Visualizzazione post con etichetta EMILIA ROMAGNA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta EMILIA ROMAGNA. Mostra tutti i post

Modena, donna trovata morta in canale: 1 arresto

MODENA - Ancora un femmincidio nel Nord Italia. È stato fermato dalla Questura di Modena il presunto autore dell'omicidio della donna originaria dell'Africa trovata morta in un fosso ad Albareto, frazione alle porte di Modena. Secondo le prime ricostruzioni si tratterebbe di un cliente della donna, una prostituta nigeriana di 40 anni uccisa a sprangate. L'omicidio è scaturito a seguito di una lite dopo una prestazione.

Forlì: dal 27 al 29 marzo gli esperti di Algatan alla Fiera di Forlì

FORLI'. Proseguono le interessanti iniziative a Forlì: dal 27 al 29 marzo, presso la Fiera di Forlì, nel Padiglione A stand 75, ci saranno gli esperti di Algatan che insegneranno il metodo Antibiotic Free.
Per i partecipanti ci sarà in omaggio una maglietta.
Per quel che riguarda la linea Algatan, si tratta di un mangime complementare, la cui composizione si differenzia a seconda della specie e dello stato fisiologico dell’animale.  Algatan è un mangime complementare composto esclusivamente da prodotti naturali. Associa le proprietà dei polifenoli all’attività delle alghe marine ed è in grado di rafforzare le naturali difese dell’organismo, stimolare il metabolismo basale ed i processi fisiologici. E’ naturalmente ricco di minerali, presenti in forma organica e maggiormente assimilabili dall’organismo.
Per ulteriori informazioni: www.lombardatrading.com - info@lombardatrading.it - Tel. +39 0374 361007 - Fax +39 0374361457 - Facebook: lombardatrading - Instagram: lombardatrading.

Fratellini caduti dal balcone: è giallo sulla morte

BOLOGNA - Rimarrà avvolta nel mistero la vicenda dei due ragazzini di origine keniota caduti dall'ottavo piano a Bologna e morti sul colpo. Dopo un interrogatorio fiume in questura durato fino a sera, per il padre e la madre dei due fratellini di 10 e 14 anni, non è scattato nessun provvedimento: dalle loro versioni dei fatti, è risultata infatti compatibile la possibilità di una tragica fatalità per la morte dei giovani, volati ieri giù dall'ottavo piano del balcone di casa in via Quirino di Marzio, alla periferia del capoluogo emiliano.

Il padre, che al momento del dramma si trovava solo in casa con i ragazzini, è rimasto fermo sul suo racconto iniziale: Benjamin e David erano stati sgridati al rientro dalla spesa, per non aver riconsegnato tutto il resto, poi lui aveva tolto la chiave dalla serratura di casa in modo che non uscissero fuori ed era andato in bagno a fare la doccia.

A quel punto si è consumata la tragedia: l'uomo - Eitz Chabwore, non si sarebbe accorto di nulla venendo poi avvisato da un vicino. Non ci sono testimoni della caduta: nessuno ha visto o sentito nulla, tanto da rendere difficile ricostruire l'accaduto. 

Emilia Romagna: forte sciame sismico nel Cesenate

CESENA - Trema di nuovo la terra in Emilia Romagna. Una sequenza sismica sta interessando da ieri sera il territorio di Meldola, in provincia di Forlì-Cesena. Non si segnalano al momento danni a persone o cose. 

L'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha registrato 12 lievi scosse dalle 22:18 a 00:25, la più forte delle quali di magnitudo 2.6 alle 23:30.

Furti ed estorsione: blitz in campi nomadi, 40 arresti

PIACENZA - I carabinieri hanno eseguito un blitz a Piacenza e provincia. L'indagine, coordinata dalla procura della Repubblica di Piacenza, ha portato all'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 34 persone residenti per lo più del campo nomadi della città e della provincia - sinti di origine veneta - ritenute responsabili a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti aggravati, furti in abitazione, estorsione, truffa, ricettazione, riciclaggio, utilizzo fraudolento dei mezzi elettronici di pagamento, detenzione e porto abusivo di armi nonché detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti tipo cocaina. L'operazione ha visto l'impiego di cento carabinieri di unità specializzate e anche di un elicottero. Eseguiti altre 6 arresti in provincia dai Carabinieri della compagnia di Fiorenzuola d'Arda nei confronti di altrettante persone dedite ai furti di capi e accessori di abbigliamento griffati.

