Simone Cozzi pubblica il terzo romanzo 'Lo spazio torbido'


Lo scrittore milanese Simone Cozzi firma la sua terza opera letterale dal titolo 'Lo spazio torbido', un romanzo poliziesco ambientato nell’Italia fascista dei primi anni trenta. Al  Delegato di polizia Vittorio Ripamonti, già protagonista del precedente romanzo di Simone Cozzi La  pace inquieta, viene chiesto di indagare sul misterioso omicidio di un’ancora più impenetrabile  vittima, il sedicente Giorgio Schmitz. L’appartenenza dell’opera al genere giallo, affiancato da un  occhio attento per l’elemento storico, rende la narrazione intrigante e avvincente, ma ciò che più  colpisce è il focus sulla caratterizzazione e in particolare sulla vita interiore del protagonista, uomo  solitario e disincantato, in eterna lotta con la parte oscura della sua anima che vuole emergere violentemente, quello “spazio torbido” del titolo presente in ogni essere umano.

Simone Cozzi è nato a Milano nel 1967. Dal 2011 al 2017 ha curato il blog Le cronache  di Sigma. Nel 2014 ha preso parte al Cochonnerie-Labile Collettivo, con il quale ha pubblicato Fatti  mangiare dall’amore. Con Panda Edizioni ha pubblicato nel 2015 il suo primo romanzo La pace  inquieta e nel 2016 Doppio Strato. Lo spazio torbido (2018) è il suo terzo romanzo.

Contatti
https://www.facebook.com/Lospaziotorbido/?ref=py_c
https://www.pandaedizioni.it/

0 commenti:

Posta un commento