Visualizzazione post con etichetta LOMBARDIA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta LOMBARDIA. Mostra tutti i post

Milano: il 21 gennaio l'evento "Qatar Business Opportunities"

MILANO. Il 21 gennaio 2020, a Milano, si è svolto il “Qatar Business Opportunities”, organizzato dalla Dott.ssa Rossana Rodà, presidente di ASIGITALIA (Italian Eurasiatic Mediterrean Economic Exchange Association), in collaborazione con il Consolato Generale del Qatar di Milano.

Il console generale del Qatar di Milano, Sua Eccellenza e il Dott. Fahad Ibrahim Al Musha ha messo in evidenza l’importanza per le aziende di cooperare con strutture come Asigitalia, organizzazione riconosciuta ed apprezzata nel mondo economico internazionale.

Tra le aziende fortemente orientate all’innovazione selezionate in base a criteri di eccellenza a livello internazionale, citiamo il Consorzio BDP (High Tech Engineering and Manufacturing), KIKO Spa (Innovative Cosmetics), Ortopedica Srl (Medical Devices), Nanomnia Srl (biotech), Emoby Srl (Sustainable Smart Mobility), 3D.I.V.E. Srl (3D floating contents), MediaSynapse Srl (Audio-visual media A.I.Solutions), StudioZero Srl (DALab Italian Design Hub), BRUNELLI Srl (Innovative Marble Process).

I relatori hanno argomentato sugli aspetti tecnici, sulle opportunità, sulla cultura, sulle normative, e sui finanziamenti che le imprese devono conoscere prima di investire o collaborare con partners in Qatar.

È stato messo in evidenza che il Medio Oriente, essendo un mercato ricco di opportunità per le aziende italiane, pullula di consulenti improvvisati, oltre che di veri e propri truffatori, che non è semplice riconoscere a prima vista. Le aziende devono affidarsi a persone che siano in grado di garantire sufficienti esperienze e competenze.

Lo scopo del convegno è quello di organizzare una missione imprenditoriale con incontri d’affari in Qatar in primavera 2020, con il fine di cogliere le numerose opportunità commerciali offerte dal Paese e avviare collaborazioni con i partner locali.

Sono intervenuti durante l’evento il Dott. Ali Abdulrazzaq Al-Hashmi del Dipartimento Economico del Consolato del Qatar, il Dott. Roberto Scalia Professore di diritto Tributario (Università di Bergamo) e Partner GTL (GCC Tax Law), il Dott. Massimo Facchinelli Equity; Blockchain Financing Trends- Aequitor GBR con un intervento sulla nuova finanza e sulle opportunità BlockChain e il Dott. Cristian Crippa - Unit Manager - Banca Mediolanum-Ufficio del Consulenti Finanziari, la Dott.ssa Laura Specchio Presidente Commissione Relazioni Estere-Comune di Milano,
Dott. Stefano Valdegamberi responsabile relazioni esterne Asigitalia.

L’evento è stato moderato dal Dott. Andrew Spannaus - Consigliere Delegato, Associazione della Stampa Estera Milano.

Si ringraziano i ragazzi dell’istituto de Amicis di Milano che hanno dato un contributo accogliendo gli ospiti con un sorriso: perché Asigitalia è anche questo.

Lombardia: scoperti 250 lavoratori in nero

BRESCIA - Le Fiamme gialle di Brescia hanno sgominato una rete di 250 lavoratori in nero impiegati nel settore della ristorazione e dell'organizzazione di eventi. Alcuni dei coinvolti percepivano anche l'indennità di disoccupazione. 'Master Black' è il nome dato all'operazione.

Capotreno presa a pugni da passeggero

MILANO - Dramma sfiorato su un convoglio in Brianza, dove una capotreno di 25 anni è stata aggredita a pugni su un convoglio, all'altezza di Seregno, e nessuno sarebbe intervenuto per difenderla. A renderlo noto oggi La Provincia di Como. E' accaduto ieri su un treno partito alle 9.48 da Como San Giovanni in direzione di Rho (Milano). L'episodio, secondo la Fit Cisl di Como, è avvenuto tra l'indifferenza dei viaggiatori.