Bimbo cade da carro di Carnevale: è gravissimo

BOLOGNA - Attimi di paura a Bologna, dove un bimbo di appena due anni è stato portato d'urgenza al Maggiore di Bologna dopo essere caduto da un carro di carnevale durante la sfilata del Martedì grasso. Il fatto è avvenuto nel primo pomeriggio in Via Indipendenza, in pieno centro cittadino: secondo le prime informazioni le condizioni del bimbo, ricoverato in codice 3, sarebbero gravi. 

Il bimbo, secondo quanto riferisce l'organizzatore della manifestazione Paolo Castaldini - la manifestazione è organizzata dalla Curia Bolognese sotto l'insegna "Comitato manifestazioni petroniane" - sarebbe stato sul terzo carro della sfilata con la mamma, mentre il padre seguiva la manifestazione da terra. 

A un certo punto il bimbo sarebbe stato passato dalla madre al padre, attraverso le sbarre di recinzione del mezzo, e sarebbe scivolato di mano e caduto, andando ad urtare il carro con la parte destra. Il mezzo, che procedeva a passo d'uomo, è riuscito a fermarsi: le condizioni del bimbo, 2 anni e mezzo, sono comunque gravi. A seguire il caso i carabinieri.

Piacenza: l'azienda Infinity Biotech inaugura a Tunisi la scuola per Tossicologo Ambientale

PIACENZA. Grandi iniziative in Italia: a Piacenza, l’azienda Infinity Biotech, leader mondiale nel settore della disinfezione, compie un importante passo avanti nella lotta alle infezioni batteriche. E’ stata inaugurata, infatti, a Tunisi, alla presenza dell’Ambasciatore italiano in Tunisia, dottor Lorenzo Fanara, la Scuola per "Tossicologo ambientale".
L’ambasciatore ha dichiarato la sua grande soddisfazione per l’iniziativa. "Porterà non solo nuovi posti di lavoro in Tunisia, ma anche un livello di professionalità elevato e qualificato" ha detto.
Per quel che riguarda il Tossicologo ambientale, è una nuova figura professionale introdotta dalle normative europee. Non sostituisce le qualifiche professionali connesse alle Lauree in Chimica, Biologia o Medicina. Al contrario, è una figura nuova specializzata in problematiche legate alla tossicità dell’ambiente. La Scuola è un distaccamento di Infinity St. George Campus di Darfo Boario (Brescia), aperta nel Nord Africa per portare le tecnologie e la cultura della disinfezione anche nel continente del Sahara. Aprirà i battenti in Rue Madinat Al Oubeila, nel centro italiano di formazione professionale ad Arianna, sobborgo residenziale alla periferia di Tunisi.
L’iniziativa è stata fortemente voluta dalla dottoressa Rossana Rodà, Presidente di HAZIEL international e di ASIGITALIA. Si tratta dell’associazione per la Scambio economico Italo Euroasiatico e dei paesi del vicino Mediterraneo. Rodà ha presenziato alla cerimonia di inaugurazione ed ha dichiarato: "Oggi si parla poco di malattie infettive dimenticando che ci sono tanti bambini. Penso a loro perché sono tra i soggetti più sensibili alle aggressioni batteriche. Rischiano di essere falcidiati, in quanto gli antibiotici hanno sempre meno effetto".
"Infinity Biotech" ha proseguito la dottoressa Rodà "qui in Tunisia ed in tutta l’Africa, rappresenta per noi, in un certo senso, il futuro. Sono molto contenta di ospitare presso il mio Centro di Formazione, la scuola di Tossicologo Ambientale. Offriremo una opportunità in più al Paese che ci ospita. Infinity Biotech era rappresentata dal Prof. Roberto Facchini Hernandez, dal Prof. Marcello Lofrano e da Andrea Melotto, già campione azzurro di hockey su ghiaccio. Quest’ultimo ora ha abbracciato la bandiera della disinfezione coadiuvando lo zio Claudio, Presidente di Infinity Biotech, nel portarla avanti. Facchini è apparso evidentemente euforico per il passo compiuto dalla sua azienda. Sia nell’ottica di un potenziamento del business sia in quella della realizzazione della mission aziendale. Sconfiggere le malattie trasmesse dai batteri e dai microrganismi patogeni ambientali in genere".
Ha ringraziato sentitamente sia l’Ambasciatore italiano, che la Dottoressa Rodà. "Senza la loro determinazione non si sarebbe giunti a questo importante passo avanti nella lotta alle infezioni ambientali"
Andrea Melotto, dal suo canto, ha parlato alla televisione di stato tunisina. "Per Infinity Biotech, l’apertura della scuola di Tossicologo Ambientale nel Nord Africa è solamente una tappa verso la diffusione della cultura della disinfezione. Tutto ciò nel continente più martoriato dalle infezioni e potenzialmente più a rischio".
Recentemente le apparecchiature della azienda rivergarese hanno ottenuto la certificazione per la disinfezione LOG 7 (99,99999 % di efficacia) anche di Ebola. Quindi si propongono al continente africano come uno strumento capace di risolvere le gravi problematiche sanitarie che affliggono l’intera Africa.

