Visualizzazione post con etichetta Euro 2016. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Euro 2016. Mostra tutti i post

Calcio. Euro 2016: il Portogallo è campione d'Europa. Cristiano Ronaldo fuori per un mese

Il Portogallo di Cristiano Ronaldo è campione d'Europa. Nella finale contro la Francia disputata allo Stade de France, la squadra lusitana si è imposta 1-0 grazie al gol di Eder al 4' del secondo tempo supplementare. Si tratta del primo successo del Portogallo nella competizione continentale.

Trionfo Portogallo, dramma Francia. Eder regala il primo Europeo ai lusitani, che riscattano il tremendo ko del 2004 con la Grecia vincendo per 1-0 allo Stade de France. I primi minuti fanno pensare a una finale frizzante: Nani e Griezmann sparano alto e illudono.

Poi, l'infortunio di Cristiano Ronaldo: colpito durissimo al ginocchio sinistro da Payet dopo neanche 10', il fuoriclasse del Real prova a rientrare, complice una vistosissima fasciatura, poi si arrende e al 25' abbandona in barella e tra le lacrime la finalissima: il campione lusitano resterà fuori per un mese. 

Calcio. Euro 2016. Deschamps: "Abbiamo l'opportunità di diventare campioni d'Europa"

"Abbiamo l'opportunità di diventare campioni d'Europa. Non dobbiamo pensare al futuro, ma concentrarci solo su questa partita. I giocatori sanno quale privilegio sia giocare la finale degli Europei qui a Parigi" ha dichiarato il ct della Francia Didier Deschamps il quale, domenica 10 luglio 2016, proverà a battere il Portogallo allo Stade de France nella finale di Euro 2016 "Hanno molte qualità e non sono in finale per caso. Sono stati criticati all'inizio del torneo come noi e come noi sono adesso in finale. E' una squadra di esperienza che può modificare il suo modulo di gioco a seconda degli avversari, con un triangolo difensivo molto solido e buoni giocatori sugli esterni che crossano parecchio. Ovviamente fanno molto affidamento sui loro attaccanti, Cristiano Ronaldo e Nani: il Portogallo non cerca di riconquistare la palla nella metà campo avversaria ma prova a ripartire sfruttando la velocità dei due davanti. Non sto dicendo che pensano solo a difendersi ma che sanno gestire bene la palla e provano a ripartire in fretta. Non abbiamo potuto lavorare sulla tattica dopo la semifinale, la priorità è stata recuperare. Mi sarebbe piaciuto avere 24 ore in più per preparare la finale ma conta essere pronti con la testa e col fisico per domani. C'è un palio un grande trofeo e dovremo fare ancora meglio di quanto fatto finora".

Calcio. Euro 2016: domenica 10 luglio la finale tra Francia e Portogallo

E' finita, giovedì 7 luglio 2016, anche l'altra semifinale di Euro 2016 tra Francia e Germania: grazie alla doppietta di Antoine Griezmann, con un rigore allo scadere del primo tempo e tocco sottomisura al 72', la Francia batte la Germania 2-0 a Marsiglia e si qualifica per la finalissima degli Europei in programma domenica 10 luglio 2016. A Saint Denis, la formazione di Deschamps, padrona di casa, affronterà il Portogallo di Cristiano Ronaldo, che ieri ha superato con lo stesso punteggio il Galles.

Calcio. Euro 2016: il Portogallo è la prima finalista del torneo

CR7 domina la sfida tra Galacticos contro Bale e porta il suo Portogallo alla finale dei Campionati Europei di Francia. I lusitani aspettano ora di sapere se nella finale di domenica dovranno affrontare i campioni del Mondo in carica della Germania o i padroni di casa di Didier Deschamps.

La rete decisiva dell'incontro arriva al 5' della ripresa, quando su un calcio d'angolo magistralmente battuto da Guerrero, Cristiano Ronaldo sale in ascensore eludendo la marcatura di Chester e manda il pallone alle spalle di Hennessey.

