ha ucciso a bastonate la madre, Giovanna Seresu, di 83 anni, poi si è costituito ai carabinieri. Il fatto stamani, poco prima delle 11 a Nulvi, tremila persone, ad una trentina di chilometri da Sassari. Ad assassinare la donna, vedova, alla quale ha spaccato la testa, uno dei cinque figli che si è poi presentato ai militari confessando.

Sardegna: Pigliaru conferma vantaggio

CAGLIARI. Il candidato del centrosinistra e governatore in pectore, Francesco Pigliaru, conferma il suo vantaggio quando sono state scrutinate 1.664 sezioni su 1.836, cioè il 90,6% del totale. Il professore arriva al 42,48%, mentre il presidente uscente, Ugo Cappellacci (centrodestra) è fermo al 39,58%.
La scrittrice Michela Murgia arriva al 10,38%, mentre l'ex Pdl Mauro Pili al 5,68%. Staccati l'indipendentista Pier Franco Devias con l'1,03% e Gigi Sanna del Movimento Zona Franca con 0,82%.

Sardegna: seggi aperti, 1,5 milioni al voto

CAGLIARI. Urne aperte dalle 6:30 alle 22 in Sardegna per il rinnovo del Consiglio regionale e l'elezione del governatore. Al voto 1.480.409 elettori, di cui 725.331 uomini e 755.078 donne, distribuiti in 1.836 sezioni.
Sei gli aspiranti Presidenti: Ugo Cappellacci (centrodestra); Francesco Pigliaru (centrosinistra); Pier Franco Devias (Fronte Indipendentista Unidu); Michela Murgia leader della coalizione Sardegna Possibile; Mauro Pili (coalizione Popolo Sardo); Gigi Sanna Movimento Zona Franca.

Sassari: 48enne muore dopo una battuta di caccia

SASSARI. Durante una battuta di caccia nel Sassarese, un cagliaritano di 48 anni, Massimo Marras, è morto nelle campagne di Villanova Monteleone, colpito da una fucilata esplosa accidentalmente da un amico. L'incidente è avvenuto poco prima delle 9 in località Puttu Codinu. La zona è molto impervia e i soccorritori hanno avuto difficoltà a raggiungerla. Sull'episodio indagano i carabinieri del Comando provinciale di Sassari.