Secondo quanto riferito dal sindacato, la capotreno si era accorta di un uomo, un italiano di mezza età che, sdraiato, occupava diversi posti a sedere. Quindi lo ha invitato a sedersi normalmente, e al suo rifiuto, gli ha chiesto il biglietto, che non aveva. L'ha poi accompagnato alla porta e alla fermata successiva, quella di Seregno, con il treno in frenata, è stata presa a pugni dall'uomo che subito dopo è sceso e si è dileguato in stazione.

La donna ha riportato una prognosi di 10 giorni.

Milano, trovato morto senzatetto

MILANO - Dramma a Milano, dove un uomo è stato trovato privo di vita per strada. Secondo le prime informazioni dovrebbe trattarsi di un clochard. L'uomo, un 51enne, è stato trovato vicino a una panchina nei pressi di un supermercato, in via Colletta all'angolo con viale Umbria. E' stato un passante a notarlo, pochi minuti dopo le 7, che ha chiamato subito il 112. Una volta giunti, i medici del 118 non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Accertamenti sono in corso da parte della Polizia di Stato.

Disabile muore in piscina

MILANO - Dramma a Milano per un disabile di 32 anni che ieri pomeriggio è stato soccorso in una piscina dopo essere finito in un punto profondo. Il decesso è stato dichiarato pochi minuti prima delle 17 e 30 dai medici dell'ospedale San Carlo, dove era arrivato in condizioni gravi dopo essere stato rianimato dai paramedici del 118 all'interno della struttura nel quartiere Quarto Cagnino.

Il 32enne era assieme a un gruppo di dieci persone, facevano tutti parte di una comunità per disabili che aveva organizzato un corso di nuoto assieme a istruttori specializzati. Per motivi ancora da accertare, l'uomo si è allontanato di poco dagli altri, finendo in un punto dove non toccava.

Secondo le prime ricostruzioni l'allarme sarebbe stato immediato e l'intervento del bagnino rapido, ma una volta riportato all'asciutto era giù in arresto cardiaco.

Milano, anziana uccisa: fermato un uomo

MILANO - C'è la svolta nel caso dell'omicidio di Carla Quattri Bossi. Un uomo è stato fermato dalla Squadra Mobile di Milano in relazione alla morte della 90enne, trovata esanime in una cascina nella periferia sud della città. Non è ancora nota al momento l'identità della persona fermata.

L'anziana uccisa era stata trovata il 5 gennaio, intorno alle ore 10 dalla sua segretaria con i polsi legati e il viso avvolto in un telo, forse per tamponare il sangue che fuoriusciva da una grossa ferita che aveva sul cranio. Secondo l'esame del medico legale, l'omicidio sarebbe avvenuto la sera prima, il 4 gennaio, mentre la scientifica ha accertato che il corpo è stato trascinato per alcuni metri.

Nella cascina, dove erano in corso lavori per una trasformazione in agriturismo, viveva un figlio, che l'altro ieri sera non era un casa, e tre dipendenti, tutti ascoltati ieri insieme con i figli della donna, in totale 4. Rinvenuti sul luogo del delitto alcuni barattoli e oggetti intrisi di sangue e la zona dove viveva l'anziana donna era a soqquadro.

Ancora violenze contro il 118: aggredita dottoressa a Napoli

di PIERO CHIMENTI - Ancora violenze contro il personale sanitario si sono registrate da Nord al Sud Italia. Il caso più grave è avvenuto a Napoli, dove una dottoressa è stata aggredita da un paziente psichiatrico.

Fortunatamente a soccorrerla ci hanno pensato i familiari di pazienti presenti nel nosocomio. Un'altra aggressione è avvenuta a Sassari, dove è stato lanciato un petardo che ha fatto prendere fuoco all'ambulanza.

L'ultimo fatto è avvenuto a Milano, zona Maciachini: un operatore sanitario è stato aggredito da uno sbandato che ha danneggiato anche l'ambulanza, prima di essere arrestato dalla polizia. Il Presidente del 118, Balzanelli, chiede che il sistema sanitario sia sviluppato e potenziato a livello legislativo nazionale.

Cremona, 45enne muore respirando monossido di carbonio

CREMONA - E' morta per aver respirato monossido di carbonio la donna di 45 anni rinvenuta esanime in un appartamento a Pieve d'Olmi, nel cremonese. Intossicati il figlio, il marito e un vicino di casa. Le esalazioni potrebbero essere state provocate dal malfunzionamento della caldaia.