Con questa rete il giocatore del Real Madrid tocca quota 9 reti nelle fasi finali degli Europei ed aggancia Michel Platini in testa a questa speciale classifica. Il Galles paga dazio e passano appena 3 minuti prima che il Portogallo raddoppi: Ronaldo sale in cattedra e serve un'insidiosa palla in area gallese su cui si avventa Nani, il quale sul filo del fuorigioco infila di nuovo il portiere avversario. 

Calcio. Euro 2016: la Francia sconfigge l'Islanda e troverà la Germania in semifinale

Una splendida Francia mette fine alla meravigliosa favola islandese e dà appuntamento a Marsiglia alla Germania per la rivincita di due anni fa, quando nei quarti del Mondiale brasiliano ebbero la meglio i tedeschi.

Al Saint Denis, il muro islandese frana sotto i colpi dei Bleus, organizzati e finalmente brillanti. Le assenze di Rami e Kantè nemmeno si notano, Deschamps, oltre ad affiancare Umtiti a Koscielny, tira di nuovo fuori dal mazzo la carta Sissoko, preferito a Coman, ed è la mossa vincente.

Perchè l'Islanda, dove il duo Lagerback-Hallgrimsson conferma lo stesso undici iniziale per la quinta gara di fila, diventa ben presto prigioniera di se stessa e non riesce a rispondere agli affondi francesi. Quel gioco fatto di sponde e rimorchi che fin qui aveva fatto la fortuna degli Strakarnir okkar fa il solletico a una squadra quadrata e capace una volta per tutte di sprigionare tutto il suo talento.

Giovedì 7 luglio 2016, dunque, per la Francia, al Velodrome, ci sarà un match durissimo dinanzi ai campioni del mondo della Germania.

Calcio. Euro 2016: questa sera a Bourdeaux il quarto di finale tra Italia e Germania

Continua alla grande Euro 2016, e questa sera toccaall'Italia: "Hanno talento, organizzazione di gioco, forza fisica, sono una squadra completa, la Germania è la nazionale più forte del mondo" ha dichiarato il ct Antonio Conte.

"Ma io voglio giocatori in grado di dare il "120%, perchè l'ordinario non basta. Ho piena fiducia nei miei ragazzi, se manca qualcuno giocherà un altro che sa cosa fare in campo, che conosce il gioco e che non si troverà catapultato in qualcosa di nuovo".

Calcio. Euro 2016: Antonio Candreva salterà la partita contro la Spagna

Ora la notizia è ufficiale: Antonio Candreva non ci sarà contro la Spagna. E' questo il responso dopo l'allenamento della Nazionale di Antonio Conte al Bernard Gasset di Montpellier. 
"Candreva indisponibile per l'ottavo di finale di lunedì 27 giugno 2016 allo Stade De France" ha dichiarato la Figc "A riposo precauzionale, invece, Federico Bernardeschi, che domani dovrebbe tornare a disposizione". L'esterno della Lazio, dunque, non ha recuperato dal problema all'adduttore destro rimediato durante la seconda partita con la Svezia. Una brutta notizia per Antonio Conte che perde un elemento di qualita' e che nelle prime due gare era stato tra i migliori. A riposo anche un altro esterno, Federico Bernardeschi, ma solo per precauzione, domani dovrebbe tornare in gruppo. 

Calcio. Euro 2016: l'Italia sconfitta dall'Irlanda per 1 a 0

L''Italia chiude il Girone E con una sconfitta. Dopo i successi contro Belgio e Svezia, e con il primo posto del girone assicurato, gli azzurri si arrendono all'Irlanda, che a Lilla si impone per 1-0 con la rete decisiva, a 5' dal novantesimo, di Brady. Proprio in vista della sfida con i bi-campioni in carica, Conte rivoluziona la squadra azzurra, inserendo Sirigu tra i pali, Ogbonna in difesa, Bernardeschi in mezzo al campo e Immobile di punta assieme a Zaza.

