Visualizzazione post con etichetta EMILIA ROMAGNA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta EMILIA ROMAGNA. Mostra tutti i post

Bologna, sente dei rumori e spara dalla finestra: 1 morto

(ANSA)
BOLOGNA - Dramma in Emilia Romagna, dove il custode di una villa, con regolare porto d'armi, ha colpito e ucciso davanti all'abitazione a Bazzano, nel Bolognese. E' stata la moglie a dare l'allarme. La vittima non è stata ancora identificata.

Secondo quanto si apprende, alcune persone erano riuscite a forzare l'accesso di un capanno e a portare via alcuni attrezzi trovati poco distante dalla villa dai Carabinieri.

La procura di Bologna "cercherà di verificare le modalità di esplosione del colpo, ragionando sugli spazi di applicabilità della legittima difesa o dell'eccesso colposo, alla luce del punto dove sarebbe stata attinta la persona deceduta".

Uccide a pugni la nonna, in manette 22enne

FERRARA - Dramma familiare ieri sera a Ferrara. Un giovane 22enne ha ucciso sua nonna, 71 anni, massacrandola a pugni mentre era alla guida dell'auto, dal sedile passeggero. L'omicidio sarebbe avvenuto, secondo le prime ipotesi, per questioni di soldi. Bloccato da automobilisti e da un carabiniere fuori servizio, il giovane è stato interrogato a lungo durante la notte e si è avvalso della facoltà di non rispondere. Poche ore dopo è scattato l'arresto per omicidio volontario.

Esplode tir in fiamme: feriti due vigili del fuoco

BOLOGNA - Dramma sfiorato nel Bolognese dove due vigili del fuoco sono rimasti feriti durante un intervento per l'incendio di un camion, nella notte nell'area di servizio Cantagallo Ovest sull'A1. Si è verificata un'esplosione e i due sono caduti da una scala, riportando fratture, uno al bacino e l'altro a un braccio. Sono stati portati all'ospedale Maggiore Anche altri pompieri della stessa squadra sono finiti a terra per lo spostamento d'aria.

Intorno alle 2.10 è arrivata la chiamata di soccorso alla sala operativa del 115, per un incendio di un tir parcheggiato nell'area di servizio, direzione Sud. Lo spegnimento è stato portato a termine dai rinforzi arrivati dalla sede centrale di Bologna dei vigili del fuoco e del distaccamento volontario di Monzuno. L'autostrada è stata parzialmente interrotta durante le operazioni di soccorso. Le operazioni si sono concluse alle 6.30.

Schianto su A13, 3 morti e 4 feriti

BOLOGNA - Si allunga la scia di sangue nel ponte di Ognissanti. Un grave incidente stradale si è verificato sull'autostrada A13 Bologna-Padova nel tratto tra Bologna Interporto e Altedo in direzione Padova: 3 persone sono morte e altre 4 sono rimaste ferite. Coinvolti nell'incidente, al chilometro 15, tre mezzi: un'autovettura, un camper e un pullman. Ad intervenire i soccorsi, le pattuglie della Polizia stradale e il personale della Direzione 3° Tronco di Bologna di Autostrade per l'Italia.

Anni di soprusi e angherie su moglie, in manette

REGGIO EMILIA - E' stato il figlio dodicenne con una chiamata ai carabinieri a porre fine ad anni di vessazioni fisiche e morali da parte del padre nei confronti della madre, insultata e minacciata, colpita con pugni, schiaffi e calci anche di notte per impedirle di prendere sonno, costretta a subire atti sessuali. L'uomo, 40 anni, è finito in arresto con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e violenza sessuale.

Avviate le indagini, i militari di Novellara hanno fatto luce su una realtà che stava andando avanti da anni. Dal 2013 - secondo quanto emerso - l'uomo ha sottoposto la moglie a continue vessazioni fisiche e morali. L'ultimo episodio di fine agosto ha visto il marito aggredire la moglie arrivando a costringerla a subire atti sessuali completi davanti ai figli minori.