Varese, uomo muore in auto: era diventata la sua casa

VARESE - La sua auto era diventata la sua casa, il luogo in cui ha perso la vita. Un uomo di 66 anni, senza famiglia, è stato trovato morto giovedì mattina in una stazione di servizio a Busto Arsizio (Varese). A trovarlo è stato un giovane che si è fermato a fare rifornimento. L'autopsia potrà accertare se l'uomo abbia accusato un malore o sia deceduto durante la notte, a causa del freddo. Nell'auto sono stati trovati un fornelletto e una pentola per la pasta.

Milano: Haziel e la Festa con Babbo Natale nel reparto pediatrico del Fatebenefratelli

MILANO. Festa con Babbo Natale nel reparto pediatrico del Fatebenefratelli di Milano con Haziel International, il professor Luca Bernardo, la dottoressa Laura Specchio per il comune di Milano, l'assessore Fabio Galesi per municipio 8.

"Il Santo Natale dovrebbe essere tutto l'anno" ha dichiarato la dottoressa Rossana Rodà, presidente dell'Associazione Haziel International "ma c'è un periodo speciale, come questo che stiamo vivendo, dove si ritorna per un momento all'infanzia. L'infanzia spesso rubata dalla sofferenza per la perdita di un padre, di una persona cara, l'infanzia rubata dalla malattia. Essere qui oggi, dove si vive la sofferenza di questi bambini che hanno disturbi alimentari, ragazzini che hanno subito bullismo, ricordiamo che qui al Fatebenefratelli c'è il primo centro fondato dal professor Luca Bernardo per la cura dei disagi causati dal bullismo. Il professor Luca Bernardo, con amore, si occupa di questi piccoli dove c'è anche Mia, la piccola barboncina che fa compagnia nella corsia ai piccoli ospiti. La dottoressa Laura Specchio è vicina alle iniziative sociali, come anche l'assessore Fabio Galesi hanno apprezzato l'operato della struttura che, ricordiamo, è pubblica.  Sono i dirigenti che danno valore all'operato.

È una famiglia il reparto pediatrico: gli ospiti si sentono a casa, l'associazione Haziel si sente a casa perché dove si vive l'amore è sempre casa. I visi degli ospiti erano illuminati alla vista del Babbo Natale, una giornata diversa, felici che qualcuno abbia pensato a loro. Tutti i doni donati sia a Roma che a Milano sono stati raccolti il 13 dicembre come precedentemente anticipato in un'intervista. Pertanto si rinnovano i ringraziamenti e gli auguri dal cuore per un Natale di amore e un anno 2020 altrettanto di amore a tutti coloro che hanno sempre donato per i più deboli". 

Milano, sequestrati 120 immobili a imprenditore

MILANO - E' stato disposto un maxi-sequestro di 120 immobili tra Milano, Lodi, Brescia, Torino, Genova e altre città a carico di un imprenditore della logistica della società Premium Net, accusato, oltre che di frodi fiscali e riciclaggio, anche di sfruttamento del lavoro, in particolare di 'caporalato' nel facchinaggio. A stabilirlo la Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano e i sequestri sono stati eseguiti dalla Guardia di finanza di Pavia.
 
All'uomo, 63 anni, residente in Svizzera e già ai domiciliari, è stato contestato dai magistrati di Pavia di essere stato a capo, tra il 2012 e il 2018, di un "network di consorzi e cooperative", attraverso il quale avrebbe anche "reclutato manodopera in condizioni di sfruttamento", approfittando dello "stato di bisogno dei lavoratori, tenuti costantemente sotto la minaccia di perdere il lavoro".

Gli operai sarebbero stati costretti ad accettare condizioni diverse rispetto ai contratti collettivi nazionali su turni, ferie e gestione dei riposi.

Milano: successo della raccolta dei doni dell'associazione Haziel per i piccoli pazienti di ospedali e comunità protette


MILANO. Anche quest'anno l'associazione Haziel International ha raccolto i doni da consegnare ai piccoli pazienti di ospedali e piccoli ospiti di comunità protette.