Per quel che riguarda il Belgio, chiude cosi' in seconda posizione il gruppo, dietro all'Italia, e negli ottavi trovera' l'Ungheria, sfida in programma domenica 26 giugno alle 21. Eliminata, infine, la Svezia di Ibrahimovic, che chiude cosi' la sua avventura nella competizione.

Calcio: la Spagna affronterà l'Italia agli ottavi di Euro 2016

Sarà la Spagna, in una 'classica' europea, a sfidare lunedì 27 giugno 2016 l'Italia a Saint Denis negli ottavi di finale degli Europei di 'Francia 2016. I bi-campioni in carica hanno infatti perso per 2-1 la sfida di Bordeaux contro la Croazia nell'ultimo match del Girone D, chiuso dunque in testa dalla formazione di Cacic. Gol di Morata al 7' e Kalinic al 45', al 27' della ripresa Sergio Ramos si fa parare un rigore e poi, a 2' dal novantesimo, la rete decisiva di Perisic. 

Calcio. Euro 2016: la Spagna batte la Turchia per 3 a 0 e vola agli ottavi

Gli spagnoli mettono ko la Turchia, con un netto 3-0, e volano agli ottavi. Le furie rosse spagnole, allo Stadio di Nizza, nella gara valevole per la seconda giornata del gruppo D di Euro2016, hanno avuto vita facile, mostrando il solito calcio fatto di possesso palla e belle giocate, contro l'impaurita e sperduta Nazionale allenata da Fatih Terim. La doppietta di Morata, a segno al 34' e a inizio ripresa, e il sigillo di Nolito, in gol al 37', hanno deciso il match.

Ora la classifica del raggruppamento vede la Spagna a 6 punti, la Croazia a 4, la Repubblica Ceca a 1 e la Turchia a 0. Martedì, alle 21, le terze e ultime sfide del girone, Croazia-Spagna e Repubblica Ceca-Turchia, importanti per i piazzamenti finali in chiave ottavi di finale. L'Italia, infatti, in caso di vittoria del proprio raggruppamento affronterebbe la seconda classificata di questo girone D.

Calcio. Euro 2016. L'Italia è già agli ottavi di finale: battuta la Svezia per 1 a 0

L'Italia è già agli ottavi. Gli azzurri sconfiggono 1-0 la Svezia e conquistano gli ottavi di finale con un turno d'anticipo, centrando la seconda vittoria su altrettante partite. Gli svedesi hanno pagato dazio all'88° quando Eder, su assist di Zaza, ha trovato il varco giusto per spedire la Nazionale agli ottavi e mandare praticamente a casa gli svedesi. Partita combattuta, sicuramente non divertente.

Un solo cambio rispetto all'11 anti-Belgio. A sinistra l'esterno di centrocampo è Florenzi, in campo al posto di Darmian. Il giallorosso ha vinto il ballottaggio con De Sciglio e fa il suo debutto agli Europei, una settimana dopo la nascita della figlia Penelope. Per il resto nessun cambio, conferma per il 3-5-2 e per la coppia d'attacco Eder-Pellè. Dall'altra parte Hamren non rinuncia al suo 4-4-2 e presenta tre novità di formazione rispetto al debutto: Johansson al posto dell'infortunato Lustig, in mezzo Ekdal per Lewicki, mentre al fianco di Ibra c'è Guidetti e non Berg.

In oltre 30mila nel piccolo stadio di Tolosa, sugli spalti maggioranza svedese e anche in campo l'avvio di marca scandinava. 