Schianto dopo la discoteca, morti tre giovani

FERRARA - Dramma nel Ferrarese per tre ragazzi tra i 21 e i 29 anni, morti dopo che l'auto con cui tornavano da una discoteca si è schiantata contro un albero. L'incidente attorno alle 2.30 a Vigarano Mainarda. Un quarto ragazzo, che era alla guida del mezzo, è rimasto ferito ed è stato ricoverato in gravi condizioni.

I giovani stavano tornando da un locale quando, secondo i primi rilievi, il ragazzo che era alla guida, all'altezza di un rettilineo, ha perso il controllo dell'auto che è finita fuori strada per poi schiantarsi contro uno dei platani al bordo della carreggiata.

Le vittime due ragazzi e una ragazza: si tratta di Giulio Nali, 28 anni, di Occhiobello (Rovigo), Manuel Signorini, 23 anni, di Salara (Rovigo), e Miriam Berselli, 21 anni di Ferrara. I tre lavoravano tutti insieme in un supermercato di Ferrara.

Il pubblico ministero di turno, dopo i rilievi delle forze di polizia per ricostruire la dinamica dell'incidente, ha disposto il trasporto delle salme all'istituto di Medicina legale e ordinato l'autopsia.

Miss e Mister Model by Nichollstylemake al Lido "Paparazzi 242" di Milano Marittima

RAVENNA - Vito Ligorio e Angela Di Sclafani sono i vincitori assoluti di Miss e Mister Model by nichollstylemake 2019.

I due concorrenti hanno prevalso sui concorrenti in gara il (7 Settembre) al BBK di Punta Marina di Ravenna. Grazie a questo successo, i premiati hanno diritto al viaggio Costa Crociera e al servizio fotografico gratuito, realizzato da Alex Comaschi. 
La manifestazione si è svolta con successo di pubblico grazie alla presenza di Domenica Pace (Nicholl Peace) da Ciao Darwin 8 ed ex modella che ha condotto la serata affiancata da Jack Bonora, noto presentatore Emiliano. 
I festeggiamenti hanno avuto un prosieguo al lido Paparazzi 242 di Milano Marittima l’8 Settembre. Ad accoglierli con immenso piacere c’è stato Patrick Baldassarri, noto imprenditore visto l’anno scorso su Templation Island Vip. Ma altri premiati ci sono stati all’interno del Lido Paparazzi. 
Ad aggiudicarsi il Titolo di Miss e Mister Paparazzi abbiam visto: Lu Rocha, donna brasiliana e Stefano Colombo giovane bergamasco.  
Nonostante la gran bella sfida, il più votato e incoronato dalla giuria, che ha visto tutti unanime è risultato il pugliese Vito Ligorio, che ha diritto d’ora in avanti nel partecipare a tutti gli eventi targati Apulia Stars Agency.

Scomparsi Piacenza: catturato Sebastiani. Trovato il corpo di Elisa

PIACENZA - E' stato catturato a Piacenza Massimo Sebastiani, l'operaio 45enne scomparso dal 25 agosto scorso, e accusato di aver ucciso l'amica Elisa Pomarelli. L'uomo si trova ora in caserma a Piacenza. 

Trovato anche il corpo della compagna uccisa. E' stato Sebastiani a condurre i militari sul luogo dove era stato occultato il cadavere della ragazza.

Schianto sull'A14: 2 morti

BOLOGNA - Drammatico incidente nella notte sulla autostrada A14 Bologna-Taranto, nel tratto tra Valle del Rubicone e Cesena, in direzione Bologna. Nello schianto, avvenuto tra due auto poco prima delle 1.15, hanno perso la vita due persone mentre altre tre sono rimaste ferite: una in maniera lieve mentre due sono state condotte all'Ospedale di Cesena in codice 3, ossia di massima gravità.

