Minorenni 'venduti' sul web, tre arresti

AOSTA - Adescavano minorenni sul web per poi indurli a prostituirsi. La gang criminale è stata scoperta ad Aosta, dove la polizia di Stato ha arrestato tre dei clienti. Le accuse sono di induzione e sfruttamento della prostituzione minorile.

L'indagine, iniziata nel 2017 e condotta anche attraverso strumenti informatici e telematici, ha ricostruito l'esistenza di una rete di prostituzione minorile, approfittando della quale i tre arrestati hanno ripetutamente compiuto atti sessuali con giovani non ancora diciottenni, secondo l'accusa nella piena consapevolezza della loro eta'.

Gli incontri venivano concordati tramite annunci online su siti web e i minori ricevevano per le loro prestazioni sessuali dai 50 ai 200 euro.

0 commenti:

Posta un commento