Calcio. Euro 2016. Conte: "Gli ottavi di finale sono il nostro primo obiettivo"

"Abbiamo fatto una buona prestazione col Belgio ma non abbiamo ancora fatto niente nè siamo qualificati agli ottavi che è il nostro primo obiettivo, per cui piedi per terra e cerchiamo di affrontare nel migliore dei modi la partita e meritare la vittoria" ha dichiarato il ct della Nazionale Italiana, Antonio Conte, in vista della sfida contro la Svezia per Euro 2016.

"Penso di aver a disposizione un gruppo di ragazzi molto concentrati, molto determinati e vogliosi di fare le cose per bene e sono certo che una singola partita non può cambiare l'atteggiamento di questi ragazzi. Di questo sono convinto. In questo Europeo stiamo vedendo partite molto equilibrate, ogni partita è molto difficile. C'è grande preparazione sotto tutti i punti di vista da parte di tutti, noi però dobbiamo essere concentrati su quello che stiamo facendo, sulle squadre che andiamo ad affrontare e cercare di dare il meglio di noi stessi per provare a raggiungere questo obiettivo che sono gli ottavi. Bisogna attaccare la Svezia in toto. Ci sono tante situazioni da analizzare, è una squadra quadrata con una stella come Ibrahimovic a cui bisogna fare molta attenzione. Ibra in Premier League? E' un calciatore talmente forte che può giocare in qualsiasi campionato del mondo, può spostare gli equilibri". 

Calcio. Euro 2016: l'Ungheria batte l'Austria per 2 a 0

L'Ungheria si aggiudica la prima sfida del Girone F degli Europei di 'Francia 2016'. A Bordeaux, i magiari si impongono per 2-0 sull'Austria grazie alle reti, tutte nel secondo tempo, di Szalai (17') e Stieber (42'). Gli austriaci possono recriminare per l'espulsione, per doppia ammonizione, di Dragovic al 21' del secondo tempo che li ha costretti a giocare in inferiorità numerica la fase clou della partita.

Calcio. Ogbonna e De Sciglio: "La forza della nostra Nazionale è il gruppo"

"La forza di questa squadra è il gruppo" ha dichiarato Angelo Ogbonna, difensore di una Nazionale che fra due giorni debutterà agli Europei contro il Belgio e che secondo il difensore del West Ham ha nella compattezza dello spogliatoio una delle sue doti migliori "Tutti noi siamo orgogliosi di indossare questa maglia e abbiamo una gran voglia di mettere in mostra le nostre qualità e dare il nostro contributo fino alla fine, ecco perchè il gruppo è la forza più grande di questa squadra. Per quel che riguarda Giampiero Ventura, sono convinto che sia un ottimo tecnico per una Nazionale di qualità non eccelsa. Uno come lui in queste condizioni può essere di grande aiuto, ha un gioco definito, così come Conte. Questa è una delle grandi qualità di Ventura che può aiutare la Nazionale a rialzarsi".

"La compattezza del gruppo, la grinta e le certezze tattiche che trasmette Antonio Conte sono le basi su cui si fonda la Nazionale per arrivare il più lontano possibile, il nostro obiettivo è questo" ha dichiarato l'esterno del Milan, Mattia De Sciglio in conferenza stampa a 'Casa Azzurri' "Ogni giorno ognuno di noi dà il 120%. Chiunque scenderà in campo e chi starà in panchina darà il massimo per il bene della squadra e per l'obiettivo finale che è quello di arrivare il più lontano possibile. Non so se lunedì giocheranno due esterni più offensivi o meno, ma sappiamo che nel calcio ogni partita ha una storia a sè, ci sono delle gare che possono essere interpretate con un assetto maggiormente votato all'attacco, in altre è necessario un sistema di gioco più accorto almeno all'inizio. Queste però sono decisioni del mister, ognuno di noi si mette a disposizione per dare il massimo e ognuno di noi conosce il tipo di giocate che chiede il tecnico, ecco perchè chiunque scenderà in campo saprà mettere in pratica le sue richieste nel migliore dei modi. Il mister ha la capacità di farti memorizzare in poco tempo le giocate che vuole, quando sei in campo in un momento di difficoltà sai che puoi sempre trovare un tuo compagno in una determinata posizione. Conte è bravo a trasmettere grinta e, qualora le avessi perse, è abile a farti ritrovare fiducia e autostima". 