L'associazione conosciuta non solo in Italia, ma anche all'estero, ha una particolarità. Non organizza cene benefiche o raccolta fondi in denaro, ma raccoglie ciò che serve in questa circostanza: i regali natalizi.

Infatti il Four Season Hotel di Milano, partner dell'associazione Haziel, ha offerto buffet, location e gli ospiti imprenditori, presidenti di banche, diplomatici, la presidente del tribunale dei minori dottoressa Maria Carla Gatto, assessori, comandanti, giornalisti e professionisti.

Tutti gli amici delle istituzioni hanno portato un pensiero con gioia.

La serata speciale, poiché c'era tanto amore, si è conclusa con la benedifione di don Augusto, cappellano della Polizia di Stato, sempre vicino e presente all'associazione.
Perché Haziel è un arcangelo che diffonde amore e gioia.

Questo l'augurio della presidente di Haziel, Rossana Rodà: "Abbiate sempre il coraggio di vivere!".

Mattarella: "Piazza Fontana fu uno strappo lacerante"

(credits: Quirinale.it)
di NICOLA ZUCCARO - "L'identità della Repubblica è segnata dai morti e dai feriti della Banca Nazionale dell'Agricoltura". Questa chiara constatazione è puntualmente pervenuta da Sergio Mattarella durante il suo intervento presso l'aula consiliare di Milano, in occasione della commemorazione del 50mo anniversario della strage di Piazza Fontana, avvenuta il 12 dicembre 1969.

(credits: Quirinale.it)
Per il presidente della Repubblica, quell'atto terroristico provocò uno "strappo lacerante" che impone il dovere di ricordare quegli avvenimenti per i quali si è fatta verità fra difficoltà e ostacoli. Mattarella ha poi puntato il dito anche sull'attività di depistaggio condotta da una parte della struttura dello Stato che è stata doppiamente colpevole.

(credits: Quirinale.it)
IL RICORDO DELLE ALTRE ISTITUZIONI - Per il cinquantesimo anniversario della strage di Piazza Fontana, non è mancato il ricordo delle altre cariche dello Stato. Per la presidente del Senato della Repubblica Maria Elisabetta Alberti Casellati le istituzioni devono avere questo debito di verità. Per il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, quella strage fu un gravissimo attacco alla democrazia. Dal premier Conte è invece arrivato l'invito a non dimenticare le 17 vittime dell'efferato atto terroristico.

Giornata mondiale diritti umani: Rossana Rodà premiata a Tunisi

TUNISI - Il 9 dicembre una manifestazione si è tenuta a Tunisi in ricorrenza della Giornata mondiale dei diritti umani. L'incontro internazionale si è tenuto in presenza di autorità algerine, palestinesi, tunisine ed italiane per essere uniti più che mai in un momento storico particolare dove tante forme di violenza limitano la dignità umana. Durante la manifestazione tecnici e giuristi internazionali si sono confrontati sul grave problema del terrorismo, della povertà che genera illegalità. In particolare il confronto si è tenuto sulle misure tecnico giuridiche da attivare.

Durante la manifestazione sono stati consegnati dei riconoscimenti. Tra gli altri, anche la dott.ssa Rossana Rodà ha ricevuto un riconoscimento per l'impegno quotidiano verso i più deboli sia in Italia che all'estero. È stata apprezzata per la sua grande generosità d'animo e correttezza, esempio di donna madre lavoratrice, lei che ha fatto del suo pensiero un sistema solidale verso la vita che coinvolge gli imprenditori a donare alle fasce più deboli.

"Oggi tutti hanno bisogno di sentirsi parte di una famiglia e di una comunità per non sentirsi soli", - sostiene la dottoressa Rodà - che abbiamo raggiunto a Milano. "Si ha sempre più bisogno di valori ma è necessario dimostrare con la solidarietà che è finito il vecchio sistema. Le nuove generazioni studiano all'estero, si confrontano; i nuovi imprenditori investono nella sostenibilità sociale. Io mi confronto con diverse culture ma tutti cercano la trasparenza negli affari e nelle amicizie, ecc.. Sa cosa dice sempre la mia saggia mamma? La vera natura di una persona la vedi tra le mura domestiche. Osserva come si comportano in casa con i propri figli e poi saprai se potrai fidarti o meno di loro. Approfitto per ringraziare tutti gli amici di Haziel e Asigitalia di questo riconoscimento per l'amore che profondono ogni giorno".