Ad intervenire sul posto i sanitari del 118 con tre ambulanze e due automedicalizzate, i Vigili del Fuoco, le pattuglie della Polizia Stradale, oltre al personale della Direzione di Tronco di Bologna di Autostrade per l'Italia. Attualmente sul luogo dell'incidente il traffico è regolare.

Ravenna, uccide compagno con una coltellata

(ANSA)
RAVENNA - Dramma a Ravenna per un uomo di 61 anni morto nella notte in ospedale in seguito a una coltellata inferta dalla compagna di 51 anni con cui da quattro mesi gestiva un chiosco di piadine a Lido Adriano, sul litorale ravennate. Il litigio è nato verso l'una al chiosco, al culmine della quale gli ha dato una coltellata all'addome. Lui è morto poco dopo in ospedale. La donna è stata arrestata. 

Tra le ipotesi al vaglio dei carabinieri ci sarebbero motivi di natura passionale: la donna avrebbe contestato all'uomo di intrattenere altre relazioni. Al culmine della lite, è stato sferrato un solo fendente che ha centrato l'uomo all'addome provocandogli la ferita mortale. I due sono poi usciti in strada per chiedere aiuto. Sul posto sono subito arrivati 118 e carabinieri del Radiomobile e della locale Stazione.

Nuovo incidente a Borgo Panigale: schianto tra camion, muore autista

BOLOGNA - Nuovo dramma sull'A14, dove si sono scontrati due camion, due dei quali andati a fuoco. L'incidente è avvenuto a Borgo Panigale, a Bologna, a pochi metri dall'incendio che fece crollare un ponte il 6 agosto dell'anno scorso. Sul posto si è alzata una colonna di fumo visibile anche da lontano. Nello scontro è rimasto vittima l'autista di uno dei camion.

Secondo la prima ricostruzione due camion si sono tamponati provocando l'incendio. Un terzo, una bisarca, è rimasta coinvolta nell'incidente a causa della manovra per evitare i primi due mezzi.

L'autista del camion tamponato è stato portato in codice di media gravità all'Ospedale Maggiore per una frattura della spalla e contusioni agli arti superiori.

Mafia nigeriana, clan in azione tra Piemonte ed Emilia: arresti


TORINO - Sono in corso dalle prime ore dell'alba due operazioni di polizia a Torino e Bologna nei confronti di un’associazione criminale nigeriana di tipo mafioso, da anni insediata in Piemonte ed Emilia Romagna. I provvedimenti restrittivi, emessi dalle Procure di Torino e Bologna colpiscono un elevato numero di appartenenti al culto "Maphite", molto diffuso e potente, fino ad oggi rimasto all'ombra rispetto alle altre cosche. 

Tra i destinatari non solo i semplici "soldati" ma anche soggetti che ricoprivano un ruolo di primo piano all’interno dell’organizzazione criminale. In particolare, coloro che decidevano le nuove iniziazioni, gestivano la prostituzione, mantenevano i rapporti di forza con le altre organizzazioni criminali e organizzavano lo spaccio di droga nelle piazze cittadine. L'operazione di polizia ha impiegato più di trecento poliziotti, che in queste ore stanno eseguendo numerose perquisizioni.

Stragi del sabato sera: 11 giovani morti in poche ore

ROMA - Fiumi di sangue la notte scorsa, dove 11 giovani, reduci dal sabato sera, hanno perso la vita in quattro diversi incidenti, a Cesena, Genova e Jesolo.

A Cesena quattro giovani sono morti sul colpo poco dopo le 5 sulla via di Dismano, nella frazione cesenate di Sant'Andrea, a bordo di una Seat Leon. Secondo una prima ricostruzione della Polstrada di Forlì e dei carabinieri, l'auto su cui viaggiavano avrebbe toccato un muretto laterale, il conducente avrebbe perso il controllo e la vettura si è schiantata in un fosso rovesciandosi. Intervenuti i vigili del fuoco che solo verso le 7 hanno estratto l'ultimo corpo.