Calcio. Euro2016: all'esordio la Francia sconfigge la Romania per 2 a 1

Esordio vincente per la Nazionale francese a Euro2016. I transalpini, nel match d'apertura della manifestazione, sul manto erboso dello "Stade de France" di Saint-Denis, hanno battuto per 2-1 una buona Romania, apparsa molto organizzata e agguerrita. Tutte nel secondo tempo le reti dell'incontro.

Al 12' vantaggio dei francesi, con sigillo di testa di Giroud, che però commette un fallo non ravvisato sul portiere della Romania. Al 20' momentaneo pareggio degli ospiti con rete di Stancu da calcio di rigore, giustamente decretato dall'arbitro per un fallo stupido dello spento Evra su Stanciu. Al 44' eurogol di Payet (il migliore in campo) che decide il match. Gara complessivamente piacevole e ricca di episodi; brutta la direzione del match dell'ungherese Kassai e dei suoi collaboratori.

L'Italia di Conte è già vincente: parte bene Euro 2016

Dal caldo di Natal al fresco di Oslo le condizioni per il calcio italiano cambiano, e non solo sul piano climatico: il 24 giugno gli azzurri perdevano con l'Uruguay e toccavano uno dei punti piu' bassi della loro storia, stasera battendo 2-0 a domicilio la Norvegia con gol di Zaza e Bonucci sembrano gia' avere invertito la tendenza. Riscopre il piacevole sapore della vittoria in una gara ufficiale, la nazionale italiana che aveva fatto l'antipasto, sempre con un 2-0, nella partita molto amichevole con l'Olanda la settimana scorsa: e anche fatta la tara del modesto valore dell'avversario di oggi (ma da queste parti avevano vinto solo gli azzurri di Pozzo e quelli di Vicini, Sacchi e Lippi avevano sofferto assai) il fatto deve essere rimarcato. Anche perche' questa pare essere da subito una squadra di Conte, vincente e ossessiva come il suo tecnico. Impostata con un giro palla intelligente, mai in calo di concentrazione: e sicuramente impreziosita, rispetto alla triste avventura del mondiale brasiliano, dalle presenze di Giaccherini e Zaza oltre che dall'inaspettato ruolo di leader in campo assegnato dal ct a Bonucci. Il risultato di tutto cio' e' che l'Italia e' in testa al girone di qualificazione europea, sebbene a pari punti con Croazia (che pero' a vinto in casa contro Malta)e Bulgaria (2-1 in Azerbaigian). Viste le premesse estive, crisi federale compresa, non era scontato. Conte ha scelto in avvio di replicare in pratica la formazione vittoriosa in amichevole con l'Olanda, con l'innesto di Florenzi al posto dello squalificato Marchisio e il rientro del titolare Buffon in porta. Trio difensivo formato da Ranocchia-Bonucci-Astori, a centrocampo De Rossi metronomo a dettare i tempi delle incursioni di Florenzi e Giaccherini ai suoi fianchi e di Darmian e De Sciglio sulle fasce laterali. In avanti gli attesissimi Immobile e Zaza, dirompenti giovedi' scorso a Bari. Il ct norvegese Hoegmo rispondeva con un prudente 4-5-1, con King unica punta. Pressavano molto, i padroni di casa: e sicuramente piu' dell'arrendevole Olanda di Bari. Lo scopo evidente era quello di mettere in difficolta' Bonucci, abituato a fare da quarterback nelle squadre di Conte con le sue sventagliate in avanti. Agiva da vero e proprio regista arretrato, lo juventino: lanci a destra e sinistra, dove trovava puntuali i compagni per sviluppare la manovra. Cosi' l'Italia faceva la prova generale del gol gia' al 3' (Bonucci lungo per Darmian che al volo metteva al centro, Immobile e Zaza non sfruttavano per un pelo). Rete del vantaggio che poi trovava poco dopo, al 16': Bonucci innescava De Sciglio sulla sinistra, tocco in mezzo sul quale facevano velo sia Giaccherini sia Immobile: sulla palla si buttava Zaza, che batteva Nyland con un sinistro deviato da Nortdveit. La reazione della Novegia regalava una lunga fase di possesso palla e solo un paio di brividi: una girata d King, fuori di poco al 20', e una mischia gigante in area azzurra al 27'. Ma in realta' a rendersi pericolosa era ancora l'Italia: a 31' con una gran botta di Giaccherini, autentico uomo ovunque, respinta con fatica dal portiere (e Immobile falliva il tap in). E in chiusura di tempo con un contropiede che portava gli azzurri in superiorita' numerica davanti alla porta avversaria, vanificato pero' da un passaggio impreciso di De Sciglio e da un conseguente tiro affrettato di Giaccherini. Nella ripresa, dopo lunghe fasi di confusa offensiva norvegese, Conte sostituiva Darmian con Pasqual, invertendo le fasce di competenza con De Sciglio: e alla prima palla giocata l'esterno della Fiorentina da sinistra confezionava un cross al bacio per Bonucci, bravo a celebrare la propria grande estazione con una schiacciata di testa vincente. Il gol del addoppio azzurro chiudeva di fatto la gara: ci provava con un sinistro rugbystico (palla altissima) Elyounoussi. L'arbitro ritardava la sostituzione di Zaza con Poli al 32' e l'attaccante per poco non si prendeva lo sfizio di andare a segnare un altro gol in contropiede (traversa piena, con il successivo colpo di testa di Florenzi neutralizzata dal portiere) e poi costringendo qualche minuto dopo un difensore al salvataggio disperato. Cosi' Conte ci ripensava e al posto di Zaza inseriva Destro, poco dopo Poli rilevava Florenzi mentre Immobile lasciava il campo in barella per infortunio, unica nota stonata della giornata.