Investe bimbo di 2 anni e fugge: 22enne ai domiciliari

BRESCIA - E' stato individuato e fermato il presunto pirata della strada che ha investito madre e figlio di due anni ieri mattina a Coccaglio, nel Bresciano. Si tratta di una 22enne alla quale le forze dell'ordine sono arrivati grazie ai video delle telecamere installate in strada.

Immediate sono scattate le indagini. La svolta è arrivata a meno di 24 ore dall'incidente. Subito dopo il terribile schianto la polizia locale si è messa al lavoro scandagliando i rilevatori di targhe e le telecamere della zona fino a rintracciare l'auto coinvolta nell'impatto e a rilevarne i segni causati dall'incidente. Polizia e carabinieri hanno raggiunto la giovane all'uscita dal posto di lavoro, a tarda sera.

''Abbiamo lavorato senza sosta - ha spiegato Luca Ferrari, comandante della polizia locale di Coccaglio e Cologne- e alla fine grazie all'impegno di tutto il corpo così come alla buona copertura sul territorio del rilevatore di targhe l'abbiamo individuata. La soddisfazione è enorme e il caso è stato risolto in tempi veramente brevi''.

L'accusa per la giovane, posta ai domiciliari, è di lesioni stradali gravi e omesso soccorso. La svolta è arrivata nella notte con il pm che l'ha sentita. Il bimbo era nel passeggino ed è stato sbalzato. Le sue condizioni restano molto gravi.

A Milano il corteo dei 600 sindaci

(ANSA)
MILANO - Il corteo dei 600 sindaci ha attraversato la Galleria Vittorio Emanuele II cantando le note di Bella Ciao. "C'è una grande musica in questa piazza, il tempio della musica oggi è all'aperto. Siamo qui per parlare di amore e non di odio. Lasciamo l'odio agli anonimi della tastiera", ha commentato la senatrice a vita Liliana Segre a Milano, al termine della marcia 'L'odio non ha futuro'.

"Voi avete una missione difficile e apprezzo tantissimo che per qualche ora abbiate voluto lasciare i vostri compiti per questa occasione. Il vostro impegno può essere decisivo per la trasmissione delle memoria". "Stasera non c'è indifferenza, ma c'è un'atmosfera di festa, cancelliamo tutti le parole odio e indifferenza e abbracciamoci in un catena umana che trovi empatia e amore nel profondo del nostro essere".

Scontro a Milano, morta donna in coma

(ANSA)
ROMA - Dramma sulle strade milanesi. Non ce l'ha fatta la donna rimasta coinvolta sabato in uno scontro a Milano tra un filobus dell'Atm e un camion per la raccolta rifiuti dell'Amsa in cui sono rimaste ferite altre undici persone.

Atm "nell'apprendere che la passeggera gravemente coinvolta nell'incidente stradale di ieri è deceduta - sottolinea l'azienda trasporti -, esprime la sua profonda vicinanza ai familiari in questo momento di grande dolore". Sarebbe stato il filobus dell'Atm a non rispettare il semaforo rosso e a causare lo scontro con un camion per la raccolta rifiuti dell'Amsa in cui è morta una donna e altri sono rimasti feriti.

"Dalla ricostruzione della dinamica emerge che il filobus non abbia rispettato la precedenza semaforica", scrive Atm che "ha già aperto un'indagine interna ed è pronta a prendere tutti gli opportuni provvedimenti. Atm "è impegnata da subito a fornire tutto il supporto necessario alla famiglia colpita da questo grave lutto".

Milano: nella Fiera dell'Artigianato il padiglione tunisino

MILANO. La federazione nazionale dell'artigianato dell'Unione tunisina dell'industria e dell'artigianato organizza il padiglione tunisino dell'artigianato all'Esposizione Internazionale di Artigno di Villara, a Milano, che si svolgerà dal 30 novembre all'8 dicembre 2019.

Questa mostra è considerata uno degli eventi internazionali più importanti nel settore delle industrie tradizionali, che la federazione ha scommesso come un meccanismo per sviluppare il settore e svilupparlo da un punto di vista creativo e promozionale verso i mercati esteri.