E' invece di un morto e due feriti gravi il bilancio di un incidente avvenuto la scorsa notte sulla A7 Genova-Serravalle Scrivia, nei pressi di Genova Bolzaneto nella direzione del capoluogo. Le persone coinvolte, secondo la polizia stradale, sono tutti ventenni. 

Altrettanto impressionante anche l'incidente di Jesolo, dove quattro giovani, tre ragazzi e una ragazza tra i 22 e i 23 anni, sono morti stanotte dopo che la loro auto è finita in un canale a Ca' Nani. A bordo c'era una quinta ragazza che si sarebbe salvata. L'incidente è avvenuto lungo la strada regionale 43.

Travolti fuori da discoteca: muoiono due giovani


PIACENZA - Dramma alle porte di Piacenza, dove due giovani albanesi sono morti la notte scorsa dopo essere stati travolti da un'auto fuori da una discoteca. Le vittime sono due amici di 20 e 22 anni, che stavano camminando a piedi lungo la strada e sono deceduti sul colpo. L'auto che li ha investiti, un'utilitaria guidata da una ragazza di 30 anni, è poi finita fuori strada, distrutta a causa dell'impatto, a oltre cento metri di distanza. 

La giovane è stata arrestata per omicidio stradale plurimo perché dagli accertamenti al pronto soccorso, dove si trova ancora in stato di choc, è risultato che nel sangue aveva un tasso alcolico di 2,44 grammi per litro, cinque volte oltre il limite. Continuano gli accertamenti: alcuni testimoni hanno riferito che a bordo c'era un'altra persona, scappata.

'Ndrangheta: maxi-blitz in Emilia, arresti


BOLOGNA - La Polizia di Stato sta eseguendo in queste ore una vasta operazione nei confronti del sodalizio 'ndranghetistico operante in Emilia, storicamente legato alla famiglia mafiosa dei Grande Aracri di Cutro.

Nell'ambito dell'operazione, denominata Grimilde, sono impegnati circa 300 tra donne e uomini della Polizia di Stato appartenenti a tutti gli Uffici investigativi dellEmilia Romagna, al Reparto Mobile di Bologna, al Reparto volo Emilia Romagna, al Reparto Prevenzione Crimine Emilia Romagna, alle Unità Cinofile della Polizia di Stato.

In corso di esecuzione, in varie città d'Italia, anche 100 perquisizioni nei confronti di coloro che pur non essendo direttamente destinatari del provvedimento restrittivo emesso dallAutorità Giudiziaria di Bologna sono risultati, nel corso dell'indagine, collegati al gruppo 'ndranghetistico operante in Emilia Romagna.

Tra i destinatari dei provvedimenti restrittivi eseguiti dalla polizia il presidente del consiglio comunale di Piacenza. Secondo gli investigatori, l'uomo appartiene al gruppo capeggiato da Salvatore Grande Aracri, Francesco Grande Aracri e Paolo Grande Aracri, considerati ai vertici del clan mafioso attivo, in base al quadro accusatorio, nelle province interessate.

Tir in fiamme, bruciate 13 tonnellate fieno

BOLOGNA - Incendio di probabile origine dolosa nel Bolognese in un rimorchio di un autoarticolato che trasportava un grosso carico di fieno: bruciate circa 13 tonnellate di foraggio. Le fiamme si sono sprigionate dal carico intorno alle 17.40 a Medicina (Bologna): il conducente del mezzo se n'è subito accorto e ha immediatamente separato il rimorchio dalla motrice evitando probabilmente conseguenze peggiori.

Pronto l'intervento dei Vigili del fuoco tra via Olmo e via a San Salvatore, tratto di strada chiuso per la durata dell'intervento, e sono state impegnate per diverse ore, fino alle 21 circa, per domare il rogo, usando anche manichette e lance. In corso le indagini per chiarire chi ha provocato l'incendio.