Rimini, scoperto traffico internazionale di cuccioli


RIMINI - Nuovo caso di traffico e maltrattamento di animali in Italia. La Polizia di Rimini ha effettuato un’operazione in tutto il territorio nazionale e nella Repubblica Slovacca finalizzata alla disarticolazione di una organizzazione criminale dedita al traffico illegale di animali, alla truffa, alla falsificazione di documenti relativi alle vaccinazioni ed al maltrattamento di animali.

L’attività svolta in collaborazione con il Servizio di cooperazione Internazionale di Polizia - Sirene, di due Team En FAST (Rete Europea delle Unità Ricerche Attive Latitanti) e delle Squadre mobili di Milano, Alessandria, Bergamo, Savona, Napoli, coadiuvata dalle guardie ecozoofile di “Fare Ambiente”, ha portato all’esecuzione di alcune misure cautelari e al sequestro di oltre cento cuccioli.

L’organizzazione aveva come Paese di riferimento la Slovacchia dove sono stati localizzati i soggetti ritenuti i vertici del sodalizio e da dove provengono gli animali oggetto del traffico. Dalle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Rimini, è inoltre emerso un traffico di migliaia di cani che ha fruttato al sodalizio guadagni per oltre un milione di euro. L’operazione ha coinvolto oltre cinquanta operatori della Polizia di Stato e trenta agenti della Polizia della Repubblica Slovacca.

Maltempo: Reno rompe argini, salvati sei carabinieri

Italia nella morsa del maltempo: valanghe, fiumi in piena ed esondazioni tengono in allerta il paese, colpito da nevicate e nubifragi. La situazione più critica si registra nella Bassa Bolognese, dove il Reno ha rotto gli argini e l'acqua ha allagato le case circostanti. Sei carabinieri sono rimasti feriti, travolti dall'onda di piena, mentre stavano soccorrendo alcune persone nella Bassa bolognese, dove il fiume è esondato rompendo un argine. I militari sono stati salvati dall'elicottero dei vigili del fuoco e portati in ospedale per ipotermia, ma nessuno è grave. L'esondazione del Reno ha costretto 280 persone ad abbandonare le proprie abitazioni.

Fa paura anche il Po, il cui livello è salito di tre metri in 12 ore per effetto delle piogge intense mentre a Venezia il fenomeno dell'acqua alta ha raggiunto i 113 cm di altezza sul medio mare. Chiusi gli accessi alle banchine del Tevere a Roma, con il superamento della prima soglia di attenzione del livello del fiume Aniene. A Livorno la piena fiume del Cecina allaga le campagne, ma le esondazioni non riguardano i centri abitati.

In Puglia allerta gialle per venti forti di burrasca su tutta la regione, con diversi disagi nel Barese. Mareggiate lungo le coste esposte. Analoga situazione in Campania, dove la Protezione civile ha diramato una nuova allerta meteo per il rischio di frane e allagamenti: la situazione è particolarmente critica per l'esondazione del Sarno in alcuni tratti, che ha provocato allagamenti di case e danni alle aziende agricole. Bollino 'rosso' anche per la pianura emiliana orientale e la costa ferrarese per tutta la giornata di domenica.

Trema la terra nel Nord Italia: sisma magnitudo 3.3 tra Firenze e Forlì


ROMA - Trema ancora la terra nel Nord Italia, al confine tra Toscana ed Emilia Romagna. Una scossa di terremoto magnitudo 3.3 è stata avvertita tra le province di Firenze e Forlì-Cesena. L'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) segnala che l'ipocentro è stato a 6 chilometri di profondità e l'epicentro ad 8 chilometri dal comune di San Godenzo (in Toscana) e a 10 chilometri da quello di Premilcuore (in Romagna). Non sono stati segnalati danni a persone o cose.

