Di Battista: "Sulla Tap ho chiesto scusa: è la più grande sciocchezza"

ROMA - "Sulla Tap ho chiesto scusa, quando si promette una cosa e non si realizza, poi si chiede scusa" ha dichiarato Alessandro Di Battista ospite di 'Che Tempo che fa' su Raiuno.

"Referendum sulla Tav? Questo lo chiedono i cittadini, ma credo - prosegue Di Battista - che il Tav sia la più grande sciocchezza che possa fare questo paese. Credo che qualcuno si sia già steccato qualche tangente, questo è il più grande problema. Le mazzette si sono trasformate in consulenze. Le violenze in Francia si condannano, e in Italia si deve ringraziare il M5S se non sono successe le stesse cose. Poi ci sono molti dei gilet gialli che si battono per giuste cause e io sono con loro. Questi mesi di governo sono stati molto complicati e molto difficili, il reddito di cittadinanza mi ha molto esaltato. Tra le cose complicate ci sono state forse un po' di gaffe nelle comunicazioni, Toninelli è stato massacrato dal sistema mediatico e secondo me dietro c'è la mano dei Benetton, dopo quello che è successo a Genova. Toninelli è il miglior ministro insieme a Di Maio, di questo governo. L'Africa avrà il proprio futuro quando la Francia se ne andrà a casa sua. Non si può perdere tempo, bisogna aiutare gli africani ad avere la propria autonomia a casa loro", conclude Di Battista.

0 commenti:

Posta un commento