Dramma a Mirabeach: bimbo di 4 anni muore forse per malore

RAVENNA - Dramma a Mirabilandia dove nel primo pomeriggio un bambino di 4 anni è annegato all'interno di Mirabeach, l'area acquatica del parco giochi del Ravennate. Il bambino, forse a causa di un malore, è morto nonostante la disperata corsa in ospedale e il lungo tentativo di rianimazione. Le sue condizioni sarebbero apparse subito gravissime al personale del 118 intervenuto con ambulanza ed elisoccorso. In corso le indagini dei carabinieri.

Suv contro un camion: bimbo muore sul colpo


BOLOGNA - Morto in un incidente stradale un bimbo di sette anni, coinvolto in uno scontro fra l'auto guidata dal padre ed un camion. Il fatto è avvenuto a Pontecchio di Sasso Marconi, nel Bolognese, dove il padre della piccola vittima pare non sia riuscito ad evitare il mezzo che, segnalato, stava tagliando l'erba su un lato della strada.

Nell'impatto l'autovettura è finita contro il guardrail. Per il bimbo non c'è stato nulla da fare, mentre il padre è ora in condizioni di media gravità, ricoverato presso l'ospedale Maggiore di Bologna.

Ballottaggi: centrosinistra perde Ferrara, Potenza alla Lega


Per la prima volta dal Dopoguerra la città di Ferrara vira a destra ed elegge sindaco Alan Fabbri, lasciando il centrosinistra dietro di oltre dieci punti percentuali. I ballottaggi per le elezioni in 186 comuni italiani si chiudono con la "storica vittoria" - come l'ha definita lo stesso neosindaco - del centrodestra nel capoluogo toscano, con il ritorno a sinistra di Livorno - dopo la parentesi pentastellata di Filippo Nogarin - e con il successo del Movimento 5 Stelle nell'unico ballottaggio in cui era in corsa, quello di Campobasso.

Potenza va alla Lega con il candidato Mario Guarente che, nel suo discorso di ringraziamento, rilancia uno slogan comparso nei giorni scorsi nel capoluogo lucano. "Prima gli ultimi - ha detto - è anche un nostro slogan".

Il Pd torna a vincere a Livorno con Luca Salvetti, che riconquista così la città che aveva perso cinque anni fa. Il centrosinistra tiene anche a Prato, Reggio Emilia, Cesena e Cremona.

A Biella è Claudio Corradino, candidato di Lega, Fi e Fdi, a vincere la sfida interna del centrodestra, conquistando il successo su Donato Gentile, in corsa per alcune liste civiche. In Umbria il centrodestra batte il centrosinistra per 4-1, lasciando agli avversari solo Gubbio.

Ad Avellino, dove la sfida era tutta interna al centrosinistra, ha vinto di una manciata di voti Gianluca Festa, sostenuto da alcune liste civiche di centrosinistra, su Luca Cipriano sostenuto da Pd e liste civiche.

Scontro tra auto e tir sull'A1: muoiono tre amiche

BOLOGNA - Tragedia ieri pomeriggio lungo l'autostrada A1 all'altezza di Crespellano, nel Bolognese, al chilometro 183: ad avere la peggio tre donne di 20, 22 e 50 anni residenti a Sassuolo, morte a seguito dell’incidente avvenuto in direzione sud, al confine tra i territori di Modena e Bologna. 

Lo schianto tra un’auto e un mezzo pesante. Le ragazze sono Zainaba El Aissaoui, 41 anni, Veronica Fili, 22 anni, e Otilia Camelia Ceornodolea che avrebbe compiuto 24 anni tra un mese. Si stavano recando a Londra per una vacanza. 

Nessuna conseguenza, invece, per un uomo di 40 anni coinvolto nell'incidente, presumibilmente il conducente del tir. Nel dettaglio, spiega una nota di Autostrade per l'Italia, l'autovettura è stata tamponata dal mezzo pesante in corsia di marcia. 

Sul posto sono intervenuti i tecnici di Autostrade, la Polizia Stradale, i sanitari del 118 e i Vigili del Fuoco con 11 unità più diversi mezzi, tra cui una autogrù per estrarre le quattro persone rimaste incastrate nei mezzi coinvolti.