Trema l'Emilia Romagna: sisma 2.8 nel Ravennate


ROMA - Trema ancora il Nord Italia. Un terremoto di magnitudo 2.8 è avvenuto a 5 km da Solarolo, nel Ravennate, alle 22:02 del 25 gennaio con coordinate geografiche (lat, lon) 44.34, 11.89 ad una profondità di 22 km. Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma. Non si segnalano al momento danni a cose o persone.

Cartelli imprese funebri: 30 arresti a Bologna

(Pixabay)
BOLOGNA - E' stata smantellata dai carabinieri di Bologna una rete costituita due cartelli di imprese di pompe funebri che controllavano le camere mortuarie dei due principali ospedali cittadini riuscendo di fatto ad avere il monopolio nell'aggiudicazione dei servizi funebri. Trenta le misure cautelari e 43 le perquisizioni eseguite da 300 militari che hanno sequestrato un patrimonio di 13 milioni di euro.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Bologna, hanno consentito di disarticolare una vera e propria associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e riciclaggio. I due cartelli, come accertato dagli investigatori, si spartivano i servizi nelle camere mortuarie dell'Ospedale Maggiore e del Policlinico Sant'Orsola-Malpighi, ottenendo di fatto il monopolio nel settore.

Forte scossa di terremoto vicino Ravenna, oggi scuole chiuse

ROMA - Trema ancora l'Emilia Romagna. Un terremoto di magnitudo 4.6 è avvenuto a 11 km da Ravenna (Ra) alle 00:03 di martedì 15 gennaio con coordinate geografiche (lat, lon) 44.37, 12.32 ad una profondità di 25 km. Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma.

La gente dopo la scossa è scesa per strada. Al momento non si segnalano feriti o danni gravi alle cose.

"Abbiamo ponderato, ma abbiamo preso la decisione di chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado, dagli asili nidi all'università. Questo perché l'evento sismico è stato di una gravità importante. E perché prima di far entrare i nostri bambini e i nostri ragazzi all'interno delle nostre scuole vogliamo avere la certezza che vengano fatti tutti i controlli necessari a far sì che siano in totale e assoluta sicurezza". Lo ha spiegato in un videomessaggio diffuso nella notte il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, dopo il terremoto di magnitudo 4.6 che ha colpito la Romagna. "Sappiamo - ha aggiunto - che questa decisione può creare qualche disagio nelle famiglie, qualche difficoltà a conciliare il lavoro e il fatto di avere i figli a casa, però la loro sicurezza e incolumità vengono prima di qualsiasi disagio. Vi chiediamo comprensione, queste sono le ragioni che ci hanno portato a operare questa scelta. Eseguiti tutti i controlli daremo puntuali informazioni sull'esito e sullo stato di tutti i principali edifici del nostro territorio".

Bologna, no a riconoscimento della madre genetica: coppia in tribunale



BOLOGNA - Una coppia di donne ha fatto ricorso contro il Comune di Riccione che respinto la richiesta di riconoscimento della madre genetica per due gemelli nati nel 2013 a Rimini, grazie a fecondazione eterologa eseguita in un centro di Barcellona. Una delle due ha donato gli ovuli che, dopo essere fecondati in vitro, sono stati impiantati nell'utero dell'altra. 

Ma all'anagrafe sono stati registrati solo con il cognome di una, quella che li ha partoriti, mentre l'altra, che ha fornito il patrimonio genetico, al momento non figura. Così c'è stata la richiesta al Comune di riconoscimento di filiazione fuori matrimonio.

Pochi giorni fa è arrivato il no: "Abbiamo solo applicato la legge e la legge non prevede due madri", spiega il sindaco Renata Tosi. Di diverso avviso le due donne, assistite dall'avvocato Katia Buldrini, che ha depositato ricorso al Tribunale di Rimini, facendo notare che il mancato riconoscimento dell'altra madre andrebbe a discapito dell'interesse dei minori.

Riccione, in manette nonno orco

RICCIONE - Un uomo di 68 anni è stato arrestato questa mattina dai carabinieri di Riccione per violenza sessuale sulle nipotine in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Rimini, su richiesta del pubblico ministero. Le condotte del 68enne sarebbero state ripetute negli anni ai danni di diverse bambine, nipotine del "nonno orco", che per molto tempo ha tenuto soggiogate le donne della famiglia.