La mostra rappresenta anche un'opportunità per riunire alcuni dei migliori artigiani tunisini per presentare gli sforzi di un anno intero di ricerca e innovazione per far avanzare il tradizionale prodotto tunisino, in particolare il mercato estero, che richiede più sforzi e doppie opportunità per promuovere i prodotti.

L'Artigiano in Fiera è la più grande fiera al mondo interamente dedicata all'artigianato. Ogni anno, oltre 3000 artigiani di cinque continenti espongono in questa grande fiera internazionale le loro creazioni da un artigianato unico per 310000 m2, 150000 prodotti esposti a 1670000 visitatori.

In nome del presidente della federazione nazionale degli artisti Salah Amamou ringrazia sinceramente il Consolato Generale della Repubblica di Tunisia a Milano e in particolare al Console Generale Sig. Nasser Ben Soltana  per l'aiuto agli artigiani e per l'incoraggiamento per l'efficacia di questa partecipazione.

Milano: l'associazione Haziel International riceve un riconoscimento per i tanti anni di attività sociale

MILANO. Si sono svolte, presso la Caserma Pietro Teulié di Milano, sede dell’omonima Scuola Militare, le cerimonie del Battesimo del Corso "Camozzini III" e della consegna dello spadino. Dopo la deposizione della corona di alloro ai caduti della Scuola, ha avuto inizio la cerimonia per i giovani allievi che hanno fatto ingresso lo scorso settembre. 
Gli ottantacinque studenti (52 allievi e 33 allieve) alla presenza del Generale Rodolfo Sganga, Comandante dell'Accademia Militare di Modena e del Comandante della Scuola Militare, Colonnello Daniele Pepe, hanno ricevuto dai loro colleghi "anziani" lo spadino, simbolo di appartenenza alla Scuola e che rappresenta, a pieno titolo, lo status di "Allievo". 
I riconoscimenti sono stati assegnati a sei Associazioni, tra le quali Haziel International, nella persona della sua presidente la dottoressa Rossana Rodà. 
Dal 2013, con grande generosità, la dottoressa Rodà dona delle borse di studio ai giovani cadetti come contributo per la loro formazione.
"Sono onorata che abbiate pensato a me, e sono molto felice di dare un supporto agli altri perché aiutando gli agli altri aiuto me stessa nei momenti difficili, in tanti anni di attività anche all’estero ho ricevuto tanto dalle istituzioni, dalla povera gente, dai bambini...per cui sono io che ricevo!".

Milano: lunedì 25 novembre Simona Ventura presenta il libro "Codice Ventura" nella Libreria Rizzoli

MILANO. Proseguono gli eventi e le iniziative nella città di Milano: lunedì 25 novembre, a partire dalle ore 18:30 presso la Libreria Rizzoli nella Galleria Vittorio Emanuele II, si terrà la presentazione del libro di Simona Ventura dal titolo "Codice Ventura" edito da Sperling & Kupfer, dole lei si racconta con un viaggio nella memoria, un tuffo nelle emozioni dei magici anni Ottanta e Novanta, per capire da dove siamo partiti e dove vogliamo andare.
Insieme alla Simo nazionale, interverranno Giovanni Terzi e Stefano Peccatori.
"Raccontare i miei anni Ottanta e Novanta è come fare un salto straordinario ed appassionante nel passato. A volte mi guardo allo specchio e in un'espressione, in un sorriso ritrovo la ragazzina piena di energia e di sogni che voleva mordere la vita e realizzare qualcosa di profondamente suo" ha dichiarato la stessa Simona Ventura "Ritornare agli ultimi decenni dello scorso millennio significa però immergersi nella cultura di quel periodo, attraverso i film, la musica e le star che l'hanno reso indimenticabile. E come in ogni viaggio nei ricordi, tutti i sensi sono coinvolti: la vista, l'olfatto, l'udito, il gusto e anche il tatto; è come riattraversare la mia vita riscoprendone i profumi, i suoni, i sapori, ma anche i valori che mi hanno accompagnato, e che i miei genitori hanno cercato di insegnarmi. Così nasce questo libro, che parte da un'esperienza personale, la mia, ma diventa il racconto di un'epoca, un libro che cerca di riportare i ricordi di quei meravigliosi anni ai valori che dovrebbero essere senza tempo".