Qualificazioni Europei 2016, flop Portogallo. Germania vittoriosa a fatica, Polonia straripante.

(Foto Wikipedia)

Ieri si sono disputati i primi match riguardanti la qualificazione ai prossimi Europei nel 2016. La vera sorpresa della giornata è la clamorosa vittoria dell'Albania in Portogallo, grazie ad una rete di Balaj. Per il resto la Germania supera la Scozia per 2-1 grazie a un super Muller, autore di una doppietta, mentre la Polonia, trascinata da Lewandowski (4 gol per lui), ne rifila 7 alla Gibilterra.

Questi i risultati definitivi:

(Ore 18:00) Danimarca-Armenia 2-1
49' Mkhitaryan (A), 65' Hojbjerg (D), 75' Kahlenberg (D)

(Ore 18:00) Georgia-Irlanda 1-2
24' McGeady (I), 38' Okriashvili (G), 90' McGeady (I)

(Ore 18:00) Ungheria-Irlanda del Nord 1-2
75' Priskin (U), 81' McGinn (I), 88' Lafferty (I)

(Ore 20:45) Faerøerne-Finlandia 1-3
41' Holst (FA), 53' e 78' Riski (FI), 82' Eremenko (FI)

(Ore 20:45) Germania-Scozia 2-1
18' Muller (G), 66' Ikechi (S), 70' Muller (G)

(Ore 20:45) Gibraltar-Polonia 0-7
11' e 48' Grosicki (P), 50' e 54' Lewandowski (P), 58' Szukala (P), 86' e 90' Lewandowski (P)

(Ore 20:45) Grecia-Romania 0-1
10' Marica rig. (R)

(Ore 20:45) Portogallo-Albania 0-1
52' Balaj (A)