Reggio Emilia, incendio in palazzina: due morti e feriti

REGGIO EMILIA - Sono due le persone morte e alcune sarebbero ferite a causa di un incendio divampato nella notte in uno stabile in via Turri a Reggio Emilia. Ad intervenire sul posto vigili del fuoco, polizia, carabinieri e decine di medici e sanitari. Tra i feriti due bambini gravi.

Non si conoscono ancora le cause del rogo: in pochi attimi il fumo ha invaso l'intera scala del palazzo, propagandosi all'interno di diversi appartamenti mentre le persone stavano già dormendo.

Rimini, stacca l'orecchio della fidanzata a morsi

RIMINI - Dramma della follia ieri notte a Cattolica, nel Riminese, proprio nella giornata mondiale della violenza contro le donne, dove una ragazza di 35 anni originaria del Perugino è stata aggredita dal fidanzato, un 31enne suo corregionale, che le ha reciso parte dell'orecchio destro con un morso sferratole al culmine di una furibonda lite. I due erano da poco giunti sulla riviera romagnola per trascorrere la serata all'interno di un locale.

Non sono valsi a nulla i tentativi dell'uomo di darsi alla fuga e in mattinata, a conclusione di una mirata attività di ricerca condotta dai carabinieri di Riccione e Cattolica, è stato individuato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto con l'accusa di lesioni personali gravissime. La vittima è stata soccorsa e condotta presso l'ospedale di Cattolica per le cure del caso. 

Terremoto Emilia Romagna, sismologi: "Legato a movimenti placca adriatica"

ROMA - In merito al terremoto magnitudo 4.0 verificatosi ieri a Santarcangelo di Romagna Alessandro Amato, sismologo dell’Ingv, Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, ha dichiarato al Resto del Carlino: "Il tipo di terremoto come quello registrato nella zona di Santarcangelo è legato alla placca adriatica che si inflette sotto l’Appennino e (forse) è la causa della deformazione e dei terremoti che avvengono nella crosta superiore, come quelli del 1997 e del 2016 nel centro Italia» (il primo sconvolse l’area tra Colfiorito e Foligno con 11  morti, 100 feriti e 80 mila edifici gravemente danneggiati; il secondo è quello che ha devastato il Centro Italia il 24 agosto di due anni fa, le cui ferite non sono ancora state rimarginate, ndr).

"Sono più frequenti e forti i cosiddetti terremoti crostali, più superficiali. Anche se, va detto, nel catalogo storico c’è qualche evidenza di eventi a forte impatto di tipo ‘profondo’. In genere questi eventi non danno luogo a lunghe sequenze di aftershocks, appunto scosse di assestamento. Ma la controprova l’avremo solamente nelle prossime ore".

Violenze sessuali su minorenni: arrestato 35enne

FORLI' - Ancora violenze sessuali su minori in Emilia Romagna. La Polizia di Stato di Forlì ha arrestato un 35enne per violenza sessuale su 2 ragazzi minorenni. Secondo le indagini condotte dai poliziotti della Squadra Mobile e del Servizio Centrale Operativo, è emerso che l'uomo, tramite l'utilizzo dei social network e Whatsapp, intratteneva con gli adolescenti conversazioni quotidiane, che divenivano via via più intense ed assumevano contenuti a sfondo sessuale, in occasione delle quali scambiava con i ragazzi anche fotografie e video, acquisendo informazioni sulla vita, le vicende personali e le fragilità dei ragazzi, offrendosi di aiutarli a risolvere le loro problematiche anche mediante riti e poteri magici di cui sosteneva di essere dotato.

Trema l'Emilia Romagna: scossa magnitudo 4.2 a Santarcangelo

RIMINI -Trema ancora l'Emilia Romagna. Una forte scossa di terremoto di magnitudo compresa tra 4.2 secondo una stima preliminare si è verificata alle ore 13.48 nella zona di Rimini (con epicentro a Santarcangelo di Romagna). I sismografi Ingv hanno registrato l'origine dell'evento a una profondità di 43,4 chilometri. Si stanno svolgendo verifiche di eventuali danni. La scossa è stata chiaramente avvertita in tutta la Romagna e anche nelle Marche. A renderlo noto l'Ingv.